Buongiorno a tutti,
Faccio un breve riepilogo della situazione che stiamo vivendo, si tratta di un complesso condominiale formato da 4 edifici su due livelli per un totale di 31 unità abitative in classe energetica "A" o "B" a seconda dell'esposizione, dotata di una centrale con 6 micro cogeneratori da 8 kw e pompa di calore. Le unità abitative hanno volumi che vanno più o meno dai 200 ai 300 metri cubi cadauna, fino al 2017 abitato al 70 % circa, attualmente siamo circa all'80 %.

Il problema maggiore è dato dal malfunzionamento della centrale, che mediamente 8/10 volte l'anno va in blocco, creando disagi quali la mancanza di acs e per il raffrescamento/riscaldamento, con i relativi oneri di ripristino ed i relativi disagi perchè, manco a farlo apposta, capita quasi sempre nel fine settimana. sono stati fatti diversi interventi che, ad oggi non hanno risolto il problema, e a tutti è venuto il dubbio che vi siano vizi di progetto o una gestione inadeguata del sistema.

Poichè colui che supervisiona l'insieme ed effettua la contabilizzazione è anche il progettista di quella che per tutti noi oramai è diventata una "macchina infernale", e nonostante numerosi interventi "migliorativi" la situazione di disagio permane, abbiamo deciso, nell'ultima assemblea, di rivolgerci a persone qualificate per chiedere loro di darci una mano a capire, una volta per tutte, quali siano i problemi della nostra centrale, se ci sono soluzioni ed i relativi oneri.
Ho subito pensato agli utenti di questo Forum perchè nel 2014 avevo chiesto il Vs aiuto ricevendo preziosi consigli sul da farsi che in questi anni ho cercato di condividere con i condomini.
Una indagine in loco dell'Amministratore non ha avuto i riscontri sperati perchè a Ravenna non ci sono ditte con una conoscenza adeguata ho pensato di chiedere un Vostro consiglio sul da farsi.
Ringrazio