Mi Piace! Mi Piace!:  26
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 5 di 9 primaprima 123456789 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 173

Discussione: Bozza decreto fer 2018

  1. #81
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    mi sembra che hai trovato la quadra ! disgiuntivo e esplicativo così si conciliano !

  2. #82
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Si comunque ragazzi la bozza pubblicata da casa e clima è la bozza di marzo di Calenda... controllata pagina per pagina.

    Mi sa che casa e clima è un po' indietro...

  3. #83
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Infatti peewe ... mi hai anticipato...
    stiamo parlando di una bozza in lavorazione...
    Siamo sicuri di ragionare su quello che sarà il testo che verrà pubblicato/ufficializzato ?

    Domanda a chi ha analizzato la bozza prima/ultima versione: Che differenze sostanziali ci sono tra la prima/ultima versione bozza?

    Questo perchè confermare una riduzione sul micro/mini idro del 30% sulle tariffe incentivate,
    vorrebbe dire cestinare o affossare un buon 80-90% dei progetti cantierabili o in procinto di essere cantierabili (se non di più).
    Questo andrebbe contro la linea sostanziale di questo governo ... aumentare l'asticella del sostegno alle rinnovabili ... e non fare finta o affossare il settore....
    Meditate su questo...

    Ora da questo governo non mi aspetto miracoli ... o tariffe drogate .... ma sostegno con quelle che sono le dichiarazioni da sempre.

  4. #84
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    bello scherzetto da casa e clima

    comunque se il Dm sarà quello, pare che gran parte dei piccoli ad ex accesso diretto avranno la tariffa DM2016 ... o no ?

  5. #85
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho trovato online delle proposte di modifica alla bozza di decreto proposte da CPEM al Ministero. Le copio per conoscenza (fonte Chi siamo - CPEM | CPEM)

    Per il settore del mini-idroelettrico si propongono le seguenti azioni:
    1) Ripristino dell’accesso diretto per gli impianti mini-idroelettrici che, diversamente da altre tecnologie, vantano la possibilità di realizzare recuperi di energia, altrimenti persi (consorzi irrigui, reti aquedottistiche, opere fluviali di regimazione, ecc.).
    2) Eliminazione della neutralità tecnologica che penalizzerebbe una tecnologia matura e poco sensibile alle economie di scala come il mini-idroelettrico.
    3) Creazione di un plafond di 70 MW annui dedicato al mini-idro di piccola taglia.
    4) Mantenimento dello scaglione fino a 250 KW con tariffa incentivante di 200 euro/MWh, da ridurre del 20% per impianti rigenerati che rispondano ad un’appropriata certificazione/omologazione.
    5) Conferma degli incentivi del DM 23/6/2016, per gli impianti non allacciati, che abbiano conseguito le autorizzazioni entro il 31/12/2017.
    6) Applicazione dei nuovi incentivi agli impianti i cui lavori siano iniziati prima della data di approvazione del nuovo DM.
    7) Introduzione di un incentivo per vecchie centrali che, grazie a manutenzioni straordinarie mirate, conseguano un sensibile aumento dell’efficienza e della vita utile dell’impianto.

    Il CPEM chiede che la bozza del DM Calenda sia ridisegnata, preservando l’architettura dei vecchi DM del 2012 e del 2016, con la finalità di favorire la micro generazione distribuita ed evitare il rischio di estinzione delle piccole imprese che operano sul mercato italiano.

  6. #86
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,
    quanto sopra sono solo (a scelta) :
    - chiacchiere da bar
    - parole, parole, parole..........
    - aria fritta.
    Buon proseguimento a tutti,
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  7. #87
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a Tutti e al Saggio Carboni
    direi di aspettare qualcosa di concreto prodotto dal nuovo ministro / governo prima di fare nuove elaborazioni / teorie,
    e non elaborare troppo la bozza del precedente governo/ministro che ha palesato da sempre finto sostegno alle rinnovabili.

    Certo è che le istituzioni ci hanno abituato a subire (ed in silenzio) le politiche (discutibili) in materia messe in campo negli ultimi anni.
    Se nessuno alza la mano (associazioni o altro) e non dice la sua nei confronti delle istituzioni ... che succederebbe?

    Sono fiducioso in questo nuovo ministro e conto sulla coerenza sino ad ora dimostrata.
    Il taglio degli incentivi alle fonti NON FV proposta da Calenda (in generale e soprattutto sui piccoli impianti)
    COZZA con quella che è da sempre la linea dell'attuale ministro/forza politica: sostegno alla micro/mini produzione ed eco-sostenibilita'.

  8. #88
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito




    Il “nuovo” decreto rinnovabili Fer 1 con gli incentivi alle fonti più mature, eolico e fotovoltaico in primis, è in dirittura d’arrivo. Il testo modificato, da quanto apprendiamo da fonti ministeriali, attende la firma del MATTM, che avrebbe già dato il suo ok a livello informale. Successivamente sarà diffuso al pubblico...


    Qualcuno è abbonato alla rivista online qualenergia.it per leggere tutto l'articolo?

    Decreto rinnovabili, nuovo testo in arrivo | QualEnergia.it

  9. #89
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Precisazione ...
    prima di rischiare di perdere tempo su bozze obsolete o non congrue...
    come già fatto osservare dal Saggio Carboni
    il MISE insieme agli addetti della Commissione Energia si è impegnato di incontrare le associazioni di categoria
    (nello specifico anche una nota Associazione produttori idrolettrici, basta googlare)
    Questo confermato anche dai diretti interessati, per valutare varie situazioni ed eventuali azioni/correttivi da apportare.
    Questo a partire da Settembre ... quindi per quanto ne so i lavori sono in corso...

  10. #90
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcomambo Visualizza il messaggio
    Precisazione ...
    prima di rischiare di perdere tempo su bozze obsolete o non congrue...
    come già fatto osservare dal Saggio Carboni
    il MISE insieme agli addetti della Commissione Energia si è impegnato di incontrare le associazioni di categoria
    (nello specifico anche una nota Associazione produttori idrolettrici, basta googlare)
    Questo confermato anche dai diretti interessati, per valutare varie situazioni ed eventuali azioni/correttivi da apportare.
    Questo a partire da Settembre ... quindi per quanto ne so i lavori sono in corso...
    Si ho letto su un altro sito. Il 14 settembre.

  11. #91
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sembra sia uscita oggi la bozza con il nuovo decreto e le relative modifiche.
    Avete novità?

  12. #92
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    No... tu dove l'hai sentito?

  13. #93
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho visto anch'io che sui certi siti è riservata agli abbonati...

  14. #94
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    anche io sui soliti siti , ci sono alcune righe dove parlano di un forte taglio alla quota di potenza per l'idroelettrico ma di più non si riesce a leggere è riservato agli abbonati, credo che comunque a giorni si saprà qualcosa di più

  15. #95
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ho trovato un sito che riportava nelle news la notizia ed in allegato un file pdf con scritto bozza agosto 2018,l'ho aperta e confrontata con la vecchia ed è perfettamente uguale....quindi per ora stiamo parlando di aria fritta!!!

  16. #96
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Tanto per cambiare...

  17. #97
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Decreto rinnovabili: Nuovo Decreto FER con ritorno al fotovoltaico

    A FONDO PAGINA ARTICOLO SI SCARICA LA BOZZA 6 SETTEMBRE

  18. #98
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bombadacqua Visualizza il messaggio
    Decreto rinnovabili: Nuovo Decreto FER con ritorno al fotovoltaico

    A FONDO PAGINA ARTICOLO SI SCARICA LA BOZZA 6 SETTEMBRE
    Interessante. In effetti si notano diverse intergrazioni/modifiche
    Le date previste dei Registri sono posticipate di qualche mese (la prima il 31/01/2019)
    L'idroelettrico (gruppo B) si vede dimezzare la potenza complessiva incentivabile (da 140MW a 70MW, 10 ogni Registro)
    La Tabella delle tariffe è rimasta invariata (peraltro con valori piuttosto bassi)

  19. #99
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,
    mah ....... le cose potrebbero ancora cambiare e di molto.
    Nei prossimi giorni arriveranno al Ministero proposte concrete di modifica da parte di associazioni di categoria.
    Per ora la bozza resta una ........ bozza
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

  20. #100
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Concordo e soprattutto SPERO...!!!
    Farei notare che in tale bozza all'Art.3, punto 5.b hanno tolto il punto 2, ossia cito:

    Oltre ai requisiti specifici per la partecipazione alle procedure di asta stabiliti al Titolo III, sononecessari i seguenti requisiti generali per la partecipazione alle procedure di asta e registro:
    c) impianti idroelettrici di nuova costruzione: è rispettata una delle caratteristiche costruttivedi cui all’articolo 4, comma 3, lettera b), punti i., ii., iii. e iv. del decreto 23 giugno 2016,da dimostrare mediante specifica attestazione rilasciata dall'ente preposto al rilascio dellaconcessione di derivazione, ove non già esplicitata nel titolo concessorio o nel relativodisciplinare.

    mantenendo quindi ad incentivo solamente gli impianti idroelettrici con accesso diretto al vecchio sistema incentivante...
    Sulla vecchia bozza si prevedeva anche un'alternativa 2 quali gli impianti con attestazione rilasciata dalla autorita' competente che accerti o che confermi che il provvedimento di concessione non pregiudica il mantenimento o il raggiungimento degli obiettivi di qualita' definiti per il corso d'acqua interessato, tenuto conto dell'art. 12-bis, comma 1, lettera a) del regio decreto n. 1775/1933, come sostituito dall'art. 96,comma 3, del decreto legislativo n. 152 del 2006

    La cosa mi sembra abbastanza grave... ci credo che possono permettersi di abbassare i MW disponibili... gli impianti che potrebbero accedere sono mooooooolto pochi

    Speriamo in bene

  21. RAD
Pagina 5 di 9 primaprima 123456789 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Nuova bozza decreto del fare
    Da levyrameg nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 35
    Ultimo messaggio: 02-10-2013, 17:33
  2. Quinto Conto Energia, alcune considerazioni sulla bozza di decreto
    Da mferrarini nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 23-04-2012, 10:37
  3. Bozza nuovo decreto di incentivazione FER non FV
    Da alvisal61 nel forum LEGGI e FINANZIAMENTI FER
    Risposte: 30
    Ultimo messaggio: 16-04-2012, 09:15
  4. Bozza Decreto RINNOVABILI CLini
    Da utenteinformato12 nel forum EOLICO
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 02-04-2012, 11:12
  5. Bozza decreto biomasse
    Da fedemarte nel forum BIOMASSE
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 15-05-2009, 13:34

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •