ComproGreen.it
Mi Piace! Mi Piace!:  16
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 71 1234567891011121314152151 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 1414

Discussione: [HOBs] PIANI COTTURA: vetroceramica radiante/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

  1. #1
    Ospite

    Exclamation [HOBs] PIANI COTTURA: vetroceramica radiante/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI



    Moderazione tecnica (gattmes): si consiglia la lettura di questo "manualino" -> Vetroceramica (piani cottura - HOBs): bugie & verità

    Ciao a tutti,
    avrei una domanda rapida da sottoporvi.
    Dal momento che prevedo di sposarmi il prossimo anno sto iniziando a consultare i vari cataloghi di produttori di mobili ed elettrodomestici.
    Per quanto riguarda il piano di cottura mi piace moltissimo quello in vetroceramica e lo trovo anche molto più sicuro di quello a gas.
    Vorrei però sapere se il costo di esercizio dei piani di cottura ad induzione è più basso o più alto del costo di esercizio dei piani di cottura tradizionali considerando un uso medio di una famiglia di tre persone.

    Grazie


    Andrea
    Ultima modifica di gattmes; 30-01-2010 a 12:44

  2. #2
    Ospite

    Predefinito

    Ciao Sephiroth,
    si è discusso brevemente QUI ! !
    Hike :)

  3. #3
    Ospite

    Predefinito

    Grazie Hike, ma avevo già letto la discussione che mi hai linkato. (da bravo frequentatore dei forum avevo usato il tasto cerca prima di postare)
    Mi sembra però che in quella discussione non si sia giunti ad una conclusione certa.
    Mi sai dire qualcosa di più?

  4. #4
    Ospite

    Predefinito

    Ciao,
    una conclusione certa e generalista non credo esista, dipende dalle abitudini familiari.
    L'induzione ha indubbiamente un costo di esercizio inferiore rispetto al piano a gas (circa la metà). ma da qui a stabilire un piano finanziario di rientro dei costi di acquisto più alti e della potenza installata maggiore è dura.
    Una sola cosa, i primi a sviluppare questa tecnologia in ambito domestico sono stati i tedeschi e gli italiani (uno solo degli italiani, però), circa 25 anni fà.
    Io comprerei da questi, con leggera preferenza per quell'italiano il cui rapporto qualità prezzo è senz'altro superiore anche a quello dei tedeschi.
    Hike :)


  5. #5
    Ospite

    Predefinito

    Tralasciando il discorso del maggiore costo di acquisto e del conseguente tempo necessario per ammortizzarlo la mia domanda è:

    Se mia moglie cucina per tre persone diciamo un primo un secondo ed un contorno spendo di più con il piano ad induzione o con quello a gas?

    Ho letto che le pentole per il piano ad induzione son diverse da quelle normali (devono essere di materiale permeabile ai campi magnetici). Queste pentole si trovano facilmente in commercio? e costano più o meno quanto quelle normali?

    Sarei cmq orientato all'acquisto di un piano di cottura misto ad induzione ed elettrico (con spirale) per poter utilizzare appunto entrambi i tipi di pentole.

    EDIT: Come faccio per capire se le pentole che ho già acquistato possono essere utilizzate sul piano ad induzione? C'è una sigla o un simbolo?

  6. #6
    Ospite

    Predefinito

    Forse ci siamo sovrapposti.
    Si, il piano a gas ha un consumo energetico doppio rispetto a quello ad induzione a parità di lavoro svolto. Anche in Italia risulta più conveniente.
    Le pentole in inox ferritico costano di più delle pentole standard, si trovano in commercio anche se non sempre chi le vende sà che sono in 410 o similari.
    Quanto al tuo orientamento sul misto induzione-corazzato, avrei qualche dubbio. Il primo riguarda l'efficienza dei fuochi a resistenza ed il secondo è che ti perdi la comodità di pulizia.
    Quest'ultimo dubbio vale se parli di piano ibrido, con fuochi fuori dal filo del piano, non è da considerare se invece i fuochi sono, si a resistenza, ma entro l'ingombro del vetro orientato. In questo caso però peggiora ulteriormente l'efficienza delle piastre elettriche per le normali perdite di trasmissione del vetroceramica.

    PS: Ah, si !! Auguri per il matrimonio !! :lol:

  7. #7
    Ospite

    Predefinito

    OK quindi devono essere in INOX ferritico.
    Io mi riferivo ad un piano di cottura di questo tipo:
    http://www.ikea.com/webapp/wcs/stores/serv...Number=50094713

    Perchè dovrebbe perdere in termini di efficienza considerando di usare, a meno di emergenze, sempre l'induzione?

    Grazie per gli auguri! :D

    EDIT: Se prendo una calamità e la poggio sul fondo della pentola e ci rimane attaccata la pentola è adatta all'induzione?

  8. #8
    Ospite

    Predefinito

    Si, la prova della calamita eslude molte pentole non adatte.
    Se conti di uare l'induzione fatto salvo le emergenze, va bene.
    Mi pare che il piano che hai postato, pur con marchio diverso, è prodotto dalla Whirlpool in Germania, ultimamente l'elettronica è costruita in Spagna, anche se non per tutta la produzione. E' quindi un prodotto da considerarsi relativamente fresco, con gli svantaggi tipici del caso.

  9. #9
    Ospite

    Predefinito

    Si è sicuramente Whirpool dal momento che IKEA usa elettrodomestici Whirpool.
    OK allora un ultima domanda:
    Che contratto devo prevedere di fare con L'ENEL?

  10. #10
    Ospite

    Predefinito

    Mhmm ..... da solo il piano raggiunge il consumo di 6.5 KW.
    Daccodo che non accadrà mai che vengano usate le 4 piastre contemporaneamente, ma può succedere.
    Non ricordo quali sono gli scaglioni di potenza Enel, mi pare che sopra i 3 siano 6 e 9. Non conosco le abitudini al consumo della tua famiglia: lavastoviglie (2KW), lavatrice (2KW), microonde (fino a 1,2 KW), condizionatori, eventuale riscaldamento elettrico di acqua o ambiente, ecc.
    I 3 KW sono ovviamente da esculdere.

  11. #11
    Ospite

    Predefinito

    QUOTE (hike @ 18/8/2006, 12:59)
    Mhmm ..... da solo il piano raggiunge il consumo di 6.5 KW.

    Caspita! non mi ero mai interessato di piani cottura elettrici, non penavo consumassero cosi' tanto :o:

  12. #12
    Ospite

    Predefinito

    A dire il vero se leggi sopra c'è scritto che consumano la meta dei piani di cottura tradizionali.

  13. #13

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho letto con interesse e posso dire che quasi tutto e' corretto.
    Perche' quasi tutto?
    Perche' non bisogna fare un dramma per quanto riguarda le pentole da usare.
    Io non ne ho cambiata nemmeno una. La maggior parte delle pentole in commercio, da anni, sono in materiale utilizzabile con un piano cottura ad induzione.
    Le mie sono della Lagostina, comprate oltre 20 anni fa e funzionano benissimo.
    Esiste inoltre nei negozi specializzati (l'ho trovato solo a Parigi ma presumo ci sia anche in qualche grosso centro italiano) un accessorio (un fondo in acciaio 410) che permette di utilizzare anche le marmitte in cotto, in rame od alluminio. E' una comoda soluzione per non dover cambiare pezzi importanti sia come pregio che utilita'.
    Per quanto riguarda l'alimentazione elettrica fate attenzione. In Francia si utilizza un apposita presa concepita proprio per questo tipo di consumo datosi che l'amperaggio ed il passaggio di corrente puo' arrivare oltre i 6KW. Fatevi installare apposita presa dal vostro elettricista pena cortocircuito. A casa ho l'impianto a 12KW quindi grossi problemi non li ho ma 3 sono indubbiamente pochi e 6 sono al limite, e' sufficiente che abbiate la lavatrice che va contemporaneamente al piano cottura ed in quel momento scatta il compressore del frigo e... salta tutto.
    Vi consiglio almeno 9 anche se 12 e' il minimo della tranquillita'.
    Mi permetto anche di spezzare una lancia per un prodotto tedesco che da ottime garanzie: Siemens produce piani anche con forme diverse dalle tradizionali, costa relativamente poco e non e' necessario un mutuo per acquistarli. E poi hanno una seria garanzia di 5 anni e scusate se e' poco.
    Auguri per il vostro acquisto.

    MetS

  14. #14
    Ospite

    Predefinito

    Ciao
    CITAZIONE
    Ho letto con interesse e posso dire che quasi tutto e' corretto

    Sarebbe più corretto da parte tua dire che: tutto e corretto, ma che forse si è mancato in approfondimento.
    CITAZIONE
    Perche' non bisogna fare un dramma per quanto riguarda le pentole da usare.
    ........
    Le mie sono della Lagostina, comprate oltre 20 anni fa e funzionano benissimo

    Certo, saranno in ferritico. Hai avuto fortuna, ma forse non sai che lo sfruttamento della maggiore efficienza del piano ad induzione avviene solo con determinati acciai. Il più corretto per questo tipo di cottura è il 401; tutte le misurazioni e tests comparativi dei piani avvengono con questo tipo di materiale.
    In poche parole, puoi cuocere anche con il 302, ma con efficienza inferiore a quella di un fuoco a gas.
    Come comprare una Ferrari e farla andare a metano.
    CITAZIONE
    Esiste inoltre nei negozi specializzati ... un piano che permette di utilizzare anche le marmitte in cotto, in rame od alluminio.

    Si, ma non è un induzione. Qui si stava parlando di quello, non di cottura ad Ir o Joule su vetroceramica.
    CITAZIONE
    Mi permetto anche di spezzare una lancia per un prodotto tedesco che da ottime garanzie: Siemens produce piani anche con forme diverse dalle tradizionali, costa relativamente poco e non e' necessario un mutuo per acquistarli. E poi hanno una seria garanzia di 5 anni e scusate se e' poco.

    Siemens, eh ?! Certamente un buon prodotto.
    Non mi piace citare i costruttori nel forum, ma come devo aver già scritto, c'è un costruttore italiano che a mio avviso ha il rapporto qualità prezzo ben superiore a quello dei tedeschi, vantando esperienza similare e garanzia sul prodotto analoga.
    Ciao,
    Hike

  15. #15

    User Info Menu

    Predefinito

    Hike
    Avevo un vetroceramica prima, il piano a induzione l'ho fatto installare all'inizio di quest'anno.
    Il tecnico che e' venuto ha verificato tutte le mie pentole stabilendone le caratteristiche e rilasciandomi un rapporto. Sono stato fortunato e le mie Lagostina sono tutte in acciaio 401, anche la pentola a pressione (comprata pero' in Francia) e' valida.
    Per quanto riguarda il fondo aggiuntivo viene usato con l'induzione, non so tu cosa intendi.
    Se la tua e' polemica gratuita o se parli con cognizione di causa.
    Io sono un felice possessore di piano ad induzione (MIELE), spendo il 30% in meno mediamente rispetto al vetroceramica, ho un'ottima resa e mia moglie riesce con successo anche a cucinare cinese.
    Perche' mai devi confutare quelle che sono le mie esperienze quasi a non volerle accettare.
    Se sono mie ne parlo e le propongo come positive quindi astieniti dal criticarle.

    MetS

  16. #16
    Ospite

    Predefinito

    Buono Mets, non ti infiammare giusto perchè si parla di cottura.
    L'italiano è bello se lo si usa correttamente e tu, perdonami, non lo governi come si deve, non più almeno.
    Quando dici che non tutto è corretto, sottointendi che ci sono delle imprecisioni. Non è questo il caso. Esprimiti diversamente.
    CITAZIONE
    Sono stato fortunato e le mie Lagostina sono tutte in acciaio 410, anche la pentola a pressione (comprata pero' in Francia) e' valida.

    Ed io che ho detto ?? Sei stato fortunato !!
    CITAZIONE
    Per quanto riguarda il fondo aggiuntivo viene usato con l'induzione, non so tu cosa intendi.

    Anche qui, mi spiace ma prima ti sei espresso male, hai parlato di "piano". Tu parli di fondo in acciao sul quale mettere contenitori di varia natura, daccordo. Lo vendono anche in Italia.
    Per piano si intende quello di cottura.
    CITAZIONE
    Perche' mai devi confutare quelle che sono le mie esperienze quasi a non volerle accettare.
    Se sono mie ne parlo e le propongo come positive quindi astieniti dal criticarle.

    Rileggi quello che ho scritto mets, non troverai nessuna critica. Parli forse della indicazione sul Siemens ?? Ho solo detto che per me non è il best-buy.
    Quanto alla cognizione di causa .......... forse non ricordi più che lavoro faccio ed in quale ambito, ma non fà nulla. Diciamo che sono un normale utente di piano induzione come te.
    Ciao, Hike :)




  17. #17
    Ospite

    Predefinito

    Cari Mets o Hike
    Recentemente sono stato in Svezia e sono andato a curiosare all'Ikea.
    Una cosa che mi ha sorpreso assai è che nel settore elettrodomestici non ho visto nessun fornello a gas (campeggio escluso), neanche per sbaglio o di emergenza.
    E' evidente che per loro la convenienza dell'elettrico non è neppure in discussione.
    Da voi vorrei sapere il principio di funzionamente della piastra ad induzione.
    Suppongo non sfruttino l'effetto Joule, altrimenti sarebero delle volgarissime e vecchissime piastre a resistenza.
    Suppongo non sfruttino l'effetto riscaldante sulle molecole d'acqua da parte delle microonde, altrimenti avremmo il banale fornetto.
    Se si deve usare materiale non magnetico nelle pentole immagino non si sfrutti neanche l'effetto "perdite magnetiche di isteresi".
    Per favore mi illuminate?

    Ciao, grazie
    Tersite

  18. #18
    Ospite

    Predefinito

    Non volevo assolutamente scatenare una polemica....:-)
    Comunque il fatto che si risponda con tanto fervore non fa che sottolineare la passione che ci mettete.
    Mets quindi anche tu mi confermi che si risparmia rispetto al piano di cottura tradizionale a gas?

  19. #19

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (hike @ 19/8/2006, 11:35)
    Buono Mets, non ti infiammare giusto perchè si parla di cottura.
    L'italiano è bello se lo si usa correttamente e tu, perdonami, non lo governi come si deve, non più almeno.
    Quando dici che non tutto è corretto, sottointendi che ci sono delle imprecisioni. Non è questo il caso. Esprimiti diversamente.

    Anche qui, mi spiace ma prima ti sei espresso male, hai parlato di "piano". Tu parli di fondo in acciao sul quale mettere contenitori di varia natura, daccordo. Lo vendono anche in Italia.
    Per piano si intende quello di cottura.
    Rileggi quello che ho scritto mets, non troverai nessuna critica. Parli forse della indicazione sul Siemens ?? Ho solo detto che per me non è il best-buy.
    Quanto alla cognizione di causa .......... forse non ricordi più che lavoro faccio ed in quale ambito, ma non fà nulla. Diciamo che sono un normale utente di piano induzione come te.
    Ciao, Hike :)

    Caro Hike

    Magari sono scusato dato che vivo in Francia e l'italiano viene utilizzato solo per scrivere sui forum.
    Ma il mio italiano dice che imprecisioni e non corretto vogliono dire la stessa cosa.
    Se invece di essere precipitoso vai a guardare il messaggio scoprirai che avevo corretto per non lasciare che qualcuno potesse male interpretare scrivendo fondo di cottura.
    Siccome nessuno ha replicato, a parte te, scrivendo che mi sono espresso male o che le mie osservazioni erano imprecise o scorrette allora mi sono sentito in dovere di rispondere per le rime.

    Il punto e' che qui bisogna dare un parere su una scelta: induzione o gas o vetroceramica IR e non per quello che io scrivo.
    Tutti esprimono un parere, giusto o sbagliato che sia, se e' sbagliato (evidentemente sbagliato) glielo si fa notare.
    Attaccarsi ai dettagli solo per far vedere di essere del mestiere non rende giustizia.

    Io ho risposto ad Andrea perche' portatore di una esperienza positiva, inoltre per quanto riguarda Siemens che conosco per esperienza altrui ho solo suggerito un costruttore di prodotti validi con una validissima assistenza cosa che non si puo' dire di altri prodotti. Per quanto mi riguarda io uso Miele, carissimo ma superiore a tutti gli altri prodotti fin qui provati (ne ho cambiati 3 prima di trovare quello adatto alle mie esigenze, ma non e' per tutte le tasche mentre Siemens lo e').

    Anche il tuo parere riguardo Siemens e' soltanto il tuo parere, lo so benissimo quello che fai, come lo fai e per chi. Ritengo che comunque questo specifico non e' il tuo campo e dovresti limitarti alle tue esperienze personali in tema di utilizzatore e non dando l'impressione di esser un professionista del settore.

    Il forum e' un luogo dove ognuno da il suo parere, qualcuno spiega meglio se e' dotato delle dovute cognizioni ec esperienze ma nessuno critica quella che puo' essere un'esperienza personale.
    Hai cominciato tu, a me la rissa non interessa, aborrisco certi tipi di comportamenti volti solo a mostrare con la forza la propria superiorita' presunta. Presunta perche' dietro un anonimo nick a volte non c'e' chi vorrebbe far credere di essere.

    Saluti

    MetS



  20. #20
    Ospite

    Predefinito

    Ciao Sephiroth,
    no davvero, nessuna polemica.

    Ciao Tersite,
    la tua osservazione è corretta e da estendere a tutta l'Europa centrale e del nord.
    Molto brevemente, il riscaldatore a induzione può essere paragonato a un trasformatore con un primario di molte spire e di un secondario con poche spire . Il rapporto delle tensioni ingresso/uscita è uguale al rapporto spira del "trafo"; se supponi che l'energia rimane la stessa, al secondario avrai indotta una tensione bassa, ma con una corrente flente importante.
    Nel caso di un fuoco di cottura ad a induzione, il fondo del contenitore è il ns. secondario sostanzialmente rappresentabile con una sola spira ed in più in corto circuito attraverso cui scorre una corrente alternata di bassa tensione e alta intensità, che quindi genera calore.
    L'alta efficienza del sistema stà nelle ridotte perdite termiche: la bobina riscaldatrice (che è sempre un toro con del filo di rame avvolto) rimane fredda, così come anche i materiali ed i componenti meccanici nella sua immediata prossimità.
    E' quindi un sistema di riscaldamento contacteless a basso calore disperso e che si concentra sulla parte metallica da riscaldare.
    Un breve cenno sulla profondità di riscaldamento è dovuto, in questo caso. Come puoi immaginare, la frequenza di lavoro del primario è importante. Più è alta più le correnti indotte sono superficiali; quindi la generazione di calore parte dalla superficie. Se la frequenza è opportunamente abbassata la penetrazione aumenta e la generazione interessa gli strati più profondi del fondo pentola ed è più omogenea.
    Importante anche la dimensione fisica del tegame. Questa deve, per quanto possibile, "copiare" apportunamente il diametro della generatrice, altrimenti la chiusura del circuito magnetico risulta non perfetta e parzialmente inefficace.
    La regolazione della calore trasmesso avviene per regolazione di potenza sulla bobina generatrice, la quale rimane comunque alimentata a frequenza fissa. Tale parametro è ottimizzato, per quanto detto prima, su uno spessore standard del fondo del tegame, che mi pare sia di 4 mm. (ma non sono sicurissimo di questo dato).
    La cottura ad induzione interessa in effetti tre principi fisici in successione: induzione elettromagnetica, trasformazione di elettrica in energia termica per Joule e conduzione termica per la diffusione in pentola.
    Tralascio tutti gli aspetti di sicurezza intrinseca del sistema di riscaldamento ad induzione e le sofisticazioni tecnicamente pregevoli ottenibili, sennò facciamo notte. ^_^
    Ma se ti interessano, chiedi pure.

    Ah, si. In campo industriale è usata da tempo per saldare, riscaldare pezzi da stampare, brasare, per trattamenti a profondità controllata e .... per riscaldare uniformemente senza danneggiarli i cuscinetti prima del calettamento su alberi che altrimenti sarebbe impossibile per via della interferenza tra le parti !! :o:
    Ciao, Hike :)

  21. RAD
Pagina 1 di 71 1234567891011121314152151 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. [HOBs] Pentole per cottura su piani a induzione
    Da Armando nel forum Elettrodomestici e apparecchiature elettriche/elettroniche domestiche
    Risposte: 43
    Ultimo messaggio: 19-06-2018, 14:04
  2. [HOBs] Elenco produttori piani cottura a INDUZIONE
    Da gattmes nel forum Elettrodomestici e apparecchiature elettriche/elettroniche domestiche
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 18-02-2010, 13:50
  3. [HOBs] Piani cottura induzione G7 e G8?
    Da Armando nel forum Elettrodomestici e apparecchiature elettriche/elettroniche domestiche
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 26-11-2009, 22:34
  4. Vetroceramica (piani cottura - HOBs): bugie & verità
    Da gattmes nel forum Elettrodomestici e apparecchiature elettriche/elettroniche domestiche
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 02-11-2009, 12:04
  5. [HOBs] Prezzi dei piani cottura ad induzione
    Da Armando nel forum Elettrodomestici e apparecchiature elettriche/elettroniche domestiche
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 24-06-2009, 01:26

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •