Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 39 su 39

Discussione: Turbine sifone

  1. #21
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito



    Tek , quindi mi sembra di capire , dai dati che hai postato che il rendimento complessivo della turbina-generatore si attesta attorno allo 0,5-0,6 ... giusto ?
    Il rendimento e' sicuramente paragonabile alla coclea. Turbina del tipo a portata fissa.
    Come pensi di risolvere sulla briglia per limitare l'ingresso di foglie , rami, rifiuti e quant'altro ?
    Ciao,


    -Illo41100-

  2. #22
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao Illo,
    si,il rendimento è quello.
    Per le foglie e i rami: per ora non ne entrano, essendo l'aspirazione a circa 40 cm di profondità.
    Essendo la briglia larga 40 metri, ma la turbina in prossimità di un argine, al momento mi sono limitato a "sfondare" intorno alla turbina con autogru e benna mordente, riuscendo ad arrivare a pulire con mezzo stradale, e da fuori dagli argini.
    Vedremo se è una manutenzione ordinaria sufficiente, tipo una volta all'anno, oppure se dovrò proteggere anche l'aspirazione.
    M
    se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

  3. #23
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Hai ragione Tek,

    ho scritto na @@@zzata! (stavo ragionando con la pompa-turbina sul PMI....)

    Quasi quasi mi hai convinto della bontà della tua soluzione ;-) mi piace! RI-BRAVO!

    Secondo me potrebbe competere (e vincendo in performance) contro le coclee,

    Sarei interessato ad approfondire se vuoi scrivimi in pvt

    Progettista

  4. #24
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quello che si perde in rendimento lo si guadagna in semplicita' d'esecuzione..... ( oltre che a sicurezza idraulica , e problematiche ambientali....)
    Tek , ma la tua soluzione di adottare una condotta "rettangolare" al posto del classico tubo e' dettata da qualche particolare accorgimento tecnico o piu' semplicemente dalla semplicita' d'esecuzione ? Nel video non si riesce a vedere , ma hai adottato uno scarico conico ( cioe' il classico diffusore o aspritare che dir si voglia ) o la condotta prosegue in modo uniforme fino allo scarico ?
    Ciao,


    -Illo41100-

  5. #25
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da illo41100 Visualizza il messaggio
    la tua soluzione di adottare una condotta "rettangolare" al posto del classico tubo e' dettata da qualche particolare accorgimento tecnico o piu' semplicemente dalla semplicita' d'esecuzione ?
    il primo motivo, è che il corpo che avvolge la girante è una fusione, quindi la flangia te la "comanda" lui.
    Le conseguenze di una transazione da sezione circolare, a sezione rettangolare, sono solo vantaggi:
    semplicità di costruzione, minore ingombro, semplicità ancoraggio, ecc...

    Quote Originariamente inviata da illo41100 Visualizza il messaggio
    Nel video non si riesce a vedere , ma hai adottato uno scarico conico ( cioe' il classico diffusore o aspritare che dir si voglia ) o la condotta prosegue in modo uniforme fino allo scarico ?
    La sezione è sempre crescente, e sempre pendenzata.
    Non faccio bella figura a scriverlo, ma molto onestamente è un concetto che ho brutalmente copiato, dopo aver analizzato il massimo di documenti relativi a casi simili, ed h visto che tutti avevano sezione crescente.

    Ciao Illo

    massimo
    se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

  6. #26
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da illo41100 Visualizza il messaggio
    Quello che si perde in rendimento lo si guadagna in semplicita' d'esecuzione..... ( oltre che a sicurezza idraulica , e problematiche ambientali....) ...
    Interessante questo lavoro, è in alveo e molto più esposto alle piene della ruota che ho provato io, immagino però che sia posizionato vicino all'argine dove non arriva la piena: è la stessa disposizione del generatore che avevo immaginato anch'io per la ruota. Il rendimento sembra simile a quello della ruota, certamente costa meno ed è meno impattante; sarei curioso di sapere quanta parte del flusso riesce a sfruttare, ma sono perplesso sul transito della sporcizia. Complimenti a tekneri

  7. #27
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    concordo con gino
    è un ottimo sistema ma il suo utilizzo è limitato ai canali artificiali o siti esenti o quasi da rischi esondativi.
    in sostanza la turbina di tek è una versione artigianale della TM micro della Mavel....
    Il posizionamento effettuato da tek presso un argine protetto da ansa, ha probabilmente indotto i funzionari provinciali/regionali a tenere una linea morbida, ma non si capisce come hanno affrontato il problema eradicamento in caso di piena e di una turbina proiettata dalla forza delle acque verso valle.
    Qui in Piemonte un impianto del genere non lo lascerebbero fare nemmeno per sogno.
    Ma su canale artificiale è vero che può confrontarsi bene e spuntarla su una versione a coclea ...

  8. #28
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    se l'alternatore si potesse mettere sotto la briglia, per il sifone e ancor più per la ruota, il problema si ridurrebbe assai:
    non esistono involucri a tenuta (a prezzo ragionevole) tipo quelli delle turbine a bulbo?

  9. #29
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da vortex Visualizza il messaggio
    in sostanza la turbina di tek è una versione artigianale della TM micro della Mavel....
    è una MT3 della Metaz, oggi Mavel


    Quote Originariamente inviata da vortex Visualizza il messaggio
    Il posizionamento effettuato da tek presso un argine protetto da ansa, ha probabilmente indotto i funzionari provinciali/regionali a tenere una linea morbida...
    mi era stato concesso: anche piccolo locale macchine ai piedi della briglia.
    Mi era stato negato: di toccare o modificare la briglia anche di un solo centimetro, vietate anche traverse mobili.

    Quindi: senza opere di presa, cos'altro potevo fare?
    Esempio banale: come avrei potuto incanalare dentro ad una ruota?
    Senza nessuna possibilità di aprire o chiudere saracinesche meccanicamente, cosa me ne facevo di un locale sotto la briglia?
    Unica soluzione possibile: turbina sifonata, in grado di aspirare acqua, anche senza opere di presa idrauliche.

    Se avessi potuto, allora avrei fatto una traversa gonfiabile, anche di soli 30 cm di altezza, ed avrei costruito una piazzola, a palafitta od anche più semplicemente a sbalzo, in pratica speculare a quella che ho fatto adesso.
    Avrei (ed avremmo) avuto diversi vantaggi:
    turbine & c lontane da rischio di essere travolte dalla piena
    possibilità di costruire generatore "autoavviante" (passatemi il termine), col solo gonfiaggio della traversa
    possibilità di usare generatori sincroni, quindi inverter da eolico-fotovoltaico, oggi disponibili e reperibili a condizioni commerciali un pò più umane
    possibilità di creare il sifone con un semplice tubo verticale circolare in polietilene, tipo 60 cm di diametro nel mio caso, o circa
    e muovere del polietilene, è pur sempre meno fatica che maneggiare del ferro.
    Un esempio per tutti: le LH di PowerSpout - Water goes in, Power comes out (che non hanno ancora messo in commercio le versioni sifonate, e forse mai lo faranno. Fonte: email del Titolare della PS).

    Tutto ciò nella speranza che possa divulgarsi questa cultura.

    Ciao a tutti

    massimo
    se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

  10. #30
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusa Tek , non ho ben presente dove sia la briglia , e quindi l'orografia del terreno circostante , ma vi possono essere anche altre soluzioni SENZA modificare la briglia. In ogni caso una turbina a sifone si presta molto bene in questo contesto.
    Per le piene sarebbe sufficente alzare oltre la piena 200 ennale il generatore ed eventualmente costruirci un piccolo ricovero.
    Entra in gioco la sicurezza idraulica , ma non credo sia un'ostacolo insormontabile....


    -vodna-turbina-mt3-1.jpgvodna-turbina-mt3-2.jpg


    Qui mi sembra la tua turbina bella che pronta : Ma non avevi progettato la Girante ?
    Ciao,


    -Illo41100-

  11. #31
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da tekneri Visualizza il messaggio
    ... Mi era stato negato: di toccare o modificare la briglia anche di un solo centimetro, vietate anche traverse mobili.
    ... come avrei potuto incanalare dentro ad una ruota?
    nel tuo caso, vista la tua foto, non ce cavi
    ma se la gaveta fosse *giusta* rispetto alla portata credo si possa fare come a pag 1 di
    http://digilander.libero.it/gino333/appunt2015x.docx
    a pag 3 c'è uno schizzo per una collocazione del generatore come hai fatto tu
    a pag 2 c'è un commento positivo sull'ecologia degli impiani in alveo dela CIRF

    peccato che le amministrazioni siano ostili, forse non vogliono uscire dal seminato per timore di rogne
    credo occorrerebbe passare per la politica (ma anche quelli hanno altro a cui pensare)

  12. #32
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da illo41100 Visualizza il messaggio
    Qui mi sembra la tua turbina bella che pronta : Ma non avevi progettato la Girante ?
    infatti nel disegno, l'elica non si vede.
    Non si vedono neanche il numero delle pale, nè la loro angolazione, nè il sistema di accoppiamento, ecc...
    se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

  13. #33
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao tek,
    chiaro ti sei mosso in accordo con gli Enti e sulla base delle loro indicazioni.. ed il risultato oltrechè ottimo risulta interessante per approfondire il campo d'impiego di questa tecnologia a sifone, il cui vantaggio principale sarebbe il contenimento dei costi seppur a fronte di un rendimento del tipo di una banki.
    In fondo il tuo esperimento di applicazione su briglia va a braccetto con la micro-ruota di gino.

    Se ti permettevano di realizzare una camera di carico a valle, non sarebbe stato possibile studiare una camera di carico, comunicante con un piccolo fabbricato (separate da un setto a sfioro) su cui montare la turbina-sifone (o in alternativa una banki).
    Stesso discorso poteva essere realizzato con un'opera di presa laterale ...

    Ciao Illo,
    come si chiama il produttore di quella turbina della foto?

  14. #34
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok Tek , ma perche' realizzare una nuova girante quando hai tutto il blocco completo ?

    Vortex , come diceva Tek e' della Ex Metaz (MT3) , oggi Mavel.cz modello TM3
    Ciao,


    -Illo41100-

  15. #35
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao Illo,
    per girante, io intento l'insieme di albero, pale e giunti di accoppiamento.
    La MT in oggetto, non ha possibilità di regolare nè il diffusore distributore, nè l'angolo delle pale, quindi, senza nessuna possibilità di correzione futura, è fondamentale che il numero delle pale ed il relativo orientamento corrispondano alle condizioni idrauliche future.
    Ho anche "rischiato" l'accoppiamento diretto, senza variatore di giri, che a fronte di una perdita di rendimento, magari mi avrebbe concesso qualche possibilità di registrazione a posteriori.
    se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

  16. #36
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    se non erro è assimilabile ad una turbina ad elica a pale fisse..
    dunque il campo d'impiego di questa turbina sifone richiederebbe salto e portata costanti .. e garantirebbe un rendimento, in dette condizioni, del 55% ?
    ciao

  17. #37
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    un qualcosa in più, il 60% circa
    ciao
    se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

  18. #38
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Si una turbina sifone e' assimilabile ad una una turbina elica-buldo.
    La turbina ha una portata di 300-330 l/sec. con un salto variabile da 1 a 6 metri.
    Sono piuttosto parametrizzate , ideali per piccoli siti , dove il rendimento non riveste una grande importanza, a favore della loro estrema economicita', sia di costruzione , che di installazione.
    Ciao,


    -Illo41100-

  19. #39
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    grazie illo41100... lo sgrigliatore è obbligatorio per tutelare l'elica ?

  20. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. Sifone
    Da GabrieleCito nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 08-05-2016, 17:06
  2. Sifone autolivellante tipo gregotti
    Da andylov nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 13-12-2012, 18:02
  3. Idroelettrico con turbine a sifone
    Da BT energia nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 20-09-2009, 20:43
  4. Sifone termico?
    Da scresan nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 12-08-2009, 10:25
  5. Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 13-11-2008, 18:50

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •