Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3

Discussione: idroelettrico su acquedotto

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Question idroelettrico su acquedotto



    Ciao Ragazzi, mi è stata proposta l'opportunità di inserire delle turbine idroelettriche in una rete acquedottistica, purtroppo confrontandoci con il gestore è emersa la necessità che l'intervento non comporti una riduzione della portata di circa 20 l/s ( visto che nei momenti di massimo consumo sono tutti necessari ) secondo voi che tipo di turbina si potrebbe istallare?? bisognerebbe sfruttare solo la velocità.

    ah non ho detto che la turbina verrebbe istallata all'entrata di una vasca di dissipazione dove abbiamo circa una pressione di 7 bar


    Vi ringrazio già per l'aiuto

  2. #2
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    non c'è nessuno che può aiutarmi??

  3. #3
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao paper 87
    non cè nessun problema ..è logico che il gestore pretende che tutta l'acqua disponibile a monte venga resa a valle .
    per quanto riguarda la turbina si pùo installare una pelton o turgo ..dipende dalle caratteristiche dell 'impianto
    la potenza massima ottenibile e 10 -11 kW
    importante è misurare o almeno calcolare le perdite di carico della condotta d'adduzione esistente ,spesso sono lunghe ,vecchie , e di diametro insufficiente per ridurre al minimo le perdite di carico ..servono i dati di diametro ,lunghezza e tipo materiale ....spesso si posa un altra condotta parallela a quella esistente risolvendo il problema delle perdite di carico ,oltre a evitre i disservizi sull'acquedotto qundo si fanno i lavori ,inoltre la doppia condotta permette di evitare valvole di by pass sempre problematiche ..in pratica se la turbina si ferma per qualunque motivo l'acqua continua a flure nella condotta vecchia ...Certo spesso è un costo insostenibile la posa di un altra condotta ..ma altrettanto spesso trovo macchine che fanno il 30 % della potenza disponibile ..proprio a causa della condotta
    la regolazione della portata si fa normalmente con un iniettore doble motorizzato comandato da plc che controlla il livello della vasca a monte ...più si abbassa il livello e più l'iniettore chiude ...e il contrario .
    Spesso il problema è portare il segnale del livello della vasca a monte giù nel locale turbina ..Nel caso di una nuova condotta si posa anche un cavidotto per il cavo del segnale o fibra ottica ..se non è possibile si usa un sistema via radio che usa frequenze omologate e libere alimentato da pannello fotovoltaico e batteria o solo da batteria .Se queste soluzioni non sono attuabili spesso uso il sistema a pressione ..Il plc non prende il segnale di livello come riferimento per modulare l'iniettore ma usa la pressione rilevata in tubina ..se la condotta è correttamente dimensionata il sistema funziona bene ,soprattutto a queste basse portate dove 1 m piu o meno di caduta non influiscono troppo sul rendimento della macchina.
    .........Lentamente muore chi abbandona un progetto prima d'iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce .............. Pablo Neruda

  4. RAD

Discussioni simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 09-01-2017, 15:16
  2. conc. su acquedotto
    Da ross73 nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 07-01-2011, 18:53
  3. Idroelettrico su acquedotto.
    Da luky nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 41
    Ultimo messaggio: 25-06-2009, 10:00
  4. Concessione acquedotto
    Da energyman nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 16-06-2009, 11:03
  5. Concessione su acquedotto
    Da billball nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 26-11-2007, 10:38

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •