manutenzione impianti fotovoltaici
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 8 su 8

Discussione: inverter Sunny Boy su 3.5 kw

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Con un impianto di 3.5 Kw (prod. stimata 5100 anno) che modello inveter SunnyBoy consigliate?? 3000 - 3300 - 3800???? grazie

  2. #2
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao <u><b>derik71</b></u><br>La valutazione deve essere fatta sulla base dell&#39;analisi del sito per verificare la reale produttivit&agrave;: Vedo che tu hai stimato una ottima producibilit&agrave;. Immagino tu sia al sud Italia<br>In genere il rapporto fra la potenza erogata in rete e la potenza nominale del generatore va da 0,75 a 0,90.<br>Per cui a naso direi che il SB 3000 dovrebbe andare ancora bene specie se l&#39;inverter è all&#39;ombra in posto ventilato. Nel dubbio su ciò meglio il 3300.

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    si abito a Catania l&#39;inverter lo installerò nel sottotetto, quindi ben coperto a discapito della ventilazione cmq il locale è abbastanza grande. grazie del prezioso consiglio ciao<br>

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Derik71<br>l&#39;installazione di un inverter e la scelta comporta il fatto essenziale di evitare il danneggiamento per sovraccarico e si dovrebbe cercare di farlo lavorare &quot;comodamente&quot;.<br>Puoi scegliere l&#39;inverter, <u>nel tuo caso di non perfetta esposizione a Sud,</u> sottodimensionato non più dell 5% (devi considerare che sei a Catania e non in Nord Italia ed il sottotetto è un luogo dove le temperature subiscono oscillazioni più o meno consistenti durante l&#39;anno)<br><br>Il SunnyBoy 3300 è una combinazione generatore-inverter precisa nel tuo caso.<br><br><span style="font-size:14pt;line-height:100%"><span style="font-family:Arial"><b><i><u>Il progettista dell&#39;impianto che ti ha consigliato? </u> </i> </b> </span> </span>

  5. #5
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (marco1212 @ 13/1/2008, 11:30)</div><div id="quote" align="left">Ciao Derik71<br>l&#39;installazione di un inverter e la scelta comporta il fatto essenziale di evitare il danneggiamento per sovraccarico e si dovrebbe cercare di farlo lavorare &quot;comodamente&quot;.</div></div><br>Anche se concordo sulle conclusioni, non mi ritrovo con le affermazioni di cui sopra che mi sembrano un poco &quot;semplicistiche&quot;:<br>E&#39; la prima volta che sento affermare che un inverter può danneggiarsi per sovraccarico, in quanto tutti gli inverter sono dotati di controlli che limitano la potenza in relazione alla loro sovratemperatura, per cui l&#39;unico rischio è il &quot;taglio&quot; e quindi perdita di potenza in condizioni di insolazione eccezionali o per alta temperatura del luogo ove è installato l&#39;inverter che non riesce a dissipare.<br>Dico questo perche allora semplicisticamente (visto che il costo inverter è poco influente) il problema sarebbe facilmente risolto, tendendo a maggiorare sempre.<br>Attenzione alle maggiori perdite per <u><b>riduzione del rendimento</b></u>&#33;&#33;&#33;&#33;

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Gsughi<br>hai ragione.<br>Mi sono espresso in maniera semplicistica.<br>Comunque si deve evitare il surriscaldamento poichè è vero che l&#39;inverter si autoprotegge riducendo la potenza trasformata (meccanismo di regolazione chiamato &lt;&lt; derating>>) ma si intuisce che in regime di sovraccarico, anche se il danno non è immediato, i componenti elettronici e non invecchiano precocemente, causando la riduzione di vita dell&#39;inverter.<br>Allora si opta per quello che mi garantisce una temperatura di lavoro accettabile sia per il sito (luogo, orientamento, inclinazione etc etc) sia per l&#39;ambiente dove l&#39;inverter stesso è collocato con conseguenti benefici vari.<br>Nel caso di DERIK è consigliabile il SB3300<br><br>Il termine &lt;&lt;danneggiamento>> è da intendere in senso ampio e generale. Non ho mica detto che l&#39;inverter si guasta dopo un giorno

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    <span style="font-size:14pt;line-height:100%"><span style="font-family:Arial"><b><i><u>Il progettista dell&#39;impianto che ti ha consigliato? </u> </i> </b> </span> </span><br>[/QUOTE]<br><br>marco1212, ancora il mio progettista non si è espresso, cmq mi ha lasciato libert&agrave; di &quot;scelta&quot; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/da55e0bbd82790f9786683da3e050817.gif" alt=":)"> quindi credo che opterò eventualmente per il tuo consiglio , scusa ma come fai a sapere che:<br>&quot;nel tuo caso di non perfetta esposizione a Sud&quot; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e31331b02c22a537e98fc908e5dfd6fc.gif" alt=":D"> voi si esaus ne sapete sempre una di piuù del....<br><br><br>

  8. #8
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,
    sto realizzando un impianto domestico di 3 KW e mi trovo a dover fare la seguente scelta.

    Posso mettere l'inverter nel sottotetto, a pochi metri dai pannelli. Il problema è, come diceva Marco, che ci sono oscillazioni di temperatura anche abbastanza importanti, e le temperature nei giorni estivi più caldi si avvicinano ai 30°. Questo dovrebbe ridurre il rendimento dell'inverter anche se non riesco a quantificare tale riduzione.

    Mi conviene allora magari fare qualche metro in più e mettere l'inverter in garage? Chiaramente il gioco deve valere la candela, quindi le perdite del cavo devono essere minori al rendimento maggiore che riesco ad avere con l'inverter che mi lavora a qualche grado meno.

    Vi ringrazio per l'aiuto che saprete darmi.

    Buon lavoro,
    Daniele

  9. RAD

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •