Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 22

Discussione: Rassegna incidenti eolici in Italia

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Rassegna incidenti eolici in Italia



    Novembre 2016


    Picerno, il forte vento spezza una pala eolica situata in contrada Serralta | Melandro News


    Una pala eolica si è spezzata tra i territori di Tito e Picerno, ma in agro del Comune di quest’ultimo. La pala è situata nei terreni agricoli di contrada Serralta. A frantumarsi e cedere al suolo l’aerogeneratore di una pala alta più di trenta metri. Il Sindaco di Picerno, Giovanni Lettieri, appena venuto a conoscenza dell’accaduto ha prontamente allertato le forze dell’ordine e l’ufficio tecnico, per i rilievi del caso. Il forte vento la causa del cedimento dell’aerogeneratore. Si tratta di una pala eolica da 200 kilowatt. Altre pale vicine a quella che si è rotta sono situate a ridosso del raccordo autostradale “Sicignano-Potenza”. Si tratta di pale eoliche recentemente installate. In corso indagini e rilievi.

    IMG_3231-2.jpg

    Incidente ad una pala eolica, fortunatamente senza danni a cose o persone, nei pressi nel raccordo autostradale Sicignano – Potenza. E’ accaduto nella notte tra venerdì e sabato in contrada Serralta a Picerno, area di difficile percorrenza e per questo lontana dai nuclei abitati principali. Da una prima ricostruzione, la turbina, del peso di circa 30 tonnellate, si è schiantata al suolo da un’altezza di circa 35 metri. Una dinamica con molta probabilità causata del forte maltempo e che poteva rivelarsi fatale alla presenza dell’uomo. Allertati, sul posto sono subito intervenuti il sindaco, Lettieri, e l’assessore picernese alle Attività Produttive, Figliuolo, seguiti dalle forze dell’ordine per svolgere i rilevi del caso. L’evento è avvenuto su un terreno agricolo privato di recente destinato ad un parco eolico di 200 kilowatt, ben visibile nel tratto della Galleria Difesa lungo il raccordo autostradale. Dalle indagini dei carabinieri si dovrà chiarire perché il generatore abbia ceduto anziché fermarsi con il sistema di bloccaggio automatico per il forte vento. Non è l’ultimo caso simile registrato in Basilicata, dove dal 2011 è in netta ascesa il settore dell’eolico e del mini eolico.



    Articolo completo: Picerno. Pala eolica caduta vicino al raccordo autostradale Sicignano – Potenza - trmtv

  2. #2
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Febbraio 2016 Aquilonia (Avellino) pala eolica si disintegra
    Uo spettacolare e, nello stesso tempo, pericoloso episodio è accaduto nella giornata di oggi ad Aquilonia. In località Acquariello alcuni passanti hanno assistito casualmente all’esplosione di una pala eolica. Proprio mentre i passanti realizzavano il video, a causa della repentina velocità che avevano acquisito le pale in questione, tale da attirare l’attenzione dei conducenti che percorrevano quella strada, è stata ripresa la deflagrazione della stessa.
    Lungo la strada provinciale pericolosi pezzi di metallo, che componevano le pale andate distrutte, sono caduti sull’asfalto.
    Nessun ferito, per fortuna.


  3. #3
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Sarà interessante seguire questo caso, per capire perchè i diversi dispositivi di sicurezza per limitare la velocità non hanno funzionato, semprechè siano stati collegati correttamente.
    Ciao
    Mario
    Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
    -------------------------------------------------------------------
    Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
    -------------------------------------------------------------------
    L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
    Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
    ------------------------------------------------

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Febbraio 2017
    GONNOSFANADIGA. La pala di un generatore eolico in funzione nel territorio tra Gonnosfanadiga e Pabillonis, si è staccata dal rotore ed è finita sui cavi elettrici della linea 15mila volt.
    Sul posto sono intervenute due unità dei vigili del fuoco del distaccamento di Sanluri coordinati dal capo squadra Giorgio Matza.
    Hanno dovuto attendere oltre 4 ore per il distacco dell'energia elettrica da parte dell'Enel per poter operare e mettere in sicurezza l'area.
    Poi ci sono volute altre due ore di lavoro per mettere in sicurezza l'area, svolto con il supporto di un mezzo dell'Enel con un cestello.

    Gonnosfanadiga, pala eolica cade sui cavi: rete elettrica in tilt - Cronaca - la Nuova Sardegna

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Picerno (Potenza) 16 marzo 2017
    Una pala eolica si è spezzata nel territorio comunale di Picerno, nei terreni agricoli di contrada Serralta.
    Alcune persone che abitano a circa un chilometro di distanza in linea d’aria, hanno raccontato di aver udito un boato, dovuto quasi certamente al crollo della parte superiore della pala eolica, l’aerogeneratore e dei diversi componenti.


    Stando a quanto riferito da alcuni cittadini, la pala, alta circa trenta metri, sarebbe distante solo qualche decina di metri da un’altra che, lo scorso novembre, si è spezzata ed è stata poi ripristinata.

    Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Picerno e il personale dell’Ufficio Tecnico Comunale, per i rilievi del caso. Interpellati anche i tecnici progettisti dell’impianto eolico.
    Nei giorni scorsi, proprio a proposito delle pale eoliche presenti a Serralta, era intervenuto alla Camera il deputato Giovanni Burtone (PD), che ha depositato un’interrogazione alla Commissione Ambiente sulla sicurezza delle pale eoliche.

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Avigliano (Potenza) 24 ottobre 2017
    AVIGLIANO - «Sul cotto l’acqua bollita». A togliere il sonno ai residenti di contrada Patacca di Avigliano non bastava il rumore costante e continuo generato dalle pale eoliche, da qualche mese ci si è messo anche il rischio crolli. L’ultimo si è verificato nella notte tra domenica e lunedì quando il forte vento, che in teoria dovrebbe essere “ammaestrato” ed “imbrigliato” dalle turbine per essere trasformato in energia, ha divelto una pala di quindici metri di altezza, per fortuna senza provocare danni.
    Prima ancora, l’episodio risale allo scorso 29 di giugno, sempre nello stesso parco eolico di contrada Patacca, sempre a causa del forte vento, due eliche si sono staccate da un aerogeneratore cadendo al suolo e ancora una volta, sempre fortunatamente senza causare danni. Faticano così a definirla una semplice “fatalità” i cittadini del costituendo comitato “San Nicola di Avigliano” che ora temono fortemente per la loro sicurezza vista la distanza ravvicinata degli aerogeneratori alle loro abitazioni e data l’impossibilità di affidare la loro incolumità solo alla benevolenza della dea Bendata.
    «Vogliamo più controlli e sicurezza», è l’appello che ora lanciano, una richiesta che comunque non renderà meno accettabile la forzata convivenza con gli aerogeneratori. «Siamo stanchi di questa situazione - precisano i membri del costituendo comitato - chi ci garantisce che le altre pale siano costruite in maniera tale da non andare a terra quando il vento tornerà a spirare più forte? Come possiamo stare tranquilli?».
    Quello della contrada aviglianese è però solo l’ultimo in ordine di tempo di una serie di eventi che hanno caratterizzato la presenza di pale eoliche sul territorio lucano. Agli inizi di ottobre, per citare il più recente, in contrada Casone Cugno, al confine tra Potenza e Brindisi di Montagna, le eliche di un aerogeneratore si sono staccate andando a finire sui fili dell’alta tensione e causando un black out che ha provocato non pochi disagi alle famiglie della zona. Una tragedia sfiorata vista la presenza di numerose abitazioni a ridosso del parco eolico. Zone diverse, ma stesse richieste da parte dei cittadini: controlli, garanzie e sicurezza.
    eol.jpg

    Link al video Pala eolica abbattuta dal vento nel potentino

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    3 febbraio 2018 Savoia di Lucania
    Ancora un incidente nel campo dell’eolico in Basilicata. E, come accaduto qualche mese fa, è stato registrato nei terreni di Savoia di Lucania. file-2-768x1024.jpeg
    Una pala eolica è stata distrutta dal forte vento che ha soffiato la scorsa notte. Non si è spezzata, ma le tre pale sono state distrutte e sfilacciate, con alcuni pezzi crollati al suolo. L’ennesimo episodio ripropone sempre di più la sicurezza nel settore dell’eolico. L’incidente si è verificato in contrada Tempa, in direzione Satriano di Lucania.
    Collegamento Eolico, ennesimo incidente. Il forte vento distrugge una pala eolica tra Savoia di Lucania e Satriano | Melandro News

  8. #8
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Questa Libellula 55 al passo della Raticosa. si è già spezzata due volte , appennino tosco-romagnolo , va bene che ha tirato vento oltre i 150kmh ....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  9. #9
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma la domanda erano certificate in quale classe? Altra cosa importante perchè non si mettono a bandiera ? Sia che si spezzi il tronco o si staccano le pale è sintomo di un lavoro fatto male sia nel progetto che nella gestione

  10. #10
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Può darsi arrivi vento a raffica e non costante , per questo non riesca a posizionarsi in tempo in bandiera? Il problema è che la pala è volata sulla statale se prendeva un auto ?
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  11. #11
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Spider il problema è che non doveva succedere , non vorrai dire che il nostro paese è super ventoso.....ok ci sta la raffica ma sicuramente certi generatori diciamo che son fortunati finchè non arriva un soffio più forte........quindi torniamo al punto di partenza progettati male , gestiti male , e finchè va bene ......

  12. #12
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    anche la passata esperienza internazionale dovrebbe servire ad evitare incidenti

    I

  13. #13
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    E' successo anche a me due rotture e un cedimento strutturale
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ritieni che il problema sia legato a sovravelocità per mancato intervento dei sistemi di sicurezza? Se non sbaglio quel rotore arriva a 95/120 rpm? A me sembrano troppi per quel diametro cmq mi dispiace per quanto accaduto...

  15. #15
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    No non dovuto alla velocità di rotazione, in quel momento l'elica era ferma, è caduta alla base del palo.
    Credo, ma sono solo supposizioni per ora, che sia entrata in risonanza essendo basculante all'innesto e ci sia stato un cedimento alla radice dove il momento è massimo.

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Solitamente la risonanza avviene a causa della rotazione a bassi giri del rotore, escludo che tale condizione possa verificarsi a rotore fermo, nei casi in cui questa particolare condizione si protrae per più tempo del dovuto l'impianto deve mettersi in sicurezza fermando il rotore perché il vento non è tale far lavorare il rotore fuori da soglie di rotazione fastidiose che causano risonanza. Tale condizione deve essere necessariamente prevista dal costruttore e devono esserci dei sistemi di controllo per mettere l'impianto in sicurezza quando accade. (tali soglie fastidiose avvengono maggiormente a bassi giri in condizione di non produzione)

  17. #17
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Al momento della rottura l'elica bipala era ferma velocità del vento 63 Km/ora. L'elica si è posizionata verticalmente, solitamente è orizzontale, pertanto il vento sulla parte convessa e superiore dell'elica per effetto venturi la faceva scuotere. Almeno queste sono le mie supposizioni. La cosa si era già verificata un paio di anni fa sempre da fermo macchina.Sto cercando altre aziende che abbiano avuto gli stessi problemi per un confronto.

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    63 km/ora rientra nel range di lavoro, era ferma per altri motivi? tipo intervento interfaccia rete? il rotore fermo per sicurezza non avendo passo pala attivo a prescindere se orizzontale o verticale rimane a vento (con freno)? A prescindere se orizzontale o verticale, va in stallo passivo fuori dal vento solo a 120 giri? Perchè 63 km/ora, con rotore di fronte al vento, con passo pala a vento sono una bella forza.. in questi casi di fermo non ci va in stallo? Scusami se ti tempesto di domande

  19. #19
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    C'è stata una raffica di vento, la pala è posizionata su un valico, a 27 mt/sec. alle ore 1:39:14 la macchina si è portata fuori dal vento. Velocità media dell'ultimo minuto 17,5/ms.
    alle 2:0:36 la lama dell'elica si è rotta.Presumibilmente la macchina dalle 1.39:14 non è mai ripartita in quanto non ci devono essere raffiche superiori ai 25mt/sec per almeno 10 minuti, cosa alquanto improbabile.

  20. #20
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    La lama dell'elica che si rompe fuori dal vento è un grosso problema.

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Incidenti sul lavoro
    Da Beppe66 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 81
    Ultimo messaggio: 18-01-2017, 18:28
  2. Tutti gli incidenti nucleari del 2009
    Da taote79 nel forum A Fissione
    Risposte: 65
    Ultimo messaggio: 15-04-2010, 19:01
  3. risparmia soldi e tempo per incidenti
    Da franco marin nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 21-02-2009, 14:52
  4. Incidenti nei week end
    Da francescomat nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 46
    Ultimo messaggio: 19-07-2007, 14:25
  5. Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 15-10-2005, 19:54

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •