Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 5 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 149

Discussione: Vortex Group

  1. #81

    User Info Menu

    Predefinito



    CITAZIONE (Hellblow @ 20/11/2005, 16:09)

    Riguardo il sito in tedesco, sto cercando di capirci qualcosa tongue.gif

    Hel , ho trovato qualcosa di più specifico guarda qui http://www.evert.de/eft607e.htm vai un po più in giu circa a meta pagina poi fammi sapere cosa ne pensi blink.gif

  2. #82
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (reattivo @ 20/11/2005, 11:23)
    Ciao Armando smile.gif
    Ne abbiamo gia parlato tempo fa di questo tipo di sistema e francamente rileggendo rimango affascinato come allora.
    cosa ne dici di approfondire.

    Il sistema che ha descritto Delta è praticamente identico



    CITAZIONE (reattivo @ 20/11/2005, 17:11)
    CITAZIONE (Hellblow @ 20/11/2005, 16:09)

    Riguardo il sito in tedesco, sto cercando di capirci qualcosa tongue.gif

    Hel , ho trovato qualcosa di più specifico guarda qui http://www.evert.de/eft607e.htm vai un po più in giu circa a meta pagina poi fammi sapere cosa ne pensi blink.gif

    Complimenti!!!



    CITAZIONE (reattivo @ 20/11/2005, 15:29)
    Ciao Hel e ciao a tutti smile.gif
    Per quanto riguarda le pompe kopior, ho idea che sfruttino piu l'effetto ariete, in pratica quell'effetto che si viene a creare nelle tubature quando si arresta bruscamente un fluido che scorre e che gli idraulici tentano di attenuare per evitare danni agli impianti.
    trovi qualche spiegazione (e molto altro!!!) qui http://www.evert.de
    Per quanto riguardo il gamberetto schioccatore (Alpheus heterochaelis) ho letto tantissimo su questo animaletto trovi una sintesi qui http://www.nautica.it/info/ambiente.htm?466
    parliamone mi interessa sapere cosa pensate blink.gif

    biggrin.gif

  3. #83

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Armando smile.gif
    questo link (evert) me l'hai passato tu spero non ti dispiaccia se l'ho ripreso in mano.

  4. #84
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (reattivo @ 20/11/2005, 19:14)
    Ciao Armando smile.gif
    questo link (evert) me l'hai passato tu spero non ti dispiaccia se l'ho ripreso in mano.

    Ti prego di continuare a sorprendermi wink.gif
    Grazie biggrin.gif
    Amando

  5. #85
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao,
    Ho fatto i primi test riguardo la potenza della pompa (per caldaia a gas domestica) e il posizionamento dell'imbuto: ho messo l'imbuto su un lavatoio, la pompa di fianco (che pesca acqua dal fondo del lavatoio) e l'uscita della pompa tangenziale al flusso.

    Quando il vortice gira spinto dalla rotazione indotta dal getto d'acqua (spruzzato dalla pompa) la quantità di acqua che passa nelkl'imbuto è minore rispetto a quella che passafacendo cadere l'acqua senza vortice.
    Il vortice è velocissimo: crea un velo d'acqua che esce a cono dal fondo dell'imbuto.

    Ho letto ora i messaggi: credo anche io che la pressione (e la velocità) alla base del vortice sia sufficente a mandare l'acqua più in alto dell'inizio del vortice, farò le prove domani (ora ho allagato abbastanza la cantina...)

    Ho fatto qualche foto ai vortici:
    http://www.altatensione.takeaway.mine.nu:8...arcano/vortici/
    Le increspature al velo di acqua dovrebbero seguire il rapporto aureo!

    L'elichina in inox posta alla base del vortice gira, però l'ho fatta troppo stretta e molta acqua passa ai lati (lo "spessore" del velo d'acqua alla base del vortice è circa 1mm).
    Ho notato che è quasi impossibile fermare il vortice ostacolandolo con le mani sia dall'alto che alla base.

  6. #86

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Delta HF (se ce l'hai ti invidio!!!) dry.gif
    complimenti per le foto!!! tienici informato.

  7. #87

    User Info Menu

    Predefinito

    QUOTE (deltaHF @ 21/11/2005, 03:25)

    Il vortice è velocissimo: crea un velo d'acqua che esce a cono dal fondo dell'imbuto.
    L'elichina in inox posta alla base del vortice gira, però l'ho fatta troppo stretta e molta acqua passa ai lati (lo "spessore" del velo d'acqua alla base del vortice è circa 1mm).

    DeltaHF Ciao

    Potrei suggerirti di sostituire l'elichina a due pale con una multipala in modo da ottimizzare il flusso, inoltre potrebbe anhe essere di diametro inferiore (in modo da ridurre l'effetto tappo) e' sufficiente che sia interessata anche esternamente dal cono d'acqua in uscita...
    Fammi sapere che ne pensi

    Ciao

    MetS

  8. #88
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Questa elichina era solo di prova: la barra filettata che la reggeva non era nemmeno montata su cuscuinetti (l'elica infatti "ballava" nel vortice essendo 2mm più stretta dell'inbuto alla base).
    Per farla a 4 palette mi basta fare 2 eliche a 2 pale e montarle una sull'altra ortogonalmente.
    L'elica va studiata bene per ora è fatta in lamierino di acciaio inox.

    Non so se mettere un cuscinettino in alto (sopra il vortice fissato ad una struttura a "ragno") ed una bronzina in teflon od ottone sotto (fissata alla parte finale dell'imbuto con 3 fili di acciani inox per centrarla) che deve tenere l'elica centrata e non farla scendere (però poi dovrei attaccare il generatore che aggiunge altri attriti).
    La possibilità più semplice è fissare sotto l'imbuto un piccolo motore a spazzole (come dinamo) e fargli una protezione per l'acqua (un disco con il bordo esterno inclinato vero il basso fissato quasi contro al motore che gira assiame all'elica): il motore rimane nel cono d'acqua (che ha un'inclinazione di circa 2°).
    Il problema è che dovrei usare un generatore piccolo di diametro e quando l'acqua non gira a vortice verrebbe investito dall' acqua (dovrei incamiciare il motore con una specie di tazza).



    La Delta l'avevo 2 anni fa (una HF 4wd alleggerita e preparata con livrea martini) ora uso le auto della ditta per evitare di dare lo stipendio al meccanico...

    Edited by deltaHF - 20/11/2005, 21:28

  9. #89

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve...allora l'elica puoi provare a farla cosi' se ho ben capito la geometria. Taglia tanti quadratini di lamiera di misura opportuna (dipende dal vortice e dalle misure del foro) e le saldi su un disco in metallo di modo che le "pale" siano inclinate a 45 gradi circa e il tutto fatto di modo che possa entrare quasi esattamente nel foro. Poi colleghi con un asse a una dinamo e misuri l'energia in uscita. Puoi cosi' modificare l'inclinazione delle pale 8che sicuramente dipende dalla velocità con cui il vortice gira) per ottimizzare il tutto, e trattandosi di lamiera puoi anche deformare quando basta per dar forme piu' complesse alle pale. Mettine almeno 8 happy.gif

  10. #90
    Ospite

    Predefinito

    Ciao Delta!
    Scusa una domanda:
    Ma speri di ricavarci piu' energia di quella potenziale data dalla massa dell'acqua e dal salto che deve fare?
    Non e' che cosi' si ha piu' atrito? (questa veramente sarebbe la seconda domanda!)

    Saluti!

  11. #91
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (Hellblow @ 20/11/2005, 23:04)
    Salve...allora l'elica puoi provare a farla cosi' se ho ben capito la geometria. Taglia tanti quadratini di lamiera di misura opportuna (dipende dal vortice e dalle misure del foro) e le saldi su un disco in metallo di modo che le "pale" siano inclinate a 45 gradi circa e il tutto fatto di modo che possa entrare quasi esattamente nel foro. Poi colleghi con un asse a una dinamo e misuri l'energia in uscita. Puoi cosi' modificare l'inclinazione delle pale 8che sicuramente dipende dalla velocità con cui il vortice gira) per ottimizzare il tutto, e trattandosi di lamiera puoi anche deformare quando basta per dar forme piu' complesse alle pale. Mettine almeno 8 happy.gif

    Perchè almeno 8 palette a 45 gradi?
    Come hai ricavato questi dati?
    E' questa la migliore geometria?
    Come pensi si possa risolvere il problema di eventuali cavitazioni non controllate?
    Come pensi di poter gestire le eventuali cadute di pressione?
    Perchè le palette devono essere a forma di quadratini?
    Se le palette fossero a forma di una semigoccia non pensi che sarebbero meglio?
    Quali calcoli hai realizzato per definire le geometrie in gioco?
    Hai fatto già delle simulazioni?
    Hai previsto le efficienze di trasformazione dell'energia?
    Prevedi di ottenere dei risultati superiori a quelli teorici previsti?
    Se ottieni dei risultati superiori a quelli previsti, quali teorie alternative spiegherebbero questi risultati?
    Hai formulato una tua teoria o più teorie?
    Ciao
    Armando biggrin.gif

    user posted image

    Edited by Armando de Para - 22/11/2005, 12:24

  12. #92

    User Info Menu

    Predefinito

    Mmmm

    Sei insopportabile Armando...

    Allora, Armando non ho fatto nessun calcolo (ho veramente troppo da fare anche se mi vedete spesso connesso al forum solo perchè faccio tutto con il pc. )ho solo considerato queste cose:

    1) Piu' l'acqua urta contro le pale in perpendicolare, piu' forza rilascia (ovviamente questo angolo và ottimizzato perchè deve anche poter scivolar via, se no rischia di crear turbolenze con l'acqua in arrivo. QUindi non so se in effetti 45 gadi è il valore ottimale, ma è facile piegare del lamierino wink.gif ).
    2) Piu' la superficie di impatto è grande, piu' volume di liquido (sebbene se parliamo dei vari strati questi sono a velocità diverse) piu' forza rilascia ( e quindi per questa differenza di velocità le pale andrebbero sagomate con angolo che varia opportunamente man mano che ci si distanzia dal centro).
    3) Piu' le pale sono corte (attaccate ad un tubo e non ad un asse) piu' sono rigide e flettono meno.
    4) Soprattutto, delta non deve perdere la sua giovinezza cercando di realizzare una turbina in fusione tongue.gif

    Aggiungo che la turbina dovrebbe essere molto leggera:P

    Ovviamente non ho considerato l'idrodinamica delle pale, le turbolenze ecc...

    Un paio di dritte

    Forza Coriolis: se il flusso cade e ruota in senso concorde al vettore di coriolis, l'acqua avrà un'accelerazione maggiore di quella iniziale.

    Piano inclinato: Il piano deve essere calcolato...l'inclinazione deve essere tale che rappresenti le minime perdite fra attriti viscosi con il piano stesso, e forza gravitazionale unita alla oriolis

    Dimensioni del piano. Teoricamente piu' il piano è grande (in raggio) maggiore è il tempo in cui la forza di coriolis puo' agire sull'acqua.

    Il sistema si è affetto da attriti, ma in parte la forza di coriolis puo' aiutare a minimizzarli. Forse si arriva a cop prossimo ad 1 (energia immessa: è la pressione del liquido. Energia dissipata: attriti viscosi e meccanici della turbina. Energia ricavata: quella all'asse della turbina).

    Buon lavoro delta (per la minimizzazione degli attiti dovrai far qualche conticino, ma lo scopo è stimolante tongue.gif)

    Saluti...

    Edited by Hellblow - 22/11/2005, 12:48

  13. #93

    User Info Menu

    Predefinito

    Da bravo ex moddelista mi son ricordato che i modelli a ventola intubata hanno caro delta una cosa che forse ti sarà molto utile per provare...già bella e pronta. E' possibile che sia una soluzione veloce per tentare, premesso che lavora con un flusso quasi laminare assiale e non come quello di quel vortice...

    http://www.aeromicro.com/Catalog/ducted_fa...49_products.htm

    Bella e montata...

  14. #94
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (Hellblow @ 22/11/2005, 12:43)
    Mmmm

    Sei insopportabile Armando...


    Insopportabile io???
    Devo ancora cominciare w00t.gif
    Ciao
    Armando wink.gif

  15. #95

    User Info Menu

    Predefinito

    Da una piccola prova in un cilindro chiuso ,con 30 cc di acqua a riposo (ferma) si è formata sul fondo una piccola bolla da qualche decimo di mm,che implode continuamente da questa mattina,rilasciando piccolissime bolle tutte uguali ,quasi invisibili che salgono in superficie ad intermittenza regolare. mi potete dare spiegazioni.
    In un'altra prova ho messo l'acqua sottovuoto,creando un turbine di bolle in moto turbolento,con la speranza di riuscire a scaldare la stessa,con una microscopica fiamma.
    Spero di essere stato chiaro.Celerone

  16. #96
    Ospite

    Predefinito

    Ciao a tutti,
    ciao Celerone.

    CITAZIONE
    Da una piccola prova in un cilindro chiuso ...

    Di che materiale è il cilindro ?

    CITAZIONE
    implode continuamente

    Che vuoi dire che implode ??
    Diminuisce di volume nel rilasciare altre più piccole ??

    CITAZIONE
    In un'altra prova ho messo l'acqua sottovuoto,creando un turbine di bolle in moto turbolento,con la speranza di riuscire a scaldare la stessa,con una microscopica fiamma.
    Spero di essere stato chiaro

    Purtroppo, io non ho capito bene.
    Puoi tornare a spiegare quest'ultima prova ??

    Ciao,
    Hike smile.gif

  17. #97

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao hike
    il cilindro è di vetro,il pistone ricoperto da una normale guarnizione in gomma.La bolla che per me iplode(si restringe e rilascia le altre),questo lo fa fintanto che rimane in camera chiusa,come apro il condotto nella parte superiore del cilindro non produce piu'.vicino al cellulare le bolle aumentano di velocità.celerone

  18. #98

    User Info Menu

    Predefinito

    QUOTE (celerone @ 25/11/2005, 07:22)
    ciao hike
    il cilindro è di vetro,il pistone ricoperto da una normale guarnizione in gomma.La bolla che per me iplode(si restringe e rilascia le altre),questo lo fa fintanto che rimane in camera chiusa,come apro il condotto nella parte superiore del cilindro non produce piu'.vicino al cellulare le bolle aumentano di velocità.celerone

    Ciao Celerone
    Fammi capire che non ho capito nemmeno io.
    Cosa c'entra il cellulare, poi parli di un pistone nel cilindro di vetro?
    Guarnizione di gomma?
    Una fotografia non la faresti?
    Come fa a produrre una bolla che implode da sola?
    Una bolla che riesci a vedere nasce in acqua ferma implode senza essere stimolata da alcunche'?
    Non e' per caso per via di un fenomeno chimico e non meccanico?
    Guarda quante domande alle quali dovresti dare una risposta. Inoltre nell'ambito di quale test e' successo tutto cio'?
    Ciao
    MetS wacko.gif blink.gif ph34r.gif

  19. #99

    User Info Menu

    Predefinito

    Non fare domande troppo complicate,non sono esperto come te(pertanto occhio).Hai presente la siringa per fare iniezioni ai cavalli,quello è il cilindro,lo stantuffo ricoperto da guarnizione è il pistone.Certo che la bolla non si forma da sola in acqua ferma,ma se la metto sottovuoto qualcosa succede(fa le bolle).Dove c'è il vuoto si forma gas,l'acqua mana mano va in quiete e dal fondo del cilindro(dalla guarnizione di gomma)esce una sola bolla che sembra scoppi ritraendosi e rilasciando altre bolle microscopiche che risalgono in superficie.ciao celerone

  20. #100

    User Info Menu

    Predefinito

    QUOTE (celerone @ 25/11/2005, 08:03)
    Non fare domande troppo complicate,non sono esperto come te(pertanto occhio).Hai presente la siringa per fare iniezioni ai cavalli,quello è il cilindro,lo stantuffo ricoperto da guarnizione è il pistone.Certo che la bolla non si forma da sola in acqua ferma,ma se la metto sottovuoto qualcosa succede(fa le bolle).Dove c'è il vuoto si forma gas,l'acqua mana mano va in quiete e dal fondo del cilindro(dalla guarnizione di gomma)esce una sola bolla che sembra scoppi ritraendosi e rilasciando altre bolle microscopiche che risalgono in superficie.ciao celerone

    Ciao Celerone
    Credo che il tuo fenomeno sia di natura chimica e non meccanica, una micro particella di magnesio puo' produrre bolle apparentemente dal nulla cosi' come succede a te.
    Non vedo altra soluzione, a meno che non ci sia un micro foro, che lascia passare l'aria, la cui molecola e' piu' piccola di quella dell'acqua, come il goretex.
    Ciao
    MetS biggrin.gif

    Edited by MetS-Energie - 25/11/2005, 08:10

  21. RAD
Pagina 5 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •