Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 5 di 30 primaprima 1234567891011121314151617181925 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 582

Discussione: Coclea idraulica

  1. #81
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito



    per CARRARA 54021: CHIEDI UN PREVENTIVO A RONCUZZI, SONO VELOCI E DISPONIBILI. UN SALUTO

  2. #82
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Mat..
    Primo punto:
    io in novembre ero Esperto, non moderatore e la cosa era ben diversa.
    Se adesso in tutti i miei post risulta Moderatore non significa che lo sia dal 2006 cioè da quanto frequento il forum.
    Secondo punto:
    Come giustamente riporti tu c'era un progetto di un impianto da 50 kW ma questo non significa che nella definizione finale del contratto, che la mia azienda ha deciso di tagliare, non avrei messo il discorso dei remedimenti.
    Quello che intendevo dire è che un conto è capire dove si arriva con i rendimenti e un altro è dire che il rendimento non importa.
    Terzo punto:
    Non sono stato io fissare un appuntamento è stato questo signore a chiamarmi (io non ho chiamato nessuno) chiedendomi se per cortesia ci troviamo per ridefinire alcuni rapporti.
    Da persona civile ho detto che va bene.

    Quarto punto:
    Lo sgrigliatore ci è stato imposto almeno nei miei impianti e ripeto non sempre si ha la possibilità di avere la persona che va a pulire montagne di erba soprattutto nel periodo marzo/giugno.Qui non si parla di qualche foglia ma un container di materiale ogni 15 giorni.Ognuno parla per la propria esperienza però pretendo che rispettiate anche la mia.
    Quinto punto:
    Io non accolto nessuno male se leggi la sequenza logica io ho risposto a Energyvet non ho dato il benvenuto prorio a nessuno.
    Sesto punto:
    Io mi auguro che si firma come Ritz Atro non sia l'agente di zona di Bassano perchè come politica commerciale non mi sembra proprio una bella entrata e ripeto lo spero. Concordo con topgrion che non è proprio bello fare affare in un clima simile.

    Settimo punto:

    "...anche qua il sig. Energyvet ha riportato una esperienza pratica vissuta sulla propria pelle ... e non teorie o presentazioni. Senza contare che è stato realizzato un impianto con quel salto senza problemi dal punto di vista sicurezza!
    Per concludere ringrazie e faccio i miei complimenti al sig. Energyvet per la cortese pubblicazione di tutti quei dati reali che sicuramente sono molto interessanti ed utili"

    Nessuno ha messo in dubbio l'esperienza pratica di altri ma è opportuno che si faccia altrettanto.
    Ricordo a tutti che oltre ad iscriversi al forum, fare due interventi e poi scomparire è opportuno che ognuno si legga le regola e tenere un comportamento equilibrato.
    Ma questa è la mia opinione.
    Saluti
    Rem

    PS = non si nasce Energy Manager, si è nominato ed iscritti ad un Albo Nazionale e la mia azienda non è un pollaio, ma riferirò ai miei Direttori così rideranno un pò ;-)
    "E' meglio essere approssimativamente corretti che esattamente sbagliati"
    http://www.remtechnology.net - (v. 4.7 - Gennaio 2017) - RemTechnology 1999 - 2017
    ing.remtechnology@gmail.com
    Leggete il regolamento del Forum EnergeticAmbiente.it

  3. #83
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Già che ci siete...

    Quote Originariamente inviata da iuri Visualizza il messaggio
    per CARRARA 54021: CHIEDI UN PREVENTIVO A RONCUZZI, SONO VELOCI E DISPONIBILI. UN SALUTO
    Una gentilezza, se chiedete un preventivo alla Roncuzzi potreste riferirci se nella risposta sono disponibili a costrurire coclee per produrre energia?
    Poichè nel sito ne parlano solo in quanto di POMPE..
    Poi bisogna pensare che la Ritz Atro "pagando" fà coclea, quadri ecc chiavi in mano..
    E la roncuzzi?
    Grazie

  4. #84
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    quando un impianto funziona bene e soprattutto sewmpre non è mai caro.
    detto questo mi sembra che il costo della turbina è alto.
    come tutti i costruttori ti fanno i conti in tasca e sulla base dei tuoi guadagni presunti ti fanno il prezzo della turbina.
    quersto tutti, non solo i costruttori di coclee.
    anche i quadri elettrici mi sembrano un po' carini, in fin dei conti per una macchina da 60 kw ci vuole :
    1 contattore da 500 euro.
    1 termico o fusibili, altri 500 euro
    1 plc con 6 ingressi e quattro uscite, più piccolo non lo fanno, 150 euro
    1 sistema di supervisione da 2000 euro
    1 dispositivo di protezione rete 500 euro,
    un armadio metallico o di resina 200 euro,
    2000 euro di montaggio,
    una batteria di condensatori 500 euro,
    e siamo a meno di 7000 euro, 5 volte meno del costo addebitato, conviene tenerci informati reciprocamente e si risparmia quello che sta bene.
    ci manca qualche attuatore per qualche saracinesca, ma quella è roba meccanica e sicuramente era nel preventivo della turbina.
    ciao

  5. #85
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    E' vero il sito Roncuzzi non è aggiornato...ma vi assicuro che la Roncuzzi costruisce questo prodotto (coclee per produzione energia elettrica) da tempo. Dalle informazioni che ho, i prezzi sono molto interessanti. Provate...al limite avrete ricevuto un'offerta in più.
    Aggiungo che generalmente la Roncuzzi è disponibile a valutare scopi di fornitura completi o parziali a seconda delle richieste del cliente.
    Li ho trovati molto disponibili anche per i chiarimenti necessari.
    Perchè valutare solo un fornitore? Poi uno farà le proprie scelte...
    Saluti

  6. #86
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Rem,
    scriviamo per punti ... ok

    Punto primo: non so di chi sia la colpa ma se una persona nuova arriva e legge le varie discussioni ti vede come moderatore ... e di conseguenza si fa un'idea ... se ora perchè sei diventato moderatore e rinneghi quello che hai scritto quando non lo eri .... basta solo saperlo e forse se lo scrivi magari lo capiscono anche i nuovi arrivati

    Punto secondo: al tempo scrivevi come prima persona e non come dipendente ... ora ti giustifichi che la tua azienda ha deciso di tagliarlo ... ma questo non giustifica il tono di disprezzo che hai usato nel post ... se a te fanno schifo 50 KW a me no e penso che anche molti altri non li butterebbero nel c....
    Sul discorso rendimenti ... Energyvet ti ha dato dei dati certi, misurati e verificabili ... quindi ti puoi calcolare il rendimento ... ovviamente non avrai un rendimento >1 ... lo so è un peccato ma prova a chiedere al tuo cliente che non paga cosa ne pensa, meglio un 0,9 sulla carta e poi ti ritrovi quello che ti ritrovi o meglio un numero magari più basso ma che poi risulta corretto?
    Altra cosa "il rendimento è decisamente scadente" è una tua frase, riportata pari pari assieme a tutta la risposta al fine di evitare che mi potessi dire che ho preso solo la parte che mi interessava (sei tu a parlare di comportamento corretto)

    Punto terzo: il fatto che sia tu a chiamare o che sia il rappresentante ... non ha molta importanza, se a te le coclee non ti interessano non vedo perchè far perdere tempo ed illudere il venditore ... sarà perchè io sono abituato male ma se una cosa non la prendo in considerazione non faccio finta di essere interessato ... diciamo che sono stili di vita diversi ...

    Punto quarto: chiariscimi cosa intendi per container ogni 15 giorni ... vuoi dirmi che ogni 15 giorni tiri fuori qualcosa come 24 metri cubi di alghe? (considerando un container piccolo) forse era meglio fare una algacultura e venderle ai giapponesi, con quello che risparmi di smaltimento e quello che guadagni vendendola te ne compri 2 di centrali!!
    Sul fatto che pretendi che si rispetti la tua opinione ... diciamo che portar rispetto è segno di buona educazione ... pretendere un pò meno ... e qui mi fermo.

    Punto quinto: forse sarà perchè io non riesco a cogliere le tue sfumature grammaticali ma ... se la tua risposta l'avessi data io qualcuno avrebbe detto che sono maleducato ... ma anche qua sono punti di vista ...

    Sesto punto: qui non centro e quindi non metto parola

    Settimo punto: tu parli di comportamento equilibrato ... io ritengo un comportamento equilibrato quello di una persona che non si sbilancia in giudizi del tipo "anzi non le apprezzo minimamente" e poi lascia correre sul fatto che gli uffici brevetti sono di parte ... forse questo deriva dal fatto che mi aspettavo di trovarmi di fronte un moderatore serio con esperienza ... ma purtroppo ormai in molti settori questa è diventata un'utopia ... peccato.

    Sul fatto di riferire ai tuoi direttori ... cosa fai scappi dalla mamma? Fino ad ora hai sempre parlato in prima persona ora ti nascondi dietro ad una ditta?

  7. #87
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da carrara_54031 Visualizza il messaggio
    quando un impianto funziona bene e soprattutto sewmpre non è mai caro.
    detto questo mi sembra che il costo della turbina è alto.
    come tutti i costruttori ti fanno i conti in tasca e sulla base dei tuoi guadagni presunti ti fanno il prezzo della turbina.
    quersto tutti, non solo i costruttori di coclee.
    anche i quadri elettrici mi sembrano un po' carini, in fin dei conti per una macchina da 60 kw ci vuole :
    1 contattore da 500 euro.
    1 termico o fusibili, altri 500 euro
    1 plc con 6 ingressi e quattro uscite, più piccolo non lo fanno, 150 euro
    1 sistema di supervisione da 2000 euro
    1 dispositivo di protezione rete 500 euro,
    un armadio metallico o di resina 200 euro,
    2000 euro di montaggio,
    una batteria di condensatori 500 euro,
    e siamo a meno di 7000 euro, 5 volte meno del costo addebitato, conviene tenerci informati reciprocamente e si risparmia quello che sta bene.
    ci manca qualche attuatore per qualche saracinesca, ma quella è roba meccanica e sicuramente era nel preventivo della turbina.
    ciao

    ciao carrara,

    vedo che ti intendi pure di progettazione elettrica, meglio così quando ti cotruirai la coclea non dovrai chiedere aiuto a nessuno ... permettimi comunque un piccolo piccolo appunto ... una partenza di un motore da 75 Kw in avviamento diretto non è il massimo ma forse sarà perchè sono abituato male ... nell'industria si usano gli inutili soft start e si privilegia la robustezza della parte di potenza ... mentre vedo che tu preferisci far partire il motore con avviamento diretto (tanto le chinghe non le cambi tu) e poi spendere 2000 € di impianto di supervisione perchè è molto meglio vedere sul telefonino cosa fa la macchina piuttosto che guardare alla durata elettrica e meccanica del sistema.
    Qualcuno l'ha già messa in pratica la tua idea .... ma so che ha passato più di una notte insonne ... ma come al solito sono punti di vista.

    ciao

  8. #88
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    gentile sig Matasnic, io non ho fatto un preventivo, voleva solo mettere l' accento sul fatto che spesso i costi che fanno pagare i costruttori e gli elettricisti spesso sono un po' alti, giusto per usare un eufemismo.
    poi se un sistema di supervisione costa 2000 euro o 3000 o 1000 non sposta molto il problema, lo spostano i 35.000 euro.
    un generatore asincrono di solito viene portato a giri dalla turbina idraulica e quando è in prossimità del sincronismo viene agganciato, nessuno vieta di usare soft start, ma in genere non ce n'è bisogno.
    con 2000 euro penso di installare un analizzatore di rete e un programma per la memorizzazione dei dati e la presentazione in tempo reale, colllegandosi con un computer remoto si vede cosa sta acquisendo e se si guardano i files memorizzati anche la storia precedente.
    la lettura del diagramma di produzione fa capire un sacco di cose
    sono stato largo con 2000 euro, se vuoi ti invio l' offerta e il nome del fornitore.
    sono daccordo anchio sulla partenza dolce, ma io ricordo che in un impianto chimico facevamo partire i compressori a 6000 volts da 1500 Kw direttamente.
    comunque per tornare a noi, quello che ho scritto era soltanto l' elenco dei componenti principali di un quadretto giusto per un motore da 75 kw.
    tra l' altro ne ho comprato uno due anni fa e me lo hanno fatto pagare 7000 euro, mi sono arrabbiato come un matto perchè mi pareva caro, forse dovro ridargli qualcosa visto cosa fanno pagare gli altri.
    a questo punto lancio un suggerimento, chi deve comprare qualcosa chieda aiuto agli altri corrispondenti del forum per segnalare ditte o costruttori che hanno fatto bei lavori e a buon prezzo, ovviamente le segnalazioni di fornitori saranno in privato, c' è da risparmiare tanto.
    ciao.

  9. #89
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito Per Matasnic

    Gentile Matasnic,
    nel pomeriggio ho chiarito la questione con il rappresentante della ditta in questione in maniera tranquilla e pacata come mio solito.
    Su tutte le altre questioni, sul fatto delle varie interpretazioni dei vari post si fa presto a dire che questo va bene e questo altro ma sul fatto che tu pensavi di avere a che fare con un moderatore serio e invece sei rimasto deluso mi dispiace per te.
    Punto primo: l'ho scritto appunto per le persone che non lo sanno come funziona
    Punto secondo: sul fatto dell'impianto da 50 kW non mi devo giustificare con te e tantomeno con altri;
    Punto terzo: chiedetelo al rapprensentante cosa ne pensa della questione
    Punto quarto: il container non contiene alghe, ma fogliame vario/rami/sacchetti di immondizia varie, una volta ci è arrivato un albero intero, una mucca, un pastore tedesco.Le battute da quinta elementare sui giapponesi per cortesia risparmiatele
    Punto sesto: fai bene e non mettere parola
    Punto settimo: ho letto più volte ma non capisco l'italiano, cosa c'entra l'ufficio brevetti con la serietà mia non lo capisco
    Sull'ultima parte era una semplice battuta, il rapprensentante in questione conosci i miei direttore e la risposta era per lui e non per te, tu non c'entri nulla.

    Ma una cosa non ho capito, ma tu nella vita che impianti gestisci e come mai ti accanisci in una questione che non ti riguarda più di tanto?
    Non riesco a capire il tuo interesse privato tant'è che il rapprentante in questione, con cui ripeto nel pomeriggio abbiamo chiarito per telefono, mi dice che non ti conosce, quindi cosa fai e che esperienza hai nel campo?
    Con questo direi di chiudere e ritornare alle questione tecniche che forse interessano ai più.
    Ricordo ancora una volta la lettura del regolamente e soprattutto ai novizi di attenersi alle regole.
    Saluti
    Rem
    "E' meglio essere approssimativamente corretti che esattamente sbagliati"
    http://www.remtechnology.net - (v. 4.7 - Gennaio 2017) - RemTechnology 1999 - 2017
    ing.remtechnology@gmail.com
    Leggete il regolamento del Forum EnergeticAmbiente.it

  10. #90
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno Rem,

    rispondo alla tua curiosità ... lavoro nel campo dell'elettronica da 10 anni ed attualmente non gestisco nessun impianto idroelettrico.

    Il fatto che sono interessato ad una questione che non mi riguarda più di tanto è dovuto al fatto che sempre per motivi di lavoro ho avuto a che fare anche con le energie alternative e ho visto cose che fanno schifo un esempio semplice ... un impianto da 3 ,1 MW con macchine del 56 che funzionavano ancora ... rifatto per i certificati verdi ... risultato produzione attuale max 2,4 MW per problemi vari ... questa non si chiama serietà ....
    vuoi un altro esempio ... macchina venduta per 180 KW ... lavora a 80 Kw buttando via acqua altrimenti le vibrazioni che provoca disturbano troppo le case nei dintorni ...
    Ti sembra questo il modo di lavorare, tu stesso hai detto che il cliente non vuole pagare l'ultima rata perchè la macchina non rende quanto previsto ... se vai a leggere il Bucchi (qualcuno lo considera la Bibbia del turbinista) troverai un diversi esempi di progettazione ma uno che mi è rimasto impresso portava le curve di rendimento di progetto e le curve di rendimento della macchina in funzione ... la realtà rispecchiava la previsione ed anzi in alcuni punti era migliore.
    Ora ti faccio una domanda secondo te, a distanza di 100 anni com'e possibile che ci siano ancora macchine che non rispettano le previsioni? ... ci sono fior fiore di igegneri, programmi di calcolo per simulazione idrodinamiche che a quel tempo nemmeno se le sognavano, 100 anni di esperienze .... eppure riescono ancora a sbagliarle ... però le vendono per superperformanti ... questo mi fa schifo, se uno non è capace di fare un certo lavoro è meglio che si dedichi a qualcosa altro invece di rovinare il mercato.
    Vogliamo andare sul piccolo Energyvet gli hanno fatto un bel preventivo ma nessuno voleva prendersi la responsabilità di garantire revisionando il vecchio ... nel mio settore se non siamo in grado di garantire non presentiamo nemmeno l'offerta.

    100 anni fa costruivano le centrali per produrre energia e per durare ... ora si fanno solo per soldi ... e la dimostrazione è semplice ... prima dell'introduzione delle agevolazioni per l'energia rinnovabile quante centrali sono state dismesse ... ed ora quante stanno in piedi solo per i certificati verdi ... non si può basare un lavoro su una sovvenzione!

  11. #91
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Concordo con te sui rendimenti delle macchine e se, come mi sembra mi hai tracciato i post che ho inserito, avrai letto che tra gli impianti che ho in gestione ne ho uno del 1904 di cui abbiamo felicemente festeggiato il centenario ormai 4 anni fa. Ho avuto il piacere di seguire anche un revamping di 2 MW di hydro con macchine del 1919/1926 rifatte poi nel 1961 che quasi quasi il rendimento delle macchine ci poteva stare tutto ancora oggi. Il problema erano i quadri di media in marmo, ho postato qualche foto tempo fa, che non avevano le protezioni adeguate per la DK ma che a distanza di anni continuavano a funzionare.
    Concordo anche sul Bucchi che ho letto in varie trance e che nonostante sia di oltre 60 anni continua a riportare esempi ottimali su alcuni aspetti dell'idraulica.
    Sul fatto che alcuni lavori di revamping non siano andati a buon fine è dovuto a qualche ditta che magari non è seria, ma ci sono molti esempi positivi, io per natura nonostante tutto e tutti continuo a vedere il bicchiere mezzo pieno.
    Forse a volte anche noi progettisti/gestori/proprietari ognuno metta la sua situazione può contribuire a migliorare la situazione di un impianto.
    Questo non solo per avere un giusto guadagno dopo l'investimento ma perchè ogni kWh in più prodottto è guadagnato e fa bene l'ambiente.
    Buona giornata
    Rem
    "E' meglio essere approssimativamente corretti che esattamente sbagliati"
    http://www.remtechnology.net - (v. 4.7 - Gennaio 2017) - RemTechnology 1999 - 2017
    ing.remtechnology@gmail.com
    Leggete il regolamento del Forum EnergeticAmbiente.it

  12. #92
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito sempre colclea

    Gentile Energyvet,
    se con nessun "commento del moderatore" allude alla mia attività mi dispiace deluderla ma nell'Ottobre del 2007 non ero moderatore della sezione Idroelettrica.

    L'uso del “lei” mi lascia perplesso in un forum simile, comunque visto che ha cominciato lei mi adeguo. Ho riportato fatti concreti e non allusioni, ho risposto precisamente a chi intendevo rispondere usando i vari nickname (Buran Carrara Matasnic) ecc, non mi sembra di aver usato il suo, se avessi voluto parlare con lei o accusarla di qualcosa lo usavo. Il moderatore esiste sempre in tutti i forum di questo tipo, io per lavoro ne frequento sette-otto e mi risulta che, come sta avvenendo adesso, prima o poi intervenga in caso di post poco felici, se questo dopo un anno non è ancora stato fatto e non era compito suo vuol dire che avrebbe dovuto farlo qualcun'altro. Non mi sembra di averne fatto una questione di principio su di lei, non sono per niente deluso, ho addirittura chiesto che il post restasse lì, si commenta da solo.
    Sulle macchine a Coclea mi sono espresso molte volte, conosco bene l'agente di una primaria azienda che mi ha chiamato giusto questa mattina per fissare un appuntamento, e la cosa che posso dire è che non sempre una macchina è adatta al cliente e alla tipologia dell'impianto.
    Come ben sanno molti dei frequentatori del Forum tra i vari impianti che gestisco ho una Kaplan biregolante su un salto di 2.75 m e con una portata di 5 mc/sec e non mi pento di averla.

    La sta mettendo sul personale, vedo che questo argomento è stato visitato 1941 volte ed ha avuto 88 repliche, è uno dei più seguiti di tutto il forum, ma perchè si sente così preso in mezzo?
    Sul costo si può discutere a lungo ma sulla tecnologia e sui rendimenti i fatti parlano chiaro, non possiamo dire : non so che rendimento ha la macchina.

    Io ho detto che non sono un tecnico, faccio altro nella vita, l'avete visto tutti; la macchina ha mantenuto le promesse fattemi dalla ditta, produce quello che doveva produrre, rispetta, almeno per ora il business plain, mi va bene così, non ho detto altro
    Una delle cose obbligatorie che si utilizza nei contratti di acquisto di una macchina sono i punti di renedimento, io non comprerò mai una macchina che ha una potenza nominale di 50 kW.

    Non mi sembra di aver consigliato l'immediato acquisto della macchina ne a lei ne ad altri, e su quello che non comprerà lei, mai nessuno aveva e avrà nulla da dire
    Giusto in questo periodo è in atto un contenzioso di un mio cliente che ha una macchina in discussione per il rendimento e la sospensione della relativa fattura di saldo.
    Sulla griglia grossa mi permetto di fare un piccolo inciso: il fatto che io abbia una griglia fine non è solo per la macchina ma anche , e soprattutto, per pulire il canale e chi ha seguito i vari post sa bene che uno dei costi più grossi dei mini impianti è lo smaltimento dei rifiuti.
    Uno sgrigliatore automatico poi forse si ripaga perchè non tutti hanno una persona che va a pulire giornalmente la griglia e questo si traduce in una perdita di potenza della macchina.

    Questo discorso non sono riuscito a capirlo, non siamo noi a dover tenere pulito il canale da ramaglie alghe tronchi o altro di “naturale”, esistono i consorzi di bonifica, anche se “bonifica” vuol dire altra cosa; poi siccome non mi manca la sensibilità per l'ambiente, ho detto che le buste di plastica con le immondizie dentro non le lascio in acqua
    La domanda è sempre la stessa, con la formula :
    P = Q x H x 9.81 x rendimento qualcuno mi sa dire a quanto corrisponde il Vostro caso?

    Se sono giusti i miei conti la turbina ha un rendimento ai morsetti del 73%, ripeto la mia domanda: visto che l'alternativa postami in fase progettuale era quella di recuperare la Francis esistente, quanto avrebbe potuto produrre nelle nuove condizioni di salto a -40 cm (3,18 del 1900 contro i 2,78 di oggi)? Presupponendo che la portata di 3 metri cubi sia la stessa
    Io ho seguito un caso da vicino e il rendimento era di 0,72 e la cosa non mi ha sorpreso.

    Saluti, con mantenuta stima per come conduce questa list, i suoi interventi sono sempre interessanti, meglio non parlare di coclee, magari di certificati verdi, di Federpern o altro
    Energyvet



  13. #93
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Bene e con questo spero che la questione sia chiusa.
    Adesso lasciamo gl interventi ad altri.
    Buona giornata
    Rem
    "E' meglio essere approssimativamente corretti che esattamente sbagliati"
    http://www.remtechnology.net - (v. 4.7 - Gennaio 2017) - RemTechnology 1999 - 2017
    ing.remtechnology@gmail.com
    Leggete il regolamento del Forum EnergeticAmbiente.it

  14. #94
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Eheh, posso intromettermi??

    Quote Originariamente inviata da energyvet Visualizza il messaggio

    Questo discorso non sono riuscito a capirlo, non siamo noi a dover tenere pulito il canale da ramaglie alghe tronchi o altro di “naturale”, esistono i consorzi di bonifica, anche se “bonifica” vuol dire altra cosa; poi siccome non mi manca la sensibilità per l'ambiente, ho detto che le buste di plastica con le immondizie dentro non le lascio in acqua
    Rem intendeva dire che nonostante ci sia il consorzio a tutela del canale, tocca alla sua società pagare lo smaltimento dei rifiuti e, sebbene avrebbero potuto farne assolutamente a meno, hanno deciso di mettere una griglia fine e raccogliere tutta la spazzatura evitando di farla sfiorare e mettendola quindi a carico delle centrali successive. Poi spero bene che, come tu hai già detto, nessuno si permetta di lasciare immondizie non solo nei canali ma in nessun altra parte. Questo purtroppo non dipende da noi.



    Quote Originariamente inviata da energyvet Visualizza il messaggio
    Se sono giusti i miei conti la turbina ha un rendimento ai morsetti del 73%, ripeto la mia domanda: visto che l'alternativa postami in fase progettuale era quella di recuperare la Francis esistente, quanto avrebbe potuto produrre nelle nuove condizioni di salto a -40 cm (3,18 del 1900 contro i 2,78 di oggi)? Presupponendo che la portata di 3 metri cubi sia la stessa
    Non centra quanto produce ma che rendimento avrebbe potuto avere una Kaplan biregolante.... forse si riusciva ad arrivare all'84-85% ai morsetti. Forse no. Ma non dice niente questo intervento, se non confermare quanto detto da Rem prima, o sbaglio?





    Cmq sono ottime queste discussioni, si parte da problemi tecnici e poi ci si attacca a tutto per far valere le proprie idee. E' così che si fa nelle democrazie moderne.

    Buona pioggia che ci voleva per gli impianti.

    bye
    m.
    Il lavoro è come un fluido, fluisce in maniera naturale verso chi lavora....
    Per progettare il tuo impianto idroelettrico o la tua turbina idraulica Pelton Francis e Kaplan visita
    www.hpp-design.com
    To design your hydro power plant or your Pelton Francis and Kaplan hydraulic turbine please visit www.hpp-design.com

  15. #95
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Maxsanty,

    per favore potresti piegarmi come una Kaplan biregolante potrebbe arrivare a 0,85% ai morsetti?
    Ho provato a fare i calcoli ma non mi tornano e volevo capire dove sbaglio.
    Rendimento idraulico diciamo 0.92, rendimento moltiplicatore 0.95, rendimento alternatore 0.95 ... se moltiplico i 3 ottengo un 0.83 ... ho ipotizzato qualche dato in modo errato?

    grazie mille

  16. #96
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da matasnic Visualizza il messaggio
    Ciao Maxsanty,

    per favore potresti piegarmi come una Kaplan biregolante potrebbe arrivare a 0,85% ai morsetti?
    Ho provato a fare i calcoli ma non mi tornano e volevo capire dove sbaglio.
    Rendimento idraulico diciamo 0.92, rendimento moltiplicatore 0.95, rendimento alternatore 0.95 ... se moltiplico i 3 ottengo un 0.83 ... ho ipotizzato qualche dato in modo errato?

    grazie mille

    ok ok,
    se vuoi che guardiamo le virgole allora direi che ho scritto 84-85 quindi prendi 84 per fare il tuo raffronto (già siamo a 1 punto percentuale di differenza). Poi metti che il generatore faccia 0.96-0.97 e siamo rispettivamente a 0.839 e 0.8477.

    Il senso chiaramente non era sul punto in più o punto in meno, ma sul rapporto costo benefici delle due soluzioni.

    Metti che hai risparmiato 100k€ tra la coclea e la Kaplan, la produzione persa per il mancato rendimento della coclea RISPETTO alla Kaplan è (ipotizziamo eh niente di personale) del 5% quindi se fai i conti della tua produzione annua moltiplicata per 1.05 vedi se conveniva tenere la coclea o mettere una Kaplan e in quanti anni si ammortizzava la differenza di costo.
    Secondo me ti conveniva la coclea se ad esempio hai risparmiato tutti quei soldi, anche perché (probabilmente) la differenza di rendimento era favorevole alla coclea nel caso delle portate molto basse.

    Quindi riassumo il mio pensiero altrimenti poi sembra che se non tieni alla coclea sei un mostro....

    La coclea va bene perché ha un SUO campo di applicazione che si interseca solo in certi casi con quello delle Kaplan biregolanti. In alcuni casi conviene una in altri conviene l'altra. Secondo me NON sono in competizione come invece i commerciali, per quanto in buona fede (del resto è il loro lavoro), vogliono far credere.

    Quindi tranquillo a me la coclea stà simpatica....

    bye
    m.
    Il lavoro è come un fluido, fluisce in maniera naturale verso chi lavora....
    Per progettare il tuo impianto idroelettrico o la tua turbina idraulica Pelton Francis e Kaplan visita
    www.hpp-design.com
    To design your hydro power plant or your Pelton Francis and Kaplan hydraulic turbine please visit www.hpp-design.com

  17. #97
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    La domanda mia nasceva dal fatto che mi sono fatto un foglio excel e con i dati che il sig. Energyvet ha gentilmente pubblicato e mi sono trovato che il la differenza solo di costo iniziale diventa molto lunga da recuperare.

    Io non ho preferenze di macchine idrauliche ... mi piacciono tutte, odio invece i commerciali che cercano di rifilare lucciole per lanterne (e sulla buona fede scusa ma non ci credo tanto...), piccolo esempio ... un giorno una persona (per correttezza evito nomi e luoghi però dico che è un operatore del settore idroelettrico molto conosciuto) è uscita con una frase che mi è rimasta impressa. "lo sfruttamento del minimo deflusso vitale non è certo interessante dal punto di vista energia ma solo dal punto di vista di vendita dell'impianto ... tanto sono obbligati al rilascio e quindi sono quasi obbligati anche all'installazione del sistema ... quindi non ci sono tanti problemi di prezzo ..."
    Lascio a te e a quelli che leggono eventuali commenti ...

    La competizione che c'è in campo commerciale molte volte va solo a scapito della tecnica e questo non lo trovo corretto specialmente in un settore come l'idro dove le macchine dovrebbero durare decenni senza fare una piega!

    ciao

  18. #98
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Diciamo che ognuno fa il suo lavoro cercando di portare a casa il pezzo di pane in due modi:

    1. Massimizzando il ricavo
    2. Massimizzando il ricavo costi quel che costi

    Sta a te o me committente capire chi hai davanti.

    In ogni caso le buone turbine qualcuno le sa ancora fare, fidati

    bye
    m.
    Il lavoro è come un fluido, fluisce in maniera naturale verso chi lavora....
    Per progettare il tuo impianto idroelettrico o la tua turbina idraulica Pelton Francis e Kaplan visita
    www.hpp-design.com
    To design your hydro power plant or your Pelton Francis and Kaplan hydraulic turbine please visit www.hpp-design.com

  19. #99
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Hai ragione, sta al committente capire chi ha davanti ... ma non sempre il committente è una persona esperta nel settore ed in quel caso un venditore corretto dovrebbe aiutare invece che sfruttare!

    Sul fatto che ci sono ancora che fanno le turbine in modo adeguato ... non ti preoccupare le conosco ... anzi per fortuna che ce ne sono ancora!

    ciao

  20. #100
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    C'è qualcuno che può rispondere a questa mia domanda?: qual'è la "filiera commerciale" che va dal costruttore di turbine all'utilizzatore? Quanti intermediari ci sono (se ci sono)?
    Grazie in anticipo

  21. RAD
Pagina 5 di 30 primaprima 1234567891011121314151617181925 ... ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •