Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 11 su 11

Discussione: Certificazione asseverata servizi ausiliare - Art. 16.4 e 16.5 TIT

  1. #1
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito Certificazione asseverata servizi ausiliare - Art. 16.4 e 16.5 TIT



    Buongiorno, sto raccogliendo le certificazioni asseverate richieste dal TIT per eliminare alcune componenti tariffarie dalla bolletta degli ausiliari di centrale.
    Una volta pronte, posso spedirle al Distributore elettrico (nel mio caso e-Distribuzione) via PEC? Ho cercato nel Portale Produttori, ma non trovo nessuna parte dedicata a questo tema per un eventuale invio tramite Portale.
    Qualcuno sa dirmi come ha proceduto? Grazie

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Io invece sono 7 anni che chiedo , cosa si risparmia su una bolletta da 1,5kw in prelievo per servivi ausiliari , se il gioco (costo della asseverazione) vale la candela , nessuno mi ha mai risposto.... però esistono diverse discussioni con questo argomento....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  3. #3
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Io invece sono 7 anni che chiedo , cosa si risparmia su una bolletta da 1,5kw in prelievo per servivi ausiliari , se il gioco (costo della asseverazione) vale la candela , nessuno mi ha mai risposto.... però esistono diverse discussioni con questo argomento....
    Io ho fatto 2 conti veloci. Per impianti connessi in BT con 1,5-3 kW disponibili, non vale nemmeno la pena di muoversi.
    Se invece hai impianti connessi in MT con 3-6 kW disponibili, la cosa inizia a farsi interessante, anche nell'ordine di 500-800 euro/anno

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    .... però esistono diverse discussioni con questo argomento....
    Puoi cortesemente indicarmene alcune? Grazie

  5. #5
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    con la funzione cerca asseverazione servizi ausiliari trovi le vecchie discussioni,
    grazie per la conferma che con 1,5 in BT non si risparmia niente....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ricevuto oggi prima nota di credito da parte del mio venditore col ricalcolo degli oneri di distribuzione dal 01/11/2017 ad oggi.
    Sono già rientrato di oltre il 50% del costo della perizia. Soddisfatto!

  7. #7
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da energiecomuni Visualizza il messaggio
    Ricevuto oggi prima nota di credito da parte del mio venditore col ricalcolo degli oneri di distribuzione dal 01/11/2017 ad oggi.
    Sono già rientrato di oltre il 50% del costo della perizia. Soddisfatto!
    Buongiorno a chi devo rivolgermi per questa perizia asseverata? può essere fatta a distanza magari sulla base della dichiarazione annuale dei consumi? oppure è indispensabile un sopraluogo e verifica in loco?
    99,36kwp, pensiline, nord-est sardegna, 432 recsolar 230w+ 5 powerOne

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buon pomeriggio cat.

    Io ne sto giusto compilando una (per un impianto in AT) e posso indicarti quelli che considero i requisiti importanti per redigerla:
    1) il tecnico incaricato deve essere indipendente (non deve mai aver avuto rapporti con la società, altrimenti non è una certificazione asseverata da perizia indipendente);
    2) bisogna avere i dati dell'impianto, compresi schemi unifilari, dati contatori, consumo servizio ausiliari, etc.
    3) il tecnico dovrebbe fare un sopralluogo a sua e tua garanzia.

    Dovresti trovare un tecnico (ingegnere, non so se i periti possano redigerla) e farti redigere la certificazione con il risultato di avere una stima della potenza massima prelevata dal tuo impianto. Nel mio caso sto usando una soluzione mista dove osservo i dati delle curve di carico degli ultimi sei anni e faccio alcune considerazioni in merito agli ausiliari installati: in questo modo posso essere verosimilmente sicuro di non fare stupidaggini (osservazioni dei dati reali e calcolo teorico).

    Per gli impianto nuovi puoi usare come base il modello del SIAD (rif. GSE) dove si indicano i servizi ausiliari con i diversi coefficienti Kc, Kp, Ku (contemporaneità, utilizzo, etc.) da applicare alla potenza di targa del singolo prelievo (questo perché non è garantito che tutti gli ausiliari siano sempre accesi, tutti contemporanemente).

    La potenza massima in prelievo si riferisce al valore desunto dal contatore nel quarto d'ora e se si supera anche solo una volta nell'anno di oltre il 10% la potenza indicata si tornano a pagare tutte le voci che la perizia permette di ridurre in modo consistente (con riferimento alla tensione, AT - MT - BT). Sicuramente in AT c'è un risparmio rilevante, MT da valutare, BT... boh.


    Saluti
    BP
    cit. Gigi d'Agostino "Sarebbe bello essere nuvole e avere un mondo da inseguire, fermarsi solo un attimo e se c’è noia scomparire"

  9. #9
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie per le info, mi trovo in difficoltà non riesco neanche a capire chi è in grado di farla e chi no chi mi fa l'assistenza non mi ha saputo indicare nessuno e non sapeva neanche di cosa parlassi, ho 100kwp in cessione totale e mi pare 1,5kw per i servizi ausiliari dove il consumo è pressochè nullo credo alimenti soltanto il quadro principale, ho anche delle prese di servizio che in 7 anni non ho mai usato:
    Mi viene da pensare che sia un modo per spillare un po di soldi in più, in quanto oltre al gse, sia il gestore di rete sia enel sanno esattamente i consumi e i picchi e mi chiedo in 1,5kw già questo numero non dovrebbe presumere che i consumi sono ridotti all'essenziale? l'ultima bolletta arrivatami è quasi triplicata e immagino questo sia il motivo e mi pare anche che passati 20 giorni non potrò più chiedere la retroattività del "beneficio"
    sai dirmi grossomodo a quanto ammonta la spesa per questa perizia?
    99,36kwp, pensiline, nord-est sardegna, 432 recsolar 230w+ 5 powerOne

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao,
    per ovvie ragioni non posso indicarti costi (al momento non ho mai fatto certificazioni per BT ma solo AT). Non hai davvero nessuno che se ne può occupare? In internet trovi varie società di consulenti che se ne occupano ma dipende dov'è l'impianto (Sardinia? ). Oppure puoi provare a rivolgerti all'Ordine degli Ingegneri della tua provincia cercando ingegneri elettrici o periti o magari dal tuo gestore di rete se hanno qualche nome da consigliare di tecnici che se ne occupano normalmente (ok, probabilmente non si dovrebbe fare ma tanto vale): le relazioni vanno infatti consegnate al gestore di rete.

    Scusa per la domanda specifica ma... a quanto ammontano le bollette che ti stanno arrivando? Bisognerebbe vedere anche l'entità dei costi: se si passa da 30 € a 90 € di bolletta non so quanto ti convenga far redigere la relazione (sull'AT il contributo fisso annuo è di 19.000 € circa, si tratta di valori davvero diversi).
    cit. Gigi d'Agostino "Sarebbe bello essere nuvole e avere un mondo da inseguire, fermarsi solo un attimo e se c’è noia scomparire"

  11. #11
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    immagino che fino al mese scorso avevo questa famosa agevolazione in quanto pagavo una bolletta di 18/20€ al mese mentre l'ultima arrivata è di 60€ ma verificando questi dati mi sono accorto che la fatturazione è passata da mensile a bimestre dunque non c'è questa impennata di cui parlavo prima:
    La lettera dice comunque che ho diritto dopo questa perizia a un ricalcolo dalla data di attivazione (2012) fino ad oggi, ma onestamente non so se già usufruivo di questa agevolazione e quindi varrebbe solo da ora in avanti.
    Ho parlato sia col servizio elettrico nazionale che è quello che invia le fatture che con enel servizio elettrico che è il gestore di rete che si sono rimpallati più volte la competenza e spiegazioni o istruzioni su questa perizia
    99,36kwp, pensiline, nord-est sardegna, 432 recsolar 230w+ 5 powerOne

  12. RAD

Discussioni simili

  1. Riscaldamento ausiliare stanza
    Da glm2006italy nel forum BIOMASSE
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 06-12-2016, 11:03
  2. certificazione asseverata da perizia indipendente
    Da Vins1970 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 16-09-2015, 09:28
  3. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 19-04-2014, 17:34
  4. Perizia asseverata - facsimile del GSE
    Da batista2 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 13-08-2011, 14:53
  5. conclusione lavori asseverata
    Da peri nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 11-12-2010, 12:56

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •