SmartPartner
Mi Piace! Mi Piace!:  7
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  2
Pagina 1 di 5 12345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 85

Discussione: Fogli di calcolo (confronto/verifica contratti fornitura energia, ecc.) - monooraria

  1. #1
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito Fogli di calcolo (confronto/verifica contratti fornitura energia, ecc.) - monooraria



    Viste le molte richieste, rendo disponibile un foglio di calcolo che permette di vedere/valutare le incidenze di consumo e contrattuali sulla "bolletta".
    Tale foglio è valido per la "vecchia" fornitura Enel sia per:
    - i contratti di residenza minori/uguali a 3kW impegnati
    - i contratti di residenza maggiori di 3kW impegnati
    - i contratti di non residenza
    sono escluse opzioni biorarie et simila e contratti con operatori diversi dal "vecchio" Enel (compreso il "nuovo" Enel... per chi lo avesse sottoscritto).

    NB in attesa di ... "ristrutturare" il forum.. segnalo che esiste (casomai fosse sfuggito) anche un'altra discussione con fogli di calcolo.. relativa bioraria:
    http://www.energeticambiente.it/casa...idenziale.html

    Il foglio è attualmente in formato OpenOffice
    (avete M$excel??? Scaricate OpenOffice in versione gratis..... una volta tanto si "adegui" chi di norma lo fa fare agli altri ...a pagamento!!!!
    http://it.openoffice.org/ )

    Attenzione/istruzioni per lo scaricamento/download
    del foglio di calcolo: vedere in fondo.


    Descrizione del funzionamento:

    Dato che sul foglio è attiva la protezione, dovrebbe essere possibile (salvo errori) modificare solo le caselle colorate in verde (lettura dei kWh e data relativa), azzurro (potenza contrattualmente impegnata) e giallo (relative alle tariffe/accise/addizionali).

    I valori già presenti in dette caselle sono circa CASUALI: verificare SEMPRE con la bolletta e/o sui siti che le forniscono e con la situazione contrattuale.
    Fate attenzione che tra residente >3kW imp. e non residente c'è una piccola variazione nelle imposte. Ricordo che ce n'è una grande tra <=3kW e >3kW.
    Di norma le potete trovare o sulla bolletta che state verificando o a questi links (secondo gli aggiornamenti effettuati):
    D2: http://www.enel.it/sportello_online/elettr..._monoorarie/D2/
    D3: http://www.enel.it/sportello_online/elettr..._monoorarie/D3/
    Imposte: http://www.enel.it/sportello_online/elettr...piu/imposte.asp

    Il fogli di calcolo è predisposto per l'inserimento del corrispettivo mensile (da bolletta) o annuale (dal sito). ("vince"/è prioritario il mensile..)

    La potenza contrattuale impegnata (caselle azzurre) è stata ripetuta separatamente nei due riquadri per poter agevolare i confronti (es. cosa cambia "spostando" i 3kW imp. se il contatore scatta sempre...). Vengono effettuati alcuni controlli e avvisi possono apparire a fianco degli importi visualizzati nelle caselle rosse.
    Non c'è (attualmente) la possibilità di differenziare per periodi (come sulla bolletta:... dal xx-yy-wwww al zz-kk-www.....), in quanto questi variano di "durata" e secondo le variazioni di prezzo.

    Potevo fare anche un calcolo automatico che dava indicazione dell'impatto reale di 1kWh in più o in meno, tuttavia questo è verificabile variando semplicemente "artificialmente" la lettura (casella verde) dei kWh (e di un valore anche maggiore di 1kWh..) e verificando l'incidenza sulle caselle rosse...

    PS
    Attenzione: programma in fase di test .. se il numero nel file incrementa rispetto a quello scaricato, significa che c'è stato un aggiornamento (errori, ecc.)

    2: rilascio
    3: ripristinata formula (pot impegnata x quota potenza) persa con unificazione caselle e correzione testo "addizionali"
    4: corrette formula caselle "imponibile" (era sparita la somma delle componenti fisse e pot. impegnata) ed evidenziate in arancio le caselle che la determinano; aggiunte/evidenziate le quote mensili e bimestrali (bolletta D2) del calcolo degli scatti esenti/imponibili; ritocchi al titolo delle tabelle
    5: sdoppiate le caselle di calcoli per "residenza"/"non residenza" nella tabella a destra (D3); oscurata la casella "di servizio" <calcoli>; ritocchi minimali a testi/descrizioni
    Edited by gattmes - 8/4/2008, 11:57
    6: sdoppiamento descrizione fasce tariffa per rimodulazione delle stesse
    7: risistemazione per doppio calcolo con vecchie o nuove fasce tariffarie, selezionabile tramite casella interrogativa "Vecchia divisione fasce F1, F2.... (R: si, Si SI)": in funzione della risposta cambiano le definizioni, gli intervalli di kWh, ecc.; inserito arrotondamento nella casella kWh all'anno; corretto piccolo errore di calcolo su kWh per fascia (ne scalava 1)


    Attenzione/istruzioni per lo scaricamento/download:
    come detto il file è in formato OpenOffice con estensione .sxc (così come .xls lo è per il foglio di calcolo M$offt).
    Il file non è compresso in alcun modo con ulteriori programmi, ma "in chiaro"... così come lo genera OpenOffice. Si consiglia di prestare attenzione al fatto che lo scaricamento avvenga correttamente, senza che qualche programma aggiunga ulteriori estensioni tipo .zip..(se avete disabilitato la visualizzazione delle estensione dovrà apparire EnelN, dove N è un numero) oppure tenti di eseguire operazioni particolari e inutili sullo stesso (tipo scompattare e/o altro).
    Se possibile scegliere la funzione manuale tipo "scarica il file", scegliendo una opportuna cartella/dir, quindi aprire il file esclusivamente con il programma indicato.
    (ringraziamenti: tguido56, gymania per aver suggerito i chiarimenti sul download)

    Aggiornamenti: (02-03-2009)
    La rimodulazione delle fasce tariffarie ha portato a delle unificazioni.
    Le fasce F1 F2 precedenti ("vecchie") sono state unificate in una "nuova" fascia F1.
    La "vecchia" F3 è rimasta inalterata come "intervallo" ma attualmente si chiama F2.
    Pure le fasce da "vecchio" F4 a "vecchio" F7 sono state riunificate e si chiamano ora F3, mentre l'ultima fascia, prima F8, si chiama ora F4.
    Tabella:
    nuovo F1(0-1800) = vecchio F1(0-900) + vecchio F2(901-1800)
    nuovo F2(1801-2640) = vecchio F3
    nuovo F3(0-1800) = vecchio F4(2641-2700) + vF5(2701-3540) + vF6(3541-3600) + vF7(3601-4400)
    nuovo F4(oltre 4400)

    Il foglio di calcolo è stato aggiornato con la capacità di effettuare il calcolo secondo la vecchia o la nuova suddivisione, semplicemente rispondendo negativamento o affermativamente con le sole parole si, Si o SI nella casella viola a destra della relativa domanda: "Vecchia divisione fasce F1, F2.... (R: si, Si SI)"
    Nel caso del nuovo calcolo cambia la definizione (descrizione) delle fasce, inoltre alcuni campi sono celati.
    Ricordarsi sempre di aggironare le tariffe relative alle fasce (caselle gialle), specialmente se si passa dal vecchio al nuovo metodo (scalando le tariffe verso le caselle superiori), inoltre segnalo che ultimamente la quota potenza e la quota fissa sono cambiate, quest'ultima di parecchio. Ricordarsi di aggiornare e controllare sempre la correttezza (e posizionamento) delle tariffe immesse!

    Appena possibile verrà aggiornata anche la parte per contratti di non residenza e/o >3kW impegnati.


    (I ok)


    </calcoli>
    File Allegati File Allegati
    Ultima modifica di gattmes; 08-03-2010 a 15:44

  2. #2
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Osservazioni riguardo questi tipi di contratto...

    1)..ad ogni... contratto (appunto) è assegna una Potenza Impegnata (di seguito Pi).. ovvero la possibilità di "prelevare" dalla rete fino a quella potenza li (beh in realtà ci sono certe "tolleranze", quindi un po di più ...e con certe tempistiche che qui tralascio). Per ogni kW di Pi si paga una cifra fissa, così ad esempio un contratto per 3kW comporta una cifra fissa doppia di uno da 1,5kW. Questa quota si paga SEMPRE anche se il consumo è zero... ed è soggetta ad IVA.
    Pratica:
    -meno è la Pi meno sono i costi fissi.. quindi da valutare per usi sporadici (es. seconda casa..).
    -meno è la Pi e meno utilizzatori (elettrodomestici, ecc.) possono essere collegati contemporaneamente.. o anche singolarmente... esempio una lavatrice da 2.7kW di assorbimento massimo NON può essere utilizzata con un contratto da 1.5kW Pi.
    Quanto "costa" ogni kW di Pi? Dipende anche dalla tipologia generale del contratto.. vedere punto 3.

    2) Per ogni contratto si paga ANCHE una Quota fissa (di seguito Qf), indipendente sia dai kW impegnati (Pi), sia da kW consumati. La Qf è anche soggetta ad IVA.
    Quanto "costa" la Qf? Dipende anche dalla tipologia generale del contratto.. vedere punto 3.

    3) Si può scegliere arbitrariamente la Pi? "Ni"....sostanzialmente possiamo distinguere 2 casi "base" di contratto
    A) contratto di fornitura nel luogo di residenza
    B) contratto di fornitura in luoghi di NON residenza
    (NB ricordo che scrivo nella sez. "in casa"..)
    Ai contratti che ricadono in "A" vengono applicate delle tariffe ridotte (e altre maggiorate...) in virtù della "residenza". Tuttavia queste riduzioni possono essere lievi o importanti. A deciderlo è la Pi. si possono quindi delineare due "sottoclassi", tra loro molto ... moltissimo ....divergenti
    A1) contratto di fornitura nel luogo di residenza con Pi minore o uguale a 3kW (...1,5... 2... 3)
    A2) contratto di fornitura nel luogo di residenza con Pi maggiore di 3kW (4,5...6...)

    Dico subito che tra la A2 e la B le differenze sono irrisorie (si parla di differenze minime sulle addizionali regionali et simila)... ovvero che le utenze di residenza oltre i 3kW sono trattate come quelle di non residenza (ti scatta il contatore? Vuoi 4,5kW? ...Praticamente paghi come seconda casa.. ovvero metti un bel "per 2"...)
    Mentre le differenze tra A1 e A2 (o B..) sono notevoli per quanto concerne gli "oneri fissi".
    A riprova di quanto sopra le tariffe per A1 sono chiamate ufficialmente "D2", mentre quelle per A2 e B sono chiamate, tutte e due nello stesso modo appunto, "D3".

    Quali sono le "maggiorate" sopra citate tra parentesi, ovvero quale è il rovescio della medaglia?
    Ci sono.. 2 rovesci...("subdoli" per la ...casalinga di Voghera...).

    -Il più eclatante/esplicito è il costo dell'effettiva energia elettrica consumata (nel tempo... quindi kW x ore, ovvero kWh - chilowattora.. detti anche "scatti").
    Ci sono infatti fasce o tariffe.. o scaglioni. Se alcuni kWh rientrano in una o l'altra fascia è determinato in funzione del consumo totale "annuale" (apparentemente....)... così i primi 900kWh (o scatti) ricadono nella prima tariffa denominata F1.... i secondi 900kWh (cioè gli scatti da 901 a 1800) nella F2... è così via...
    ATTENZIONE:
    Prima osservazione) non tutte le fasce/tariffe sono "larghe" 900 scatti/kWh!!!!!! Ad esempio la F3 è poco oltre 800..mentre la F4 "dura" solo 60 scatti!!!!!!!.. Quindi in certi casi è un attimo saltare a piedi uniti 2 tariffe...
    Seconda osservazione) nelle tabelle dei prezzi le fasce non sono visualizzate singolarmente, ma talvolta raggruppate (ovvero l'intervallo di scatti delle tariffe non coincide con quello delle fasce. Sulla "bolletta" di norma sono invece diversificate.
    Gli scatti delle fasce basse (F1- F2) sono (mentre scrivo...) lievemente più basse rispetto una tariffa A2 o B (ma proprio lievemente..) mentre quelle... "mediane" .. sono NOTEVOLMENTE PIÙ ALTE!!!! Anche il doppio!!!
    Questo è uno dei meccanismi che .."incentiva" ... la riduzione dei consumi, ovvero se consumi il doppio paghi molto più del doppio!! Il triplo.. quasi il quadruplo!!.

    -L'altra risiede nelle tasse (non parlo dell'IVA, ovvero la tassa sulla tassa..)... accise.. addizionali locali, ecc.
    Infatti un ulteriore riduzione sulla tariffa citata in A1 (D2) è rappresentata dall'esenzione delle tasse (accise, ecc.... e relativa IVA sopra ricadente) sui primi 1800 scatti all'anno, pari agli scatti rientranti nella tariffa F1, F2 (ovvero nella bolletta le prime due righe di ogni "periodo dal xx-yy-zzzz al ww-jj-zzzz"...) MA SOLO A QUESTE CONDIZIONI/MECCANISMI
    1a) Il consumo non eccede i 2640 scatti all'anno, ovvero non oltrepassa la tariffa F3...in maniera "pratica" non avete più di tre righe per ogni periodo ("dal xx-yy-zzzz al ww-jj-zzzz"...)
    1b) Il calcolo NON è effettuato (come regola di base) sui consumi annuali ma mensili... quindi nella bolletta assume la frase.. "se lei consuma fino a 220 scatti al mese (ndr 220 x 12 mesi =2640 anno.. da cui tariffa F3.. traducendo "se non eccede la tariffa F3...") le imposte non vengono applicate sui primi 150 (ndr 150 x 12 mesi =1800 anno.. da cui tariffa F2, traducendo "... le imposte non vengono appplicate suelle tariffe F1/F2")
    2) Cosa succede se si... "supera" F3??? Che gli scatti esenti vengono gradualmente ridotti.. ovvero (ragionando mensilmente) se si fanno 221 scatti, gli esenti sono 149.... se se ne fanno 240, gli esenti sono 130.. se se ne fanno 370 gli esenti dovrebbero essere 0 (ZERO)

    Pratica:
    -la tariffazione "residente" Pi <= 3kW risulta altamente conveniente se si evita di sfondare il "muro" della tariffa F3 ( o meglio ancora F2).. rimanendo cioè sotto i circa 440 kWh (bimestrale) a bolletta (meglio ancora entro i 300kWh), per quanto concerne il meccanismo delle imposte (quindi lampade a basso consumo, elettrodomestici A, A+ o A++ si ripagano molto più di quel che sembra .. il fatto è che di norma nel frattempo aumenta il costo "della luce"... e quindi la cosa non si vede come dovrebbe... ), ovvero non oltre le "3 righe per periodo" (praticamente evitando quindi di farsi "erodere" gli scatti esenti, pagando le tasse esclusivamente sugli scatti F3).
    -la tariffazione "residente" Pi <= 3kW risulta altamente conveniente se si evita di attestarsi a .."centrocampo"..., ovvero sulle tariffe F4-F7, evitando quindi consumi tra 440 e 730 circa a bolletta (bimestre), per quanto riguarda il meccanismo tariffario degli scatti (che costano circa il doppio, sono pure tassati in pieno e più volte, visto che comportano tassazione anche di quelli più bassi normalmente esenti!), ovvero tenendo presente che F2 costa più di F1... F3 più di F2 e molto più di F1... F4 più di F3, molto più di F2, enormemente di più di F!..... ecc. (oltre il discorso tasse )

    Tutto questo è verificabile sul foglio di calcolo.. ovvero come un consumo in F2 comporti un esborso inferiore a 1/3 ..quasi 1/4 ( e non metà) rispetto ad un consumo doppio (F6).. e come un consumo alto (F5---F7) comporti un riavvicinamento tra le tariffe descritte in A1 e A2 (B)

    [spero utile...] (I ok)

    Attenzione: leggete gli aggiornamenti del messaggio precedente sulla rimodulazione delle fasce.. che hanno mantenuto purtroppo (tanto per.. confondere) lo stesso nome.

    Uletriori aggiornamenti (gen 2010):
    Preciso che a breve "tutti" passeremo alla "bioraria".Dall'inizio dell'anno (2010) circa è in corso l'aggiornamento dei contatori. Le "bollette" iniziano a riportare la divisione dei consumi per fasce orarie (attualmente solo come indicazione. Nessun effetto sulle tariffe per chi NON ha già optato per "bioraria")...
    ora dico: come pensate che sono state chiamete le varie fasce "orarie"? OVVIAMENTE SEMPRE F1, F2, F3.. sempre per evitare confusioni.. tra le fasce orarie.. fasce di consumo nuove... e fasce di consumo vecchie...
    Insomma tutto si chiama... Mario Rossi!!!!...
    Ultima modifica di gattmes; 25-03-2011 a 14:30 Motivo: correzione ortografica

  3. #3
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da gattmes Visualizza il messaggio
    .....
    Sei un genio gattmes, grazie.

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Gran bel lavoro gattmes complimenti!


    Saluti,
    Giacomo

  5. #5
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito Costi storici elettricità per il fornitore Hera

    Da alcuni anni raccolgo le info sui costi dell'energia elettrica di Hera, il mio gestore di rete, che attualmente si possono trovare qui:
    Imola - Le tariffe - Energia Elettrica - Servizi offerti - Casa - Gruppo Hera
    e vengono aggiornati ogni tre mesi.
    Tempo fa realizzai il file allegato con lo scopo di capire quale era il costo dell'energia elettrica variando i consumi. Per semplicità io ho sempre considerato il consumo annuale, anche se le bollette arrivano ogni bimestre di cui 2 con i consumi stimati in base agli anni precedenti e la terza di conguaglio con i consumi reali.
    Nel costo indicato dal file ci sono alcune piccole differenze con la realtà (il costo delle "fasce" 2641-2700 e 3541-3600 li ho equiparati alla fascia precedente per semplicità di calcolo), ma che non cambiano la sostanza.

    Recentemente, stimolato da gattmes, ho ulteriormente corretto il foglio di calcolo e aggiunto la parte riepilogativa, in cui per conoscere il costo totale e al kWh dei propri consumi occorre solo scegliere (tramite i pulsanti o i menu a tendina) il periodo, la tariffa del contratto (D2 mono o bioraria, D3 mono o bioraria, residente>3kW o non residente) e inserire il consumo annuale (nelle bollette è indicato come "consumo previsto").

    La cosa interessante, secondo me, è vedere graficamente come variano i costi cambiando i vari parametri, specialmente variando il periodo si vede l'aumento nel tempo.

    P.S. per la bioraria le "ore piene" sono quelle dei giorni feriali dalle 8 alle 19.
    P.S. nel file non ho cancellato i costi delle tariffe in BT, che si trovano nelle righe sotto alle D2 e D3, però non le ho collegate al grafico perchè non interessano per la sezione "in casa".

    saluti
    carest
    File Allegati File Allegati

  6. #6
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Nota:

    Sono stati evidenziati alcuni problemi (risolvibili) di download da utenti Apple Macintosh.
    Per chi volesse saperne di più:
    http://www.energeticambiente.it/ai-c...#post118885126

    Pace!
    Gym
    Dal giorno 08/02/2017 questo account è inattivo.
    Per favore non inviate alcun messaggio (soprattutto mail) al sottoscritto riguardante questo Forum poiché non otterrete alcuna risposta.
    Grazie!

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da gattmes Visualizza il messaggio
    ...
    tra loro molto ... moltissimo ....divergenti<br><b>A1</b>) contratto di fornitura nel luogo di residenza con Pi <b>minore o uguale</b> a 3kW (...1,5... 2... 3)<br><b>A2</b>) contratto di fornitura nel luogo di residenza con Pi <b>maggiore</b> di 3kW (4,5...6...)<br><br>Dico subito che <u>tra la A2 e la B le differenze sono irrisorie</u>
    Ho provato a fare una simulazione con tariffa D2 e D3 in vigore dal 1° gennaio 2009 per un consumo annuo di 4500 kWh per un contatore residenziale di 3 e 4,5 kW.
    Non vedo grosse differenze se non di quei 103,65 euro a sfavore del 4,5 kW.
    Sbaglio qualcosa?
    Grazie

    P.S. Non so allegare il foglio di calcolo



  8. #8
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito come calcolare un consumo di 4500 kWh con una potenza di 3kW e 4,5kW

    La spesa annua per un consumo di 4500 kWh ed una potenza di 3kW (cioè tariffa D2) è di 1017€, mentre per un non-residente sarà di 1116€. Ciò è spiegato dal fatto che per un non-residente vengono calcolati i valori della tariffa D3, indipendentemente dalla potenza installata. La spesa annuale con una potenza di 4,5kW (cioè tariffa D3) sarà di 1130€. Incluse tasse ed Iva.
    <o></o>
    I corrispettivi della tariffa D2 e D3 sono gli stessi ma hanno valori differenti. Per la tariffa D3 i valori della quota potenza, quota fissa, quota energia (dal 1°gennaio 09 strutturata anche in scaglioni di consumo) e degli oneri speciali sono più alti. Mentre le tasse rimangono le stesse (anch’esse strutturate in scaglioni), solo per i non-residenti saranno più alte: 113€ contro i 105€ per i residenti, senza Iva in questo caso.
    <o></o>
    Se vi può interessare consultate il calcolatore delle tariffe elettriche, anche per le tariffe regolate, di QualeTariffa - Energia elettrica e gas
    Ultima modifica di gymania; 23-01-2009 a 19:27

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sto valutando anch'io se aumentare la potenza del contatore da 3Kw a 4.5Kw e con l'occasione ho cercato una alternativa ad Enel. Ho visto l'offerta flat di Sorgenia "Senza Pensieri" (Sorgenia ti premia). Per confrontarle ho utilizzato un foglio di calcolo che allego. Penso di aver sbagliato qualcosa perché il flat mi risulta sempre abbastanza costoso anche con consumi molto distanti dai miei.
    Chiedo se qualcuno più esperto di me può darmi una dritta.

    Saluti.



    Ho modificato il foglio di calcolo con le precisazioni di Franzi. Spero sia corretto ora.
    File Allegati File Allegati
    Ultima modifica di luca65; 30-01-2009 a 20:59
    Luca

  10. #10
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Sorgenia offerta Senza pensieri

    Ciao Luca, Senza Pensieri, confrontando il sito di Sorgenia Sorgenia ti premia, propone 11€ ogni 80kWh al mese per ogni kW di potenza. Quindi se hai una potenza contrattuale di 3kW, il costo dell'offerta al mese è di 33€ più tasse ed iva e questo per un consumo al max di 2880kWh all'anno. Se ti interessa leggi l'articolo e soprattutto i commenti in Risparmio con l'offerta flat di Sorgenia

  11. #11
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Franzi per la risposta.
    Ho ancora qualche dubbio.
    Se non ho capito male per simulare la tariffazione Sorgenia devo dividere i Kw/h annui consumati per la potenza del contatore per individuare la tariffa fissa mensile per Kw di potenza impegnata (euro 11 - 15 - 18).
    Per calcolare la franchigia oltre la quale comincio a pagare 0.18 euro al Kw/h devo usare lo stesso principio oppure oltre i 1200 KW/h annui si comincia a pagare?
    Calcolo le accise e le addizionali locali invece su tutti i Kw/h consumati?
    Ti risulta ci siano altre voci da aggiungere quali perdita di energia ecc.?
    Grazie ancora per l'aiuto.

    Saluti.
    Luca

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Da quanto ho capito se il foglio di calcolo modificato dovesse essere giusto mi conviene passare a Sorgenia e optare non per i 4.5 Kw ma addirittura per i 6 Kw di potenza che per i miei consumi di circa 5.500 KW/h annui mi consentirebbero un risparmio di circa 360 euro rispetto agli attuali 3 KW Enel a fronte di una spesa iniziale di poco superiore per il cambio di potenza del contatore. Mi sembra abbastanza assurdo ma se funziona così ci si potrebbe fare un pensierino.
    Nella realtà penso comunque che il risparmio sia un po' inferiore perché consumo qualcosa in più in inverno rispetto al resto dell'anno (sempre che la tariffazione preveda letture mensili dei consumi piuttosto che medie).
    Qualcun altro ci sta pensando?
    Luca

  13. #13
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito Aggiornamento foglio di calcolo con le tariffe di gennaio 2009

    Ho aggiornato il mio foglio di calcolo con le tariffe di gennaio 2009 del mio gestore Hera.

    Le novità sono varie, tra cui il fatto, già segnalato da Franzi, che ora anche la D3 ha una tariffazione per fasce (cosa che mi ha obbligato a stravolgere il file).

    La dinamica della tariffa D2 presenta una curiosità significativa: sono aumentati molto i costi fissi, e il costo al kWh della fascia oltre i 4440kWh/anno; mentre le altre fasce sono più o meno calate e quindi a fronte di una diminuzione del costo per i consumi "medi" troviamo un aumento nei consumi "bassi" e "alti" (oltre i 4400 kWh/anno).

    Infine ho aggiunto una piccola sezione di confronto tra le tariffe mono e bi orarie: in questo modo spero di aiutare chi ha ancora dei dubbi sulla convenienza della bi oraria che, per inciso, con le tariffe attuali all'utente conviene solo se consuma meno del 33% nella fascia F1, mentre ai gestori conviene SEMPRE, infatti bene o male saremo obbligati un pò alla volta a passarci tutti:
    Autorità per l'energia elettrica e il gas - Elettricità: in bolletta prezzi differenziati, più equità e opportunità di risparmio

    saluti
    carest
    File Allegati File Allegati

  14. #14
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito offerta Sorgenia

    Ciao Luca, íl consiglio che ti avevo dato era corretto? Hai agginuto perdite di rete o altro nel calcolo dell'offerta? L'offerta flat è parecchio strana. Comunque il limite di 1200kWh non credo sia valido, dipende tutto dalla potenza e dal consumo indicato.

  15. #15
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Sorgenia "Senza Pensieri"

    Ciao Franzi, ti ringrazio ancora per i consigli. Ho aggiornato il meccanismo di calcolo delle quote fisse mensili e della quota variabile e ho lasciato invariato il resto. Non so se sia corretto, ma la quota fissa per Kw di potenza nominale dovrebbe assorbire tutto eccetto enti locali e accisa (su tutto ovviamente si calcola l'iva).
    Per il mio caso (consumo di circa 5.500 KW/h annui) andrebbe bene sopratutto se invece della potenza nominale di 3 Kw con la quale spenderei circa 1.230 euro optassi per i 6 Kw con i quali ne spenderei 1.012. Mi sembra troppo bello e quindi vorrei avere il conforto di qualcuno più esperto di me o che ha esperienza diretta con il flat Sorgenia.
    Luca

  16. #16
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, oggi ho chiamato il numero verde di Sorgenia per chiarire meglio la tariffa senza pensieri. Non è corretto, per il calcolo di quale tariffa applicare (11 € -15 € - 18 €....) utilizzare i kw consumati in un anno, poichè sorgenia prende in considerazione i consumi mese per mese.
    Significa quindi che, per il mese che consumo meno di 80 kw/h mese avrò la tariffa di 11 €, per il mese dove supero gli 80 kw/h mese ma meno di 100 kw/h mese avrò la tariffa di 15 € e così via.
    Nel mio caso, ho una potenza impegnata di 6 kw e consumo circa 5.500 kw/h anno. Passo però da un minimo di 300 kw/h al mese (quindi diviso 6 kw = 50 kw/h mese quindi 11 €) ad un picco d'inverno di oltre 500 kw/h mese e quindi diviso 6 kw = 83 kw/h mese e quindi 15 €.
    Spero di avere fatto un po' di chiarezza....sempre che la gentile signorina di Sorgenia abbia ragione.

  17. #17
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Ghio, quindi nel peggiore dei casi in cui pagassi 15*6= 90 euro al mese per 12 mesi pagheresti 1.080 di fisso + accise, enti locali ed iva per un totale di circa 1.450 euro.
    simulando 6 mesi a 11*6=66 e sei mesi a 15*6=90 per un totale di circa 12.
    Mi sembra comunque vantaggiosa e se per caso consumi qualcosa in più aumenta il vantaggio.
    Che ne pensi?
    Luca

  18. #18
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    In verità ieri sera, ho preso tutte le bollette ENEL del 2008 e mi sono messo a fare i conti per bene.
    Ho calcolato bolletta per bolletta cosa mi sarebbe costata con Sorgenia e il risultato è il seguente:
    Con il consumo + basso d'estate con 3 settimane di assenza per ferie, spenderei 11 € in +, mentre con gli altri mesi risparmierei un totale di 56 € in un anno. Però se le quote fisse sono comprese nella tariffa Sorgenia, si risparmiano altri 132 € all'anno. Le quote fisse sono pari a circa 20,5 € + iva 10%.
    Per fare i miei conti ho preso come valore delle tasse, quello che viene riportato in bolletta come "Imposte" e che dipende comunque dal consumo.
    Da poco ho installato una pompa di calore a gas Robur e l'ultima bolletta ENEL è schizzata alle stelle, con un consumo al giorno di 10 kw/h in più rispetto al normale - sono passato cioè da 17,3 kwh giorno a 27 kw/h. In queste condizioni, il risparmio sulla bolletta sarebbe stato di 123 € e la prossima che mi aspetta sarà dello stesso tenore.
    Quindi riassumendo:
    Con i consumi di 5500 kw/h annuali e contatore da 6 kw, con Sorgenia senza pensieri, si risparmiano
    - € 45,00 anno se devo pagare anche i fissi oltre alla tariffa flat
    - € 45,00 + 132,00 se i fissi sono compresi
    - Con bollette da oltre 800 kw/h al mese si risparmia moltissimo, circa € 123,00 ogni bolletta.
    Sperando di essere stato chiaro e utile vi saluto.

  19. #19
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Eh già .. noi avevamo fatto i vari fogli di calcolo e nulla più sfuggiva.. così hanno cambiato le carte in tavola

    Ho aggiornato il mio foglio: per la parte residente è possibile scegliere se la vecchia "fasciatura" (es. per controlli su vecchie "bollette") o la nuova.
    Necessita ancora di un po di adeguamenti (sopratutto per non residenziale/o >3kW pk)..più introduzione degli scaglioni anche su altre quote.. tuttavia rimane comunque un ottimo riferimento.
    Quando avrò .."materiale" .. di verifica/riscontro e 1/2 oretta.. vedo se posso .."affinare" il tiro.

    Grazie a tutti per tutti gli ulteriori fogli di calcolo e/o di fornitori diversi....

    (scappano, scappano... ma gli stiamo dietro )

    Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

    Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

    Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
    Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
    PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    [/I]

  20. #20
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Conviene passare da 3 a 6 KWh?

    Salve,
    scusate la mia inesperienza nei forum. Mi sono appena registrato e scaricato l'utilissimo file enel7.xls di comparazione crato da gattmes (che ringrazio veramente).
    Ho aggiornato le tariffe inserendo quelle che compaiono sulla mia ultima fattura Sorgenia ed ho verificato come, con un consumo di circa 380 KWh/mese, c'è il pareggio dei costi tra contatore 3KWh e 6KWh. E' in sostanza un punto di pareggio, oltre il quale conviene avere il contatore da 6KWh.
    Ho inserito questi valori:
    CONSUMO GLOBALE PER BIMESTRE: 760 KWh

    Contatore da 3 KWh:
    quota fissa: 0,42
    quota potenza: 1,46
    pot. impegnata: 3

    quota accise: 0,0047
    quota addizionali: 0,01859

    Contatore da 6 KWh:
    quota fissa: 23,8048 ANNO
    quota potenza: 14,1785 ANNO
    pot. impegnata: 6

    quota accise: 0,0047
    quota addizionali: 0,01859


    TOTALE SPESA (FATTURA):

    Contatore da 3 KWh: 177,89

    Contatore da 6 KWh: 178,22

  21. RAD
Pagina 1 di 5 12345 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 92
    Ultimo messaggio: 18-07-2017, 12:11
  2. Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 02-11-2010, 12:11
  3. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 23-03-2009, 07:24
  4. Risposte: 45
    Ultimo messaggio: 07-06-2008, 19:05

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •