i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 3 primaprima 123
Visualizzazione dei risultati da 41 a 57 su 57

Discussione: Scambiatore ACS in polietilene

  1. #41
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Riprendo questa discussione, perche' domenica ho iniziato una modifica , tolgo lo scambiatore in polietilene e provo con uno fatto in tubo di rame D14 che tempo fa' persi in internet a 100euro/50mt. prezzo che adesso sembra regalato.... ne avevo usato una 15ina di metri per altro scopo e i 35 rimasti li ho riavvolti chiudendo un po' la curva e realizzando una serpentina di circa 35cm di diametro e una 50ina di altezza , faccio questa modifica perche' avevo un problema di inverno quelle poche volte che ci faccio la doccia devo centellinare l'acqua perche' avendo il serbatoio stratificato e scaldato dalla termostufa ho in alto anche 50-55° ma in basso 20-30° (perche' il solare apporta poco) quindi i 60mt. di polietilene partivano dala basso e invece di avere 12lt 'caldi' ne potevo avere 6-8.....
    adesso vedro' con il rame che comunaue tiene solo 4lt. riesce in 35mt a scaldare , in maniera continua, acqua che arriva a 10°...... poi con il rame mi rimane tutto in alto....

    Dopo quasi 3 anni di funzionamento l'acqua di processo era in una condizione .....sembrava letame , i batteri della legionella erano grossi come lombrichi se non la prendo ora non la prendo piu' a tirare fuori il polietilene sembravo caduto dentro un pozzo nero......

    [13/06/2012]
    Dopo alcune perdite , a causa dell'aver forato il serbatoio e messo i raccordi con guarnizione , quindi vuota e riempi 3 o 4 volte ,la scorsa settimana sono state fatte alcune docce , con l'acqua dell'accumulo a 42-43° , sembra che non ci siano problemi ... poi ho fatto qlc prova aprendo la calda con un termometro e se apro tutta che sono circa 11-12lt/min tende a scendere abbastanza velocemente , se apro in modo da avere un flusso di 5-6lt' invece si stabilizza a poco meno dell'accumulo... appena in accumulo ci sono piu di 45° non ci dovrebbero essere problemi, anche perche' per la doccia bastano 6-7lt' globali se devono essere miscelati non ci sono problemi....

    Adesso , seguendo l'esempio di Toninon , su un altro paio di impianti proveremo il tubo corrugato inox , ho scelto un metodo empirico per la lunghezza del tubo
    la faccio sul prezzo , ho messo a budget 100euro per la serpentina quindi sono andato sul sito crucco : Edelstahlwellrohr DN8 DN12 DN16 DN20 DN25 DN32 DN40 DN50 | eBay

    DN--ml.--mq.-litri---Kw
    12 - 34 - 2,6 - 5,5 - 46
    16 - 29 - 3,2 - 7,6 - 50
    20 - 25 - 3,3 - 9,8 - 55
    25 - 20 - 3,4 - 12 - 60

    sono a scegliere tra DN20 e DN25..... vediamo
    Ultima modifica di Elisabetta Meli; 29-03-2016 a 17:29 Motivo: Unione messaggi consecutivi
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  2. #42
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Beh anch'io avevo fatto un simile confronto. Roba da maniaci con foglio excel per il calcolo di cosa costava meno a parita' di superficie.

    Come ho gia' detto in PVT io ho usato 25 metri di DN20 e mi sembra vada bene. Non ho fatto le prove di temperatura, solo a occhio.

    Il corrugato garantisce un'ottima turbolenza, per cui si puo' anche andare un po' su di sezione, senza esagerare naturalmente, il DN50 lo vedo scomodo.

    Viceversa credo che andare troppo in basso di sezione possa dare qualche problema di caduta di pressione. Tanta turbolenza, lunghezza maggiore, l'attrito aumenta.

    Da DN16 a DN25 mi sentirei tranquillo.

    Spider il sito e' lo stesso dove ho acquistato io, ed e' gia' un buon segno che sia ancora li' dopo due anni (chissa quanti in realta'). Ma facendo bene i conti:
    25 metri di DN20 = 3.84*25=96 €
    20 metri DN25 = 20*5,40=108 €

    E poi i raccordi del DN20 sono piu' piccoli, compresi quelli che ci devi aggiungere per connettere la serpentina.
    Ma sbaglio o c'e' un'offerta speciale per il DN20 a 3.2 €/m ? Te devi sbriga'...

    A proposito, io ho inserito la serpentina facendo un foro in alto ed uno in basso, per il massimo rendimento. Un po' esagerato in effetti, molto piu' semplice e sicuro fare entrare tutto dall'alto.

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  3. #43
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    mi allaccio al discorso serpentina acs , magari qualcuno che cerca info (come le cercavo io) può usarlo come riferimento.

    mi son fatto un puffer da 400 lt (2 bidoni in fe da 220 litri saldati tra loro) e ci ho infilato una serpentina lunga 25 mt di tubo d12mm in rame (diametro 50cm altezza circa 80 cm)
    con l'accumulo a 45 gradi (45 in alto 45 a metà e 40 in basso) mi son fatto tranquillamente la doccia (circa 7-8 minuti)
    sono più che soddisfatto,facendo i conti in base ai mq di scambio delle serpentine in rame di alcuni bollitori commerciali
    sembrava parecchio sottodimensionata, invece!
    "non sono una persona mattiniera...penso sia perchè ho cosi tanti pensieri profondi ,che la mia mente ha bisogno di molto tempo per rigenerarsi"

    http://gospa87.blogspot.it

  4. #44
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Bene , qualunque nuova esperienza fa' bene ; con cosa riscaldi l'accumulo : con pannelli solari ? e come mai hai fatto il serbatoio in ferro : non ti conveniva in polietilene ? il ferro e' maledetto con l'acqua , con quegli spessori ci mette poco a bucarsi , se poi ci sono anche correnti vaganti ci mette pochi mesi.....

    Non avevo piu' partecipato , ma in questi giorni ho finito il nuovo serbatoio : adesso ho 200lt. polietilene (vecchio fusto) ho ripreso la serpentina che avevo fatto in inox corrugato , circa 19mt. DN20 avvolta sopra un fusto da 100lt. come sostegno annegato dentro l'altro , fatto diverse asole e fori (in quello interno) per il rimescolamento dell'acqua , messo i raccodi all'esterno , ho aggiunto anche una resistenza da boiler (mi servira' anche oer antigelo eventuale) scaldato con 10 tubi SHCMV , e fa' anche da vaso aperto alla termostufa.

  5. #45
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    lo scaldo con la caldaia a legna .
    i bidoni sono provvisori , purtroppo sò che si bucheranno ma dovevo trovare una soluzione veloce e economica.

    del polietilene non mi fido , non vorrei che un giorno che carico troppo la caldaia mi parte il serbatoio!
    oltretutto guardando i prezzi, un 1000 lt viene sui 230\250 euro un 2000 lt sui 300 euro
    a mè farli in inox costerebbero (materiale+consumabili, visto che ho tig etc) sui 450 un 2200 lt
    e sui 300 un 1000 lt.
    "non sono una persona mattiniera...penso sia perchè ho cosi tanti pensieri profondi ,che la mia mente ha bisogno di molto tempo per rigenerarsi"

    http://gospa87.blogspot.it

  6. #46
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Di dove seii??? Che e li do io 450 euro se mi fai una botte da 2200lt.....

  7. #47
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da harry potter Visualizza il messaggio
    l

    del polietilene non mi fido , non vorrei che un giorno che carico troppo la caldaia mi parte il serbatoio!
    Ma neanche lontanamente , il polietilene regge piu' di 100° , tra l'altro adesso ci fanno proprio i vasi aperti per gli impianti a biomassa serbatoio acqua VASO DI ESPANSIONE in polietilene Atossico litri 30 | eBay

  8. #48
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    giuggiolo leggi bene cosa ho scritto, parlo di materiale\consumabili mica conteggio le mie ore !
    ovvio che se dovessi farlo fare a terzi ci vorrebbe minimo il doppio!
    comunque anche di usato c'è in giro parecchio, cisterne latte, fermentatori etc
    se guardi su subito ci sono dei 1500 litri (fermentatori) sui 200 euro! peccato non avere il furgone.

    spider ho visto le schede , ma se ho una botte in inox dormo tranquillo, con un bidone in polietilene non tanto.
    oltretutto in inox posso saldarmi raccordi dove ne ho voglia (sonde, serpentine etc) comodamente
    senza rovinare il serbatoio e usare raccordi con guarnizioni.

    certo se la differenza di prezzo fosse stata il triplo allora avrei valutato il polietilene, ma per cosi "poco" preferisco
    andare sul sicuro.
    "non sono una persona mattiniera...penso sia perchè ho cosi tanti pensieri profondi ,che la mia mente ha bisogno di molto tempo per rigenerarsi"

    http://gospa87.blogspot.it

  9. #49

  10. #50
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    non capisco dove vuoi arrivare a parare e cosa centrino i link con la mia risposta.
    "non sono una persona mattiniera...penso sia perchè ho cosi tanti pensieri profondi ,che la mia mente ha bisogno di molto tempo per rigenerarsi"

    http://gospa87.blogspot.it

  11. #51
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da harry potter Visualizza il messaggio
    comunque anche di usato c'è in giro parecchio, cisterne latte, fermentatori etc
    se guardi su subito ci sono dei 1500 litri (fermentatori) sui 200 euro! peccato non avere il furgone.

    .
    dopo quello che hai scritto ..ti volevo far notare che sono un fanatico del riciclo.....ho una decina di circolatori prelevate in discariche di caldaie...un puffer da 16qli ricavato da una bombola da GPL....pannelli solari fatti in casa con tubo in polietilene...serpentine in rame falcate....è solo che sto cercando un puffer più grande...e a quel prezzo in inox era interessante...bombole non ne trovo (così grandi).. Vorrei arrivare a 30qli....

  12. #52
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Ma neanche lontanamente , il polietilene regge piu' di 100°
    Salve ragazzi, prima cosa un saluto perchè è un pochino che non frequento

    Spider ma sei sicuro di quei limiti di tenuta del polietilene ? Io quando ho comprato il mio ho visto limiti di 80º. Per sicurezza ho regolato la centralina per staccare a 70º. Però forse parliamo di materiali diversi, il mio è un LLDPE (Linear Low Density Polyethylene).
    Non ho mai fatto prove di stress con alte temperature, anche perchè potrebbe esserci un deterioramento progressivo, quindi la necessita di fare prove prolungatre e ripetute nel tempo.

    Ecco la scheda tecnica del mio serbatoio, Rototec verticale da 500 l: http://www.rototec.it/aspimg/img/181...caleRev.05.pdf

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  13. #53
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    leggendo le schede tecniche però parlano sempre di sbalzi di temperatura , alcune marche dichiarano -20+80 ma sconsigliano di stoccare liquidi a temperatura costante oltre i 60 gradi.
    comunque personalmente mi fido quando vedo le cose con i miei occhi, un conto sono 500 litri, un conto sono 1000-2000 litri a 80-85 gradi, devo pur sempre allacciarli a una caldaia a legna .

    giuggiolo 3000 lt la vedo dura trovarli a prezzo , se guardi su subito a vicenza ci sono dei fermentatori in inox da 1500 litri a 200-275 euro cadauno se non fosse per la distanza ci avrei fatto un serio pensiero.
    "non sono una persona mattiniera...penso sia perchè ho cosi tanti pensieri profondi ,che la mia mente ha bisogno di molto tempo per rigenerarsi"

    http://gospa87.blogspot.it

  14. #54
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Link ...che non tovo...

  15. #55
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito pre-riscaldamento

    Ciao a tutti!

    Sono iscritto da un po' ma nuovo nel postare! Sono Matteo, da Torino.
    Dopo alcuni giorni spesi quasi inutilmente sul webbe a trovare risposte, finalmente un xls "potabile" per calcolare il dimensionamento di un serpentino...

    Ora, vorrei poterlo utilizzare per il mio caso, e non so se posso (c'è chi può e chi no, magari io non "puoto" ).

    L'idea e' quella di pre-riscaldare l'acs prima di immetterla nel boiler elettrico, facendola passare in un serpentino che si scalda a temperatura "ambiente" in una "zona" di casa mia (sarebbe lunga da spiegare) che resta a 32 °C.


    Poi, d'estate, vorrei riciclare il serpentino ficcandolo nell'autocostruito pannello solare.

    In generale possiamo parlare di sistema (solare) senza accumulo, cioè diretto (no primario/secondario).
    Insomma, un prolungamento dell'impianto di casa che serve a preriscaldare l'acqua.


    Ora, prima di buttare soldi, vorrei capire se "funziona".

    1- rame o polietilene alta densità?
    2 - quanti metri?

    Rame alta trasmittanza, alto costo; polietilene isolante, basso costo.


    Una prima idea che mi ero fatto, ma forse non è così corretta, è che:

    a - col rame potrei tentare la strada dell'istantaneo (ma quanti metri?), cioè visto la sua elevata trasmittanza, l'acqua da 12 °C in ingresso arriva a 32 °C in uscita verso il boiler, nel tempo che ci mette a scorrere, quindi anche diametri ridotti andrebbero meglio (D10 ?);

    b - col polietilene, visto che funge da "isolante" rispetto al rame (mi pare 0,22 di trasmittanza), diventerebbe più un sistema misto tubo/accumulo, cioè diametri maggiorati per contenere almeno un 20/30lt (D20 - D25).

    Nel caso "a" avrei acqua preriscaldata "sempre"; nel caso "b" giusto il tempo di fare una doccia più lunga.


    Ad ogni modo lo scopo principale è aumentare la durata della doccia.

    DATI:

    Boiler 12 lt
    T Boiler = 75 °C
    portata H2O = 3lt/min
    durata doccia miscelata 38 °C = 9' 30''

    Accettasi qualsiasi suggerimento/critica/pernacchia


    Intanto vi ringrazio anticipatamente,

    Matteo

  16. #56
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Cominciamo con i suggerimenti (per critiche e pernacchie c'è sempre tempo ).
    Sei sicuro che la tua fonte di calore sia adeguata ? Non conta tanto la temperatura raggiunta dal tuo ambiente ma quanta potenza termica viene immessa. Per esempio anche 100 w possono scaldare uno stanzino con la porta chiusa a temperature oltre i 30º.
    Secondo se la temperatura è di 32º, anche ammesso che sia in grado di sopportare un prelievo utile senza raffreddarsi (vedi primo dubbio) ti ci vorrebbe uno scambiatore di potenza notevole per estrarne il calore, soprattutto per la scarsa capacità termica dell'aria. Probabilmente ti servirebbe un ventilatore per far passare abbastanza aria sulla tua serpentina.
    In ogni caso la tua acqua non raggiungerebbe i 32º ma si assesterebbe su una temperatura intermedia tra la sua temperatura iniziale di 12º circa e i 32º, in funzione appunto della potenza riscaldante l'ambiente e della capacità di prelievo del tuo scambiatore.

    Secondo me non riesci a raggiungere un risultato utile con uno scambiatore istantaneo. Forse con un sistema più basato sull'accumulo, come ipotizzavi con lo scambiatore in polietilene molto capiente qualcosa ne caveresti. Cioè se lasci l'acqua nell'ambiente abbastana a lungo alla fine si scalda.
    Però secondo me non ne vale la pena.


    Harry Potter con i prezzi che citi per i serbatoi inox riciclati io mi ci butterei a pesce, probabilmente lo hai già fatto.
    Io come ho detto a 80º con il serbatoio in polietilene non ho mai cercato di arrivarci e neanche mi serve (con il solo solare a parte l'estate non ci arriverei e in estate è troppo) e non sono collegato con una caldaia a legna, però tra 500 e 2000 l non vedo cosa dovrebbe cambiare è un problema di temperatura non di quantità di calore. Ho utilizzato anche qualche accorgimento, ad esempio l'acqua dai pannelli solari in ingresso al puffer non passa attraverso un connettore metallico a contatto con il serbatoio, che porterebbe il polietilene alla stessa temperatura dell'acqua caldissima in ingresso, bensì entra con un tubo in multistrato con isolantee dal tappo superiore al centro del serbatoio.

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  17. #57
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Un saluto a tutti gli appassionati dei fai da te, scrivo dalla provincia di Roma (Nord) e sono alle prese con la necessità di cambiare accumulatore causa la morte per ruggine dell'accumulo StyleBoiler ISSWW300 (doppio serpentino + resistenza).
    Vorrei cimentarmi nell'autocostruzione di un puffer composta da: serbatoio LLDPE (Rototec V500), doppia serpentina (solare e termocamino) per la cessione termica al fluido del serbatoio ed una serpentina per il passaggio dell'ACS. Il serbatoio andrà inserito (non interrato) in uno spazio esterno ora adibito ad aiuola e che ha due lati in muro di tufo mentre gli altri due da bloccare con qualcosa per evitare che si addossi terra al serbatoio stesso; i collegamenti esterni serbatoio - locale saranno protetti da canalina).

    Ho molte domande, ma ispirandomi ai vari progetti già realizzati (Toninon e Spider61 in primis), vi chiedo:
    1) come faccio a stipare tre serpentine in un serbatoio la cui bocca di entrata è di soli 30 cm?
    2) i punti di raccordo per il solare (che potrebbe superare gli 80°C max) come li faccio? A regime il serbatoio va avvitato con il suo tappo, oppure posso realizzare un qualcosa di più rigido su cui fissare i raccordi?
    3) le sonde come le piazzo?

    Grazie in anticipo a chiunque mi risponderà.

    Pino

  18. RAD
Pagina 3 di 3 primaprima 123

Discussioni simili

  1. Risposte: 453
    Ultimo messaggio: 21-10-2012, 21:53
  2. Scambiatore di calore
    Da antoniomaselli nel forum Scambiatore ACS in polietileneSolare TERMICO
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 17-03-2009, 06:51
  3. condotta forzata in polietilene
    Da fox64 nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 29-01-2009, 13:05
  4. Scambiatore di calore
    Da EMAEMA nel forum In Casa
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 10-04-2008, 16:32
  5. Cerco Disegno scambiatore
    Da Gpl nel forum Prototipi privati (BioCarb)
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 18-10-2006, 20:17

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •