Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 116

Discussione: Microcogeneratore a biomassa

  1. #41
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Sembra più una sabbiatrice...
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  2. #42
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    no è un nuovo brevetto sicuramente saluti e buona pasqua a tutti e due, per hammuraby sei sicuro dela potenza che hai detto, guarda bene, saluti

  3. #43
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Come, "sicuro"?
    E' un copia incolla qualsiasi, e pure vecchio...
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  4. #44
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao fatti sentire anche con altre forme di comunicazione, e comunque se è un copia e incolla non fa energia sta roba, ciao

  5. #45
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Certo che no, è un impianto didattico per cominciare a vedere cos'è la gasificazione. Se noti, ne manca molta di roba... di quella ASSOLUTAMENTE necessaria se vuoi fare energia seriamente (magari per qualcosa di più che le due ore in cui si fa la dimostrazione)

    magari parliamo di questo, che è un altro pianeta:
    http://www.galatroterme.it/oggetti/pyromex.pdf
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  6. #46
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Sicuramente un altro pianeta, come sono un altro pianeta "qualche" centinaia di migliaia di euro
    se non milion...di euro per il pyromex che brucia non solo biomassa, ma rifiuti!

    e, nota bene il nome del thread: microcogeneratore a biomassa!
    in confronto a questo da 11mila



    http://gekgasifier.com/

    Preparazione del combstibile, trattamento del tar-catrame, e tutti i dati necessari
    http://wiki.gekgasifier.com/w/page/6123718/FrontPage
    Ultima modifica di HAMMURABY; 07-04-2012 a 17:18

  7. #47
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Già, meglio buttare 11mila euro al vento che fare qualcosa che funzioni, giusto?

    Quanto al messaggio precedente che come al solito hai modificato dopo le risposte, è del tutto evidente che non sai nè cosa sia un gasificatore, nè come funzioni, nè quali sono i problemi che può creare.

    Magari bastava leggere un po' meglio invece di straparlare, ed avresti scoperto che la taglia del pyromex è decisamente piccola ed ancora riducibile, e magari avresti scoperto anche che fra biomassa e rifiuti non c'è molta differenza visto che entrambi contengono proprio quel che ci serve e cioè il carbonio.
    E forse avresti visto pure che nei post si parla principalmente di macchine fra i 100 ed i 200 kW e di funzionamento continuo, invece che di macchine da 10 kW presunti, senza essiccazione, senza vagliatura, senza depolverazione, senza raffreddamento, senza un bel niente e soprattutto senza garanzie sui danni che fanno ai motori.
    E che per di più richiedono di essere spente e ricaricate ogni due ore e di passarci altre sei ore al giorno a pulirle da catrami e croste con martello e scalpello.
    Ultima modifica di livingreen; 07-04-2012 a 10:54 Motivo: A messaggio modificato...
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  8. #48
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rottweiler12 Visualizza il messaggio
    Alterego 1975: definisci biomassa: cippato o da allevamento?

    Cippato, in realtà anche pellet e paglia.

  9. #49
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Da allevamento? Ma valgono anche i polli o solo le deiezioni?

  10. #50
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sulzer1:
    Direi che è meglio fare il tutto con i liquami da allevamenti di animali di grossa taglia (suini o bovini), con l'aggiunta del materiale vegetale correttivo appropriato, per tentare di stabilizzare al massimo il contenuto energetico/mc.
    Per quanto riguarda la "pollina", non ho nessuna esperienza, ma chi ci ha provato credo sia rimasto male per l'alto contenuto in acidi e la tendenza ad asciugare in ambiente di stoccaggio (si trasforma in breve in polvere, difficilmente sfruttabile).
    Qualcuno ha notizia di tecnologie più fresche e sfruttabili? Spero di sì perchè gli allevamenti avicoli sono sterminati, e la loro produzione anche...

  11. #51
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Alterego75:
    il gas da cippato dà qualche noia per la regolarità di alimentazione del gassificatore e per il contenuto energetico del materiale (la potatura della stessa pianta ha contenuti diversi da un anno all'altro e dipende dalla stagione: se è secca è più alto, ma hai meno materiale). Per quanto riguarda la paglia, non so che contenuto energetico possa avere. E' materiale che può bruciare, ma estrarre gas combustibile... Magari si può, ma ad andarci leggeri mi sembra una complicazione di soluzione non facile.
    Se me lo permetti ti consiglio di avvicinare il più possibile le dimensioni di cippato e pellet, per toglierti qualche controllo e qualche pensiero: se lasciati soli soletti per qualche ora possono dare dispiaceri.

  12. #52
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Rottweiler la mia era una battuta dovuta al fatto che c'è una sezione specifica dedicata al biogas per cui qui in genere parliamo di impianti alimentati a bioliquidi o biomassa solida ....

  13. #53
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie per le risposte, diciamo che parto dalla considerazione che ho a disposizione molta paglia ed una linea di produzione di pellet, quindi pensavo di utilizzare parte del pellet di paglia per produrre energia elettrica e termica da utilizzare in un'area artigianale limitrofa all'eventuale linea di microgenerazione. Il problema che riscontro oggi è il costo almeno proibito in funzione anche delle ipotesi di riduzione degli incentivi da Conto Energia prospettato da Passera anche per le biomasse. Volevo info su prezzi.
    Grazie

  14. #54
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Alter io non sono riuscito a capire che ci sarà una riduzione degli incentivi per la produzione da biomassa in generale. Sopratutto leggendo le varie bozze di decreto . , Molta paglia a quante tonnellate corrispondono e a quale tenore di umidità?

  15. #55
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    la paglia di grano è una brutta bestia, peggio della lolla di riso

    meglio tritata "tal quale" che pelletizzata, che al momento non c'è una caldaia che riesca a bruciare soddisfacentemente il pellet

    gassificarla lasciamo perdere, per questo basta chiedere a Gallina (SI) se il loro impianto stia funzionando o meno




  16. #56
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Per la quantità di paglia diciamo che va da 2.000 t a salire visto che dalle mie parte si brucia sul terreno invece di raccoglierla e una parte si imballa per l'alimentazione degli allevamenti bovini e suini.

    Il fatto di pellettizzarla era per sfruttare una linea di pellet esistente, ma eventualmente potrei solo fare sminuzzare e bruciarla direttamente. Sulla microgenerazione era nata l'idea per ottimizzare l'investimento tramite produzione di energia e acqua calda, visto che stiamo provando di realizzare una piccola area artigianale e fare un sistema di teleriscaldamento per tutte le aziende, realizzando il tutto con una filiera cortissima di biomasse entro i 20 km.Il progetto prevede di realizzare un impianto massimo di 200 kwp elettrici.


    Grazie sempre per i contributi.

  17. #57
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    mi era sfuggito MICRO, io intendevo taglie più grandine

    per quelle piccole potenze, e sempre che il gioco valga la candela, puoi vedere il sistema ORC Clean Cycle 125 della General Electric commercializzato in IT da INGECO che qualche impiantino funzionante si trova, o la turbina VOLVO modificata per la combustione esterna TURBEC di Cento.

  18. #58
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Concordo con Biomassoso che allo stato attuale per la paglia di grano l'impianto più affidabile sia quello a combustione e produzione di energia elettrica tramite EFGT (Turbec o Ingersoll Randani) o ORC (Infinity, Ingeco, Turboden)

    Studia bene il forno di combustione, la paglia crea molta cenere

    E' necessario che ci sia però cogenerazione, perché le rese elettriche sono basse

  19. #59
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Per chi volesse info su piccoli impianti di cogenerazione partendo da paglia mi faccia sapere.

    Buongiorno,
    Per chi volesse informazioni su piccoli impianti di cogenerazione partendo da paglia mi faccia sapere mandandomi i suoi riferimenti in privato. Esistono sistemi collaudati ed affidabili in grado di bruciarla per produzione di energia e calore anche di piccola taglia.
    Saluti

  20. #60
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    @giofly
    essendo questo un forum tecnico sarebbe gentile da parte tua spiegare cosa "tecnicamente" è possibile utilizzare attualmente per bruciare la paglia, che un conto è il ballone o anche più d'uno da caricare manualmente o con nastro in una pentola, altro il sistema tipo REKA o LINKA ed altri similari che tritano la stessa prima dell'immissione e che brucia quasi in sospensione, ed altro ancora è bruciare il pellet di paglia, cosa che anche se non sembra è quasi impossibile senza sbattimenti vari di pulizia o studiare una pentola apposita con braciere o griglia raffreddata il più possibile con acqua o aria....attenzione che sto parlando di pellet di pura paglia utilizzabile anche per l'alimentazione animale, e non di specifico prodotto già pellettizzato SOLO per combustibile con l'aggiunta di anticlinkeranti quali caolino o altro della famiglia di CA

    dopo questo si può anche vedere eventualmente in privato per le cose commerciali

  21. RAD
Pagina 3 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Impianto a biomassa
    Da aky83 nel forum BIOGAS e Gas Residuati
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 20-04-2011, 17:28
  2. biomassa
    Da pier73 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 10-03-2011, 15:04
  3. biomassa 200 kw
    Da franzis nel forum BIOMASSE
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 06-07-2010, 17:01
  4. 55% e biomassa
    Da cesaou nel forum LEGGI e FINANZIAMENTI FER
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 24-07-2008, 10:49
  5. LA BIOMASSA
    Da kasablanka nel forum BIOMASSE
    Risposte: 89
    Ultimo messaggio: 30-09-2007, 13:01

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •