Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 4 su 4

Discussione: PDC geotermica artigianale

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito PDC geotermica artigianale



    Salve a tutti, sono nuovo del forum.
    Volevo discutere con voi di un progetto che ho in mente, volevo modificare una PDC aria/acqua on/off , 18000btu, volevo staccare lo scambiatore aria e con unntubo 1/4 immergerlo nel pozzo artesiano profondo 17mt. Quindi avrei uno scambiatore 17mt+17mt immerso in acqua a 12gradi. Che possa funzionare? Grazie

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Importante è che il pozzo abbia un buon ricambio di acqua..se è artesiano temo che la falda lo riempi da sotto ma se non usi acqua, questa sia stagnante nel pozzo, per cui dopo un po' si fredda, perdi efficienza, si gela sul tubo. Se invece per altri usi emungi acqua, non succede. Però il pozzo funzionerà come una sonda geotermica...per cui scambierà un certo quantitativo di energia ...che avrà un suo picco massimo oltre il,quale inizi a gelare acqua e lo scambio crollerà, è così anche la potenza e l'efficienza.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  3. #3
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sicuro con 34 mt. di tubo gas che il compressore riesca a pompare lo stesso da -17mt e non peschi liquido e non ci riesca e schiatti dopo 10'?!?!
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  4. #4
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno, una sonda geotermica artigianale di 34 m difficilmente potrà soddisfare il fabbisogno di un'utenza domestica.
    Il rischio è quello di far congelare l'acqua in pozzo, magari addirittura danneggiandolo.
    Quello che mi sentirei di consigliarti è di provare a fare un impianto a circuito aperto, prelevando l'acqua da pozzo e restituendola o in un canale, o con un altro pozzo.
    Ti servirà un'autorizzazione allo scarico, ma - almeno in Piemonte - non sarà necessaria la ben più gravosa concessione a derivare, se si riesce a restare nei limiti di un "pozzo ad uso domestico" (max 2 litri al secondo e 5000 mc/anno di prelievo).

    Una piccola precisazione: i pozzi artesiani sono i pozzi nei quali l'acqua fluisce in superficie senza bisogno di pompaggio. Se il tuo pozzo fosse davvero artesiano, non potresti calarci un tubo perchè la spinta dell'acqua te lo rimanderebbe su. Purtroppo ancora tanti sondatori mettono un "artesiano" in mezzo, come se fosse una cosa che "fa fine e non impegna" :-)

  5. RAD

Discussioni simili

  1. Termocamino azienda artigianale
    Da rolandd nel forum Termocamini e Caldaie
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 18-11-2014, 22:07
  2. mini centrale idroelettrica artigianale
    Da buran001 nel forum Idro Fai Da Te
    Risposte: 100
    Ultimo messaggio: 04-05-2010, 14:59
  3. Caldaia artigianale in miniatura
    Da SGF nel forum Termocamini e Caldaie
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 19-12-2008, 14:40
  4. [olio] Preriscaldatore artigianale
    Da nel forum Prototipi privati (BioCarb)
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 15-05-2006, 20:15

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •