manutenzione impianti fotovoltaici
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 19 su 19

Discussione: superamento 3kw

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito superamento 3kw



    Mia cognato è intenzionato a montare un impianto fotov. da 3kw a casa.
    Sono riuscito a trovare solo pannelli da 215w della marca che mi interessa,però mi sorge il dubbio 215x14 pannelli fanno 3.010w.
    si rischia per quei 10 stupidi w di perdere l'incentivo pieno o c'è un piccola tolleranza consentita?
    Il suo consumo annuo è 3600kw e non volevo scendere a 2.795w con 13 pannelli.
    Salutoni

  2. #2
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    non lo fanno da 200w? se così fosse ne prendi 15 e fai 3 file da 5

  3. #3
    Fede1975
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da montepelmo Visualizza il messaggio
    si rischia per quei 10 stupidi w di perdere l'incentivo pieno o c'è un piccola tolleranza consentita?
    Si, finisci nella fascia 3-20 kWp.

    Quote Originariamente inviata da montepelmo Visualizza il messaggio
    Il suo consumo annuo è 3600kw e non volevo scendere a 2.795w con 13 pannelli.
    Salutoni
    Sempre meglio che prendere meno di incentivo.

    Saluti.

    Federico

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Purtroppo si considera la potenza nominale e se 6 sopra anche di 1 W rimani "fregato"...

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    x pattezr
    mi basterebbe anche da 210 ma trovare pannelli in questo momento è come prendere il superenalotto.
    o scendo di potenza o aspetto che arrivino.
    Però fai il conto della superficie poi il calcolo campo fv con vari inverter e quando finalmente trovi l'equilibrio perfetto vai nel mercato e non trovi il prodotto giusto!!!!!!!

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    beh 13 non mi sembre perfetto come numero, almeno, credo sia più equilibrato fare stringhe di pari numero...

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusa ma di che marca sono?
    sono forse sanyo?
    [SIGPIC][/SIGPIC]I problemi di un impianto cominciano con la porta di una banca e finiscono davanti alla sua cassaforte

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    No Solarworld
    giusto pattezr mi dimenticavo delle 2 stringhe parallele
    ciao

  9. #9
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Se usi un inverter a doppio ingresso indipendente, tipo Power-One, (PVI 3000) puoi fare due strighe differenti senza alcun problema; Anzi attimizzi comunque la resa riducendo le perdite di disaccoppiamento.
    Saluti Giuliano

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie gsughi
    non mi ero accorto che anche il 3000 della power-one avesse le 2 stringhe seperate.Se rientra nei parametri PV OK
    Riguardo all'inverter Power-one mi sembra abbia applicazioni molto superiori dello Sma e come prezzo siamo li',che ne dite?

  11. #11
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    per montepelmo
    per i moduli 210 W solarworld prova a vedere da cangiano (sonepar)

  12. #12
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    sempre per montepelmo
    inoltre potresti utilizzare un inverter fronius IG30

  13. #13

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Fede1975 Visualizza il messaggio
    Si, finisci nella fascia 3-20 kWp.

    Sempre meglio che prendere meno di incentivo.

    Saluti.

    Federico
    però fede non è che cambi poi molto mi pare...

    facciamo 2 conti veloci:
    poniamo per semplicità che un kwp produca 1000 KWh /annoe che parliamo di parzialmente integrato

    impianto da 3,010 Kwp (tariffa 0,42 euro/KWh)
    all'inizio devi pagare un modulo in piu.

    incasso dal GSE: 3,010 * 1000 * 0,42 =1264,2 euro /anno
    rispamrio 3010 * 0.18 = 541,8

    totale annuo 1264,2 + 541,8 = 1806 euro/anno


    impianto da 2,795 Kwp (tariffa 0,44 euro/KWh)

    incasso dal GSE: 2,795 * 1000 * 0,44 =1229,8 euro /anno

    Però qui ha prodotto (3010 - 2795 ) 215 Kwh in meno, quindi hai 215 *0.18(costo enrgia in bolletta) = 38,7 euro in meno rispamermiati.

    risparmio 2795 * 0,18 = 503,1

    in definitva hai
    totale annuo 1229,8 + 503,1 = 1732,9 Euro /anno

    mi sono dimenticato qualcosa?
    Il mio sito:www.unmondodifferente.com Campagne, iniziative, notizie, comportamenti per avere un mondo piu pulito, risparmiare soldi ed evitare sprechi di energia.

  14. #14
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da montepelmo Visualizza il messaggio
    Mia cognato è intenzionato a montare un impianto fotov. da 3kw a casa.
    Sono riuscito a trovare solo pannelli da 215w della marca che mi interessa,però mi sorge il dubbio 215x14 pannelli fanno 3.010w.
    si rischia per quei 10 stupidi w di perdere l'incentivo pieno o c'è un piccola tolleranza consentita?
    Il suo consumo annuo è 3600kw e non volevo scendere a 2.795w con 13 pannelli.
    Salutoni
    14 da 210W SW o 14 da 214W Atersa

  15. #15
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao
    infatti hò ordinato 14 pannelli da 210 da mettere in serie in unica stringa=2940w.Inverter Power-one 3000.
    Mi ero proposto i Solarworld ma ho dovuto scelgliere i Kyocera.

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il "trucchetto" comunque e' prendere dei pannelli che offrano un rendimeno -0 +5%. Cosi' ti tieni nominalmente sotto i 3 Kw ma in realta' produci fino al 5% in piu'. Tu gia' hai fatto, ma agli altri dico che il "trucchetto" si fa sia tramite attenta analisi di quanto gia' offre il mercato, sia contattando direttamente il produttore e chiedendo di certificare, esempio, un 100w con tolleranza + - 3% come un 97w con tolleranza -0 + 5%. Un installatore che conosce i produttori dovrebbe riuscire a ottenere la certificazione senza difficolta'.

  17. #17
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zoleg Visualizza il messaggio
    Il "trucchetto" comunque e' prendere dei pannelli che offrano un rendimeno -0 +5%. Cosi' ti tieni nominalmente sotto i 3 Kw ma in realta' produci fino al 5% in piu'. Tu gia' hai fatto, ma agli altri dico che il "trucchetto" si fa sia tramite attenta analisi di quanto gia' offre il mercato, sia contattando direttamente il produttore e chiedendo di certificare, esempio, un 100w con tolleranza + - 3% come un 97w con tolleranza -0 + 5%. Un installatore che conosce i produttori dovrebbe riuscire a ottenere la certificazione senza difficolta'.
    ganza questa cosa, molto italiana.

    ndr,e' una truffa , penso anche molto grave ai danni dello stato.

    Bravo !!!
    TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
    http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
    web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Dubito sia una truffa, perche' pannelli con -0 e +x esistono gia' da tempo in commercio e non sono certo di marche sconosciute o "italiane". Persone le montano e accedono tranquillamente al conto energia. Nel mio esempio ho fatto riferimento a pennelli -0 e +5%, non -0 +150%. Se esistono gia' e sono gia' in commercio, stai dando del truffatore al produttore.

    Il punto e' questo: un pannello produce x e ha una tolleranza generalmente del +-3% o del +-5%. Dati reali, effettivi, nessuno bara. Facciamo per semplicita' il primo caso: +-3%. Quindi un pannello da 100w puo' produrre sia 97w che 103w. Bene, oggi il produttore puo' dichiarare sia 100w +-3% sia 97w -0 +6%: la legge italiana NON glielo vieta, NON dice che e' illegale e infatti questi pannelli sono regolarmente in vendita. Perche' la legge non ha regolamentato questo aspetto? Perche' essendo margini "minini" lascia al produttore la scelta di commerciale il pannello come vuole, purche' dica la verita', ed entrambe le dichiarazioni sono veritiere.

    Da quel poco che so la legge italiana nel considerare il totale prodotto si ferma al primo numero (100w o 97w) e non calcola una media sulla correzione statistica. Se mi sto sbagliando (non conosco la normativa, quindi contraddicimi) allora quanto ho scritto e quanto segue e' errato ed effettivamente illegale, quindi non puo' essere fatto. Se invece si puo' giocare su questo fattore per ottenere un piccolo margine di energia prodotta in piu', non vedo l'illegalita'.

    Stesso discorso vale per il bollo e l'assicurazione auto: entrambi ti tassano in base a cavalli e cilindrata (rispettivamente), ma se tu acquisti un'auto con carrozzeria in fibra di carbonio, superleggera e aereodinamica e ottieni prestazioni da supersportiva, nessuno ti chiedera' di pagare come una Ferrari. Lo stato stabilisce le regole del gioco, gli utenti in base a quelle regole fanno le scelte per loro piu' convenienti e non vedo perche' debbono sentirsi in colpa.

    Non vedo la differenza tra un utente che ha acquistato un pannello -0 +5% ed un altro che ha un -3% +3% e a differenza del primo tutte le notti si lucida perfettamente il pannello, rimuovendone sporco, foglie, polvere, escrementi di uccelli e incrostazioni. Non vedo la differenza tra un utente che ha acquistato un pannello -0 +5% ed un altro che ha invece la fortuna di avere una casa a 0 sud e angolo del tetto di 30 gradi. Allo stato cosa dovrebbe importare? Nulla, secondo me, a meno che non sia il piu' efficiente produttore da 3kw in tutta Italia, allora vedi come un controllino te lo vengono a fare perche' stai battendo tutti i record, ma per il resto, rifletti su questo, alla fine non ci guadagnano tutti (Stato, cittadini, ambiente) se il mio pannello produce qualcosina in piu' e comunque rimanendo nella media di quanto producono tutti gli altri?

    Il prossimo automobilista che incontro con il cofano in fibra di carbonio gli prendo il numero di targa e te lo comunico, cosi' potrai andarlo a denunciare ...
    Ultima modifica di zoleg; 04-08-2008 a 10:19

  19. #19
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    La soluzione è quella che ti ha dato niofar,i pannelli Atersa 214wp in vendita dà Cangiano(sonepar),sono stati costruiti apposta per il mercato italiano (richiesti dalla sonepar) sono in realtà di wattaggio superiore ma certificati 214wp con tolleranza superiore.

  20. RAD

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •