Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 31 su 31

Discussione: dissipare automaticamente

  1. #21
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito



    Ok, solo una domanda ... perché non ti sei collegato direttamente al generatore principale?
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  2. #22
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Capito, ora devo lavorare, ti faccio poi sapere promesso

  3. #23
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    non mi sono collegato al generatore principale per uno sfizio, avere qualcosa che ti intrippa, un soddisfazione della vita, riempe sempre un vuoto

  4. #24
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao a tutti ,
    pippuz non complicarti la vita usa un semplice caricabatteria da 15 A 12 v da auto collegato all'uscita generatore a scoppio per caricare la tua batteria ...se invece vuoi usare il tuo generatore a magneti permanenti o spazzole da 35 W (che miseria ) devi usare uno stabilizzatore come questo DC-DC CC CV Buck Converter Step-down Power Supply Module 7-40V to 0.8-35V New. | eBay

    non serve dissipare l'energia in eccesso perchè il tuo generatore gira a giri costanti

  5. #25
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Sandro.... sarebbe da capire il generatore con che tensione esce, se veramente sono "solo" 12V allora, per caricare una comune Pb da auto (presumendo tale la batteria utilizzata), più che uno step-down (carino quello del link, settabile in V e A) ci andrebbe uno step-up

    ... 35 W (che miseria )...
    Se poi consideri che al "litro" (generatore a scoppio) quei 35 potrebbero costare almeno 150
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  6. #26
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Sicuramente se carica ora , la tensione a vuoto della "dinamo " è più alta per questo consiglio un Buck con solo 2 V di Drop out , meglio di tutto servirebbe un Boost Buck con soglia di tensione e corrente d'uscita regolabile ..

  7. #27
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao, problemino, il regolatore di carica PWM economico p interrompe la tensione delle batterie quando cariche o addirittura qualcuno metteva in corto il pannello FV specialmente quelli piccoli di bassa potenza e cinesi, cmq la piccola turbina senza carico elettrico girerebbe libera andando in fuga fino a quando la batteria non si scarica e scende sotto la tensione di soglia per attivare la sequesnza di carica a 3 stadi del PWM, sarebbe più corretto dissipare mantenendo frenata la turbina con un carico pari alla massima potenza, essedo un potenze piccolissime solo 35 w basta una lampadina anche se sarebbe meglio una resistenza elettrica non a filamento, con un relè di massima tensione DC in pratica inserisce la lampadina quando il regolatore FV stacca la batteria perchè carica e mantiene frenata a velocità corretta il generatore, in alcuni casi basta un relè con soglie regolabili senza regolatore di carica, ma l'alternatore a magneti permanenti, raddrizzato con ponte di diodi o motore elettrico DC passo passo (spero che non sia una dinamo vera) abbia la tensione di uscita adatta ad essere collegato direttamente alla batteria, cosa rara o voluta appositamente in fase di realizzazione, ad esempio per caricare una batteria da 12 volt nominali potrebbero servire anche 15/16V spesso le tensioni in uscita sono maggiori, in questo caso e in potenze generate non ecessive si usano regolatori di carica fotovoltaici MPPT magari a soglie regolabili che adattano anche la tensione di ingresso a quella opportuna delle batterie, rimane sempre il problema di quando stacca a barrerie cariche, la turbina accellera e i cuscinetti si stressano e la tensione sale a volte troppo e se va oltre quella del regolatore di carica MPPT puff, questo anche se fosse PWM.
    Quindi è sempre consigliabile dissipare l'eccesso cosa che si fa anche nell'eolico altrimenti ci si aspettanoi solo danni, a volte non immediati ma prima o poi arrivano, (nell'eolico vengono giù anche le torri da centinaia di kw per la rottura delle pale o per la fusione dei cucinetti e l'incendio che ne scaturisce) ovvio che se uno produce 35 W e 10 vanno di qua 10 vanno di la chi se ne frega ma lasciare quasi 3 A diretti a una batteria magari piccola da auto per lunghi periodi è dannoso e pericoloso, meglio SEMPRE mettere un regolatore o gestore di carica che tenga sotto controllo la batteria, poi per i cuscinetti o l'eventuale tensione alta a fine carica si può anche chiudere l'acqua con una valvola motorizzata e fermare la turbibna fino a quando la batteria non si scaricherà sotto la soglia di apertura.
    Ciao

  8. #28
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao buran...
    ...meglio SEMPRE mettere un regolatore o gestore di carica che tenga sotto controllo la batteria...
    Si, è quello che consigliavo all'inizio. Per la fase senza carico non credo ci siano grandi problemi, se ho capito bene il generatore è collegato ad un nastro trasportatore per cui la velocità è comunque dettata da quest'ultimo.
    ...per caricare una batteria da 12 volt nominali potrebbero servire anche 15/16V ...
    Esatto, la realtà è che manca il dato esatto sulla tensione in uscita dal generatore (teoricamente costante per il motivo su detto... almeno sino alla sua potenza massima). Per una normale Pb da auto questa dev'essere di almeno 13V (gli alternatori caricano a 14,2 - 14,5V)
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  9. #29
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Boo allora la questione è diversa, avevo capito che era un piccolo idrogeneratore che manteneva in carica una batteria per l'illuminazione del laboratorio, da qui con sviluppi futuri è meglio consigliare anche per altri che leggono, soluzioni valide e sicure, convinto che il nastro trasportatore venisse alimentato dal gruppo elettrogeno solo durante il lavoro quindi niente tensione a lavoro finito, ma siamo ancora nelle fanta frustrazioni se non c'è manco una turbina idroelettrica ed ha ataccato un motore a spazzole al nastro, mi chiedo perchè? Perchè non collegare un carica batterie rapido al gruppo elettrogeno?

    Propongo di perndere un contenitore una pompa ed una turbina, riempi il contenitore d'acqua con la pompa alimentata dal gruppo elettrogeno pompil'acqua nella turbina dalla turbina esci alimenti un ventilatore centrifugo che a sua volta soffia su un generatore eolico da 50W cinese e da li carici la batteria !

    Ciao sandro Ciao Lupino !

  10. #30
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao buran non risvegliare i folletti dell'energia perpetua , è un pò che se ne stanno buoni !!

  11. #31
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Come complicarsi la vita, un normalissimo carica batterie elettronico collegato al generatore no? se usi una batteria da auto grossa diciamo una 90/100 Ah o anche due in parallelo, ma non esagerare, prendi un carica batterie da 10A, cosi lo puoi usare per qualsiasi alta emergenza o situazione, cmq per caricare corettamente non dovresti mai superare la capacità della batteria diviso 10, la tensione serve maggiore di 12V diciamo intorno ai 14V anche 16 per equalizzarla per trenta minuti ogni 2 settimane o come carica rapida in uso ciclico, questo solo per batterie cicliche non stazionarie ad acido liquido da avviamento o trazioneù
    Ciao

  12. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. 123solar non si avvia automaticamente dopo il reboot
    Da escozzaro nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 27-01-2016, 10:26
  2. PoO 6000 come gestire utenze automaticamente?
    Da mianclasa nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 05-02-2013, 23:00
  3. Prelevare solo da fotovoltaico automaticamente
    Da bgf1102 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 19-04-2012, 18:21
  4. Con il fotovoltaico si cambia automaticamente la fascia di consumo ?
    Da francoilfranco nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 15-05-2010, 13:59
  5. Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 29-05-2008, 07:47

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •