i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 9 su 9

Discussione: Prezzi dell'energia elettrica praticati ai consumatori industriali

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Prezzi dell'energia elettrica praticati ai consumatori industriali



    Salve a tutti,

    sto ricercando(non senza problemi) dati sul costo unitario (€/kWh) dell'energia elettrica per uso in cogenerazione, relativo alle fasce F1,F2 ed F3 per un' utenza industriale con energia annua richiesta di 46000 MWh.
    Ho trovato diversi e discordanti valori, qualcuno può darmi una "luce" sui valori attuali di tali costi e sul costo per l'impegno di potenza (MEDIA tensione) di un impianto ad uso industriale, che userà due motori Wartila da 2700 Kw cadauno(a proposito il prezzo orientativo di tali motori 6L34DF, qualcuno lo conosce?).

    Grazie a Chi risponde

    Cordiali Saluti


    Salve a tutti,

    vorrei essere più chiaro sulla mia richiesta.
    Mi interessa saper il costo dell'energia elettrica in esercizio, in zona climatica E, in zonza Centro Sud, per la fascia F1, per la fascia F2 e la fascia F3, in quanto sto realizzando uno studio di Fattibilità, di un impianto trigenerativo alimentato a gas metano mediante due MCI della Warstila ( qualcuno sa il prezzo orientativo di tale motore, non trovo il listino prezzi), con assorbitore a singolo effetto da 1780 kW ( stavo pensando anche ad uno, a doppio effetto da 2200 kW), che andranno ad alimentare un polo logistico, con diverse aree (uffici, mense, area carico/scarico e celle frigo di potenza frigorifera da 3500 kWf).
    Da calcoli risulta un fabbisogno elettrico di 7130 kW, di cui 3500 + 816 condizionamento estivo per energia frigorifera, e di 1552kWt per fabbisogno termico (riscaldamento +ACS).
    Avevo pensato, visto che i dati sono maggiorati di un buon 15%, per eventuali sviluppi futuri, di modulare sul carico elettrico per evitare di esportare troppa energia elettrica, visti i prezzi bassi dal GSE, fornendo il calore per il condizionamento e le celle frigo attaverrso uno o due assorbitori (vedi sopra), considerando un utilizzo dei motori per 8760 ore e per le celle frigo di 20 ore pari a 7300 ore annue.
    Qualche consiglio?
    ciao
    Ultima modifica di nll; 27-07-2014 a 21:56 Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il fabbisogno termico di riscaldamento , condizionamento e delle celle frigo è molto variabile nelle,varie stagioni dell'anno....dovresti prima profilare bene quanto termico puoi usare mese per mese, sia in caldo che via assorbitore, e poi dimensionare la macchina in modo che , modulando al minimo,della sua possibilità, non ci sia unomsprecomdimtermicomelevato nei mesi di minimo assorbImento.In base a questo, calcolerai quanta EE produrrai nell'anone con che profilo....e quando ti manca rispetto al,fabbisogno, che devi comprare sul mercato. Per sapere quanto costa devi farti fare preventivi, e dipende da, profilo orario e dal fatto che vuoi un costo fisso o variabile.In ogni caso il fisso lo,devi tenere in base alla potenza che serve in assenza del cogeneratore, perché in emergenza devi poter andare coi gruppi frigo elettrici di oggi.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Smile

    Ciao Marco,

    proprio per i motivi che tu citavi dalla variabilità dei fabbisogni legati alla diversa destinazione d'uso degli edifici del complesso, che sto analizzando (palazzina uffici, palazzina mensa e magazzini stoccaggio con celle frigo), in relazione anche ai dati climatici dell'area del complesso, volevo sapere anche tramite un esempio tu come opereresti per una tipologia di questo tipo.
    Cioè se ho carico termico max di 1550kW,con assorbitore che mi consente 700/800kW giornalieri di recupero dai vari circuiti del motore sui 6840kW PRODOTTI DAI DUE MOTORI, che va a produrre energia frigorifera, per aumentare il carico termico e diminuire quello elettrico, in che termini percentuali conviene da punto di vista della tua esperienza?
    Non mi è chiaro il concetto di costo fisso e costo variabile ( in quanto vorrei sapere a titolo indicativo il costo nele diverse fasce, proprio per fare un paragone con il costo che si avrebbe con alimentazione da rete elettrica per l'energia elettrica e caldaia per l' energia termica), potresti darmi un raguaglio?
    Ultima modifica di DARANY; 29-07-2014 a 15:58 Motivo: Fluidità della domanda

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    quanto costa l'energia elettrica ...dipende..da qaundo la compri..quanta ne compri..come la compri.

    Se fisi il prezzo , è ovvio che la paghi oggi piu di quanto vale oggi al mercato..perche chi si ipegna sconta un rischio..e poi dal profilo di consumo..dal quantitativo..dalla lunghezza del contratto..se dai un anticipo..etc.

    Comuqnue EE costa da 0,14 a 0,18 euro al kw..piu i fissi di potenza...

    800 kw termici recuperati su 6840 kw di carburante bruciato? non mi torna..di solito se recuperi il termico (fumi, olio, acqua), vale il 45-50% del termico che bruci...quindi?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Post Costo per fasce

    Chiaro il concetto che il costo dipende da una moltitudini di variabili, ma principalmente volevo conoscere il costo unitario dell'energia elettrica per le fasce F1, F2 ed F3 in quanto volevo un confronto con un impianto di tipo "tradizionale", cioè uso di corrente elettrica dalla rete e metano per caldaia , avendo considerato due usi (feriali e festivi) per l'impianto cogenerativo per uso industriale.
    Per lo schema che avevo in mente, ho pensato a due motori da 2.7MW cadauno, i cui circuiti di Ht alimentano un'assorbitore monostadio da 560 kW, che al giorno da 10MWh o uno da 1780 che da 30 MWh, con il circuito a LT che alimenta il condizionamento del complesso e il circuito che recuperA i fumi va a due caldaie da 1000 kW cadauno, che alimentano i processi del complesso e un' assorbitore bistadio da 2600 kW che al giorno da 50MWh, considerendo che il carico maggiore è quello frigo che in estate arriva a 4373 kW MASSIMO comprensivo di condizionamento locali.

    Cosa ne pensi ?

  6. #6
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    se recuperi tutto il termico, ok.

    ma il costo energetico di ggi lo sai no? e questo è il tuo dato di partnza per valutare se la cogenerazione è un risaprmio.

    In apprssimazione potresti prenere il prezzo MGP della tua zona, aggiungere 4 euro al mega e aggoungere Oneri rete e gnerali, le accise e i fissi....
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Smile Potenza termica e fasce prezzo energia

    Sulle fasce ho trovato i seguenti dati:
    F1 0.15 €/kWh
    F2 0.12 €/kWh
    F3 0.09 €/kWh

    Con costo per corrispettivo potenza da 2.7 €/kW mese.

    Da diverse consultazioni telefoniche ho constatato che il prezzo medio unitario del kWh si aggira sui 113.6 €/MWh.

    Un dubbio, ma la potenza termica del motore , lo ottieni come somma dei quantitativi recuperati (camicie, fumi, olio etccc), più le dispersioni del circuito Lt a baasa temperatura, ho da altri parametri, in quanto tale dato alcuni mi consigliano che sia un 20-30% di quella elettrica ?
    Per te che tempi di PAYBACK deve avere un impianto così per essere ritenuto valido, valore di stima ?
    Grazie per le cortesi risposte

  8. #8
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    La potenza termica è la somma dei fumi, acqua e olio....di tale potenza non riesci a recuperare tutto, ovviamente.Rientro in 3 anni.I prezzo energia mi sembrano strani, suddividimeli fra energia, oneri rete, oneri sistema, accise
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Post Costi

    Per le fasce i seguenti dati:
    F1 0.15 €/kWh
    F2 0.12 €/kWh
    F3 0.09 €/kWh

    riguardano il costo unitario dell'energia elettrica per i 2 profili di funzionamento (feriali e sabato) e per i festivi (tutto in F3).
    Inoltre considero un costo manutenzione di 0.015 € per i cogeneratori.
    Prezzi medi mensili per zona centro sud (vendita energia) F1 43.39; F2 48,66; F3 35.33 €/MWh.
    Accise energia elettrica 0.0121 €/kWh
    Per Gas naturale :
    prezzo unitario gas metano 0.3 €/Sm3 a cui si aggiunngono accise per 0.0127 m3/mese + addizion.regionali 0.0052 + 22% iva .
    Servizi di vendita 0.35€/Sm3 + servizi di rete 0.101278 €/Sm3, + quota fissa annua per vendita di 55.4 €/anno + 34,88€/anno per i servizi di rete per un totale di 90.28 e/anno e di 0.4513 €/Sm3.
    Il dato sulle imposte di autoconsumo e di ,01446 €/kWhe.
    Non conosco IL CORRISPETTIVO di potenza annua essendo l'impianto in Mt , e il costo di allacciamento alla rete.
    il rendimento di riferimento per la produzione separata di energia elettrica sono quelli dell'allegato VII del DM 4agosto 2011.

  10. RAD

Discussioni simili

  1. Prezzo vendita dell'energia elettrica
    Da Osea nel forum Cogenerazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 17-01-2013, 15:21
  2. Dove il grafico dell'evoluzione del prezzo dell'energia elettrica negli anni?
    Da lucatimo nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 20-12-2011, 17:36
  3. Pioneri dell'energia elettrica
    Da Spes nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 14-03-2011, 11:50

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •