Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 5 di 17 primaprima 1234567891011121314151617 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 335

Discussione: Pale (quantità, profilo alare / profili alari, materiali, ecc.) : QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

  1. #81
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Ciao Rudolph,
    grazie per il link, c'

  2. #82
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Rudolph,
    grazie per il link, sarà di grande aiuto a me e cada47 ;-D
    anche se nel testo utilizza una centina in metallo(acciaio), io ho preferito evitare questo metodo perchè dà origine a fenomeni elettromagnetici...

    Rudolph stai costruendo anche tu una tua pala eolica? Magari con lo stesso metodo che io e cada47 abbiamo menzionato in precedenza (che, senza saperlo, è lo stesso metodo utilizzato nel testo che ci hai mandato)...?
    Sarebbe molto bello se ti unissi alla discussione...
    più siamo e meglio lavoriamo :-D

    Saluti
    Massimo

  3. #83
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Carlo,
    Ho pensato un pò a come le pale si sarebbero comportate ruotando rispetto al vento e sono giunto alla tua stessa conclusione...non importa se faccio ruotare la pala in senso orario o antiorario perchè comunque nei due casi l'effetto è sempre lo stesso, ovvero nella rotazione si riduce la superficie di pala esposta al vento...quindi si riduce il vento incidente sulla pala.

    In effetti se viene fatta una analisi sulle forze che intervengono, si nota che il vettore forza vento incidente (se così lo vogliamo chiamare :-D) è scomponibile in due vettori tra loro perpendicolari, di cui uno è sempre perpendicolare alla superficie della pala e l'altro sempre tangente...
    Man mano che il piano della pala ruota rispetto al vento il vettore normale si riduce mentre quello tangente aumenta (fino a quando a 90 gradi il vettore normale si annulla completamente - o quasi) e questo si verifica sia che la coda si sposti a destra o a sinistra
    Lo so sono stato un pò prolisso :-D

    P.S. Potresti spiegarmi meglio come funziona questo congegno che intendi utilizzare per la coda... magari se hai qualche immagine...
    P.P.S. Ieri, quando ho letto il tuo messaggio, avevo pensato ad un meccanismo elettronico ,che leggendo la velocità del vento da un anemometro, avrebbe fatto ruotare la pala in modo da evitare il vento incidente... il congegno che tu intendi utilizzare è elettronico o meccanico?

    Saluti
    Massimo

  4. #84
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non sto costruendo perchè improvvisamente mi è venuto a macare lo spazio. Ricomincerò presumibilmente in autunno.

    Parlando con uno che "ne sa" di compositi, ho realizzato che, a conti fatti, la centina è solo per la forma.

    Usare acciaio può aggiungere rigidità, ma non mi pare indispensabile. La resistenza strutturale non è nel telaio interno ma nella fibra di vetro esterna.

    Per come la vedo io se si trova un buon modo di agganciare la radice della pala per evitare che fugga via per forza centrifuga, si possono pure fare in legno multistrato da 3mm le centine.

    Una volta ho visto un pdf dove per perno centrale veniva usata una canna da pesca in carbonio.

  5. #85
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao maxsanty
    Mi puoi dire che università, quantomeno che indirizzo? Ingegneria Meccanica?
    Grazie per le dritte.

  6. #86
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusa me perchè non le costruisci in legno credo che tesnicamente e meno difficile e facilmente risolveresti il problema dell'attacco

  7. #87
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito coda girevole

    ciao a tutti
    un grazie a Rudolph per il link, in effetti è uguale al lavoro che sta facendo Massimo, lo svergolamento fatto in questo modo è più governabile, magari prossimamente adotterò questo metodo.
    Per Massimo, ti allego una "scannerata" della coda girevole tratta dal manuale redatto dagli allievi del nostro moderatore "prof. Andy48" e al quale mi sono ispirato in gran parte.
    Spero sia sufficente a chiarire quale metodo di sicurezza, contro i forti venti, intendo adottare, quello che tu pensavi ( anemometro collegato ad una elettronica/meccanica sulle pale per metterle in posizione di stallo, è veramente sofisticato e penso che sia difficile e costoso da applicare ai nostri generatori.
    Per informazione Andy48 ha tradotto in italiano il manuale di Hugh Piggot
    " come costruire un generatore eolico" che in materia di eolici è la "treccani" !!!!!!
    un saluto a tutti
    Carlo

  8. #88
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Merlino Visualizza il messaggio
    Ciao maxsanty
    Mi puoi dire che università, quantomeno che indirizzo? Ingegneria Meccanica?
    Grazie per le dritte.

    Ciao,
    certo l'Università è quella di Padova, lavoro al Dipartimento di Ingegneria Meccanica.


    bye
    m.
    Il lavoro è come un fluido, fluisce in maniera naturale verso chi lavora....
    Per progettare il tuo impianto idroelettrico o la tua turbina idraulica Pelton Francis e Kaplan visita
    www.hpp-design.com
    To design your hydro power plant or your Pelton Francis and Kaplan hydraulic turbine please visit www.hpp-design.com

  9. #89
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Immagine coda girevole

    Dimenticavo l'allegato!!!!!!!!!!!!

    ciao Carlo
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  10. #90
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Softwear eolico

    sto cercando disperatamente un softwear per progettazione totti eoliche....ne ho già visti due ma non sembrano efficaci... mi affido a voi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Grazie
    PiffaXXX

  11. #91
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao a tutti,
    ho finalmente terminato gli stampi per le pale (1 settimana di lavoro intenso :-) )
    potete vederli a questo indirizzo...

    Benvenuti nello Space di Massimo

    gli stampi sono stati fatti depositando uno strato (1 mm) di gelcoat con la pistola a spruzzo sull'originale, appena terminato l'indurimento del gelcoat (2,5 ore) è stato messo il vetroresina (2 strati di quello doppio a fili intrecciati) (5 ore per l'indurimento)
    gli stampi sono venuti liscissimi,lucidi e resistenti... anche se le foto non rendono ;-D

    oggi stesso ho messo la cera distaccante (quella creata per gli stampi in vetroresina e per il modellismo) e ho spruzzato già il gelcoat... a breve farò la colata per il vetroresina e potrò vederne il risultato... appena fatto posterò altre foto

    con questi stampi potrò realizzare ogni pala (completa) in un giorno...sì, sono ottimista :-D
    spero solo che funzionino X-D
    ciao e ditemi cosa ne pensate ... eventuali critiche sono sempre ben accette...

  12. #92
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ed ecco le due facce della pala:

    Benvenuti nello Space di Massimo

    vedete nella sezione-> album "le due facce della pala"

    CIAO

  13. #93
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Maximo e tutti
    ho visto le foto del tuo stampo e mi sembra un'ottimo lavoro, molto accurato e di precisione.
    Sono curioso di vedere il proseguo del lavoro con qualche foto delle fasi intermedie
    (prima della chiusura) mi servirà come esempio e esperienza per proseguire la mia pala che per il momento segna il passo!!
    Ancora complimenti, sei arrivato per ultimo e molto umilmente hai superato tutti !!
    salutoni Carlo
    PS devo inviarti quell'articolo ??????
    aspetto le tue prossime foto

  14. #94
    Novizio/a

    User Info Menu

    Wink

    ciao Carlo,
    sono contento che ti piaccia e ti ringrazio per i complimenti...ma nel mio lavoro non c'è nulla di originale... i processi per la lavorazione del vetroresina sono tutti imitati da quei video su youtube che ti avevo indicato...(anche i materiali e gli strumenti utilizzati sono gli stessi- mio padre ha avuto la fortuna di trovare un piccolo negozio, non molto distante da casa mia, fornito di "tutto" l'occorrente [un negozio per barche ])...

    sarò felice di mostrarti altre foto appena avrò realizzato qualcos'altro... il lavoro da fare è ancora tanto... ho già pensato alla struttura interna della pala che sarà fatta con un asse di acciao interno 8mm di diametro, alcune centine ancorate all'asse (ricoperte da vetroresina) e tra le centine della schiuma espansa per rafforzare la struttura... purtroppo questa soluzione è ancora da verificare e per adesso non credo che la verificherò ( si avvicinano gli esami universitari ), penso di riprendere tutto ad ottobre-novembre...

    CIAO

    PS certo, se hai l'articolo completo ti sarei molto grato se me lo inviassi...
    grazie

  15. #95
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Materiale Pale Eoliche

    Salve a tutti... Mi chiamo Emanuele, sono un Ing. Aeronautico e sono un nuovo iscritto a questo Forum. Mi sto interessando un pò di eolico e vorrei avere notizie circa il materiale con cui vengono costruite le pale eoliche ed il profilo.
    Ho letto altre discussioni dove vengono proposti profili NACA, ma ho letto in rete che molte aziende usano il profilo SG6040.
    Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto.
    Emanuele

  16. #96
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    il sito Darrieus wind turbine analysis e' molto interessante vai a vederlo .
    tu potresti saperlo mi potresti inviare il i parametri per costruire un profilo NACA0012 che e' un profilo simmetrico da utilizzare per realizzare una darrieus a tre pale in vetroresina
    salutoni

  17. #97
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da santamaria49 Visualizza il messaggio
    il sito Darrieus wind turbine analysis e' molto interessante vai a vederlo .
    tu potresti saperlo mi potresti inviare il i parametri per costruire un profilo NACA0012 che e' un profilo simmetrico da utilizzare per realizzare una darrieus a tre pale in vetroresina
    salutoni
    Ciao Santamaria,
    al link sotto trovi tutte le coordinate che cerchi.

    AirfoilOrdinates_NACA

    Saluti
    Paolo

  18. #98
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ti ringrazio non pensavo ci fossero cosi' tanti profili e sottoprofili le tabelle non sono tanto chiare

  19. #99
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Thumbs down

    .............

    Quote Originariamente inviata da fly71 Visualizza il messaggio
    Ciao max, lo spessore da 4 mm si flette troppo e lo vedo un pò debole, infatti ho usato lo stesso spessore ma le ho fibrate su entrambi i lati , ora sono più robuste, e sono difficile che si spezzano, magari se hai la possibilità di procurati del tessuto di vetro almeno il 500 gr. non il tipo mat cioè quello con le fibre messe a casaccio ma il tipo intrecciato come tessuto di vestiti o il tipo biassiale ( quello che ho usato io) io me lo sono precurato da una ditta che fa scafi di barche, vivo vicno al mare e qui nei dintorni ce ne sono, sono stato fortunato lo pagato una socchiezza, con 5 euro mi sono portato a casa 2 mq di tessuto.

    fly!!
    ti devo avvertire di una cosa!!!

    hai sbagliato totalmente la geometria delle pale!!!! al mille per mille!!!
    l' aria la tagli dalla parte sbagliata della pala il lato dritto è quello che taglia l'aria e la curvatura l'accompagna creando meno turbolenze proprio per la curvatura che deve essere calcolata, tu facendola girare al contrario, crei atriti che vanno attenuandosi verso la periferia, (la rotazione c'è lo stesso, ma girando cosi, l'estremo curvato diventa un freno; assolutamente!!! riflrttici e poi dimmi!!! ciao


    CAVOLINO!!!!!! BELLA PAPERELLA!!!
    Ultima modifica di gattmes; 26-04-2010 a 14:45 Motivo: unione messaggi consecutivi

  20. #100
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fabri-zio Visualizza il messaggio



    fly!!
    ti devo avvertire di una cosa!!!

    hai sbagliato totalmente la geometria delle pale!!!! al mille per mille!!!
    l' aria la tagli dalla parte sbagliata della pala il lato dritto è quello che taglia l'aria e la curvatura l'accompagna creando meno turbolenze proprio per la curvatura che deve essere calcolata, tu facendola girare al contrario, crei atriti che vanno attenuandosi verso la periferia, (la rotazione c'è lo stesso, ma girando cosi, l'estremo curvato diventa un freno; assolutamente!!! riflrttici e poi dimmi!!! ciao


    CAVOLINO!!!!!! BELLA PAPERELLA!!!
    Ciao fabrizio, beh! se io ho sbagliato al 1000% vuol dire che Emilio Dale che ha preparato il profilo ha sbagliato più di me.....
    Però una cosa volevo chiederti, ma tu conosci e/o hai usato il programma Profili2, ho letto nell'altro post che hai preparato delle pale , però non hai descritto come le hai progettate, profilo, TSR...
    Emilio quando ha preparato il profilo con il tubo in PVC , ha usato Profili2 ( pragramma per studiare profili alari e mi sembra di aver capito che Emilio vola con aeromodelli da pendio), dividendo la pala in varie sezioni, studiandone il profilo, TSR e numero di Re e poi riaddattando alla curvatura di un tubo PVC.
    Sicuramente la pala creata sul tubo in PVC non è performante come una pala costruita in legno o fibra, ma il suo intendo è stato quello di preparare delle pale riducendo e semplificando la costruzione.

    MI spieghi meglio la questione del lato dritto che deve tagliare x primo l'aria? l'unico modo pe rfarla funzionar ein questo modo e mettre la pala in modo che la curvatura non sporga davanti ma dietro...
    Uhm.....in questo modo stravolgi la portanza in un profilo.
    La portanza è la diffrenza di pressione che si crea tra le due facce del profilo, di solito viene indicata come uan forza con il verso in sù, perchè deve contrastare il peso del velivolo.
    Questa portanza deriva dall'angolo di incidenza e dal teorema di Bernoulli, Pressione/peso specif.+quota +Velocità^2/g= Kostante a meno di perdite di carico, se varia uno di questi valori affinche resti costante devono variare gli valori.
    Pensiamo ad un profilo con incidenza 0° e all'aria come ad un fluido formato da tanti filetti paralleli, quando incontrano un profilo si separano sul bordo di entrata x ricongiungerci sul bordo di uscita, per far si che si crei una differenza di pressione tra i due lati lato superiore con P1 e inferiore P2 deltaP= P2-P1( portanza) e per Bernoulli il valore che eve variare è la velocità, ora se P1V2 e questo si ottiene aumentando la lunghezza del bordo superiore del profilo, rispetto a quello inferiore ( profilo asimetrico)
    Infatti un profilo alare con calettamento a 0° crea una portanza se il profilo è uno di tipo asimentrico.
    Nel nostro caso si studia un profilo considerando il vento che spinge dove c'è più pressione quindi sul bordo del profilo che ha lunghezza inferiore.

  21. RAD
Pagina 5 di 17 primaprima 1234567891011121314151617 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Cappotto (rivestimento) - ESTERNO - QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da supertorres nel forum Sistemi Passivi
    Risposte: 2015
    Ultimo messaggio: 11-09-2018, 23:47
  2. Infissi, serramenti porte ecc. : QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da nebbia.bo nel forum Sistemi Passivi
    Risposte: 1648
    Ultimo messaggio: 30-08-2018, 19:12
  3. Risposte: 86
    Ultimo messaggio: 19-10-2010, 19:59
  4. Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 16-04-2010, 14:06
  5. motori / generatori AMETEK: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da balitime nel forum Asse VERTICALE - prototipi privati (Fai-Da-Te Mini-micro eolico)
    Risposte: 61
    Ultimo messaggio: 09-12-2009, 21:52

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •