i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 57

Discussione: Consumo Gas sempre costante, caldaia sempre al minimo

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Consumo Gas sempre costante, caldaia sempre al minimo



    Salve a tutti, ho da pochi giorni installato una caldaia a condensazione ( Immergas Vitrix TT 24 ), deve scaldare un appartamento di 100mq con dei termosifoni a tubolare in acciaio. Ho settato la temperatura dell'acqua in caldaia a 45 gradi, e tengo acceso dalle 06:00 alle 22:00 con cronotermostato impostato a 19.5. La notte tengo spento perchè mi piace una temperatura più bassa e anche perché stando all'ultimo piano le dispersioni nelle ore notturne sono più alte e cerco cosi di evitare sprechi. Veniamo alla domanda, con questa temperatura dell'acqua riesco a scaldarmi con una temperatura esterna che varia tra i 10 °C del giorno ed i 2°C della notte. Sono giorni che controllo il contatore del gas e la caldaia per fare una stima dei consumi e ho potuto constatare che il consumo di gas è di circa 6.5 m3 al giorno. Ho provato a tenere acceso di meno o di più ma il mio consumo si aggira sempre a 0.4 m3/h . La caldaia da quello che sto vedendo, a parte durante la partenza per portare l'acqua a temperatura, poi è sempre al minimo, io da display leggo 45 °C, sempre fissi, non ho visto mai la caldaia fare delle pause, è corretto questo funzionamento? Bruciatore attivo sempre. Praticamente questo è il minimo che riesco a consumare? Non sono molto ferrato in materia e vorrei sapere se è il giusto funzionamento o potrei danneggiare qualcosa.
    Su i termosifoni ho montato delle termostatiche, che tengo però quasi tutte aperte al massimo in quanto la casa è ben bilanciata e non ho ambienti più caldi o più freddi. A breve vorrei prendere la sonda climatica.
    Grazie

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    direi che sei i condizioni ideali..magari con la climatica potrai scendere nele ore calde con la mandata ma se la T media che hai è quella che ti piace..quello che cali nle ore calde lo dovrai poi aggiungere nelle ore fredde..per cui non ti aspettare di consumare poi molto meno con la climatica..visto da dove parti..
    Con questa situazione di T mandata..sapendo le tariffe elettriche che stavano arrivando..potevi optare per una pdc per scaldarti...il tuo impianto era di certo compatibile..se mandi a 45 per 14 ore avresti potuto mandare anche meno su 24 ore..T ottime per una pdc.
    magari al prossimo giro...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Fare 14 di ore sempre on e non far fermare mai la caldaia quindi va bene? Ho praticamente escluso il cronotermostato. La caldaia non frena mai.... Lavora sempre cosi. Per adesso ho solo un po di difficoltà la mattina quando ě più freddo e 45 gradi sono un po pochi.... Ma piano piano la temperatura sale. Potrei provare ad alzare la temperatura a 50 gradi non credo che mi si alzerebbero i consumi. Faccio una prova di qualche giorno e aggiorno la situazione.
    Grazie

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Appunto , devi attivare la sonda esterna e sara' la centralina a regolare esattamente alla T di manda precisa (una volta regolate bene) a compensare le perdite.....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Si dovrei installarla la settimana prossima e vedere come va, oggi ho fatto la prova ad impostare la mandata a 50 °C 12 ore continue ed ho consumato circa 7.2 m3 consumando quindi di più, credo che nelle ore centrali avrei potuto abbassare a 45 anche perche ho raggiunto 20 gradi che per me sono tanti ma ho lasciato a 50 °C. Ho notata anche che con questa mandata la caldaia condensa meno. Credo che tenere acceso tutto il giorno convenga di più solo nelle stagioni intermedie, con l'arrivo del freddo non so se riuscirò a risparmiare qualcosa anche perché il risparmio credo si ottenga se si lascia acceso h24. Io spegnendo la notte e perdendo circa due gradi, la mattina alla riaccensione con mandata 45\50 impiego ore a riportare a regime, ma se lasciassi sempre acceso sarebbero 24 ore di consumo diciamo circa 10\12 m3. Non mi resta che provare con il metodo a fasce orarie, magari alzando ancora la temperatura. Per chi usa questo metodo che orari usate? Due programmazioni lunghe o tre più corte?

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non conosco le Immergas , ma posso dirti la logica di funzionamento delle Viessmann a condensazione :

    all'accensione della fascia oraria (o da comando esterno -termostato) esprime una potenza di mandata in base alla curva climatica (o nel tuo caso alla temperatura impostata) con un extra 20% per un'ora circa, poi continua con temperatura normale.
    Man mano che la temperatura di ritorno si avvicina al temperatura di mandata riduce la potenza della caldaia fino a spegnersi. In ogni caso la pompa di circolazione continua a funzionare per tutta la fascia oraria per controllare la temperatura dell'impianto.

    Quindi, se la logica di funzionamento fosse come ti ho detto, il consiglio è togliere il funzionamento da termostato ed impostare le fasce orarie in caldaia (che ti permettono di ridurre le accensioni extra 20%) , ridurre il numero di fasce orarie ed aggiungere la climatica.
    Però prima verifica bene la logica di funzionamento della tua caldaia (chiedi al tuo idraulico o meglio al centro di assistenza della Immmergas) Ciao
    Ultima modifica di gastaldi.marco; 16-01-2016 a 00:13
    FV 2,88 kWp Tilt 17° Azimut 3° - 12 Solon 240w - Aurora PowerOne 3.0 - 123solar http://gastamarco76.noip.me:80
    Abitazione dalla Classe F alla C con il Fai da te http://www.energeticambiente.it/risp...nergetica.html

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ecco io ho notato sulla mia caldaia che il bruciatore rimane sempre acceso,si parte alta raggiunge la temperatura impostata ma rimane ore e ore alla temperatura che ho impostato, come se sentisse il ritorno freddo e quindi continua. Questo è quello che volevo sapere. Forse il circolatore rallenta per permettere di avere un ritorno più freddo e condensare sempre?! Io non ho settato niente da quando l'ho installata ma ho letto sul manuale che di fabbrica è impostato su auto e che si regola da solo in base alla potenza.
    Vedrò di informarmi......grazie!

  8. #8
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Le caldaie servono per mandare calore in casa a compensare le dispersioni. Se il calore che se ne va è sempre pari a quello che immetti sei sempre in equilibrio e la T in casa rimane costante. Sei molto vicino a questa condizione.... ecco perché il bruciatore rimane sempre acceso (è necessario ... altrimenti di calore non se ne fornisce).

    Se invece la caldaia va in on-off, vuol dire che è troppo potente rispetto al fabbisogno (immette troppo calore rispetto alle dispersioni), la T interna sale e interviene il termostato, oppure il ritorno sale, la mandata anche.... e quando sale troppo il bruciatore si spegne.

    Un po una doccia scozzese.... non il massimo in termini di comfort.

    Tu invece hai una situazione ben bilanciata, almeno adesso che fa freddo....
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok, ma escludendo il cronotermostato come si può consumare meno? alla fine si consumerà semplicemente a seconda della capacità di modulazione della caldaia o sbaglio? Con il giusto equilibrio mi sembra di capire che la caldaia lavora sempre. Allora mi chiedo, come riescono altre persone ad avere consumi intorno a 0.2 m3/h con i termosifoni?

  10. #10
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito Consumo Gas sempre costante, caldaia sempre al minimo

    a) spegnendo per periodi significativi
    b) avendo casa maggiormente isolata (meno dispersioni, meno calore necessario)
    c) tenendo T più bassa in casa

    Spesso almeno due di queste tre vanno in combinazione
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  11. #11
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo. m81 Visualizza il messaggio
    Fare 14 di ore sempre on e non far fermare mai la caldaia quindi va bene? Ho praticamente escluso il cronotermostato. La caldaia non frena mai.... Lavora sempre cosi. Per adesso ho solo un po di difficoltà la mattina quando ě più freddo e 45 gradi sono un po pochi.... Ma piano piano la temperatura sale. Potrei provare ad alzare la temperatura a 50 gradi non credo che mi si alzerebbero i consumi. Faccio una prova di qualche giorno e aggiorno la situazione.
    Grazie
    piuttosto che alzare la T (visto che a 45°C vai bene) potresti anche lavorare su più ore o anche h24 negli ambienti in cui non dormi e magari diminuire di qualche grado ancora la madata

  12. #12
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Con il freddo di questi giorni, la mattina e la notte non ce la faccio a 45°C, andrebbe solo nel primo pomeriggio fino alle 16\17, settimana prossima provo con la sonda climatica, ma dubito che possa avere migliorie sostanziali. Tutto sta nella coibentazione della casa, la sera mi rimangio tutto quello che ho speso per portarla a 19.5 ciò significa che tenere acceso h24 sarebbe uno spreco,.Oggi ho fatto la prova con due accensioni programmate, una la mattina ed una la sera,tanto per provare. La prima di due ore e la seconda di tre ore. Mandata portata a 60 °C, consumo di circa 5 m3 totali. Con la prima non ho raggiunto il confort dei 19.5 mi sono fermato a 18.1 poi la sera visto che la casa nel pomeriggio non disperde cosi tanto riaccendendo per 3 ore ho raggiunto i 19.5. Vuoi vedere che potevo anche non prendere una caldaia a condensazione :-| . Accendere h24 significherebbe avere un consumo fisso di circa 8/10 m3, il fatto è che io lavoro a turnazione e scaldare la casa ore e ore anche quando non c.è nessuno mi sembra uno spreco. Invece accendendo un.ora o due prima del rientro o lo stesso risultato e posso risparmiare.

  13. #13
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Se poi la tieni spenta del tutto in effetti puoi anche non spendere niente...

    Quello che non hai capito è che sei nella situazione giusta per la tua caldaia, nel senso che lei soddisfa il fabbisogno di casa tua nel modo giusto. Cioè rimane accesa al minimo sempre per compensare sempre le dispersioni che casa tua ha. Se riscaldi per meno tempo perciò dovrai farlo a maggior potenza (alzando la mandata) e quindi consumando più gas nell'unità di tempo ----> alla fine non risparmi proprio un bel niente e ti perdi anche il contributo della condensazione ----> consumi più gas.

    Se a casa tua servono 8-10 mc di gas al giorno per essere riscaldata in questo periodo te ne devi fare una ragione.... potrai consumare meno solo quando le T esterne saranno più alte. Oppure ti rassegni e tieni meno di 19.5° in casa.... come ti ho detto, se la spegni del tutto non spendi nulla.
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  14. #14
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Riccardo..penso che consumi 5 invece di 10 nei primi giorni che lo fai..perchè la struttura resta ancora calda grazie alle modalità H24..secondo me dopo 10 giorni della nuova modalità, per raggiungere 20 gradi 2 volte al giorno, spenderai piu o meno come prima...ma stare in ua stanza con termi a 60 e muri freddi non è certo cme stare coi termi a 45 e muri caldi...questo non vale 1-2 euro al giorno?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  15. #15
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    riccardo stai sbagliando proprio l'approccio; spegnere la caldaia vuole dire perdere il confort in poche ore, raffreddare i muri e poi ti devi rimangiare la stessa energia aumentando la mandata e diminuendo l'efficienza della caldaia a condensazione
    risultato...spesa quasi identica e minor confort

    oltretutto non capisco il senso di spegnere tutto la notte, al massimo si dovrebbe diminuire o abbassare durante il giorno visto che che la T esterna aiuta a diminuire la velocità di dispersione

  16. #16
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ragazzi sto solo facendo delle prove per vedere come si comporta la casa con la nuova caldaia. Ieri sera ho spento tutto alle 21 questa mattina, al rientro dal turno di lavoro notturno, alle 07:00 avevo perso 3 gradi!!! é vero sta facendo molto freddo però sono parecchi! Alle 13 mi sono alzato dal letto e mi sono ritrovato due messaggi del forum...del tipo....Riccà non ci stai a capi un cavolo! Allora faccio prendere aria alla casa, rivado in caldaia riabbasso la mandata a 50°C e riaccendo per 7 ore continuative, riporto la casa da 15 a 18.3 °C, in sette ore ho speso 4.7 m3 effettivamente meno delle 5 ore a step con mandata a 60 °C.....e stasera cosa ho fatto? Ho spento!? No ho deciso di lasciare acceso però ho deciso di abbassare la mandata a 40°C. Ho fatto male? Ho fatto cosi per evitare di perdere 3 gradi. Vediamo domani alle 7 di mattina quanto ho perso.
    Una domanda, quando lascio acceso h24 lascio il cronotermostato ad una temperatura che non potrà mai raggiungere, in modo da escluderlo, esatto?
    Ringrazio tutti voi per le risposte!

  17. #17
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    esatto piuttosto fai delle prove variando la T di mandata (perderai qualcosina ma meno) e metti il termostato alla solita T che non raggiungerà mai

  18. #18
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il fatto che perdi tre gradi di notte ti dice che l'isolamento è quello che è, quindi non hai molta scelta. Ma d'altra parte se non avevi caldo in casa quando la caldaia ti andava a bruciatore acceso per un sacco di ore, già avresti dovuto saperlo. Te l'ho detto, ti devi rassegnare, se vuoi consumare meno devi migliorare l'isolamento.
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  19. #19
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Certamente!!! Ma ora cerco di capire quale sia la soluzione ottimale, se conviene spegnere o lasciare attivo sempre,con la situazione attuale.
    Quello che è sicuramente meglio, è sfruttare la condensazione e non superare i 50 °C di mandata, si ci mette di più a salire, ma spendo meno a fine giornata.

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    per provare puoi provare ma per mantenere un certo livello termico i consumi saranno sostanzialmente simili

  21. RAD
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Caldaia sempre accesa - aiuto!!!!!
    Da spiritchaser nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 09-03-2018, 14:16
  2. Caldaia condensazione + accumulo 200 L. Sempre on o meglio on/off?
    Da webzine nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-12-2015, 23:48
  3. Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 24-10-2015, 12:30
  4. Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 09-11-2013, 19:07
  5. DOMANDA SEMPLICE: serve sempre un puffer per termostufa abbinata a caldaia a metano?
    Da Utente del nord-est nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 18-09-2012, 20:00

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •