Mi Piace! Mi Piace!:  39
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  9
Pagina 13 di 57 primaprima 12345678910111213141516171819202122232425262733 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 241 a 260 su 1121

Discussione: Kite Wind / KiWiGen (generatore eolico alimentato dal movimento di aquiloni): QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

  1. #241
    pancia 37
    Ospite

    Predefinito



    A me incuriosisce il fatto che questo sistema promette, anche se sembra fanta scienza ,di risolvere i problemi energetici non di atenuarli , ecco perchè penso che meritino molta attenzione , ( cosa che non vedo ) , pensa che tu sei una persona informata è sei dovuto andarti a cercare informazione perchè non sapevi della ua esistenza , questo signore ipolito è veramente una persona preparata , e non sembra abbia paura di parlare della sua creatura , io a diferenza di altri penso sia arrivata l'ora di una grande conferenza a livello italiano e perchè no mondiale , visto che non hanno paura in mostrare al mondo la loro creatura , giusto per chiarire , lo dite voi che è tutto prematuro , lui dice di essere pronto , per cui non vedo perchè noi dobbiamo convincerci che non è cosi , non ti pare ?

  2. #242
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Pancia,
    non è che basta affermare di essere pronti per potere ottenere fior di finanziamenti, cerca di capirlo. Il sig. Ippolito, per ora, ha della basi puramente teoriche, e le prove finora realizzate sul campo per quanto buone, non bastano per dire di potere produrre 41 gigawatt e rotti di potenza istantanea con un impianto per ora solo sulla carta.
    Ripeto, il prossimo passo deve essere la costruzione di un impianto-prototipo da testare con la massima cura. Questo lo farebbe anche la più benevola delle aziende che volesse finanziare il progetto, mettiti il cuore in pace.
    Se il resto della comunità scientifica che rappresenta questo campo delle FER non si è sbilanciato, finora, non credi che voglia dire che persone ben più preparate di me e di te capiscano che le cose non sono così semplici? E' normale che l'oste pubblicizzi il suo vino, meno normale è che gli altri corrano tutti a berlo con gli occhi bendati,

  3. #243
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Mai vendere la pelle dell'orso ..., ma nemmeno rinunciare alla caccia per paura di non poter vendere la pelle!

    Non è per niente difficile la manovra manuale degli aquiloni: l'ho vista fare con grande perizia anche da ragazzini, pertanto non credo che il maggior problema sia il software per governare l'ala.
    I problemi legati alla manutenzione o al guasto, non mi sembrano insormontabili e l'occupazione dello spazio aereo, come quello dell'area di sicurezza, mi pare il minore dei mali.
    I problemi strutturali dovrebbero essere risolvibili attraverso l'impiego di idonei materiali e dimensionamenti.
    La messa a punto e la sperimentazione necessaria prima della commercializzazione degli impianti deve essere seria ed accurata, nonché corredata delle opportune verifiche ed autorizzazioni degli enti preposti.
    Ciò premesso, non mi pare di intravvedere enormi difficoltà, se non economiche e burocratiche, per iniziare quest'ultima fase.
    Non ho voglia di fare il calcoletto per ipotizzare i 5 Km, od altro, ma Archimede insegna che con una leva di 2,5 Km, se non il mondo, ma qualche cosa di pesantuccio si potrebbe sollevare.
    Confido in una prossima, seria ed affidabile conferma delle ipotesi del prof. Ippolito e mi rammarico solamente del fatto che un simile impianto difficilmente potrebbe essere alla portata del privato, o del fai da te.

  4. #244
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    e infatti, ripeto, non ho detto di rinunciare alla caccia. Parliamo prima di una centrale su scala minore da testare per non meno di un anno, e da lì vediamo cosa si può fare una volta ottenuti dei parametri solidi di riferimento.

  5. #245
    pancia 37
    Ospite

    Predefinito

    Ciao , il link è stato aggiornato spiegando molto meglio i nuovi sistemi , invito tutti a dare una guardata , perchè mi sa che ci siamo , la cosa si fa sempre piu promettente , oltre alla serietà che dimostrano gli interessati quando vengono contattati , anzi , adesso è disponibile anche la visione di un prototipo personalmente :

    www.kitegen.com

  6. #246
    pancia 37
    Ospite

    Predefinito

    ecco un articolo di giornale , parla dell'inminente prova che si terra in autunno :

    Eolico d'alta quota, Kitegen pronto al debutto - Il Sole 24 ORE

  7. #247
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Valmax Visualizza il messaggio
    non metto in dubbio la buona fede del sig.Ippolito.
    metto in dubbio che, così com'è, il kitegen possa essere immediatamente adottato come 'pronta soluzione', aggiungendo e quotando car.boni ed endymion. Un impianto del genere che ha bisogno di grandi altezze per funzionare appare di manutenzione molto difficile e presenta problematiche per i voli -'somma, anche se esagerando un po' gli ambientalisti si lamentano dei normali 'pali' eolici, figurati che putiferio mettono su anche le compagnie aeree per dei bestioni con reti di bracci alte 800 METRI almeno. Non sono noccioline, e in più le sollecitazioni atmosferiche in quota non sono comunque uno scherzo, non è che c'è solo vento. Metti che (se ho visto bene, una proposta nel video parla addirittura di aquiloni portati a più di 2000 metri di altezza!!) si ghiaccia uno di questi aquiloni, sono cavoli acidi...
    Insomma, Pancia, ripeto: la questione costi/benefici (e rischi, che qui sono presenti) DEVE sempre essere considerata quando si lanciano simili proposte. Per questo si costruiscono dei prototipi. Vediamo che succederà con il primo, ma non sbilanciamoci già a professare LA SOLUZIONE come una specie di dogma.

    PS - il video youtube è una presentazione di computer graphic, quindi fossi in te starei attento prima di dare per certi risultati che per ora solo sono eleganti proiezioni.
    Trovo curiosa questa assiduità a limitare e frustrare il progredire un ragionamento condiviso dagli utenti di questo forum sulla tecnologia KiteGen, peraltro adducendo, a detrimento, argomenti già ampiamente trattati e disponibili in rete.
    Preciso che il video su youtube è una composizione di immagini di sintesi con innesti di operatività reale.
    In buona sostanza le parti di maggior contenuto tecnico sono reali, le parti del film che sono in animazione sono l'ennesimo, e mi sembra di capire, insufficiente tentativo di mostrare e farne capire il ciclo produttivo. Le immagini reali sono di complessa interpretazione, da qui è scaturito il proposito di renderle in iperrealismo copiandone il comportamento.

  8. #248
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Benvenuto, Massimo Ippolito, e' un onore averti nel forum,
    Come co-amministratore di questo forum che vuole stimolare la produzione di energia rinnovabile, posso assicurarti che appoggeremo questa iniziativa che ha sicuramente un futuro, dando anche spazio a chi evidenzia possibili problemi pratici di funzionamento.
    Buon lavoro, sara' un piacere per noi veder crescere questa tecnologia che stimola nuove ricerche di soluzioni tecnologiche.

    Ciao (sul forum ci diamo tutti del tu)
    Mario
    Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
    -------------------------------------------------------------------
    Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
    -------------------------------------------------------------------
    L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
    Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
    ------------------------------------------------

  9. #249
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Ciao Massimo...

    ... sono veramente felice per gli sviluppi del kitegen, ho saputo che è in fase di preindustrializzazione :O) bene.
    Ho spesso parlato con amici, conoscenti, estranei, spesso persone informate sulle energie alternantive e anche addentrate nel campo, ma oltre allo scetticismo sincero e disinteressato, ho percepito anche un pizzico di ritrosia per... convenienza, a volte erano persone esperte in altro tipo di alternative, solare, eolico classico e altro. Percepivano, secondo me, l'avanzare del kitegen come un pericolo concreto, in altri casi si obiettava che la produzione di energia deve diventare individuale, familiare, quindi un sistema simile comprometterebbe tale indirizzo un po' fondamentalista. Ho spesso la sensazione che si faccia il tifo invece di avere la mente aperta al nuovo e, magari, rivoluzionario.
    Sai qual'è la cosa che mi venne in mente, quando vidi per la prima volta con emozione un tuo video di presentazione? ho pensato ad un enorme kitegen piazzato in nord Africa mentre sgobbava per produrre energia per un mastodontico desalinizzatore, ho fatto un calcolo, non so quanto esatto, ma un kitegen da 5km potrebbe produrre non so quanti, centinaia di migliaia se non addirittura milioni di metri cubi di acqua al giorno... riforestare il nord Africa desertificato dall'uomo, sarebbe un sogno.
    Ciao
    Marco

  10. #250
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da pancia 37 Visualizza il messaggio
    ecco un articolo di giornale , parla dell'inminente prova che si terra in autunno :

    Eolico d'alta quota, Kitegen pronto al debutto - Il Sole 24 ORE
    Intanto Settembre è già passato. Com'è andata ?

  11. #251
    pancia 37
    Ospite

    Predefinito

    Ciao stregato, penso che presto il signor Massimo ippolito ci dara delle news , spero sia andata molto bene , per il bene di tutti .

  12. #252
    amir
    Ospite

    Predefinito

    Ma vi rendete conto di cosa stanno dicendo?
    Da:Eolico d'alta quota, Kitegen pronto al debutto - Il Sole 24 ORE:
    " un grande aquilone a forma allungata, analogo a un parapendio, ma di alcune decine di metri quadrati. ... Con una portanza, in salita, che farà girare alternatori anche da tre megawatt "

    alcune decine di metri quadrati cosa vuol dire, 100 metri quadrati? per dare tre MW, ogni metro quadrato deve raccogliere 30 kW, a che velocità deve essere il vento, per dare quella potenza?

    amir

  13. #253
    amir
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Massimo Ippolito Visualizza il messaggio
    .. Le immagini reali sono di complessa interpretazione, da qui è scaturito il proposito di renderle in iperrealismo copiandone il comportamento...
    Cioè, in buona sostanza è come dire: siete una massa di incompetenti, e siccome la realtà non è soddisfacente, ve ne diamo una rappresentazione che vi piaccia.

    Grazie della considerazione, dici adesso per piacere la velocità del vento necessaria per raccogliere 3 MW su "alcune decine di metri quadri di aquilone (30-50-80 metri quadri?)".
    Oppure il giornalista ha travisato?

    amir shah
    Ultima modifica di amir; 02-11-2009 a 21:43

  14. #254
    amir
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da pancia 37 Visualizza il messaggio
    ...questo signore a preso dalla CE , 15 milioni di euro , e questo che mi da da pensare ...
    Mi dà da pensare anche a me, e cosa penso?

    Penso che con 15 milioni euro (sarà vero?) un carosello di un centinaio di metri di diametro lo potevano anche fare.
    E dare delle misure un po' precise, no "alcune decine di metri quadrati tirano anche tre MW".

    amir shah

  15. #255
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Bè vista la facilità con cui la UE elargisce milioni, si potrebbe tentare anche noi. L'importante è pensare in grande.
    Per esempio si potrebbe pensare a un Savonius con pale larghe 1 km, issato in quota dove i venti sono più forti. L'albero di rotazione sarebbe sostituito da cavi e le pale da aquiloni.
    Questo mi ricorda qualcosa...
    Ultima modifica di Stregatto; 04-11-2009 a 15:14

  16. #256
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Scherzi a parte, auguro al kitegen ogni successo.
    Ma ripensando al parallelo che facevo col Savonius (in fondo anche il kitegen è un VAWT dove le pale sono gli aquiloni e l'albero è sostituito da un sistema di cavi) mi sono chiesto quale potrebbe essere una eventuale causa di insuccesso.
    E l'ho individuata nella soluzione di sostituire all'albero dei cavi che ruotano su un cerchio relativamente ristretto, molto più stretto della traiettoria descritta dagli aquiloni.
    Se al posto dei cavi ci fossero degli alberi rigidi, la forza esercitata dagli aquiloni darebbe luogo a una coppia, prodotto della forza per il raggio della traiettoria descritta, qualunque fosse il diametro della ruota a cui sono vincolati gli alberi rotanti. Tanto più piccolo il diametro della ruota, tanto maggiore la coppia; e la potenza prodotta sarebbe sempre il prodotto della velocità degli aquiloni per la spinta ricevuta dal vento, indipendentemente dal diamtro della ruota.
    Ma se al posto degli alberi rigidi ci sono dei cavi tesi (inclinati secondo la risultante della forza centrifuga e della spinta del vento sugli aquiloni), mi pare di intuire che cambierebbe tutto.
    Siupponiamo che la ruota a cui sono agganciati i cavi abbia lo stesso diametro della traiettoria degli aquiloni: i cavi esercitano sulla ruota una forza tangenziale uguale alla forza con cui il vento trascina gli aquiloni.
    (Gli aquiloni in realtà vengono orientati dai cavi in modo da prendere il vento con un certo angolo in modo da restare in quota e insieme dare una trazione). Moltiplicando questa forza per la velocità tangenziale delal ruota si ha la potenza prodotta da ogni aquilone.
    Supponiamo ora che la ruota abbia un diametro inferiore (lo deve avere, per motivi pratici): mi pare di capire che i cavi tirati dagli aquiloni continuerebbero a trasmettere alla ruota la stessa forza (eventualmente diminuita un po' per effetto della loro inclinazione), ma essendo diminuito il raggio della ruota diminuirà in proporzione anche la potenza prodotta.
    Insomma il sistema di aquiloni non è un rotore verticale rigido che riceve una coppia dal vento e la trasmette all'albero. Qui c'è un sistema flessibile di tiranti soggetti a una certa forza, la portanza data dagli aquiloni, indipendente dal punto di attacco dei cavi e dal raggio della ruota. Se la ruota è piccola, non è in grado di sfruttare la spinta degli aquiloni.
    E' un concetto espresso male e frutto di una intuizione, ma se è corretto potrebbe spiegare perchè il kitegen non dà i risultati attesi.

  17. #257
    amir
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da amir Visualizza il messaggio
    ... per dare tre MW, ogni metro quadrato deve raccogliere 30 kW, a che velocità deve essere il vento, per dare quella potenza?...
    Insisto, perché qui:
    [url=http://www.kitegen.com/it/tecnologia/dati-sul-vento/]KiteGen
    si legge quanto segue:
    Altezza dal suolo [m]Velocità del vento [m/s]Potenza specifica [W/m²]
    8007,2205


    205 W per metro quadrato, contro i 3 000 riferiti/ipotizzati dal giornalista de Ilsole24ore:
    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO...lesView=Libero:
    "Con una portanza, in salita, che farà girare alternatori anche da tre megawatt"

  18. #258
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve! Voi per caso sapete se gli articoli scientifici che ci sono sul sito della KiteGen sono reperibili anche in italiano? Grazie

  19. #259
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Siamo a più di due mesi di distanza....14 Dicembre...
    Il silenzio insospettisce....
    l'aquilone si è intrecciato piombando al suolo?
    E' sfuggito ed ora si trova in orbita intorno alla terra?
    Uno stormo di anatre lo ha forato?
    Ritardi di varia natura hanno impedito il test?
    Informare sulla buona o cattiva riuscita costerebbe 3 minuti netti...
    Ho fatto varie ricerche su internet ma tutto tace...
    Che nessuno abbia trovato il tempo per scrivere 2 righe su un progetto che dovrebbe risolvere una parte dei problemi energetici MONDIALI mi fa seriamente dubitare sui risultati o comunque sulla serietà dello stesso.
    Voi che ne pensate?
    Saluti

  20. #260
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Yahoo! Groups

    qui dice che stavano ancora aspettando i permessi per far volare il kite...

  21. RAD
Pagina 13 di 57 primaprima 12345678910111213141516171819202122232425262733 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Cappotto (rivestimento) - ESTERNO - QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da supertorres nel forum Sistemi Passivi
    Risposte: 2052
    Ultimo messaggio: 02-02-2019, 13:10
  2. Infissi, serramenti porte ecc. : QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da nebbia.bo nel forum Sistemi Passivi
    Risposte: 1679
    Ultimo messaggio: 02-02-2019, 02:52
  3. regolatore di carica / interfacciamento generatore - batteria: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da nel forum Asse ORIZZONTALE - prototipi privati (Fai-Da-Te Mini-micro eolico)
    Risposte: 544
    Ultimo messaggio: 02-05-2017, 19:32
  4. Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 16-04-2010, 15:06
  5. motori / generatori AMETEK: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da balitime nel forum Asse VERTICALE - prototipi privati (Fai-Da-Te Mini-micro eolico)
    Risposte: 61
    Ultimo messaggio: 09-12-2009, 22:52

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •