manutenzione impianti fotovoltaici
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 12 su 12

Discussione: Panneli con rendimento 80%

  1. #1
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Un ingegnere elettronico mi ha raccontato che i pannelli solari utilizzati in applicazioni aerospaziali avrebbero un rendimento dell&#39;80% contro, correggetemi se sbaglio, un misero 15% di quelli tradizionali.<br>Fin qui non ci sarebbe niente di strano.... ma mi ha anche detto che avrebbero anche costi simili a quelli tradizionali, solo che i petrolieri ne vietano la vendita al pubblico per ovvi motivi economici.<br><br>C&#39;e&#39; modo di verificare la veridicit&agrave; di questa informazione? Prima di gridare &quot;al complotto&quot;, vorrei essere sicuro. magari ha ragione. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/faf89a9b7773965f4079c6cde00ad909.gif" alt="&lt;_&lt;">

  2. #2
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Al momento, e correggetmi se sbaglio, le celle migliori sono prodotte dalla SolarLab per usi aereospaziali.<br><br>Le celle costano al pubblico 5000 euro per un pacchetto da 50.<br>La dimensione è di 1 cm2 ognuna.<br>Credo che siano molto care perchè sono difficili da produrre e il processo è complesso. Peró non lo so con certezza.<br><br>L&#39;efficienza penso che sia 26% in condizioni standard e può arrivare a 41% quando esposta a 500 soli di concentrazione.<br><br>Quindi, a 500 soli di concentrazione, una cella solarlab produce 17W al cm2.<br><br>Sono talmente care che nei nostri sstemi a concentrazione ad due o più soli non sono economiche. Dobbiamo spingerle sopra i 300 soli, e al momento non è un prodotto commercializabile (e non ci arriveremo prima del 2010 - 2012).<br><br>Esistono altri produttori eccellenti come il Fraunofer con celle MJ3 ed efficienza superiore al 30%.<br>Non conosco nulla che passi questi limiti ....<br><br>saluti<br>

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    In laboratorio ci sono celle con rendimenti dell&#39;80% ma non sono quelle aerospaziali che tra l&#39;altro non sono commercializzabili come dice EnMaker.<br><br>Sul fatto che i &quot;petrolieri&quot; ostacolino il mercato del silicio è una bufala perchè per sostituire le centrali termiche a olio con un fotovoltaico... ce ne vuole... tra l&#39;altro qui in Italia si sta indirizzando tutto verso il gas...

  4. #4

    User Info Menu

    Predefinito

    SALVE ANCHE SE SONO NUOVO, MI STO INFORMANDO PER DIVENTARE UN ESPERTO NEL FOTOVOLTAICO ANCHE SE INGEGNERE INFORMATICO, per il rendimento dell&#39;80% e facile capire che in reparto nasa , il rendimendo si riferisce all&#39;uso dei moduli fotovoltaici aldifuori della nostra atmosfera, quindi l&#39;effetto di rifrazione della luce è quasi inesistente senza contare il fatto , che il panello è esposto a radiazioni gamma beta ultravioletti infrarossi e altro che ne aumentano l efficenza, e che nella terra non arrivano perche filtrate dal nostro campo magnetico, al contrario un panello sulla terra rendera il 70 % in meno di un panello posizionato in spazio aperto cioe fuori dalla nostra atmosfera o per lo meno negli stratti + alti, per cui un onda di luce che ad esempio vale 100 partendo dal sole, quando arriva sulla superficie terrestre vale 29 circa , per cui i panelli attuali lavorano con questo 29 % e tutt&#39; ora non riescono a sfruttare il 100% di questo 29 . questo e una spiegazione in linea generale

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    per ACIMITAN<br><br>perché dici che non sono commercializzabili. Se vuoi le compri. Non capisco.<br><br>saluti

  6. #6
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    dici su larga scala? e poi quando è che le ammortizzi?<br><br>comunque mi sono accorto che ho scritto sbagliato... ho detto &quot;non aerospaziali&quot; anzichè il contrario...

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ah ok<br><br>difatti li ammortizzi con concentrazione solo sopra i 300 soli. In Italia non puoi usarli ma negli altri posti sí.<br><br>Oggi ho trovato un articolo molto interessante sul limite delle celle multigiunzione non monilitici.<br>Il limite di efficienza è molto alto, superiore all&#39;86%.<br>Ma è un limite teorico, proprio come quello di Carnot.<br><br>Basicamente si tratta di usare tutto lo spettro. Al momento il limite è della Solarlab: 41,9%.<br><br>saluti<br>

  8. #8
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Per fare il pignolo c&#39;è il 42,8% della Spectrolab (assieme a NREL) con cella a materiali metaorfici (concentratori + celle solari). Si parla di 2020 anche se si sta investendo (13milioni di dollari) per raggiungere risultati entro il 2010.<br><br>Al dire il vero ci sono progetti con le nanoparticelle di silicio (60% di rendimento) ma ci sono molti problemi per estrarre energia.

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    <a href="http://image.forumfree.it/fc/1716442/1193844044.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/110812edbe1ef7deebde2e62b1ba89e0.jpg" alt=""></a><br><br>ecco la tabellla con le efficienze massime<br><br><br><br>non so se vi interessa<br><br>qui potete vedere la struttura delle celle multigiunzione di diversa tipologia ad altissima efficienza ..<br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1716442/1193844306.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3c01c34445f101ba74acf5aa05d85860.jpg" alt=""></a><br><br><br>

  10. #10
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ....interessante....stanno spingendo bene nella ricerca...chissa&#39; se queste tecnologie arriveranno alla portata di tutti....vi faccio una domanda visto che siete informati......nella tecnologia a concentrazione fino a che percentuale di guadagno sull&#39;efficenza di radiazione diretta si ha&#39;?.....mi spiego....la parte di radiazione diffusa e riflessa e&#39; persa....resta da diretta ....l&#39;aumento dell&#39;efficenza di questa è superiore a quella persa?...se si ,quanto?....grazie...ciao<br>Stefano

  11. #11
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao<br><br>sí, i sistemi a concentrazione avorano solo sula luce diretta. Per questo quelli a bassa concentrazione si posono usare quasi ovunue mentre queli ad alta ed altissima concentrazione si possono usare solo in zone con un cielo molto chiaro.<br><br>In generale, se consideriamo per esempio una zona del sud la percentuale di luce diretta è del 60%. Poi gli specchi avranno una efficienza del 90%. La luce diretta sar&agrave; solo un 90% di quella riflessa. Il modulo ne riflette una percentuale, che in generale è però compensata dalla maggiore efficienza del modulo.<br><br>Se usiamo le celle della solarlab ad alta concentrazione di ultima generazione l&#39;efficienza è del 40%. Se la media dei moduli è del 15% abbiamo un guadagno di spazio di un fattore 2,66. Se consideriamo però che questo agisce solo sul 60% della radiazione continuiamo ad avere che il guadagno di spazio È di 1,6 volte.<br><br>In poche parole, ci vanno 100 m2 di moduli per produrre la stessa energia di 63 metri quadrati di specchi.<br><br>Poi quello che conta è il costo. Gli specchi costano molto di meno del silicio quindi....<br><br>

  12. #12
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ma i costi? Sarebbe fattibile un impianto domestico con concentratore?

  13. RAD

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •