i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 3 primaprima 123
Visualizzazione dei risultati da 41 a 57 su 57

Discussione: Consumo Gas sempre costante, caldaia sempre al minimo

  1. #41
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Ti rispondo proprio io...che a distanza di qualche anno diciamo che ho terminato tutte le prove :-) Alla fine sono arrivato alla conclusione che puoi fare tutte le prove del mondo ma se non hai una buona coibentazione i consumi sono sempre quelli. Se la tua casa ha bisogno di "x" energia per scaldarsi e per mantenere la temperatura da te impostata. sarà sempre quella o che vai a 100 all'ora e che vai a 30. é chiaro che per tutte quelle ora che fai di accensione, conviene tenere quella temperatura di mandata e cioè 55/60. Fino a che potrai. Abbassare ancora significa allungare i tempi per scaldare l'ambiente, più abbassi la T di mandata e meno watt hai dai caloriferi, meno calore generato e visto che la tua casa disperde non poco ( come la mia) rischieresti che quello che la casa perde è più di quello che tu metti con il riscaldamento. Io è da un po’ di tempo ormai in base alle temperatura esterna regolo la mandata manualmente ma sono consapevole che in inverno pieno devo andare a 60/65°. Faccio un po’ quello che farebbe la sonda di temperatura per la curva climatica. La sera alzo la Tm a 60 lasciandola cosi anche la mattina, di giorno passo a 55, ma sono sottigliezze. Quello che ho capito è che un conto è scaldare la casa a 55° e un conto è scaldarla a 70°. Scaldare a 55 ° alla fine dei conti costa quanto scaldarla a 70°, nel primo caso impieghi più tempo , ma una volta raggiunta la temperatura la temperatura ambiente non scende poi cosi velocemente, cosa che se vado a 70 ho più attacca e stacca. questo perché riscaldando lentamente porti tutto a temperatura , es oggetti, mura. Quando scaldi, tutto assorbe calore. I 70 gradi vanno bene per chi fa poche ore di accensione per chi vive poco la casa. Ti assicuro che i consumi alla fine dei conti sono quelli, ma ne guadagni in confort evitando sensazioni di caldo e poi subito freddo. Spero di esserti stato utile.....
    Riccardo

  2. #42
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ok quindi non esiste nessuna combinazione fra temperatura di mandata e temperatura ambiente per risparmiare anche fossero un paio di metri cubi al giorno...certo è che se gia a metà novembre ho comsumi cosi alti, nn oso immaginare a gennaio...rischio di spendere piu che col centralizzato

  3. #43
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ok quindi non esiste nessuna combinazione fra temperatura di mandata e temperatura ambiente per risparmiare anche fossero un paio di metri cubi al giorno...certo è che se gia a metà novembre ho comsumi cosi alti, nn oso immaginare a gennaio...rischio di spendere piu che col centralizzato

  4. #44
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    bhe ovviamente a parità di consumo preferisco sempre il confort di una temperatura costante tutto il giorno piuttosto che la fastidiose sensazione di caldo/freddo, però dopo ormai un mese di tentativi con la regolazione della temperatura in casa, pensavo che quantomeno giocando con la temperatura di mandata potevo risparmiare qualcosina...

  5. #45
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Come ti hanno già risposto se la classe energetica del tuo appartamento è quello, poco puoi fare. Dovrai considerare un intervento strutturale prima o poi. Quelli che fanno 6/7 mc al giorno hanno sicuramente una situazione diversa dalla tua. Il fatto della caldaia a condensazione che fa risparmiare è relativo, dipende dal tipo di impianto. Ottima per l'impianto a pavimento o per impianti a termosifoni (ma sovradimensionati). Per scaldarti a 55 gradi in pieno inverno, avresti dovuto progettare l'impianto a termosifoni calcolando il numero di elementi e quindi i watt complessivi necessari a scaldare l'ambiente. Però radiatori più grandi ( e ingombranti) e Tmandata più bassa, e quindi condensazione.

  6. #46
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    no ma la casa in cui vivo è in affitto, quindi tutto ciò che concerne interventi strutturali è da escludere...volevo solo capire come consumare il meno possibile variando gli elementi che ho a disposizione, quindi posso intervenire solo sulle regolazioni di caldaia e termostato..

  7. #47
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    cmq tu stesso nel primo post di questa discussione avevi detto che consumavi di media 6/7 mc pur avendo una casa con dispersione termica piuttosto elevata..

  8. #48
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo. m81 Visualizza il messaggio

    Il fatto della caldaia a condensazione che fa risparmiare è relativo, dipende dal tipo di impianto. Ottima per l'impianto a pavimento o per impianti a termosifoni (ma sovradimensionati). Per scaldarti a 55 gradi in pieno inverno, avresti dovuto progettare l'impianto a termosifoni calcolando il numero di elementi e quindi i watt complessivi necessari a scaldare l'ambiente. Però radiatori più grandi ( e ingombranti) e Tmandata più bassa, e quindi condensazione.
    Se ci sei arrivato da solo a capire che abbassando la T di mandata condensi di piu... perche sopra hai scritto che tenere i termosifoni a 70 gradi conviene solo x case abitate per poche ora al giorno ??

    A 70 gradi la caldaia rende molto meno che a 50... rendere meno significa immettere in casa meno Kw a parita di gas consumato.

    Il tempo di funzionamento di una caldaia NON centra MAI con il consumo... se mettendo la caldaia a 45 gradi riesci a stare a 20 interni significa che risparmi energia e questo indipenmdentemente da quanto tempo la caldaia funziona.

    Leggete qua :
    Come regolare il riscaldamento della propria abitazione.

    e consiglio anche questo :
    Termosifoni, integrazione solare e condensazione.

    F.
    Segui on-line il funzionamento del mio impianto solare termico a svuotamento.


    Impianto Fotovoltaico: 7 Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15

  9. #49
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fcattaneo Visualizza il messaggio
    Se ci sei arrivato da solo a capire che abbassando la T di mandata condensi di piu... perche sopra hai scritto che tenere i termosifoni a 70 gradi conviene solo x case abitate per poche ora al giorno ??

    A 70 gradi la caldaia rende molto meno che a 50... rendere meno significa immettere in casa meno Kw a parita di gas consumato.

    Il tempo di funzionamento di una caldaia NON centra MAI con il consumo... se mettendo la caldaia a 45 gradi riesci a stare a 20 interni significa che risparmi energia e questo indipenmdentemente da quanto tempo la caldaia funziona.

    Leggete qua :
    Come regolare il riscaldamento della propria abitazione.

    e consiglio anche questo :
    Termosifoni, integrazione solare e condensazione.

    F.
    Parzilalmente vero: una caldaia a 55° ha un rendimento maggiore solo se è a condensazione, una caldaia 'normale' rende di più alle alte potenze (89% al 40% di potenza e 93% al massimo). Poi va aggiunto il discorso pompa: 60w per 10 ore al giorno per 6 mesi di riscaldamento sono 108 kWh di corrente che, a 21c/kWh sono circa 22€. se tieni la caldaia a 70°, la pompa fa meno ore di accensione e risparmi sull'elettricità (magari arrivi a 17€).

    Caldaia a condensazione -> molto meglio avere la mandata bassa; caldaia 'standard' -> è meglio la mandata alta per 'risparmiare' sul consumo della pompa.

    Io tengo la mandata a 55° se fuori sono sopra lo 0 e a 65 se sono sotto zero. Adesso, ad es, con fuori 7° ho la caldaia sepanta e 18° in zona giorno, 17 in zona notte e 20 nei bagni. Isolamento termico basso (vecchie finestre con doppi vetri e solo le falde del tetto coibentate)

    Una cosa che potresti fare (se hai un impianto a radiatori, specialmente se di ghisa) per unire accensioni rare ad alta temperatura di mandata è impostare il tempo minimo tra due accensioni abbastanza lungo (7-8 minuti).

  10. #50
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    scusa il valore del tempo minimo di riscaldamento come agisce in sostanza? il mio termostato mi permette di regolarlo da un minimo di 2 ad un massimo di 7.. attualmente il mio è impostato su 3 minuti

  11. #51
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fcattaneo Visualizza il messaggio
    Se ci sei arrivato da solo a capire che abbassando la T di mandata condensi di piu... perche sopra hai scritto che tenere i termosifoni a 70 gradi conviene solo x case abitate per poche ora al giorno ??

    A 70 gradi la caldaia rende molto meno che a 50... rendere meno significa immettere in casa meno Kw a parita di gas consumato.

    Il tempo di funzionamento di una caldaia NON centra MAI con il consumo... se mettendo la caldaia a 45 gradi riesci a stare a 20 interni significa che risparmi energia e questo indipenmdentemente da quanto tempo la caldaia funziona.

    Leggete qua :
    Come regolare il riscaldamento della propria abitazione.

    e consiglio anche questo :
    Termosifoni, integrazione solare e condensazione.

    F.
    Quello che dici non fa una piega, il discorso del conviene a 70° era riferito alle persone che magari sono in casa solo a determinati orari per esempio solo di sera. Se mi devo scaldare per due ore, ed ho una casa che disperde, devo per forza far andare la caldaia a 70 gradi altrimenti ci metto molto piu tempo a scaldarla....mi riferivo a quello....

  12. #52
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da DavideDaSerra Visualizza il messaggio
    Parzilalmente vero: una caldaia a 55° ha un rendimento maggiore solo se è a condensazione
    Ma infatti si sta parlando di una caldaia a condensazione.... hai letto?
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  13. #53
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da netatmo84 Visualizza il messaggio
    scusa il valore del tempo minimo di riscaldamento come agisce in sostanza? il mio termostato mi permette di regolarlo da un minimo di 2 ad un massimo di 7.. attualmente il mio è impostato su 3 minuti
    Per quanto riguarda il tempo minimo di riscaldamento, credo sia un'altra cosa: fa sì cheuna volta che il termostato chiude (il circuito elettrico) protrae la richiesta almeno per il tempo indicato (quindi anche se supera la temperatura impostata resta accesa fino a raggiungere i 3 minuti), quello che indicavo io era un altra cosa: è il tempo minimo che la caldaia attende (anche se c'è richiesta) tra due accensioni successive. La mia regolazione impone un limite minimo ai periodi di caldaia spenta, la regolazione tua mette un limite minimo ai periodi di richiesta di calore (caldaia accesa),

    Quote Originariamente inviata da sergio&teresa Visualizza il messaggio
    Ma infatti si sta parlando di una caldaia a condensazione.... hai letto?
    Mi scuso, no, ho letto solo questa pagina.

  14. #54
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Cmq dopo aver fatto l'ennesima prova (19,5 gradi fissi 24h con mandata a 45°) mi arrendo... Nn c'è verso di far scendere i consumi..qualsiasi soluzione provata nn fa diminuire i consumi di un solo MC... Ragion per cui ho rimesso la combinazione con cui avevo trovato più confort ossia mandata a 55°, 19,5 di giorno e 17 di notte...e nn se ne parla più...

  15. #55
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da netatmo84 Visualizza il messaggio
    Cmq dopo aver fatto l'ennesima prova (19,5 gradi fissi 24h con mandata a 45°) mi arrendo... Nn c'è verso di far scendere i consumi..qualsiasi soluzione provata nn fa diminuire i consumi di un solo MC... Ragion per cui ho rimesso la combinazione con cui avevo trovato più confort ossia mandata a 55°, 19,5 di giorno e 17 di notte...e nn se ne parla più...
    Pensa a interventi non strutturali semplici: come mettere delle tende pesanti da tenere chiuse durante il riscaldamento che non coprano i termosifoni, all'installazione dei pannelli riflettenti dietro ai termosifoni (costano pochi €/mq) messi sui muri perimetrali.Prendi anche dei para-spifferi da mettere sotto alle porte dei balconi. Ricordo che anche il solo impostare la temperatura ambiente a 19° (anzichè 19,5) ti fa risparmiare circa un 5%.

  16. #56
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    netatmo84
    con la tua impostazione 19.5 di giorno e 17 di notte
    quanti m3 consumi
    quanti mq e casa tua?
    grazie

  17. #57
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    netatmo84
    quanti m3 consumi con questa impostazione 19.5 gradi di giorno di notte 17 24h con mandata a 45.

  18. RAD
Pagina 3 di 3 primaprima 123

Discussioni simili

  1. Caldaia sempre accesa - aiuto!!!!!
    Da spiritchaser nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 09-03-2018, 14:16
  2. Caldaia condensazione + accumulo 200 L. Sempre on o meglio on/off?
    Da webzine nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-12-2015, 23:48
  3. Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 24-10-2015, 12:30
  4. Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 09-11-2013, 19:07
  5. DOMANDA SEMPLICE: serve sempre un puffer per termostufa abbinata a caldaia a metano?
    Da Utente del nord-est nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 18-09-2012, 20:00

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •