Mi Piace! Mi Piace!:  74
NON mi piace! NON mi piace!:  4
Grazie! Grazie!:  27
Pagina 4 di 121 primaprima 1234567891011121314151617182454104 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 2406

Discussione: Impianti fotovoltaici - domande frequenti

  1. #61
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Per zac1789:
    posso darti alcune indicazioni.
    Se vuoi installare una pompa di calore geotermica devi considerare se hai sufficiente spazio fuori casa: se pensi di sviluppare le sonde in orizzontale te ne servirà parecchio; molto meno per le sonde verticali. Per quest'ultimo tipo, però, dovrai verificare la possibilità di installarle (terreno idoneo, esistenza di vincoli normativi, etc.).
    Se installerai una pompa geotermica, verifica molto attentamente la possibilità che la stessa possa usufruire della tariffa D1 (controlla COP e anche EER se pensi di fare raffrescamento).
    Con una pompa di calore ti si innalzeranno di molto i consumi elettrici: con 3 kWp ci farai ben poco. Aumenta la taglia dell'impianto (almeno 4.5 - 5 kWp, meglio 6). Il sovradimensionamento ti serve sia per avere una diminuzione dei prelievi sia un aumento delle immissioni in modo da bilanciare, a fine anno, quanto più possibile i due valori e massimizzare lo SSP.
    E' probabile che la potenza di picco della pompa di calore sia troppo alta per un contratto di fornitura da 3 kW e, quindi, dovrai aumentare la potenza della tua fornitura: fai contemporanemente sia la richiesta della tariffa D1 sia l'aumento della fornitura, nel caso.
    Dalle informazioni che hai fornito non hai detto se hai un impianto radiante o se utilizzi altri sistemi per fornire il calore alla tua casa (termosifoni?, ventilconvettori?): tieni presente che una pompa di calore (geotermica o di altro tipo) rende al massimo con temperature molto più basse rispetto a quelle necessarie per i termosifoni: quindi se hai i termosifoni e non hai intenzione di sostituirli con altro sistema hai due scelte: o una pompa di calore che lavori anche ad alte temperature (di solito ci sono complicazioni impiantistiche, nulla di che però, ma è da valutare lo spazio di cui disponi per poter fare l'installazione del necessario) o rinunci ad installare una pompa di calore.
    Dall'impianto che hai descritto non è chiaro se hai un accumulo di acqua di impianto e/o sanitaria: nel caso dovresti mettere mano anche all'impianto. Le pompe di calore geotermiche non so nemmeno se esistono a tecnologia inverter, di solito sono del tipo on-off e necessitano di serbatoi inerziali per l'acqua calda.
    Come vedi somo molte (e anche altre) le cose da valutare. Quindi ciò che ti posso consigliare è, innazitutto, documentarti sulle PdC (se già non lo hai fatto, puoi leggere qualcosa sul sito della Caleffi, cerca tra i documenti i numeri della rivista che pubblicano).
    Dopo, puoi valutare l'aspetto economico (oosia il costo nudo e crudo) dell'installazione di un impianto a PdC geotermica (se a sonde verticali metti in conto almeno € 10.000 per due pozzi con sonde) oltre il costo della PdC (ordine di grandezza qualche migliaio di Euro: 6-8.000 almeno, in base alla taglia).
    Oltre ai costi per l'eventuale lavoro di modifica dell'impianto esistente.
    Non disperare, però: tutto (nei limiti della fattibilità tecnica) si può fare se si vuole. Il problema grosso è valutare se ti conviene e questo lo puoi fare solo tu.

  2. #62
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie ragazzi, soprattutto per non avermi mandato fin da subito a quel paese
    Mettiamola così: la mia più che una soluzione "chiavi in mano" voleva essere una domanda per fugare dei dubbi.

    Avendo un spazio limitato 35mq + 1/3 (se adeguatamente installati) aggiungendo una fila oltre il colmo ( sostanzialmente 2 o 3 file da 9 moduli)

    1. sulla pannata SUD di capannone antistante la casa,
    2. dove già solo installati i 10 mq di solare termico
    3. ed all'interno del quale è presente la caldaia biomassa più accumulo tecnico da 600lt,

    volevo gestirlo al meglio per un futuro, ma non certo, ampliamento.

    Ad esempio, e spero di non sbagliare, i moduli SunPower E20 hanno un rapporto potenza/superficie maggiore rispetto ai Conergy PowerPlus o SolarWorld SunModule Plus
    Ammettiamo anche che lo scambio in rete diventi meno conveniente: è preferibile fin da subito dotarsi di un inverter che possa gestire anche la carica di un accumulo oppure esistono/esisteranno moduli opzionali ad hoc?

    Riguardo l'uso di energia elettrica per il riscaldamento, non ho ancora alcuna preferenza rispetto una PDC geotermica o aerotermica; conosco l'opportunità di sfruttare questa tecnologia ad alto rendimento ma non ho approfondito.
    L'impianto è a radiatori quindi non penso di poter fare a meno della biomassa per portare l'acqua ad una temperatura idonea. Così come per il solare termico andrebbe ad integrare la produzione di energia termica.

    Giusto per dire tutto: dall'accumlo tecnico parte una linea di teleriscaldamento da 45mt che giunge ad una deviatrice bollitore ACS / riscaldamento.

  3. #63
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    se il FV non lo metti sul teto di casa o sua pertinenza, non lo puoi detrarre. Sicuro che il capannone sia una PERTINENZA della casa? perche se ha accatastamento suo, diverso e separato..non puoi detrarlo...e se lo fai sul capannone in realtà sarebbe un'attivita di impresa (P IVA).

    Semetti fv OLTRE il colmo, e quindi non aderente al tetto inclinato..occhio che potrebbe essere necesasrio una autorizzaizone..e non è piu edilizia libera. che in generale richiede posa complanare su tetto a falda.

    se hai legna..perche pensia sistemi di riscaldamento più cari? stanco di faticare?

    comuqnue..linea di 45 metri...termosifoni...no so dove vivi e quanto è grande la casa e come è coibentata..ma la vedo dura...e io sono pro pdc al 100%...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  4. #64
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Si ... il capannone è un deposito da 110 mq categoria C/2 di pertinenza della casa. Sto già usufruendo del 65% di detrazione fiscale sul solare termico.
    Della questione "edilistica" non ne ero a conoscenza. Con falda da 11° il solare termico supera i 55° di inclinazione (voluta per favorire produzione ACS nelle mezze stagioni).


    PS del mio caso abbiamo avuto modo di discuterne qui http://www.energeticambiente.it/biom...#post119597702

  5. #65
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    110 ma è sostenere che è pertinenza della casa....dai via..spera che non abbiamo mai tempo di fare controlli. La pertinenza non è una situazione assoluta, ma una valutazione soggettiva e oggettiva...e fra i pRametri oggettivi ricade anche la proporzionalità. ...altrimenti uno potrebbe dichiarare che un aeroporto è pertinenza di casa sua perché ha un Cesena da parcheggiare.....
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  6. #66
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    buongiorno a tutti,

    spero che il mio posto non sia inopportuno. Ho un picccolo impianto di 6,27 Kwp con due inverter Diehl Ako platinum 3100-s. Leggendo sul forum sembra che qualcuno sia riuscito con successo ad effettuare l' adeguamento alla 243 2013 degli inverter Diehl. Qualcuno di voi può contattarmi per detto intervento?

    grazie mille in anticipo

    Luigi

  7. #67
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    salve
    venerdì finalmente dopo mille peripezie mi hanno attivato l'impianto
    ho sul tetto 2 impianti da 3 kw uno mio e uno di mio fratello
    volevo chiedere se va bene che gli impianti in questi giorni di sole pieno al massimo mi fanno 2400-2500 kwh come punta massima
    sono di forlì impianto a su ovest circa 210° e inclinato di 18°
    va tutto bene o c'è qualche problema di produzione?

  8. #68
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    2500 kWh li farai in 1 anno.Forse volevi scrivere W ?Comunque la potenza conta zero...conta quanti kWh hai fatto in un giorno...fra 15 e 18 é ok
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  9. #69
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ok grazie marcober
    oggi ho fatto 18 kw
    quindi è tutto ok

  10. #70
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito rendimento impianto

    Saluti a tutti i forumisti...
    sono da poco diventato un produttore di energia elettrica, avendo acquistato e messo in funzione un impianto da 5 KWP installato in due stringhe all'80 su falda del tetto a 30° circa di pendenza, mentre il restante 20% su falda di circa 10°. esposizione sud, senza ostacoli ombreggianti. All'epoca della trattativa, il venditore assicurò un picco di produzione, nelle migliori condizioni stagionali e di irraggiamento (quindi in questo periodo), anche superiore al potenziale dei 5 KWP. Ora, di fatto l'impianto, nelle ore centrali della giornata, quindi con irraggiamento pieno ed ottimale, dai dati e grafico riscontrabili sul display dell'inverter, non oltrepassa mai i 4 KWH. Quindi il 20% in meno del potenziale, direi. Interpellata la ditta, mi è stato risposto che è normale perchè il potenziale previsto degli impianti è solo un dato teorico, quantificato in laboratorio ed in condizioni perfette, non riproducibli nella realtà!....
    Poi, solo successivamente, quando ho avuto la possibilità di monitorare lo storico dell'impianto sulla pagina del sito web dell'azienza, ho riscontrato che l'impianto avrebbe prodotto giornalmente dai 18 ai 28 KWH, con KWP che vanno dai 3 ai 5.62. Sto sbagliando qualcosa nella rilevazione dati?
    Ho cmq letto che è da considerarsi normale una tolleranza del +/- 5% di energia max prodotta rispetto al potenziale dell'impianto.
    grazie

  11. #71
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    i 5 kwp li vedrai per pochi istanti grazie al cloud edge
    i 4 costanti nelle ore centrali sono nella norma e buoni
    in belle giornate avrai da 25 a 35kwh di produzione...
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  12. #72
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma che vuol dire esattamente in termini di stringhe l'80% su falda a 30º e il 20 % su falda a 10º ?
    Se hai moduli da 250 Wp per 5 kWp sarebbero 20 moduli, l'80% sarebbero 16 moduli e il 20 % 4 moduli. Quindi una stringa da 16 e una da 4, però sei sicuro che te li abbia collegati su due MPPT indipendenti ? Anche perchè una stringa da 4 moduli credo sia troppo corta per un inverter normale. Oppure hai gli ottimizzatori o i microinverter ? Che inverter hai, marca e modello ?

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  13. #73
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da toninon Visualizza il messaggio
    Ma che vuol dire esattamente in termini di stringhe l'80% su falda a 30º e il 20 % su falda a 10º ?
    Se hai moduli da 250 Wp per 5 kWp sarebbero 20 moduli, l'80% sarebbero 16 moduli e il 20 % 4 moduli. Quindi una stringa da 16 e una da 4, però sei sicuro che te li abbia collegati su due MPPT indipendenti ? Anche perchè una stringa da 4 moduli credo sia troppo corta per un inverter normale. Oppure hai gli ottimizzatori o i microinverter ? Che inverter hai, marca e modello ?

    ciao
    si, abbiate pazienza ma sò gnorante in materia!
    precisamente i pannelli su falda a 30° sono 14, mentre su falda a 10° sono 6, mentre l'inverter è marca Samilpower, tipo SolarRiver 6000TL-D, SW DSP Master e Slave, SW HMI MCU V3.10. mi è stato detto che sono indipendenti perchè la stringa da 6 + parte degli altri 14, inizia a produrre prima al mattino in quanto una piccola parte dei restanti sono leggermente in ombra fino circa alle 10 del mattino. ottimizzatori o microinverter?...mmh, non penso proprio. Cmq mi resta il dubbio sul fatto che i 5 KWP o più, sul grafico giornaliero dell'inverter non risultano, a differenza dei dati riportati on line, max 4. possibile?

  14. #74
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    allora sono 70 e 30...
    bel casotto ti hanno fatto, i 6 su falda 10 ora vanno bene, ma d'inverno ti azzopperanno i 3-4 su falda 30 ai quali sono collegati!
    Buono l'inverter, ma non capisco perchè il 6000....non era meglio il 5200? ad ogni modo il display segna la media oraria, ecco perchè i 5 non li vedrai mai li!
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  15. #75
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Io tutta questa negativita' non la vedo , faccio il calcolo con PVGIS a casa mia :
    1kw a SUD inclinato 30° mi produrebbe 1390kwh , lo stesso kw a 10° 1300 ..... un po' piu' differenza di inverno quando produce meno , non e' malvagia come impostazione se sono state fatte due stringhe indipendenti......
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  16. #76
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Da me 30° fa 83.2kwh/kwp a dicembre, con 10° 61,1... oltre il 25% in meno...se non è "azzoppare" questo...
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  17. #77
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Però quel che dice Spider è sensato, la differenza tra le due esposizioni è piccola complessivamente. Se fossero due stringhe da 10, solo 4 moduli sull'esposizione a 30º sarebbero leggermente penalizzati, tutto sommato ci si può stare.
    Forse è anche meglio che se fosse una stringa da 14 e una da 6. Mi stò guardando le caratteristiche dell'inverter e mi sembra che quella lunga potrebbe dare problemi di tensione massima (teorici) e quella corta scarso rendimento, l'inverter ha tensione minima MPPT 210 V, 6 moduli al caldo daranno 155 V circa.

    Artù (salutami Lancillotto e occhio a Ginevra ), la potenza nominale non si raggiunge quasi mai, solo per poche decine di secondi in caso di tempo leggeremente nuvoloso (effetto cloud edge), con il sole fuori dalle nuvole e la luce solare che si riflette sulle medesime, aumentando l'irradiazione complessiva.
    Il problema è il caldo, la potenza nominale è relativa all'irradiazione massima teorica (salvo l'effetto cloud edge) e temperatura dei moduli di 25º, ma i moduli sono sempre molto più caldi della temperatura ambiente, proprio a causa della forte radiazione solare, d'estate arrivano a 65-70º normalmente. Più sono caldi più la loro efficienza cala. D'inverno sono più freddi ma l'irradiazione è molto al di sotto del massimo.
    Tanto per darti un numero il mio impianto in questi giorni dà una potenza massima di circa 2300 W anche se è 2860 Wp, cioè nominali.

    Quindi non preoccuparti, verifica magari la resa media giornaliera nei vari mesi dell'anno.
    Per le stringhe dovresti indicare la loro tensione e potenza, giusto per stare tranquilli, probabile che ti devi studiare un pò il manuale dell'inverter.

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  18. #78
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da toninon Visualizza il messaggio
    Però quel che dice Spider è sensato, la differenza tra le due esposizioni è piccola complessivamente. Se fossero due stringhe da 10, solo 4 moduli sull'esposizione a 30º sarebbero leggermente penalizzati, tutto sommato ci si può stare.
    Forse è anche meglio che se fosse una stringa da 14 e una da 6. Mi stò guardando le caratteristiche dell'inverter e mi sembra che quella lunga potrebbe dare problemi di tensione massima (teorici) e quella corta scarso rendimento, l'inverter ha tensione minima MPPT 210 V, 6 moduli al caldo daranno 155 V circa.

    Artù (salutami Lancillotto e occhio a Ginevra ), la potenza nominale non si raggiunge quasi mai, solo per poche decine di secondi in caso di tempo leggeremente nuvoloso (effetto cloud edge), con il sole fuori dalle nuvole e la luce solare che si riflette sulle medesime, aumentando l'irradiazione complessiva.
    Il problema è il caldo, la potenza nominale è relativa all'irradiazione massima teorica (salvo l'effetto cloud edge) e temperatura dei moduli di 25º, ma i moduli sono sempre molto più caldi della temperatura ambiente, proprio a causa della forte radiazione solare, d'estate arrivano a 65-70º normalmente. Più sono caldi più la loro efficienza cala. D'inverno sono più freddi ma l'irradiazione è molto al di sotto del massimo.
    Tanto per darti un numero il mio impianto in questi giorni dà una potenza massima di circa 2300 W anche se è 2860 Wp, cioè nominali.

    Quindi non preoccuparti, verifica magari la resa media giornaliera nei vari mesi dell'anno.
    Per le stringhe dovresti indicare la loro tensione e potenza, giusto per stare tranquilli, probabile che ti devi studiare un pò il manuale dell'inverter.

    ciao
    ok, grazie! in questi giorni di cielo terso e max irraggiamento, anche se fa caldo...ad es oggi, la produzione giornaliera è stata di 27.99 KWh ed il grafico suddiviso per ore, non supera mai 4 KWh

  19. #79
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Muoversi autonomamente: è possibile ?

    Salve ragazzi, come si suole dire: "ritorno a bomba".

    Dopo qualche settimana di sopralluoghi, trattative e via discorrendo ..... non ho trovato nulla (sarà principalmente colpa mia) che mi soddisfi; vuoi per la presenza di un agente puramente commerciale, vuoi per il prezzo altino: non ho cavato il ragno dal buco.

    A questo mi sono deciso a far da solo o quanto meno a far fare, ad altri, secondo le mie intenzioni.

    Progetto preliminare FV_3kwp.pdf

    Circa la Comunicazione inizio Attività (o Lavori), vado spedito.

    La richiesta di connessione posso presentarla con il progetto allegato o serve la "firma" ?

  20. #80
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Occhio, se il disegno 3d è corretto i moduli vanno a sbalzo sul colmo, quindi non so se basta la CIA. Poi dai un'occhiata alla nuova normativa per la domanda semplificata: http://www.energeticambiente.it/legi...llo-unico.html. Non so se ne vale la pena e se è ancora possibile procedere con le domande separate.
    Ma ti conviene fare solo 3 kWp ?

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  21. RAD
Pagina 4 di 121 primaprima 1234567891011121314151617182454104 ... ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •