manutenzione impianti fotovoltaici
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 4 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 91

Discussione: Come Sostituire Il Nucleare Col Fotovoltaico

  1. #61
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da car.boni Visualizza il messaggio
    Odisseo,
    per noi tutti, vista la vicinanza, speriamo che sia effettivamente cosi.........ma sai bene che ci vive sperando muore c..........
    ciao car.boni
    chi ha immotivatamente paura muore ogni giorno della sua vita, gli altri muoiono una sola volta

    Odisseo

  2. #62
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da odisseo Visualizza il messaggio
    chi ha immotivatamente paura muore ogni giorno della sua vita, gli altri muoiono una sola volta
    Odisseo,
    faccio un discorso generale e nn personale contro di Te.
    Per natura tendenzialmente diffido di chi ha solo certezze e posso tranquillamente dire che nn vivo di paure ma la vita mi porta ad avere delle preoccupazioni.
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  3. #63
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da odisseo Visualizza il messaggio
    sai com'è, è difficile manifestare in australia, davanti alla sede di una azienda che scava in Italia, quindi, è più facile che venga una azienda australiana, piuttosto di una azienda italiana, che si ritroverebbe una manifestazione al giorno di no-global e ecologisti vari sotto le finestre
    Odisseo,
    mi sembra una motivazione molto superficiale e se questo e' cio' che hanno pensato i nostri governanti nel scegliere gli australiani si puo' dire che siamo veramente alla frutta.
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  4. #64
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    il senso era che è più facile che si presenti una azienda straniera, non che venga scelta una azienda straniera

    Sai, ai dirigenti e manager aziendali non fà molto piacere passare in mezzo a manifestanti

    Odisseo

  5. #65
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    criccux mi hai frainteso ,
    se intendo installare impianti su capannoni questi non sono di certo da 3 kwp , ovvio non sono nemmeno 1 MWp, ma perchè coprire superfici a terra quando abbiamo kmq coperti e inutilizzato, e per di + vicinissimi alle utenze , sai cosa costa tirare un cavo giù da una collina per tre km per solo un MW, un'altro discorso è per 20 MW di eolico .

  6. #66
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Alby62 Visualizza il messaggio
    se intendo installare impianti su capannoni questi non sono di certo da 3 kwp , ovvio non sono nemmeno 1 MWp, ma perchè coprire superfici a terra quando abbiamo kmq coperti e inutilizzato, e per di + vicinissimi alle utenze , sai cosa costa tirare un cavo giù da una collina per tre km per solo un MW.....
    Ciao Alby,
    meno male che ti sei aggiunto Tu.....prima ero da solo a predicare e a dire che nn avevamo bisogno di togliere altra superficie all'agricoltura.
    E ci stanno anche tanti impianti da 1 MW sui capannoni, tanti........
    Sui capannoni hai risolto tutto gia' a monte : recinzioni e sicurezza contro i furti, VIA, problema delle acque, incendi delle aree circostanti, pulizia terreno ecc con l'unico handicap della manutenzione del tetto ma ben compensato da altri vantaggi.
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  7. #67
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    dai però, non fatemi dire cose che non ho detto, leggete bene: copertura parcheggi!!! abbiamo tantissime aree a percheggio a cui un pò d'ombra non farebbe certo male, uniamo l'utile al dilettevole, niente terreno rubato all'agricoltura!!!

    e anche i parcheggi normalmente sono vicini alle utenze (vedi centri commerciali, aree industriali o artigianali, zone residenziali, fatevi un giro col satellite)

    in più non possiamo non tenere conto che per impianti da 1Mwp già parliamo di offerte sotto i 4000€/kwp, mentre per impianti da 20, vogliamo ipotizzare almeno un 20-30% in più? oh, non son mica noccioline!

  8. #68
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    E' abbastanza ovvio che dovranno essere privilegiate le installazioni su sueprfici non altrimenti utilizzabili, come tetti, capannoni, ecc. Ma appunto si parla di "privilegiare".
    Perchè si sviluppi una vera branca di produzione da FER diffusa ed efficace non bastano i microimpianti (perchè perlopiù tarati per coprire l'autoconsumo) nè le centrali da vari megawatt. Serviranno invece gli impianti di media taglia, da 1 MW e dintorni insomma.
    Ovvio che si occuperanno anche spazi a terra, ma già ora esistono milioni di ettari non utilizzabili altrimenti molto adatti, specie al sud. Portare i cavi sarà costoso, ma nell'economia del sistema è un costo secondario.
    Il vero problema resta la convenienza dell'investire. Gli incentivi servono ad incentivare, ma la svolta sarà produrre energia in modo conveniente senza incentivi. Quindi pagandola adeguatamente.
    E su questo consiglierei di riflettere chi spera di sostituire il FV al nucleare! Difficile che un incidente (uno dei tanti che non provocano assolutamente nulla) in una centrale cambi molto. Anzi! Se la cosa, come sembra, è il solito malfunzionamento che ha portato all'attivazione delle misure di sicurezza... molti penseranno che allora funzionano davvero ste misure di sicurezza!
    Non servono le preoccupazioni, servono i soldi!

  9. #69
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da criccux Visualizza il messaggio

    fra 10-15 anni, meglio:

    25 FER + 25 nuke + 50 fossili, o

    25 FER + 0 nuke + 75 fossili?

    perchè questa è la vera domanda, questi i reali potenziali di sviluppo, poi c'è star trek!
    come già sottolieato sei sicuro del rapporto?
    secondo me gli scenari sarebbero altri due

    25 fer + 0 nuke + 75 fossili (con una buona quantità di energia già prodotta dalle fer nei 10-15 anni)

    un contentino fer + 25 nuke + 75 fossili (con il nuke che non ha ancora prodotto un kWh)

    in realtà lo scenario ancora più plausibile in italia è quello con
    ovvero se si sceglie il nuke ci saranno corposi investimenti subito con un peso economico notevole per un'energia che verrà e meno delle briciole per le fer, se si sceglie in non nuke ci saranno investimenti molto modesti (a meno che non cambi l'aria che tira nei prossimi 10 anni) per le fer, ma gradualmente si potrà a piccoli passi istallare nuova potenza in grado di produrre in tempi ragionevoli

  10. #70
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    E' abbastanza ovvio che dovranno essere privilegiate le installazioni su sueprfici non altrimenti utilizzabili, come tetti, capannoni, ecc. Ma appunto si parla di "privilegiare".
    Perchè si sviluppi una vera branca di produzione da FER diffusa ed efficace non bastano i microimpianti (perchè perlopiù tarati per coprire l'autoconsumo) nè le centrali da vari megawatt. Serviranno invece gli impianti di media taglia, da 1 MW e dintorni insomma.
    Secondo me la taglia che si andrà affermando maggiormente sarà il 100 kWp che corrisponde al capannone 70x30. Il costo unitario di un impianto da 1 MWp e il costo di un impianto da 100 kWp è praticamente uguale sia come impiantistica che installazione. Fare impianti in zone dove portare le linee non sarà conveniente, un impianto su un tetto ha gradi di sicurezza nettamente maggiori di un impianto a terra, ha minori costi di sorveglianza e nelle zone artigianali ed industriali è facile raggiungere densità energetiche anche importanti. Gli impianti a terra hanno senso sulle pendenze naturali orientate a sud, per il resto si rischia di far più danni che benefici. 1130 kmq di superficie si possono facilmente recuperare dall'edilizia esistente. I parcheggi potrebbero essere interessanti ma presentano problematiche legate al vandalismo e ai furti più degli impianti a terra su terreni agricoli.

  11. #71
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    intanto spero sarete contenti che anche oggi il ministro Scajola ha confermato la volontà e necessità di sviluppare (oltre al nuke), le FER in tutte le loro forme, dal solare all'eolico alle biomasse, quindi chi aveva timori in tal senso spero sia un pò rassicurato

    tornando al discorso FV, certo ben vengano gli impianti da 100 sui capannoni, però per il residenziale non dimentichiamo che la maggior parte della gente abita in condomini, per cui la soluzione di realizzare grandi impianti (1Mwp circa) su parcheggi la vedo particolarmente indicata:

    intanto permette di avere l'integrazione totale con estrema economicità,
    permette di migliorare la qualità dei parcheggi,
    consente sinergie in termini di videosorveglianza a costi molto contenuti (si videosorveglia sia le auto che gli impianti)

  12. #72
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da snapdozier Visualizza il messaggio
    Secondo me la taglia che si andrà affermando maggiormente sarà il 100 kWp che corrisponde al capannone 70x30. Il costo unitario di un impianto da 1 MWp e il costo di un impianto da 100 kWp è praticamente uguale sia come impiantistica che installazione. Fare impianti in zone dove portare le linee non sarà conveniente, un impianto su un tetto ha gradi di sicurezza nettamente maggiori di un impianto a terra, ha minori costi di sorveglianza e nelle zone artigianali ed industriali è facile raggiungere densità energetiche anche importanti. Gli impianti a terra hanno senso sulle pendenze naturali orientate a sud, per il resto si rischia di far più danni che benefici. 1130 kmq di superficie si possono facilmente recuperare dall'edilizia esistente. I parcheggi potrebbero essere interessanti ma presentano problematiche legate al vandalismo e ai furti più degli impianti a terra su terreni agricoli.
    Quoto al 100%.
    Aggiungo solo che i capannoni su cui realizzare 1 MW sono talmente tanti che nemmeno l'immaginiamo.
    Giustissimo il discorso per i terreni in pendenza rispetto a quelli piani.
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  13. #73
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da criccux Visualizza il messaggio
    .............per cui la soluzione di realizzare grandi impianti (1Mwp circa) su parcheggi la vedo particolarmente indicata:

    intanto permette di avere l'integrazione totale con estrema economicità,
    permette di migliorare la qualità dei parcheggi,
    consente sinergie in termini di videosorveglianza a costi molto contenuti (si videosorveglia sia le auto che gli impianti)
    Ciao Criccux,
    certamente il "coprire" i parcheggi aiuta a sfruttare spazi senza toglierne ulteriormente all'agricoltura ecc.
    Quale miglior occasione e' quella di vedere come risolveranno il problema a Pesaro?
    Coprire area destinate a parcheggi ha meno pro e piu' contro rispetto ad altre applicazioni (es. il famoso capannone).
    Personalmente ho a disposizione una discreta area sopra ad un capannone, adibita a parcheggio, ma ho molti dubbi al riguardo soprattutto nel far conciliare i costi con i risultati, prima di affrontare problemi la sicurezza ecc.
    Gli ammortamenti si fanno veramente lunghi..........
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  14. #74
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao car, siamo un pò OT, ma chiarisci meglio, (spero ci perdoneranno) non capisco i tuoi dubbi: quali sono i costi che non si "conciliano? le pensiline di copertura per aree di sosta possono essere estremamente economiche, e consentono di ottenere la integrazione totale in spazi dove sarebbe difficile averla...... (poi magari approfondiamo su un'altra discussione)

    http://www.energeticambiente.it/atta...na-fv-park.jpg

  15. #75
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Criccux,
    pensavo ad una struttura in travi lamellari per coprire l'intera area possibilmente senza avere pilastri nel mezzo.
    Avevo chiesto delle info all'amico Cletoxx che ne stava progettando una ma di dimensioni decisamente diverse dalla mia.
    Fatta nel modo che conosciamo o assimilabile a quella da Te indicata nn mi piacciono e sembrano i parcheggi di una fabbrica...
    Capisci ora dove stanno i dubbi?
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  16. #76
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    chiaro, quindi più che di costi parliamo di un problema estetico, io personalmente accoppiato al FV preferisco l'acciaio, magari con tralicci, ma non è questo il posto, se vuoi aprire una discussione ad hoc, se posso qualche dritta magari........
    (scusate ancora la divagazione!)

  17. #77
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Il problema estetico/funzionale non è niente di insormontabile, i costi in più rispetto ad un mpianto appoggiato a terra ci saranno sicuramente, ma anche il beneficio di utilizzare un sito che è già utilizzato per altro.

    Non so come la pensate voi la copertura di parcheggi, ma io la intendo come una pensilina che copre le auto lasciando liberi i corselli, si potrebbe benissimo realizzare disponendo i pilastri tra due file di parcheggi e diporre due pensiline a sbalzo a coprire le auto (stile pensilina del treno) certamente se invece voglio coprire tutto il parcheggio, a questo punto i costi lievitano parecchio, ma qui si tratta di realizzare una copertura e non una tettoia

  18. #78
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da car.boni Visualizza il messaggio
    Quoto al 100%.
    Aggiungo solo che i capannoni su cui realizzare 1 MW sono talmente tanti che nemmeno l'immaginiamo.
    Giustissimo il discorso per i terreni in pendenza rispetto a quelli piani.
    ciao car.boni
    Ok, ma non facciamone un fattore discriminante. Posso dirti che nelle vicinanze abbiamo una discarica su una collina poco in vista, inclinata (beh... è una collina! ) e perfettamente esposta a sud-sud-ovest. Esiste un progetto, appena abbozzato per ora, di adibirla a impianto FV comunale (o collettivo... boh, vedremo). Mi parrebbe assurdo vietarlo od ostacolarlo in nome della copertura dei parcheggi.
    Ci sono infinite situazioni, tutte diverse. La proposta è che non servono lotte di religione per salvare i terreni agricoli. Servono norme che "privilegino" prima di tutto le installazioni su superficie non nobile. Sia che sia a terra sia che sia a tetto. Ovvio che il 90% sarà a tetto, ma non è sempre e comunque detto.

  19. #79
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Ok, ma non facciamone un fattore discriminante. Posso dirti che nelle vicinanze abbiamo una discarica su una collina poco in vista, inclinata (beh... è una collina! ) e perfettamente esposta a sud-sud-ovest. Esiste un progetto, appena abbozzato per ora, di adibirla a impianto FV comunale (o collettivo... boh, vedremo). Mi parrebbe assurdo vietarlo od ostacolarlo in nome della copertura dei parcheggi.
    Ci sono infinite situazioni, tutte diverse. La proposta è che non servono lotte di religione per salvare i terreni agricoli. Servono norme che "privilegino" prima di tutto le installazioni su superficie non nobile. Sia che sia a terra sia che sia a tetto. Ovvio che il 90% sarà a tetto, ma non è sempre e comunque detto.
    Ciao BE,
    concordo, giusta e doverosa precisazione.
    Quello che si dovrebbe evitare e' lo spreco di terreno utile, cio' che, a quanto pare, nel Meridione d'Italia hanno o avranno intenzione di fare, attraverso una seria, precisa e rigorosa normativa diversa da come e' scritta oggi (discorso valido per tutte le norme), con rimandi, agganci, sospensive ecc che servono solo ad alimentare le ambiguita' e le interpretazioni e che consentono di realizzare certi scempi.
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  20. #80
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    tutto questo rimanda doverosamente anche all'utilizzo delle "biomasse" e a come questo si inserisca nel problema del picco dei cereali, che abbiamo già ampiamente trattato, quindi l'idea di base è che i terreni destinati all'agricoltura debbano restare tali e destinati all'alimentazione, poi c'è tutto il resto su cui sbizzarrirsi.

  21. RAD
Pagina 4 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Il nucleare pulito è italiano (ENERGIA NUCLEARE DAL FERRO)
    Da themose nel forum Energia da Suono o Cavitazione
    Risposte: 82
    Ultimo messaggio: 09-04-2013, 19:18
  2. Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 02-06-2008, 10:39
  3. Impianto fotovoltaico: quale scegliere?
    Da paolinux nel forum Come Sostituire Il Nucleare Col FotovoltaicoFOTOVOLTAICO
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 29-05-2008, 10:17

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •