Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 30 su 30

Discussione: Fusione Elio3

  1. #21
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Ma l'Elio3 sta sulla Luna!

    Sulla Luna sarebbe più facile costruire fusor perchè c'è già il vuoto richiesto.

  2. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    tutto sta nello sforzo richiesto: quanti soldi ci vogliono?

    io tendo a pensare che tuto quello sforzo potrebbe essere rivolto per la produzione di pannelli solari: produrre qualche miliardo di pannelli solari, organizzarsi per produrre i pannelli per sostituire quelli che invecchiano

    questo di sicuro fuinzionerebbe e risolverebbe alla radice i nostri problemi energetici

  3. #23
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Sulla Luna sarebbe più facile costruire fusor perchè c'è già il vuoto richiesto.


    NON mi risulta che ci sia abbastanza rarefazione sulla luna

    Ad ogni modo, e' piu' facile realizzare una camera stagna a vuoto e pompare fuori i gas sulla terra piuttosto che andare sulla luna e NON aver bisogno di alcuna camera stagna..... ;-)



    Mentre il fusor lo sta costruendo teslacoil a casa......

    Beh, in realta' NON sono l' unico a realizzare il fusor.
    Quello che NON riesco pero' a capire e' come mai nessun' altro di questo gruppo lo stia realizzando (o lo abbia gia' fatto!), come al solito, parlare e' facile, far andare le mani un po meno....... :-(

  4. #24
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Potrebbe essere la fonte energetica preferenziale, insieme al fotovoltaico già utilizzato dalla Stazione Spaziale Internazionale e dai satelliti, per una grande stazione lunare...
    Piero 'Alex Svoboda'

    Gentes - Il forum da sfogliare

  5. #25
    Nabla
    Ospite

    Predefinito

    Franco Malgarini,
    a oggi non si riesce ancora a sfruttare la reazione D + T la quale, tra tutte le reazioni di fusione nucleare studiate, offre la più alta sezione d'urto alla più bassa energia; come si può allora pensare di sfruttare la D + He3 che ha sezione d'urto minore della D + T e, per giunta, serve energia maggiore?

  6. #26
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Nabla Visualizza il messaggio
    Franco Malgarini,
    a oggi non si riesce ancora a sfruttare la reazione D + T la quale, tra tutte le reazioni di fusione nucleare studiate, offre la più alta sezione d'urto alla più bassa energia; come si può allora pensare di sfruttare la D + He3 che ha sezione d'urto minore della D + T e, per giunta, serve energia maggiore?
    Capisco rispolverare i vecchi post, ma fino a questo punto...

  7. #27
    Seguace

    User Info Menu

    Talking Buona rispolverata

    Hola All!


    Buona rispolverata, giusto in tempo, ero fermo da qualche anno con la questione fusor (problemi sia di natura tecnica, che organizzativa, che di salute, che di tempo) e giusto meno di un mese orsono ho ripreso in mano l' argomento attivamente.

    due settimane fa, dopo circa due anni di mancanza, ho rivisto nuovamente una "stellina" dal vivo, giusto per gradire, guardate questa recentissima foto:



    NO COMMENT!


    Ciao!
    Fabio.


    EDIT: e' inutile che mi asciughiate con queste cose, tanto sono comunque condizionato dalla mancanza di un tornio-fresa e dai tempi tecnici che mi servono per farmi fare anche un solo pezzettino da qualche amico; se pero' avete un tornio-fresa da vendere o conoscete qualcuno che lo vende a buon prezzo, fatemelo sapere. (NB: che NON sia un giocattolo ma neppure un mostro, una cosa di mezzo tra un ottimo tornio-fresa hobbystico ed un piccolo tornio-fresa professionale che sia in grado di fare pure le filettature -meglio se a scatola di norton, va bene anche con ingranaggi da cambiare- pensavo qualcosa attorno ai 200-250 kg di peso).

  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Nabla Visualizza il messaggio
    Franco Malgarini,
    a oggi non si riesce ancora a sfruttare la reazione D + T la quale, tra tutte le reazioni di fusione nucleare studiate, offre la più alta sezione d'urto alla più bassa energia; come si può allora pensare di sfruttare la D + He3 che ha sezione d'urto minore della D + T e, per giunta, serve energia maggiore?

    l'elio che si libera in atmosfera credo che sfugga allattrazione gravitazionale terrestre, come i palloni sonda atmosferici.
    come fa la luna a immagazinare nelle regolite tutto quest'elio???? se ha una pressione atmosferica e un'attrazione gravitazionale irrisoria?????
    comunque l'elio3 ,litio,boro, dimostrano che i'innesco fusorio catalitico da vantaggi energetici di accenzione e da fattibilita alla conversione energetica in un motore a espansione volumetrico non autofertilizzante a ciclo chiuso ma a recupero di specie atomiche da riutilizzare in funzionamento intermittende e non continuo , in modo che le repentine reazioni diano il tempo al motore di assorbire nel tempo l'energia e convertirla con appositi cinematismi
    lunatico marziale mercenario gioviale venerabile sabatico domotico

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da stranger Visualizza il messaggio
    Avevo già scritto e ripeto ancora...

    Bersagliando il litio con ioni di H da 2,5 Mev ottengo neutroni e trizio.

    A sua volta: bersagliando il torio con neutroni ottengo la massa critica q quindi energia, e poi aspettado che il trizio decada ottengo elio3.

    Poi...
    Se l'elio3 è utile per fare altre cose... ben venga.
    dissociazione di carica nucleonica tramite condensazione e scarica di antimateria per ridurre le interazioni gluoniche di fusione.
    da appurare il bilancio energetico!?
    lunatico marziale mercenario gioviale venerabile sabatico domotico

  10. #30
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Il problema dell'umanità non è la disponibilità di energia
    sulla Terra ma..come viaggiare nello spazio in tempi sostenibili.
    Nello spazio c'è il vuoto, come anche sulla Luna. Credo che
    la Luna, se davvero avesse l'He3, sia il punto di partenza per studiare e
    testare una propulsione a fusione nucleare aneutronica nel vuoto.
    Ho letto ad esempio di una propulsione a fusione prodotta da una serie di microesplosioni.
    Mi pare una buona idea. Se si riuscisse ad attivare la reazione
    con una micro fissione nucleare(forse la stessa cosa avviene con la fusione fredda)
    e a mantenerla in un certo modo tramite urti tra elio3 e deuterio ad alta energia il gioco sarebbe
    bello è fatto!!!
    In tal caso anche la geometria dell'astronave avrebbe la sua importanza perché
    dovrebbe cercare di sfruttare al meglio queste microesplosioni. Per esempio a forma di
    volano(la palla con cui si gioca a badminton)...

  11. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •