Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 20

Discussione: misuratori di portata

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito misuratori di portata



    salve,sto terminando un impianto idro in piemonte,volevo sapere se qualcuno è a conoscenza della normativa sui misuratori di portata imposti dalla provincia

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno Fox,
    dipende da Provincia a Provincia ma indipendentemente se Ti e' stato prescritto o meno sono dell'idea che questo utile strumento vada installato nn solo per verificare la portata derivata ma soprattutto per valutare a pieno l'efficienza dell'impianto.
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Penso che sia una norma tecnica dell'Enel che definisce il grado di "precisione" e la tipologia degli strumenti da utilizzare.

    La mia esperienza è che chi autorizza la derivazione di solito concorda con il concessionario le modalità di misura.

    Per curiosità di che portate parliamo?

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, come dice il buon Harley esiste un compendio Enel circa le modalità di misura. A dire il vero ce l'avevo ma purtroppo non riesco più a recuperarlo. Se qualche amico del forum ce l'ha sarebbe interessante se lo rendesse a dipsosizione di tutti.

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non vedo cosa c'entri l'Enel con l'imposizione della misura...a meno che siano state le amministrazioni a decidere di adottare questa "specifica" come riferimento...
    "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    no,l'enel non c'entra nulla;la richiesta dei misuratori viene imposta su disciplinare di concessione dalla provincia,ma dal momento che io ho solo impianti in Liguria non ne sono a conoscenza anche perchè i misuratori sono imposti mi sembra solo in Piemonte.
    Di conseguenza volevo sapere se qualcuno di voi li avesse già installati.

  7. #7
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Anche a me hanno chiesto di mettere un "contatore", ho spiegato che considerando le portate in gioco il contatore poteva essere la girante della turbina e, aldilà dell'approssimazione del rendimento, ero in grado di dire la portata media oraria e media annua partendo dall'energia prodotta.
    Il disciplinare è stato redatto inserendo il coefficiente d'impianto e il coefficiente energetico per quantizzare portate e volumi d'acqua.

    Il mio caso è un pò particolare, ma forse può funzionare anche per voi.

    Buon lavoro.
    Spes

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Effettivamente mi sembra la soluzione più sensata!
    "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    se è cio che penso i misuratori di portata vengono installati per verificare il dmv che va fatto sul fiume...è una legge che è uscita adesso e io tutto il giorno vado sbattendo con ste cose..propeio ieri ho fatto diverse misure con un "thermo scientist" che è un misuratore digitale appunto per i rilasci...oppure basta anke una asta metrica graduata su stramazzo a bocca fissa tarata dal cesi e sei a posto!! é la regione che lo vuole!!!

  10. #10
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Come dice fabio la soluzione è molto più sensata,ma quasi mai accettata.
    A dire il vero fino ad oggi sapevo che non era mai accettata, il "quasi" è riferito a Spes che è riuscito a farla passare, complimenti !
    Buon proseguimento di discussione
    RemTechnology
    "E' meglio essere approssimativamente corretti che esattamente sbagliati"
    http://www.remtechnology.net - (v. 4.7 - Gennaio 2017) - RemTechnology 1999 - 2017
    ing.remtechnology@gmail.com
    Leggete il regolamento del Forum EnergeticAmbiente.it

  11. #11
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da carlo sti02 Visualizza il messaggio
    se è cio che penso i misuratori di portata vengono installati per verificare il dmv che va fatto sul fiume...


    Ciao Omonimo,
    nn e' cosi, il DMV, come ho avuto modi di dire tante volte, e' un falso problema che le amministrazioni sollevano per "rompere".
    In realta' tutti gl'impianti, parlo di quelli efficienti e nn di chiaviche, lasciano al corso d'acqua molta piu acqua di quella prevista dal DMV.
    I misuratori di portata servono, mi pare logico, a verificare quanta acqua derivi ed a farti pagare di conseguenza.
    L'altro aspetto importante, che ho scritto qualche messaggio piu' sopra, e' che la loro installazione garantisce una perfetta valutazione dell'efficienza del Tuo impianto.
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    buonasera, in conferenza dei servizi a me han chiesto di installare un misuratore di portata ( per la verifica del rispetto dei parametri di concessione) che ho messo ad ultrasuoni a tempo di volo; inoltre sullo stramazzo per il solo DMV mi è stato chiesto un misuratore di livello ( ho messo di quelli soliti radar) oltre a quello che uso per la turbina, e in più han chiesto uno stratigrafo per la determinazione delle ghiaie.
    Il tutto per avere la certezza di cosa prelevo dall'alveo, di quanto rilascio di dmv e di evitare l'intasamento degli organi di presa.
    Nessuno ha imposto marche, modelli, precisione, ecc...a me la scelta quindi, basta che ci sia e che funzioni.
    Con Enel nessuna prescrizione.

  13. #13
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    L' imposizione di misure ridondanti e senza riferimenti metrologici è tipico delle nostre amministrazioni, basti pensare che i primi multavelox non erano tarati e chi conosceva un briciolo di metrologia, con una bella letterina di cui anch'io avevo copia, la scampava da qualsiasi sanzione in merito.

    Non sono per nulla concorde con chi impone misuratori a destra e manca e non ragiona in termini di efficenza ed efficacia della misura, introducendo alcuni elementi chiave quali, l'incertezza , la ripetibilità, l'acuratezza, la fidatezza di misura.

    Di struzzi c'è pieno il mondo di fronte alla vera risoluzione di un problema meglio nacondere la testa sotto terra!

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Gentilmente chiedo se qualcuno sa indirizzarmi sulla tipologia di sensore di livello ghiaie per apertura automatica paratoia sghiaiatrice
    Distanza 2 m circa
    Grazie anticipatamente

  15. #15
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma che io sappia non esistono sensori di "livello ghiaia"
    Vi sono sensori a ultrasuoni o radar ma rivelano solo la superfice su cui vengono riflessi. ( quindi non in grado di discriminare tra acqua o ghiaia o altro)
    Alcuni sensori hanno un sistema di "discriminazione" ma credo che si fermino alla sola eventuale "schiuma" e comunque avranno sicuramente una marea di false letture....

    Un sistema forse piu' utilizzato e' una misura indiretta , cioe' effettuare delle misurazioni a monte e a valle dell'opera di presa e quindi verificare se la portata della presa e' X volte minore o uguale alla portata di monte...

    E' lo stesso sistema che si usa per verificare l'ostruzione dello sgrigliatore....
    Ciao,


    -Illo41100-

  16. #16
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,
    e' molto piu' semplice programmare l'apertura della paratoia disabbiatrice/sghiaiatrice ogni tot cicli dello sgrigliatore oppure a tempo.
    La differenza di livello si usa solo per far funzionare lo sgrigliatore.
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  17. #17
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Sghiaiatore

    Condivido Carboni sul funzionamento dei livelli e anche di come temporizzare la paratoria sghiaiatrice ma avevo visto da qualche parte un sensore di livello solidi che in caso di accumulo materiale apre un contatto ad un livello predeterminato.
    A dire il vero ce ne sono diversi in rete ma vorrei trovare uno che non abbia problemi con il riflesso del livello acqua.Deve schermare l'acqua e vedere il fondo canale
    Grazie

  18. #18
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Che io sappia i sensori di livello"per solidi" sono sensori che rilevano i solidi , perche' sui liquidi darebbero false letture o per loro costruzione , non possono rilevare i liquidi.
    Questo non vuol dire che siano in grado di "discriminare" o "bypassare" un liquido .
    Ma ripeto , cio' non vuol dire che non esistono.... se mi vuoi linkare il/i sensori che hai trovato , ne possiamo parlare.

    Per la determinazione del tempo di sghiaio , concordo con CarBoni che la cosa piu' semplice e' una manovra temporizzata.
    Per i sensori di livello , dipende da come vengono posizionati e da come e' fatta l'opera di presa ... un sensibile "inghiaiamento" corrisponde anche ad una minore portata derivata ... ma occorrono diversi sensori , la costruzione della "scala delle portate" , delle soglie fisse su cui fare le letture , un sistema software per il calcolo differenziale ... alla fine il gioco non vale la candela ... gli si mette un bel orologio ed il gioco e' fatto.
    Anche perche' tutto cio' che non c'e' , non si puo' rompere !
    Ciao,


    -Illo41100-

  19. #19
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Post serio al 90%
    dici che dovresti programmare un PLC che ogni tanto abbassa una cordicella a cui è legato un peso? A seconda di quanto tempo passa prima che la corrente motore crolla, hai l altezza. Sarebbe più preciso con un encoder e 2 livelli di corrente. In alto, quando il peso arriva a fine corsa si incrementano gli Ampere, e in basso, quando tocca la ghiaia diminuiscono. Poi, quando esce dall acqua il peso apparente aumenta... e avresti anche un livello tra la ghiaia e lo sfioratore.

  20. #20
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da tomwash Visualizza il messaggio
    Gentilmente chiedo se qualcuno sa indirizzarmi sulla tipologia di sensore di livello ghiaie per apertura automatica paratoia sghiaiatrice
    Distanza 2 m circa
    Grazie anticipatamente
    puoi installare un sensore a lamina vibrante, sono delle lamine poste nel liquido che risuonano ad una determinata frequenza, quando sono in acqua libera il valore è uno mentre se entra ghiaia la velocità di risonanza varia e puoi programmare la chiusura di un relè.
    Così facendo non apri paratoie per nulla e sprechi produzione...

  21. RAD

Discussioni simili

  1. calcolo portata
    Da torrente nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 29-09-2009, 11:51
  2. Installazione Misuratori
    Da gdmkk nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 02-03-2009, 09:11
  3. 2 misuratori energia prodotta? 3 misuratori??
    Da andrea milaneschi nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 29-10-2008, 10:12
  4. Tabella Portata
    Da illo41100 nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 28-09-2007, 12:40
  5. la portata di questo ?
    Da illo41100 nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 04-11-2006, 22:57

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •