Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 21 primaprima 12345678910111213141516 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 418

Discussione: 10 minuti per comprendere il Conto Energia

  1. #21
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da tipli Visualizza il messaggio
    Sebbene concordi sulla questione della disinformazione... vorrei dire cmq che c'è del vero quando si dice che il fotovoltaico è superincentivato.

    Ma in particolare credo che sia MAL incentivato: nato per ridurre il fabbisogno energetico e quindi nato per le famiglie o le piccole aziende è diventato un settore a pannaggio di chi ha i soldi per investire... come sempre accade. Gli impianti dell'ordine superiore al MW non hanno ragione di esistere. Il problema energetico italiano non le mega centrali fotovoltaiche. Non ha senso. Giusto per farvi capire gli ordini di grandezza: un impianto a ciclo combinato a gas (in Italia sono tutte centarli di questi tipo ormai) produce con una sola unità una potenza di 760 MW che è la metà del cap all'incentivazione del fotovoltaico... Al PV Mediterrean a Roma ho conosciuto un'azienda con una commessa da 100 MW ... Spagnola ... e che investiva (per se stessa) nel fotovoltaico in Italia. Ripeto, il meccanismo secondo me è fuori controllo. O almeno la tariffa riconosciuta dovrebbe essere maggiormente frammentata in funzione delle potenze, gli impianti da 21 kW trattati come quelli da 900 kW è decisamente ingiusto...

    E infine la disinformazione è un'arma utilizzata anche da chi fa il nostro mestiere. Sfortunatamente... La disinformazione non proviene sempre e cmq dal "mondo esterno" ... Diciamo che questo forum con le persone che vi partecipano (e con lo spirito che lo anima) mi sembra un buon modo per lottare contro di essa.

    ciao a tutti
    Caro tipli purtroppo il CE, a mio personale parere, non è nato per favorire e aiutare le piccole aziende e famiglie, è una maschera per favorire i grossi gruppi distributori a rientrare nei parametri verdi e farsi belli con i fondi di tutti, al primo CE emanato praticamente in agosto 2005 c'era un limite di potenza, inoltre la maggior parte di essa era destinata ai grandi impianti.. primo bando entro settembre 2005 requisiti per grandi impianti progetto e fidejussione bancaria..
    ovviamente in un mese se uno non ha già tutto pronto non poteva mai arrivare in tempo utile...
    Ritengo una cosa vergognosa lo sfruttamento dell'incentivo per impianti a terra frutto della speculazione, aziende che possono vendere energia elettrica con incentivi destinati a tutti, rovinando paesaggi e terreni, quando l'Italia è piena di tetti da poter sfruttare.. perchè pensate che lo scambio sul posto fino a 200kW non sia ancora stato attuato? Sempre a mio modesto parere.. perchè per un'azienda produttiva crearsi una gestione di vendita energia diventa complicazione aggiunta burocratica e poco remunerativa, mentre avere in scambio sul posto potenze da 250.000 kWh è un risparmio notevole che permetterebbe di guardare al futuro in maniera diversa sul lato consumi previsti.. OVVIAMENTE SE NUMEROSE AZIENDE ,COME SAREBBE OVVIO ACCADESSE, FANNO LO SCAMBIO SUL POSTO PER 200kWP
    SAREBBE TUTTA VENDITA PERSA DAI GROSSI GESTORI.. 1 impianto da 200 kW è = a 100 impianti famigliari da 2kW.. sicuramente in un anno ci sarebbero qualche centinaio di domande..
    Cio non toglie che anche i piccoli impianti hanno un grande rilievo ed interesse economico, ovviamente ci sono molti fattori da valutare, il I° sicuramente il costo dev'essere competitivo, poi l'onestà dei venditori di mettere sul piatto il reale rientro in tutte le sue ipotesi di pagamento, senza discutere anche la reale produttività dell'impianto.. ho giusto visto casi di preventivi domestici.. uno non gli hanno detto che quel suo impianto avrebbe prodotto il - 20% per logistica impianto.. ad un altro gli hanno detto che il loro impianto fisso avrebbe reso da noi al nord circa 1500 kWh per kWp(con moduli neanche menzionati le caratteristiche..) queste persone, così come quelle persone che si propongono dicendo sommariamente senza entrare nei dettagli :facendo così è gratis ecc ecc sono un danno d'immagine per chi lavora onestamente credendo in quello che dice spremendosi alla ricerca del meglio..

    carrara mi sono simpatici i provocatori perchè spesso hanno ideali.. il termodinamico come molte altre novità in arrivo nei prossimi anni (quando poi??) saranno destinate ai grandi impianti e i possibili piccoli interessati non avranno alcun giovamento..

    Ciao a tutti.
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    Sorridi e tendi la mano..

  2. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    non è detto che sia così lontano il tempo
    e comunque non mi sento un provocatore e comunque non è mai stata mia intenzione, mi piacerebbe discutere come si deve fare in un forum, altrimenti diventa un coro non un dialogo. ciao

  3. #23
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da carrara_54031 Visualizza il messaggio
    non è detto che sia così lontano il tempo
    e comunque non mi sento un provocatore e comunque non è mai stata mia intenzione, mi piacerebbe discutere come si deve fare in un forum, altrimenti diventa un coro non un dialogo. ciao
    per provocatore intendo sempre chi ha dubbi ed idee, non rientra nelle pecore che seguono il pecorone, chi è abituato a ragionare con la propria testa..

    Ciao
    Sorridi e tendi la mano..

  4. #24
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    allora si, lo considero un complimento e ringrazio. comunque sono sempre disposto a cqmbiare idea se ne trovo una migliore di quella che ho.
    ciao

  5. #25
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    oh carrara......devo dire che te ne stanno dicendo di tutti i colori e a me piace come riesci a stare nella educazione civica.I provocatori servono, e guai a non esserci,non ci sarebbe dialogo.Io,piuttosto, mi guardo bene da chi dici minchiate più importanti,sostanziali e truffaldine come ad esempio cert'uni venditori che sono venuti a darmi delle dritte nella casa campagnola dove abiterò e dove dovrò installare il FV.Altre cavolate si dicono perchè non si rilegge il post prima di dare invio(successo anche a me).Certo è che "per sentito dire" è una forma che hai usato e che e' stata presa troppo sul serio,però....stai tranquillo,si impara anche nel forum.Si imparano anche le idiozie da non dire poi.Tutto,in sostanza,fa brodo...

  6. #26
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcelloo1 Visualizza il messaggio
    .Io,piuttosto, mi guardo bene da chi dici minchiate più importanti,sostanziali e truffaldine come ad esempio cert'uni venditori che sono venuti a darmi delle dritte nella casa campagnola dove abiterò e dove dovrò installare il FV.
    Marcello concordo con te.. le cose bisogna esporle bene ed onestamente.. anche se qualcuno pensa che non dire le cose come stanno e ommettere certe cose per conquistare una vendita è lecito.. vedi discorsi in questa altra
    discussione..

    impianti gratis
    Sorridi e tendi la mano..

  7. #27
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da tipli Visualizza il messaggio
    Giusto per farvi capire gli ordini di grandezza: un impianto a ciclo combinato a gas (in Italia sono tutte centarli di questi tipo ormai) produce con una sola unità una potenza di 760 MW che è la metà del cap all'incentivazione del fotovoltaico...


    puoi spiegare meglio?

    Grazie!

  8. #28
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    non sono molto d'accordo con portoclima..in quanto penso sia meglio avere a che fare con persone che investono grandi somme di denaro per produrre energia al posto di speculatori che investono in borsa e non danno alcun profitto a nessuno se non a loro. Almeno questi al posto di speculare in borsa investono su un qualcosa che gli renderà alla fine un 7-8% , danno lavoro ad aziende e producono energia pulita che può essere immessa in rete e che centinaia di famiglie possono utilizzare. Se questo vi sembra speculare ...Tra l'altro possono contribuire a raggiungere i limiti imposti dal protocollo di Kyoto.....é ovvio che ci guadagnano....ma è ragionevole per chi investe tanti soldi...

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Corretta informazione sull'efficacia del solare fotovoltaico.

    Bene, ora abbiamo capito che Carrara è un fautore del solare termico, soluzione Rubbia. L'idea del premio nobel, è encomiabile, ma non si è ancora tradotta in un sistema industriale, replicabile e a sicura efficacia o almeno non risulta che sia stata notificata al volgo. Certo anche a Roma, alla fiera, si sono visti i tubi sotto vuoto ed io circa 30 anni addietro ho visto, a Misterbianco (Catania) metri quadrati di specchi che riflettevano l'energia solare in una caldaia sospesa su un traliccio (ideato dal Prof. Francia). Poi, però, più nulla. Ora arriva il fotovoltaico che funziona ed anche bene. Con pochi Euro (10 mila) si può ottenere 1,5 kWp che in mezza Italia produrrà (non potrebbe produrre) in un anno circa 2100 kWh con valore di € 1350 circa (incluso il risparmio per l'acquisto evitato). E allora 1350x100:10.000 = 13,5% (questo è il tasso di interesse che restituisce annualmente il capitale investito). Al Sud Italia anche un poco di più. E per 20 anni ! Chi paga ? noi stessi utenti consumatori di energia con una minuscola quota prima destinata ai signori padroni del petrolio (si proprio quelli delle raffinerie) che si erano inventati le fonti energetiche "assimilate" pensate che un prodotto di scarto (zolfo) prima destinato alla discarica è diventato fonte energetica assimilata alle rinnovabili ! (vento,sole,acqua,correnti marine et similia). E allora cosa aspettiamo a favorire in tutti i modi questa cosa che è intelligente ? Condivido l'opinione secondo cui il fotovoltaico è meglio che sia realizzato in miriadi di piccoli produttori per gli evidenti vantaggi che offre questa tecnologia (generazione diffusa). Domandiamoci: con l'avvento di moltissimi piccoli impianti la rete elettrica di chi sarà ? A mio parere il Web che usiamo per comunicare assomiglia molto alla futura gestione dei fili di una rete elettrica, praticamente non ci saranno padroni e l'accesso sarà garantito a tutti, i vantaggi saranno diffusi ugualmente su tutti. Quindi ci troveremo in presenza di una rete democratica come la luce solare che tutti accarezza, riscalda, cura, e questo per l'uomo, gli animali, le piante. A me viene da pensare che la stella più bella e più utile ora ci fornisca (in forma diretta) anche l'elettricità cui l'uomo è pervenuto, con altri sistemi, solo da circa 130 anni mentre il sole splende da molti ma molti più anni e dicono che continuerà abbastanza a lungo. Allora questi tifosi del fotovoltaico sono anche poeti ? Ebbene io sono convinto di questo perchè con 10.000 €, oggi, non compri neppure l'oggetto massimo del desiderio che per molti è il SUV utile sopratutto per salire sui marciapiedi. Ma anche quello, fra non molto farà uso dell'elettricità per muoversi e questo, volere o volare, perchè l'arabo, quando si arrabbia, chiude il rubinetto. Il sole no. Non distingue fra ricco, povero, bello, bianco, nero .... appunto è democratico. Ciao e scusate per il tono scanzonato, da innamorato del fotovoltaico. Il Signor Carrara non me ne voglia se gli ho consigliato una libreria, non volevo offendere nessuno ma, anzi, tornargli utile visto che i maleinformati male lo hanno indirizzato. Io pensavo solo di riportarlo sulla retta via, se vuole. In fin dei conti non pochi proseguono nei convincimenti superati e continuano solo a pensare in galloni di benzina, kg di carbone e via elencando tutte cose che divengono sempre più preziose, per pochi. L'unica cosa per tutti è proprio il sole.
    Primosolare

  10. #30
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da aderobi Visualizza il messaggio
    non sono molto d'accordo con portoclima..in quanto penso sia meglio avere a che fare con persone che investono grandi somme di denaro per produrre energia al posto di speculatori che investono in borsa e non danno alcun profitto a nessuno se non a loro. Almeno questi al posto di speculare in borsa investono su un qualcosa che gli renderà alla fine un 7-8% , danno lavoro ad aziende e producono energia pulita che può essere immessa in rete e che centinaia di famiglie possono utilizzare. Se questo vi sembra speculare ...Tra l'altro possono contribuire a raggiungere i limiti imposti dal protocollo di Kyoto.....é ovvio che ci guadagnano....ma è ragionevole per chi investe tanti soldi...
    Capisco che a qualcuno possa dar fastidio certi ragionamenti.. ma è pura verità.. cosa centrano gli speculatori di borsa.. non divaghiamo..
    chi fa un grande impianto non investe poco e nulla.. tutto leasing.. scarica interessi e via dicendo.. e si piglia il CE risorsa di tutti.. facendo qualche centinaio di impianti piccoli oppure 5 impianti da 200 kW in scambio sul posto cos'è vanno sù da soli? non ci lavora nessuno? Questi devono venire facilitati.. in maniera considerevole.. altrimenti è solo speculazione,.. non facciamo spot di energia pulita che lo fanno già abbastanza e falsamente in tv.. io non posso considerare energia pulita quella prodotta su campi di terra al posto di frutteti ortaggi e cereali vari.. con basi di cemento al posto di radici.. tra 30(anche se magari 40 non cambia il discorso..) anni voglio vedere chi ripristina un danno ecologico del genere.. l'Italia non ha spazi immani e deserti.. però ha un sacco di fabbriche palestre ospedali comuni case e via dicendo... questi devono venire incentivati ed aiutati maggiormente.. non con falsi aiuti.. tipo l'accordo quadro delle banche con il gse.. bella roba prendersi a tassi alti d'interesse 20 anni d'incentivo sicuro.. forse lo stato doveva imporre loro pure dei tassi tagliati verso i tanti piccoli possibili investitori di energia pulita(visto che piace usare queste parole..) o quanto meno portare in detrazione la quota interessi..
    un prestito di 18.000€ a 20 anni costa 14.000€ di interessi!!
    Alla faccia dell'accordo quadro a favore di chi? Delle banche!
    Sorridi e tendi la mano..

  11. #31
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    visto che il tono della discussione è diventato un po' più pacato e più gradevole mi permetto di rispondere per precisare alcune cose, giuro non voglio fare polemica, giusto per il gusto di dialogare.
    prima di tutto io non sono fautore di niente, chi ha il più bel filo farà la più bella tela, e non credo che ci sia competizione fra i sistemi fotovoltaici e termodinamici, entrambi solari ed ugualmente democratici.
    Certo non posso fare un termodinamico da pochi watt per mandare una piccola apparecchiatura elettronica mentre con un pannello fotovoltaico si. ma quando si tratta di produrre grandi quantità di energia, a mio avviso, vincerà il termodinamico, sia per i maggiori rendimenti sia per il costo di gran lunga inferiore dei sistemi captanti, non a caso adesso si ripropongono gli inseguitori solari per migliorare l' efficienza degli impianti.
    tutte le enrgie rinnovabili sono belle, ma sono solo energie integrative (a parte l' idroelettrico ormai prossimo alla saturazione), si prendono quando ci sono e servono a risparmire un po di combustibili fossili e ad amministrarli meglio in attesa della vera rivoluzione energetica rappresentata dalla fusione nucleare, se equando ci sarà ( ogni 10 anni che passano si allontana di 10 anni la data di previsione di entrata in servizio delle prime centrali a fusione).
    ritorniamo brevemente al finanziamento del fotovoltaico.
    se a tutte le famiglie italiane venisse concesso di realizzare un impianto fotovoltaico da finanziare con la piccola tassa che ciascuno di noi paga, la piccola tassa diventerebbe così grande da coprire tutto l' incentivo che passa lo stato e ognuno si troverebbe a finanziare da solo il suo impianto.
    se qualcuno non capisce questo ragionamento può sempre andare in qualche biblioteca a cercare un libretto di matematica e leggerselo, ma penso che il ragionamento sia stato spiegato a sufficienza.
    io non ci vado perchè di libri ne ho letti anche troppi.
    chiedo scusa per la puntina polemica, mi è scappata, ma poichè sono stato invitato per ben due volte a documentarmi e a tornare sulla retta via ...
    a proposito, l' impianto di adrano in sicilia citato dall' amico primo sole produceva elettricità all' epoca a 1000 lire /kwh , forse meno di quello che costa oggi il solare fotovoltaico.
    ciao , un affettuoso veramente affettuoso saluto a tutti e in particolare a Primosole

  12. #32
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Non è solo questione di "tassa"

    Ciao a tutti,
    io penso che una discussione sulle tariffe incentivanti non possa non tenere conto di qualcosa come più di 400000 posti di lavoro (Photon international) creati ad esempio in Germania dal 1991 (anno dell' introduzione delle tariffe incentivanti, appunto)ad oggi. Quello che succede qui lo potete verificare da soli. Stimate i contributi che tutti noi abbiamo versato con le nostre bollette, a partire dal disastro dei 10000 tetti fotovoltaici, andate sul sito gse a vedere quanti MWp sono installati ad oggi, e provate ad indovinare dove sono finiti i miliardi di euro che mancano all' appello. Come mai ci si scandalizza solo ora che finalmente quei soldi vengono usati effettivamente per lo scopo per il quale sono stati prelevati?

    Riguardo alle grosse centrali, vero che un gruppo a metano, ciclo combinato, come quello che e-on ha costruito qui in Piemonte, genera un sacco di MWh.Sacrosanto. Come sacrosante sono state le sr..te dette dal giornalista del TG Piemonte dopo l' inaugurazione della centrale "finalmente l' indipendenza energetica della nostra regione!" proclamava.
    Dovrebbero suggerirgli di cambiare pusher...
    Il metano da dove arriva? E l' energia prodotta che va verso Vigevano e dintorni? (questo non è un problema vero, ma per evidenziare la scarsa informazione di chi fa informazione)

    Quindi è meglio creare posti di lavoro ed un indotto sempre meno dipendente dalle importazioni e dalle speculazioni (modello tedesco e spagnolo, fotovoltaico o termodinamico che sia) o usare i nostri soldi per pagare le bollette del metano a "personaggi" a volte un poco suscettibili? (vedi rapporti Libia - Svizzera)

    Le tariffe incentivanti non sono uno strumento perfetto, sono assolutamente migliorabili (vedi problemi spagnoli), ma sono uno strumento sen'altro utile alla comunità, forse più della cassa integrazione, usata dai nostri industriali da 4 soldi al posto del just in time per privatizzare i profitti e socializzare le perdite

    Dimenticavo... il video è veramente ben fatto, alla faccia dei tanti giornalai strapagati che fanno copiaincolla da google
    Imagination is more important than knowledge

  13. #33
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Wink Strepitoso... Quello Che Veramente Ci Voleva...!

    ECCELLENTE...
    ESATTAMENTE QUELLO CHE CI VOLEVA, SENZA PERDERE TEMPO E FIATO A SPIEGARE TUTTO OGNI VOLTA....
    COMPLIMENTI DAVVERO...!
    Un abbraccio a Voi tutti.

    Luciano



    Quote Originariamente inviata da teknowin Visualizza il messaggio
    Questo video, sia pur con un linguaggio molto semplice (e forse proprio per questa molto utile), ha l'ambizione di far conoscere il funzionamento del Conto Energia rimasto sempre di difficile comprensione per i nuovi utenti che si affacciano per la prima volta sull'argomento.
    In rete sono tante le informazioni utili ma questo video -a mio modesto avviso- spiega in modo semplice e chiaro in cosa consiste oggi fare un impianto FV. la spigazione che ha dato questo bravissimo blogger è perfettamente realistica ed il video è montato a regola d'arte ma necessità di qualche piccolo aggiornamento sulla parte economica (cioè prezzi per KW) in quanto al tempo della sua creazione i prezzi erano più alti rispetto a quelli che fortunatamente oggi si trovano sul mercato.

    In questa discussione si potranno fare tutte le domande che assillano tutti quelli che vorrebbere iniziare a realizzare un impianto ma che sono rimasti traumatizzati nel leggere articoli, leggi, leggine e chi più nè ha più nè metta, ritrovandosi con una confusione tale da far rinunciare all'intento. I più volernterosi hanno spesso aperto discussioni per tentar di comprendere meglio il tema, ma aimè molti utenti (me compreso ) spesso hanno glissato l'argomento per la difficoltà incontrata nello spiegare il suo funzionamento ad utenti meno esperti.
    Allora mi sono chiesto .....come dare una informazione di base da cui partire senza dover riscrivere all'infinito sempre le stesse risposte? semplice ci ha pensato il nostro bravo amico blogger!!! guardate il video e partendo da questa spiegazione fate le vostre domande

    Buon Fotovoltaico a tutti

    YouTube - Energia solare for dummies: guadagnare con il fotovoltaico.
    Luciano Lombardo

  14. #34
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Originariamente inviata da portoclimaenergy
    io non posso considerare energia pulita quella prodotta su campi di terra al posto di frutteti ortaggi e cereali vari.. con basi di cemento al posto di radici.. tra 30(anche se magari 40 non cambia il discorso..) anni voglio vedere chi ripristina un danno ecologico del genere.. l'Italia non ha spazi immani e deserti..

    Beh, noi abbiamo sotto un impianto un allevamento di galline, e sotto altri pascolo per bovini. Per quanto riguarda i blocchi di cemento, esistono sistemi per estirparli anche in modo veloce. Se vi piace credere alla balla che il solare ruba terreno all' agricoltura, comunque, fate pure...
    Imagination is more important than knowledge

  15. #35
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da RomeoII Visualizza il messaggio
    Beh, noi abbiamo sotto un impianto un allevamento di galline, e sotto altri pascolo per bovini.
    posso capire l'allevamento per le galline .... il pascolo dei bovini??? A che altezza stanno questi pannelli? Nessun problema col vento??

  16. #36
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Cool

    No, nessun problema, basta evitare gli eccessi. L' allevamento si chiama sonnenei (uova del sole), ed è un allevamento bio. Qui in Piemonte si abbattono querce secolari per fare legna da ardere, e ci si lamenta per l'impatto ambientale dei pannelli fotovoltaici...Mah, siamo gente strana, forse col tempo le cose miglioreranno (spero)
    Imagination is more important than knowledge

  17. #37
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da RomeoII Visualizza il messaggio

    Beh, noi abbiamo sotto un impianto un allevamento di galline, e sotto altri pascolo per bovini. Per quanto riguarda i blocchi di cemento, esistono sistemi per estirparli anche in modo veloce. Se vi piace credere alla balla che il solare ruba terreno all' agricoltura, comunque, fate pure...
    caro Romeo anche in macchina mia potrei fare un allevamento di galline.. con tutte le briciole che ci lasciano i miei figli..
    mo ci vedo le mucche che vanno a caccare sotto i moduli a terra..
    dai lascia stare.. con me non attacca.. una rondine non fa primavera.. il succo è un altro prima di fare così,a incentiva veramente di più e sfrutta lo spazio dei tetti..
    poi io non intendo impianti medi a terra integrati in contesti di aziende agricole le quali hanno così pure la maniera di guadagnare qualcosina.. intendo le lobby.. i MW su MW..

    è ovvio che quelli che hanno fatto impianti a terra non gradiscano certi discorsi.. sicuramente se viene posto uno strumento di rendita chi ha voglia e la capacità di farlo sarebbe sciocco se non lo fa.. voi lo avete fatto?
    Bravi..
    Sorridi e tendi la mano..

  18. #38
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Lo abbiamo fatto vicino a Ravensburg, ci mettiamo sotto le mucche giocattolo, tipo playmobil.
    Dai, non è detto che se non vedi qualcosa nel tuo giardino questa necessariamente non esista...
    che poi gli impianti a terra da MWp tradiscano il concetto di generazione distribuita, su questo concordo pienamente. Circa il guadagnare qualcosina, allora era meglio dare i soldi delle rinnovabili ai monnezzari? Meglio far guadagnare chi vende i supermegamaxitrattori? O chi ci fotte intere vallate per fare dighe per l'irrigazione delle risaie?
    Sfruttare spazi in Italia? Non so dove vivi (inteso in quale parte dell' Italia), ma non ti sembra una farsa parlare di spazi sottratti in un paese dove si abbandonano le case nei centri e si cementifica ovunque senza regole?
    Ripeto, a volte basta usare il buon senso. Anche noi abbiamo fatto alcuni impianti da qualche mega, molto spesso dove non cresceva nulla. Quando hanno espiantato gli ulivi secolari che vedi in molti giardini italiani, magari davanti ad un bel villino a schiera fatto dal geometra del paese, nessuno si è lamentato.Adesso che al posto degli ulivi ci sono le fondazioni di cemento, si grida allo scandalo, ma le fondazioni non sono al posto degli ulivi, sono al posto dei buchi (Spagna).
    PS
    con quello che ci lasciano i miei figli, in macchina, ci posso coltivare le angurie!
    Imagination is more important than knowledge

  19. #39
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora Carrara,
    avevo indicato nel mio secondo intervento alcuni dati ricavati da realtà in esercizio, avevo parlato di 13,8%, di energia democratica, di linee democratiche, avevo, cioè esposto fatti e ipotesi future. Su questi punti nessun commento ?
    Si va all'agricoltura per produrre combustibile: una soluzione scartata dai più per via della fame di esseri umani. Impianti FV a terra con pascolo: la pecora può essere presente in un impianto e non lo danneggia perchè mangia solo da terra mentre la capra si arrampica e non va bene. Gli escrementi (galline, maiali, bovini) ottimi per produrre metano e quindi energia. Ecco non sottrarre alcunchè all'alimentazione umana, a mio avviso, è corretto. E poi, riguardo all'eccessivo premio per il kWh fotovoltaico (conto energia) hai parlato di somme ricavate dalla fiscalità generale: bada che non è così, i soldi vengono solo dai consumatori di energia elettrica, non dalle tasse, come mi pare che tu abbia detto. Riguardo ai gassificatori ed al metano: ma quell'energia non è esauribile ? Vedrai come ci tratterà Putin, questo inverno per scaldarci ne vedremo delle belle, ed anche per produrre energia elettrica dal metano non credo che sarà sufficiente, ci diranno: fuori i soldi o non te ne do. Come vedi invece domani mattina il sole apparirà - miracolo ? - no certezza perchè l'uomo ha studiato e ha capito le regole che governano il tutto. Ovvio che da solo non è sufficiente però aiuta e non si esaurisce. Pensa che il mio piccolo impianto oggi ha trasformatoi fotoni in energia elettrica per 4 Euro (è stato nuvoloso) magari a 20 km di distanza uno analogo ha fornito 7 Euro. Io sono perseverante e se tu vorrai potrò continuare a fornirti elementi provati. Perchè forse, un giorno, anche tu tiferai fotovoltaico. A proposito conoscerai di sicuro la catena: dal fotovoltaico avrai l' idrogeno che nella cella a combustibile produrrà elettricità e calore. Il mare acqua ne ha e l'Italia non ha coste brevi. Che ne pensi ? Primosolare (il nome non è casuale).

  20. #40
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    caro primosole , non capisco perchè non riesco a farmi capire !!!!
    vorrei che tu mi credessi, io non ho niente contro il fotovoltaico, e sono grande fautore delle energie alternative, e non ho niente da ridire contro le sovvenzioni e gli incentivi, io stesso posseggo dei piccolissimi impianti idroelettrici e nel mio piccolo sono anch' io incentivato, questo giusto per inquadrare meglio la mia posizione che, lo ripeto, non è pregiudizialmente contraria a nulla.
    quanto alle pecore che pascolano e alle galline che razzolano sotto gli impianti fotovoltaici io non ci trovo nulla da dire, anzi sono grandemente favorevole e per dirla proprio tutta avrei installato anch'io un bell' impianto fotovoltaico da qualche centinaio di Kvp se avessi avuto il posto dove farlo, ero già partito a trovare i finanziamenti, questo non contrasta con la mia affermazione che l' impianto fotovoltaico si regge economicamente solo perchè ci sono gli incentivi altrimenti non lo avrebbe fatto nessuno.
    Spero che tu mi creda che quando ho detto un saluto affettuoso in particolare a primosole non volevo assolutamente prenderti in giro.
    Quando dico che il fotovoltaico avrà meno successo in futuro, non intendo dire che non se ne faranno più, dico, a mio avviso, che l' energia elettrica dal sole si farà col processo termodinamico piuttosto che con quello fotovoltaico, ma sempre di solare si tratta.
    addirittura alla nasa pensano di alimentare le stazioni orbitanti con sistemi solari termodinamici con motori stirling anzichè sistemi fotovoltaici, poi bisognerà vedere come andranno veramente le cose.
    ciao.
    per oggi basta così.
    e comunque il vero contributo importante anche se non risloutivo verrà dal cambiamento delle nostre abitudini cioè il risparmio.

  21. RAD
Pagina 2 di 21 primaprima 12345678910111213141516 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Auto elettrica che si ricarica in 15 minuti
    Da nel forum ACCUMULAZIONE di ENERGIA
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 31-08-2010, 19:14
  2. E' POSSIBILE CARICARE UNA BATT DA AUTO ELETTRICA IN 3 MINUTI???
    Da andregrande nel forum Pile e Batterie (generico)
    Risposte: 30
    Ultimo messaggio: 13-03-2009, 16:00
  3. Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 17-10-2008, 09:53
  4. Auto elettrica che si ricarica in 15 minuti
    Da nel forum Categoria M1 (es. prototipi auto elettriche)
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 23-05-2007, 12:59
  5. Conto Energia: Autorità Energia si muove!
    Da FernandoFast nel forum 10 minuti per comprendere il Conto EnergiaFOTOVOLTAICO
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 23-09-2005, 10:01

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •