Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 17 primaprima 1234567891011121314151617 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 335

Discussione: Pale (quantità, profilo alare / profili alari, materiali, ecc.) : QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

  1. #41
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da Righetz Visualizza il messaggio
    Ciao ragazzi vi ringrazio dei consigli.
    Ho visto il thread di EmilioDale appena mi arriva il tubo pvc da 250 mm replico il suo profilo.
    Nel frattempo visto che i mie1 2 profili non riesco a sfruttarli ho messo in pratica una'altra idea malsana come da foto allegata e la musica è cambiata. Sembra la replica dei flaps degli aerei in fase di atterraggio

    L'ideale sarebbe un corpo unico o affiancati sul piano orrizzontale e non 2 pezzi sovrapposti.

    Visto di profilo è una S con il lato sopra lungo e sotto corto + stretto.

    Non è ancora sufficiente a vincere la forza dei magneti ma siamo li manca pochissimo anche con venti fiacchi.

    A presto, Righetz.
    Ciao Righetz
    So che EmilioDale aveva intenzione di sperimentare una turbina simile a quella che hai visto nel filmato, ma più "solida", cioè con cinque o sei pale invece delle tre classiche , allo scopo di avere più coppia e migliore funzionalità con venti deboli...

    Ecco il filmato del capolavoro di EmilioDale a cinque pale.

    YouTube - Five pvc blades wind turbine in more than 12 m/s wind
    Ultima modifica di gattmes; 18-04-2010 a 07:48

  2. #42
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    righetz,le pale in pvc,quello rosso,si piegano all'indietro e si sfracellano sul palo di sostegno prima o poi.Utilizza i tubi di fogna,quelli grigi,oppure su quelli rossi,sulla superficie frontale dai prima una passata di resina,poi uno strato di rete in fibra di vetro(quella per l'intonaci)e poi dopo 2 ore (resian e rete vanno insieme)fai una passata di resina per riempire bene i buchi della rete e per avere una superficie piu liscia.Carteggia il tutto,una passata di gelcoat,una verniciatura per ridurre gli attriti....ehh......ma non fai prima a farle di legno :-D??

  3. #43
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da leon505 Visualizza il messaggio
    righetz,le pale in pvc,quello rosso,si piegano all'indietro e si sfracellano sul palo di sostegno prima o poi.Utilizza i tubi di fogna,quelli grigi,oppure su quelli rossi,sulla superficie frontale dai prima una passata di resina,poi uno strato di rete in fibra di vetro(quella per l'intonaci)e poi dopo 2 ore (resian e rete vanno insieme)fai una passata di resina per riempire bene i buchi della rete e per avere una superficie piu liscia.Carteggia il tutto,una passata di gelcoat,una verniciatura per ridurre gli attriti....ehh......ma non fai prima a farle di legno :-D??
    Io ne so qualcosa di pale andate a pezzi sulla torre .

    Purtroppo erano undermatchate (troppo lunghe) e tendevano a "sfuggire" con venti troppo forti, le forti vibrazioni hanno svitato la pinna (che faceva anche da contrappeso) e sbamm, una pala da 6mm ricavata da un tubo 100x20 diam disintegrata. Rifacendo i conti del matching ho optato per una pala da 50 cm (60 alla punta). Si tratta del fratello minore di quello che sto costruendo (50W con 100V di picco a 14V 9m/s, 3.2VAC / 100RPM , 1.5Ohm)

    Rigets, cosa è quel motorino che hai montato sul mozzo? Sei sicuro che i suoi cuscinetti reggano il carico? Io sui miei ho montato cuscinetti da 8mm di diametro interno (e 20 esterno)
    Ultima modifica di IlSignor15Magneti; 19-05-2008 a 13:36 Motivo: aggiunta

  4. #44
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao ragazzi, vi ringrazio dei consigli.

    Mercoledi arriva il materiale per replicare il profilo realizzato da EmilioDale e
    nel fine settimana mi metto all'opera (causa lavoro ho poco tempo).

    Per quanto riguarda la curiosità del Signor15Magneti il motorino è un brushless aeronautico 14 poli con albero da 12 mm montato su 3 cuscinetti a doppia corona ceramici per alta velocità. Gli avvolgimeti (12 bobine) sono stati rifatti per abbassare il numero di giri e ottenere un voltaggio maggiore.

    La prova su banco senza carico a 600 giri ottengo 51 volt circa con 34,5 ampere.

    Come dicevo nel mio primo post il problema è la partenza. Una volta avviato anche con un aiutino (basta un colpettino con un dito) gira anche con vento prodotto da un colpo di "tosse" indifferentemente dal profilo usato .

    L'idea di mettere 5 pale come quelle viste nel filmato non mi dispiace, l'unico problema è dove procurare l'hub con 5 razze da applicare all'albero del motore.

    A presto Righetz.

  5. #45
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Righetz Visualizza il messaggio
    La prova su banco senza carico a 600 giri ottengo 51 volt circa con 34,5 ampere.
    Questa non la capisco, senza carico vuol dire a vuoto, senza assorbire corrente. i 34,5A cosa sono?

  6. #46
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    forse si riferisce alla semplice misurazione con il tester?

  7. #47
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    suppongo intenda in cortocircuito

    Questi due parametri permettono di stimare, o meglio, prevedere la performance del generatore

    600giri 51V (OCV) 34,5A (SCC),

    impedenza interna 1.47 Ohm (R e L)

    tensione 8,5VAC @ 100min^-1

    niente male davvero

    questo a 200 giri inizia gia a caricare (14,4V 1,77A), ovvero con un tsr intorno a 5-6 gia a 3.6-4.1 m/s di vento.

    con 9 m/s 430 min^-1 OCV = 36.55 , V=14.4 I = 15A , 210W, okkio tuttavia alla dissipazione, quanto è la resistenza di ogni fase?

  8. #48
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Elettricamente parlando, a vuoto vuol dire che non c'è collegato nient'altro che il tester per misurare la tensione, e indicare una corrente di 34,5A o non significa nulla o vuol dire che NON è a vuoto, ma che gli ha collegato un carico che assorbe 34,5A.
    Mettere in cortocircuito è l'esatto contrario di 'a vuoto'.

  9. #49
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    51 volt con un carico di 35A??? , sai che sono quasi 1800W?? cosa usa, un motore a scoppio per girarlo??

    io penso che lui intende 51V a vuoto e 35A a corto circuito

  10. #50
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Righetz Visualizza il messaggio
    Ciao ragazzi, vi ringrazio dei consigli.

    Mercoledi arriva il materiale per replicare il profilo realizzato da EmilioDale e
    nel fine settimana mi metto all'opera (causa lavoro ho poco tempo).


    L'idea di mettere 5 pale come quelle viste nel filmato non mi dispiace, l'unico problema è dove procurare l'hub con 5 razze da applicare all'albero del motore.

    A presto Righetz.
    Realizzare l'accoppiamento fra elica e alternatore, (prescindendo dalla necessità di una eventuale riduzione) è relativamente facile ed economico.

    Vai dal fabbro, fai tagliare un disco di lamiera di acciaio dolce spessore 4 millimetri e diametro fra i 160 e 200 millimetri.
    Fai tagliare un mozzetto dello stesso materiale, diametro 30 millimetri e lungo quanto l'alberino del tuo alternatore.
    Salda/fai saldare il mozzetto al centro del disco.

    Traccia su carta, con squadra e compasso, o al computer con un programma di grafica vettoriale free tipo Cadfree, un pentagono inscritto nel cerchio di diametro 160-:200 millimetri.
    (In un pentagono, il lato vale 1,1756 il raggio del cerchio circoscritto.)
    Stampa il tracciato e ritaglia la figura così ottenuta e fissala sul disco di lamiera, e avrai individuato i vertici del pentagono. (lo puoi fare anche senza carta ed con un compasso da metallo)
    Traccia le semirette di unione fra i vertici ed il centro del disco.
    Avrai ottenuto le linee dove realizzare i fori di accoppiamento delle pale al mozzo, che distanzierai opportunamente.
    Ti rimane da mettere il disco così realizzato sul tornio , spianare leggermente la superficie di accoppiamento con le pale e forare il mozzetto con un diametro calibrato dello stesso valore dell'alberino dell'alternatore.
    Il foro dovrà essere presumibilmente in tolleranza/accoppiamento H7/k6 e rugosità compresa fra 3,2 e 0,8 microm, ma è preferibile procedere per tentativi, se manchi di specifica attrezzatura e riferimenti, in modo da ottenere un accoppiamento stabile.
    (Un bravo tornitore non necessita di alcun suggerimento.)
    Fai/fai fare, a macchina o con la lima, la sede della linguetta o del grano di accoppiamento.
    Ultima modifica di Wilmorel; 20-05-2008 a 09:29

  11. #51
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da triac60 Visualizza il messaggio
    Elettricamente parlando, a vuoto vuol dire che non c'è collegato nient'altro che il tester per misurare la tensione, e indicare una corrente di 34,5A o non significa nulla o vuol dire che NON è a vuoto, ma che gli ha collegato un carico che assorbe 34,5A.
    Mettere in cortocircuito è l'esatto contrario di 'a vuoto'.
    Preciso che non sono ne elettricista e nemmeno elettrotecnico, forse questo lo avete già capito da soli e sicuramente nei post precedenti non ho utilizzato una terminologia corretta e ho creato non poca confusione, me ne scuso con tutti.

    Di elettricità me ne intendo un pochino....., molta teoria studiata a scuola + di 25 anni fa.....

    Tornando alle misurazioni, le ho fatte collegando le tre fasi ad un ponte diodi trifase da 400V 35A massimi.
    Con un tester ho misurato la tensione sul + e - (51 V) e l'altro tester con pinza amperometrica sul cavo del + (34,5 A), credo sia corretta la modalità con la quale ho fatto le misurazioni.

    Un'altra cosa, quando stavo riavvolgento le bobine ho provato a testare una singola fase mettendola in corto e misurare la corrente prodotta.

    Mi ricordo che a girarlo a mano opponeva moltissima resistenza e facendogli fare abbastanza velocemente solo mezzo giro il tester segnava 7-8A.

    Per quanto riguarda il suggerimento di Wilmorel lo sto gia mettendo in pratica da ieri sera. Sto disegnando una flangia con boccola filettata M12 a pezzo unico da realizzare al tornio da avvitare direttamente sul filetto dell'albero motore.

    Per il weekend spero di avere novità per quanto riguarda le nuove pale.
    Se riesco anche a modificare il pseudo hub attuale e metterne 4 meglio ancora!

    P.S. per quanto riguarda il brushless per aeromodelli come nel mio caso si potrebbe aprire un nuovo thread?
    Credo che il tipo di avvolgimento LRK di questi motori si possa applicare anche agli alternatori assiali, che ne dite?

    A presto by Righetz.

  12. #52
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Righetz Visualizza il messaggio
    Tornando alle misurazioni, le ho fatte collegando le tre fasi ad un ponte diodi trifase da 400V 35A massimi.
    Con un tester ho misurato la tensione sul + e - (51 V) e l'altro tester con pinza amperometrica sul cavo del + (34,5 A), credo sia corretta la modalità con la quale ho fatto le misurazioni.
    Ciao Righetz
    Scusa se indugio su questo argomento, ma non è ancora chiaro..
    L'altro polo, quello negativo all'uscita del ponte dove era collegato?
    La pinza amperometrica come era collegata, e su che portata stava?

    Sembra una domanda idiota, ma qui si parla di 51V e 34,5A , il che vuol dire che con quel microbo di motore tiri fuori 1759.5W, e questo mi suona strano...
    Per quanto riguarda il 3D sugli avvolgimenti LRK sarebbe una cosa molto utile a tutti gli appassionati.

  13. #53
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito progetto pale

    Salve a tutti,
    finalmente ho finito il progetto delle pale.
    Per la navicella ci vuole ancora qualche settimana.
    File Allegati File Allegati

  14. #54
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Complimenti, viene una bella ventolina... mi puoi dare dei dati a riguardo alla pala? che profilo, la rastremazione, la svergolatura è positiva dal profilo di radice e se viene fatta in asse al bordo d'entrata, io agli aeromodelli gli dò una svergolatura negativa.
    Voglio praparare delle pale facendole in polistirolo e poi resinare con un diametro dai 1.80 -2.20 m. tripala, valore del TSR circa 7 , generatore 150 rpm, velocità del vento dai mappa della ventosità 7m/s mi puoi indicare che profilo usare e come dimensionare la corda,la rastremazione e svergolatura.
    un saluto Luigi

  15. #55
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Forma e dimensioni delle pale (per asse verticale)

    Ciao, innanzitutto mi volevo complimentare per il forum, sono da un po’ di tempo che vi seguo e finalmente ho deciso d’iscrivermi… Sono un principiante, ancora alle prime arti e, volevo chiedervi se mi potevate consigliare la forma e la dimensione delle pale da montare su un piccolo aerogeneratore ad asse verticale, che riescano a far girare, con un moltiplicatore di giri 1:15, un alternatore da 50w (ricavato dal motore della ventola di un’automobile).

    Grazie!!!

  16. #56
    Pietra Miliare

    User Info Menu


  17. #57
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    1:15? ventola da 2 metri di diametro,pale in pvc ottenute da un tubo di 200 mm di diametro.
    vedi che la ventola di automobile se è di 12 volt ti ridà 10 volt al massimo...triac60 ne ha fatta una con una ventola 24 volt.
    L'ideale è sostituire i magneti in ferrite con quelli al neodimio ad una ventola 24 volt,il wattaggio aumenta,i giri si abbassano....

    leon505

  18. #58
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie!!! Proprio quello che cercavo... Farò qualche prova e poi vi dirò come và a finire...

  19. #59
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Progettazione pale generatore eolico

    Ciao a tutti
    Sono nuovo di questo bel forum e sto vedendo che mi piace sempre più per serietà e ricchezza di informazioni!
    La mia domanda è la seguente: qualcuno di voi ha progettato la forma ottimale delle pale utilizzando software appositi per il calcolo fluidodinamico (tipo ANSYS per intenderci)?
    In ogni caso che software utilizzereste?
    Grazie

  20. #60
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Non è esattamente quello che hai chiesto ma il sito è carino e vale la pena di darci un'occhiata.
    Warlock Engineering

  21. RAD
Pagina 3 di 17 primaprima 1234567891011121314151617 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Infissi, serramenti porte ecc. : QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da nebbia.bo nel forum Sistemi Passivi
    Risposte: 1658
    Ultimo messaggio: 18-10-2018, 04:24
  2. Cappotto (rivestimento) - ESTERNO - QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da supertorres nel forum Sistemi Passivi
    Risposte: 2015
    Ultimo messaggio: 11-09-2018, 23:47
  3. Risposte: 86
    Ultimo messaggio: 19-10-2010, 19:59
  4. Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 16-04-2010, 14:06
  5. motori / generatori AMETEK: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da balitime nel forum Asse VERTICALE - prototipi privati (Fai-Da-Te Mini-micro eolico)
    Risposte: 61
    Ultimo messaggio: 09-12-2009, 21:52

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •