manutenzione impianti fotovoltaici
Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 8 di 15 primaprima 123456789101112131415 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 141 a 160 su 288

Discussione: Con 3Kwp bolletta 0 (o quasi)

  1. #141
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Non c'è modo di accumulare una minima parte con delle batterie così che quando non c'è produzione sfruttare quelle?
    4,57 KWp - 24 Pannelli GPPV GPM 190 - Inverter FRONIUS IG Plus by EKOS srl entrato in funzione il 22/06/2012 + Pannello solare termico Fp-Tech 150 litri 15 tubi con resistenza e centralina di controllo SR500 - Caldaia a pellet Edilkamin Ottawa 24kw

  2. #142
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    E' tecnicamente possibile. Però il costo delle batterie e del sistema aggiuntivo (se impianto già esistente) che poi ritrasformerà la corrente continua in alternata ( associato alla durata delle batterie ) non è economicamente conveniente.

    Ricordo che un produttore realizza degli inverter per fotovoltaico con possibilità di accoppiare direttamente le batterie per accumuli di energia......
    2,99 KWp - 13 Pannelli Winaico 230 Wp - Inverter AURORA PVI-3.0
    Az. 9° S-O - 35° - conn. 8/2/11 - 2° CE - Prod. 2011-15 1.483 - 1.395 - 1.246 - 1.212 - 1.284 KWh/KWp
    14,52 KWp - 66 Pannelli Sharp 220 Wp - Inverter KACO 16.0 TR3
    Az.26° S-O - 30° - conn. 6/5/11 - 3° CE - Prod. 1.475 - 1.392 - 1.267 KWh/KWp

  3. #143
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    esiste una serie di inverter, di cui si parla alla pagina che precede questa con tanto di link, che è bivalente. da un lato fa il suo dovere di bravo inverter, dall'altro carica degli accumulatori quando non c'è richiesta di energia dalla casa che ha l'impianto solare, e successivamente quando non c'è più energia fotovoltaica preleva quella degli accumulatori, la alza a 220 volt e la mette a disposizione della casa stessa. Quando alla fine anche gli accumulatori sono scarichi, si collega automaticamente alla rete. il problema è che si arriva ad avere un impianto quasi ad isola che non è previsto dalla normativa, per cui non dovrebbe avere il contributo gse, cui va segnalato sia il numero di serie dei pannelli che il tipo di inverter montato, e che se l'inverter viene sostituito con uno di questi dopo aver avviato l'impianto, faccio per dire, con un inverter siemens, se il gse ti pesca sono dolori perchè salta tutto il discorso dello scambio sul posto. aggiungo che gli accumulatori migliori sarebbero ahimè quelli al piombo, per una serie di ragioni pratiche quali la loro tecnica che è matura, ed il costo che è basso, ma che l'inverter in questione è progettato per altri accumulatori che costano di più. altro problema è la vita degli stessi accumulatori che si misura in cicli di carica e scarica e che vanno sostituiti smaltendoli una volta a fine ciclo. insomma, a casino normativo, tutto quello che non è permesso è vietato nella patria del diritto, e dovrebbe essere l'opposto visto che siamo in democrazia, si aggiungono altri costi di acquisto e di manutenzione. ne vale la pena?

  4. #144
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Per completare il quadro aggiungo che se dovessi fare una simile scelta, nel mio caso tre pacchi di accumulatori per i tre inverter che mi generano la trifase, opterei per gli accumulatori da trazione per i muletti elettrici, che vengono consegnati già predisposti per una certa tensione di lavoro ed amperaggio di scarica, a scelta del cliente, in cassoni stagni di acciaio plastificati manovrabili con la gru , a prova quindi di perdite di elettrolito e di furto causa peso, pacchi di accumulatori già assemblati, che dispongono di fortissime correnti di scarica e di piastre spesso "corazzate", cioè in grado di avere accumuli alti di energia ed un rendimento alla scarica costante. a suo tempo con gli accumulatori safa-varta da trazione avevamo rese di un'ora e mezzo in più rispetto ad accumulatori di analoga capacità e tensione di altre marche, tanto per non fare nomi.

  5. #145
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    [QUOTE=palbel;119289152]esiste una serie di inverter, di cui si parla alla pagina che precede questa con tanto di link.......[QUOTE]

    Giusto Palbel!
    Quando si entra in una conversazione (in particolar modo se scritta) bisognerebbe perlomeno conoscere l'argometo che si sta trattando nella discussione, ma soprattutto ciò si è detto !!
    Ultima modifica di PIERO-U; 26-01-2012 a 18:35 Motivo: precisazioni

  6. #146
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie x i consigli, l'offerta che mi é stata fatta scade fine gennaio, poi si alza di 3000€!!Ho deciso di aspettare e informarmi di più e in più rivenditori .....La fretta è una cattiva consigliera!!Grazie ancora!
    4,57 KWp - 24 Pannelli GPPV GPM 190 - Inverter FRONIUS IG Plus by EKOS srl entrato in funzione il 22/06/2012 + Pannello solare termico Fp-Tech 150 litri 15 tubi con resistenza e centralina di controllo SR500 - Caldaia a pellet Edilkamin Ottawa 24kw

  7. #147
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da palbel Visualizza il messaggio
    rispondo a Clyde: è stata montata una partita di pannelli con la cornice difettosa, colpa di nessuno ovviamente, l'installatore poveretto non poteva certo sapere a priori che la cornice del pannello avrebbe ceduto, comunque la cornice cedeva penetrava umidità e i pannelli andavano in tilt. il problema è stato che nessuno voleva rispondere del difetto, almeno per quello che gira nella mia zona, e che quindi l'installatore dava giustamente la colpa al produttore del pannello che a sua volta dava la colpa al produttore della cornice e così via......
    Ti ringrazio, non ne ero a conoscenza. E' vero che lo "scaricabarile" è una pratica comoda per non assumersi le proprie responsabilità, così come è vero che in certi casi, la suddetta responsabilità, in effetti è difficile da attribuire. In questi casi la ditta onesta esce fuori, accollandosi il problema per poi "risolverselo" per fatti suoi lasciandone fuori il cliente... Ma forse è meglio terminare l'OT!
    1° impianto: 5.98 Kwp - tilt 22°, azimut 195° SSO - 13+13 pannelli 230Pa8 - Inverter Aurora PowerOne PVI 6000 dal 07/09/2011 (CE provincia)
    2° impianto: 2,76 Kwp - tilt °, azimut - 12 pannelli 230ByD - Inverter Aurora PowerOne PVI 3000 dal 06/02/2012 (NA provincia)

  8. #148
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da palbel Visualizza il messaggio
    se dai una occhiata a questo sito PV potential estimation utility e fai il calcolo della produzione del tuo impianto,..........
    Buonasera,
    Palbel, è corretto, utilizzando il programma sul sito da te postato, inserendo i parametri corretti, fare un'analisi spannometrica della potenza durante la giornata durante l'anno, con l'Average Daily Solar Irradiance, ipotizzando un rendimento del sistema FV del 15%? Mi spiego con un esempio:
    Gennaio, 20° inclinazione tetto, azimut +10°: ore 13.22 mi dà (nella mia località): 313 W/m2 con Global irradiance on a fixed plane, che dovrebbe essere la più realistica. dunque, ipotizzando un impianto da 3kWhp, 21 m2 di impianto:
    potenza= 313*21= 6573 W di irradiazione. Rendimento impianto 15% segue potenza= 986 W, quindi meno di 1 kWh alle 13.22. Corretto?
    Grazie mille!

  9. #149
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Dovrebbe essere corretto ma io non dispongo dello spannometro di stato, ai bei tempi del liceo io in matematica non ero un genio, anche perchè fui afflitto da insegnanti che avevano spesso solo un computo in testa: quanto manca al prossimo stipendio? attento però che il rendimento è influenzato anche da altri fattori. uno di essi è la qualità del pannello, per cui si dovrebbe parlare di rendimento medio giornaliero legato alle ore di insolazione, alla qualità del pannello ed alla temperatura esterna cui l'impianto è esposto, ed infine alla altezza rispetto al livelo del mare dell'impianto. un 15% in sè e per sè dice poco, prova a pensare alla differenza che passa tra un pannello che rende poco, ed uno che rende molto o che magari ha addirittura un rendimento del 2 o del 3% superiore alla targa.un impianto con pannelli molto sensibili ha un tasso di conversione maggiore di uno con pannelli meno sensibili, ne parlavo oggi col mio letturista che fa solo da oltre 20 anni letture su impianti fotovoltaici e che mi ha avvertito che a suo parere il mio, 20 kwatt a 350 metri slm a terra con ventilazione costante, in estate dovrebbe superare tranquillamente i 20 kilowatt, proprio per la combinazione tra temperatura, ventilazione che mantiene controllata la temperatura dei pannelli, mancanza di pulviscolo atmosferico, insolazione, e qualità del pannello stesso. io rimango sempre della mia idea, quando si monta un impianto fotovoltaico, occorre stare abbondanti perchè dopo ci si batte la mano in fronte e si dice: perchè non ci ho pensato prima? in dicembre e gennaio il sole è basso, e gli impianti rendono poco, ma la mia bestiaccia in 40 giorni è arrivata a 1875 kilowatt prodotti.

  10. #150
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ricuzzu se vuoi calcolare la potenza reale in rapporto all'irradiazioni puoi partire da questo semplice calcolo.
    La potenza istallata e' data in kWp, che vuol dire in condizioni standard STC, 1000 W/mq, 25 º delle celle.
    Se hai un'irradiazione di 313 W/mq puoi calcolare la potenza effettiva rapportando l'irradiazione reale a quella STC, quindi P= 3000 / 1000 * 313 = 939 W.
    Per la temperatura in questa stagione e con queste irradiazioni puoi assumere che sia prossima a STC.
    Ci sono poi le altre perdite, riflessione e se calcoli la potenza AC le perdite dell'inverter che ha un rendimento 93-97 %, secondo il modello e le condizioni di lavoro.

    Tieni conto che il dato che hai citato e' il valore medio (di gennaio immagino), quindi puoi considerarlo adeguato al 15 gennaio.
    Se guardi meglio troverai che esiste anche un valore in "clear sky", che dovrebbe corripondere al valore massimo prevedibile d'irradiazione per il periodo.

    Inoltre in basso nel report troverai il fattore di correzione dell'ora. I dati PVGis sono dati con ora solare locale, in basso ci sono le frazioni di ora per andare in ora standard GMT, aggiungere un'altra ora perche' in Italia siamo in GMT + 1.

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  11. #151
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    perfetto! un solo appunto, i dati di rendimento pvgis mi pare siano un poco scarsi rispetto alla realtà, ma credo sia meglio andare sul sicuro.

  12. #152
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie mille toninon e palbel!

  13. #153
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non ho controllato la zona climatica e i gradi giorno di Pescara, ma penso che tu abbia fatto bene a ripensarci. Pensaci, fai il FV dopo avere valutato diverse proposte di installatori seri, ma scaldati in inverno con qualche cosa d'altro. A meno che tu non abbia una casa in classe A o passiva, anche a Pescara non conviene scaldarsi con pdc, quando il FV comunque produce poco. Penso che se tu avessi accettato la proposta del venditore le tue bollette elettriche sarebbero aumentate nell'arco dell'anno. E' vero che riceverai i soldi del CE, ma questi soldi vanno conteggiati nel tempo di rientro del costo dell'impianto.


    Quote Originariamente inviata da merceonari Visualizza il messaggio
    Grazie x i consigli, l'offerta che mi é stata fatta scade fine gennaio, poi si alza di 3000€!!Ho deciso di aspettare ...

  14. #154
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Da quando ho aperto la discussione, ho montato i pannelli solari con un boiler da 200litri, che aiutano la caldaia a metano da 28kw.Ho inserito anche un inserto nel camino per riscaldare un pó, per non usare solo la caldaia.La legna la compro a poco.Ho anche isolato i cassonetti delle tapparelle.Vorrei riscaldarmi prevalentemente con la legna.Cerco suggerimenti.Grazie.

  15. #155
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buonasera a tutti, ad agosto l'enel ha allacciato il mio impianto fv da 2.94 kWp alla rete, sono rientrato nel IV conto energia con ssp. Il mio consumo annuale è di circa 1800 kWh contro una produzione stimata attorno ai 3100 kWh. La mia domanda: conviene far andare lavatrice/lavastoviglie ecc... di giorno anche se l'impianto produce poco perchè brutto tempo oppure meglio la sera approfittando della tariffa bioraria e sfruttare lo ssp? Mi spiego meglio: se ho bisogno di 1.5 kW e l'impianto produce, per esempio 0.5 kWh, allora in un ora compro il restante 1 kWh a tariffa F1 e sfrutterò lo ssp per 1 kWh, in quanto lo 0.5 kWh è in autoconsumo. Se invece che di giorno sposto il consumo la sera, allora comprerò per intero 1.5 kWh al prezzo F3, sfrutterò 1.5 kWh di ssp. Cosa conviene?

    Grazie!

  16. #156
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Sfrutta al massimo l'impianto FV ! Lavatrice, lavastoviglie, Condizionatori nelle ore diurne, magari con partenze differite e a distanza; questo perchè, te ne renderai conto con le bollette che arriveranno, con consumi bassi (sotto 2700 Kwh/anno) la differenza di prezzo del Kwh fra F1 e F2-3, è irrisoria, se non quasi nulla.

    saluti

    Piero
    Impianto FV 2,8 Kw, Inverter SolarMax3000s
    Impianto SolareTermico 150 litri 20 Tubi SV
    Termocamino ad aria, Climatizzatori in PdC
    Isolamento Pareti 10 cm Sughero
    Scooter Ibrido (Elettrico/Benzina)

  17. #157
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Piero e grazie per la conferma. Infatti era come pensavo io.
    Ho esaminato l'ultima bolletta enel, prima ancora dell'allacciamento del FV. Rimanendo sotto i 1800 kWh annui, l'unica differenza si trova nella quota energia al kWh tra F1 e F23 e, conti alla mano, la differenza è solo di 1,18 cent€ al kWh. Dunque, conviene spostare i consumi di giorno perchè se anche il FV non copre la richiesta energetica, se anche ne cosprisse 1/3 il maggior costo dell'energia elettrica in fascia F1 non supererebbe il risparmio ottenuto dall'autoconsumo, seppur limitato. Non so se mi sono spiegato. Tuttavia, parliamo di cifre molto basse, poche decine di € all'anno... (almeno da stime)

  18. #158
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Poche decine di euro regalate all'enel da migliai di utenti sono tantissimi soldi.
    Si sposta i consumi di giorno quando il FV è in funzione, cerca di utilizzare il + possibile la TUA energia. Utilizza prese temporizzate e tutto quello che ti viene in mente.

  19. #159
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    concordo che bisogna sfruttare il FV di giorno e cambiare le abitudini "notturne" di lavatrici, lavastoviglie, ecc.
    La "domanda" e': COME far cambiare le abitudini "mentali" alla moglie?
    Mi spiego meglio: come convincere la moglie a guardare il monitor installato in cucina (non deve neanche andare fino all'inverter!) PRIMA di schiacciare il tasto <<START>> di grossi mangiatori di corrente, soprattutto nelle giornate grigie e piovose?
    Il monitor che ho installato e' il PVI-desktop della power-One (c'è una discussione a parte su come farlo funzionare) e, pur richiedendo qualche piccolo ritocchino tecnico al firmware che si spera verrà fatto quanto prima, e' FANTASTICO per "dirti" via radio, quindi in qualsiasi parte della casa, se e' un buon momento per far partire i succhia-corrente tanto odiati quanto indispensabili.
    La bolletta non andrà mai a zero (se non si installano costose batterie di accumulatori), ma converrà sempre e comunque consumare quello che produciamo (anche perché l'energia prodotta in esubero e scambiata sul posto ci viene pagata molto poco).
    Io consiglio un monitor o un data-logger (che non necessitino, pero', l'uso di un computer collegato), ma se qualcuno ha una "formula magica" per convincere la moglie a controllarlo, per favore si faccia avanti!

  20. #160
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da salvatore_9999 Visualizza il messaggio
    concordo che bisogna sfruttare il FV di giorno e cambiare le abitudini "notturne" di lavatrici, lavastoviglie, ecc.
    La "domanda" e': COME far cambiare le abitudini "mentali" alla moglie?
    Mi spiego meglio: come convincere la moglie a guardare il monitor installato in cucina (non deve neanche andare fino all'inverter!) PRIMA di schiacciare il tasto <<START>> ..... se qualcuno ha una "formula magica" per convincere la moglie a controllarlo, per favore si faccia avanti!
    E NO, così sei disonesto !!!!
    In questo forum tutti postiamo le nostre esperienze, studi, sconfitte e vittorie riguardo le temetiche ambientali e gli strumenti che utilizzano ER. Quando ci si trova davanti ad un quesito, prima di rispondere ci s'informa, si studia e si cerca di comprendere....ho letto tanto in questo Forum, ho provato a rispondere a tante domande, a risolvere dubbi ma:
    COME far cambiare le abitudini "mentali" alle mogli........qui mi arrendo !! MURO INVALICABILE !
    L'unica cosa che mi viene in mente è quella di ricercare fra la lista utenti un nome femminile e girare a lei la domanda delle domade !!
    Impianto FV 2,8 Kw, Inverter SolarMax3000s
    Impianto SolareTermico 150 litri 20 Tubi SV
    Termocamino ad aria, Climatizzatori in PdC
    Isolamento Pareti 10 cm Sughero
    Scooter Ibrido (Elettrico/Benzina)

  21. RAD
Pagina 8 di 15 primaprima 123456789101112131415 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. impianto 3Kwp
    Da ICAROO nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 28-05-2010, 22:06
  2. ci siamo quasi ...!
    Da Tito nel forum Con 3Kwp bolletta 0 (o quasi)FOTOVOLTAICO
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 28-07-2008, 13:44
  3. Fotovoltaico da 3KWp
    Da niofar nel forum Con 3Kwp bolletta 0 (o quasi)FOTOVOLTAICO
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 23-02-2008, 18:27
  4. FV: perchè 3kWp?
    Da robydrum nel forum Con 3Kwp bolletta 0 (o quasi)FOTOVOLTAICO
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 21-02-2007, 07:55
  5. Foglio excel bolletta ENEL e costi bolletta conto energia
    Da nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 18-10-2006, 09:39

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •