i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  4
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 4 di 9 primaprima 123456789 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 177

Discussione: inquinamento elettromagnetico

  1. #61
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Elettrosmog in casa con struttura in acciaio



    Salve a tutti,
    premesso che non sono affatto competente in materia, ma mi sono sorti dei dubbi alimentati principalmente da fonti poco attendibili, vorrei quindi chiarirmi la questione. Da pochi mesi sono proprietario di un immobile costruito con struttura in acciaio. Vorrei sapere se l'elettrosmog prodotto dai vari elettrodomestici, cellulari, modem wireless...in un tale contesto sia piu dannoso che in una casa costruita in modo "classico". Qualcuno, mi ha tirato anche in ballo la famosa "gabbia di Faraday", come posso verificare il livello di elettrosmog all'interno della mia abitazione?

    Grazie mille a tutti coloro che mi vorranno aiutare!

  2. #62
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Se applicabile (occorre vedere le maglie della gabbia in raffronto alle dimensioni dell'onda elettromagnetica), una gabbia di Faraday al massimo ti protegge meglio da eventuali inquinamenti elettromagnetici esterni, ma puoi star tranquillo, (o preoccupato, secondo da che parte vedi il problema), le maglie di un edificio, anche se con struttura metallica, sicuramente non è sufficiente a formare una simile gabbia.

    ••••••••••••

  3. #63
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    l'inquinamento elettromagnetico è misurabile,anni fa ho indagato sui campi magnetici,gli apparecchi elettrici
    ne generano è molto forte vicino parliamo di cm,ma basta allontanarsi che diventa quasi impercettibile
    sicuramente eviterei di abitare vicino ai tralicci dell'alta tensione,sulle onde dei telefonini e wifi non ti so
    dire,

  4. #64
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da nll Visualizza il messaggio
    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***
    Grazie a tutti per le risposte celeri!
    Quindi si può desumere che a partià di apparecchi che producono smog elettromagnetico un immobile con struttura in acciaio ed uno in cemento si comportano allo stesso modo, ossia la qtà di inquinamento elettromagnetico è uguale nei due casi?
    Ultima modifica di nll; 08-01-2015 a 18:11

  5. #65
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Non esattamente, quello che ho scritto è che la schermatura è relativa in ogni caso, quello che devi schermare non è la casa, ma gli apparecchi che emettono quelle onde, ovvero, va eliminato, o ridotto al massimo l'inquinamento elettromagnetico, piuttosto che preoccuparsi di schermare l'abitazione. Ma se proprio vuoi schermare casa, perché pensi non non dover mai uscire fuori (???), allora devi vestirla di una maglia metallica con densità tale da impedire alle onde di passare, ovvero devi capire da quali onde schermarti e in base all'ampiezza dell'onda costruisci la tua rete.

    Se non hai mai visto una casa ricoperta di una fitta rete metallica... magari un motivo valido c'è, non credi?

    ••••••••••••

  6. #66
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Capito, chiarissimo. Quello pero che a me preoccupa in un'eventuale e alquanto improbabile gabbia di Faraday nella mia casa non è lo schermare la casa da inquinamento elettromagnetico proveniente dall'esterno, ma concentrarsi su quello inevitabile proveniente da dispositivi in uso all'interno della casa. A corte parole l'inquinamento elettromagnetico di un router wifi in un casa con struttura metallica e lo stesso router in una casa costruita in modo "classico" è lo stesso o il fatto che vi sia l'acciaio rende l'ambiente "più inquinato"? Scusate non sono del settore, non conosco la terminologia tecnica, spero solo di essermi fatto capire.

    Grazie di nuovo
    Ultima modifica di nll; 11-01-2015 a 00:21 Motivo: Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum.

  7. #67
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    ...è lo stesso o il fatto che vi sia l'acciaio rende l'ambiente "più inquinato"?...
    E' assolutamente il medesimo.

    ...in una casa costruita in modo "classico"...
    Se per "classico" intendi solo mattoni ok, in caso contrario, tieni conto che i pilastri, le solette, i muraglioni di contenimento in garage o cantine interrate e, alle volte, gli stessi tramezzi, sono fatti normalmente in C.A. ovvero cemento-armato, ove, per armato, si intende tondini (barre zigrinate) in ferro o reti elettro-saldate sempre in ferro che hanno la medesima funzione, compito e, inerentemente all'elettrosmog, influenza della struttura in acciaio a cui tu alludi.
    Giusto per fare un esempio pratico, volendo installare una rete wifi all'interno della propria abitazione, generalmente, non si avrà problemi se l'utenza è al medesimo piano mentre difficilmente o, comunque, con un intensità di segnale minore si riuscirà ad "agganciare" router ed apparecchi posti su piani diversi.
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  8. #68
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    ho unito alcuni interventi recenti a questo 3d.

    @pieruzzu: la distanza mi sembra sufficiente a escludere qualsiasi dubbio.

    Rispetto la domanda di mk-ok e relative risposte dico qualche cosa...

    Non capisco bene il tipo di struttura... la maggior parte delle case hanno struttura in acciaio (si chiama cemento armato..) non mi risulta esistano strutture con interne pareti in acciaio continuo.
    L'efficacia dell'effetto schermante dipende da molti fattori (es collegamenti tra pareti/pilastri, messa a terra ecc).

    Ipotizzando una parete continua metallica qualcosa cambierebbe, riguardo gli elettrodomestici interni, perchè le onde verrebbero riflesse.
    In TEORIA, molto in teoria, si potrebbero creare dei massimi di campo, ma in pratica sono massimi relativi.
    L'intensità del campo elettromagnetico decresce rapidamente con la distanza da chi lo genera, quindi l'importante non è come sono fatte le pareti ma a che distanza dall'elettrodomestico ci si trova.

    Meglio evitare, per prudenza, di mettere un letto (specie di bambini/ragazzi) troppo vicino a una lavatrice, o anche a un modem sempre acceso.

    Meglio evitare anche di stare 10 ore al giorno col cellulare all'orecchio. I danni sono più che altro ipotetici, ma forse più concreti di quelli causati dagli elettrodomestici....
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  9. #69
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Riccardo, lo riferirò.
    4,41 Kwp : Q-cells Q.Pro G2 245W + SMA; solare termico CF 300 lt schuco
    Costa tirrenica cosentina

  10. #70
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    salve, scusate l'intromissione, vorrei consiglio: ho una casa di campagna su un monte (m.conero), il problema è che a 100 mt dalla casa sono presenti tralicci piuttosto imponenti con ponti radio, tv e ripetitori vari, la casa è situata piu in basso (50 mt dislivello) rispetto alla selva di tralicci in questione e tra casa e tralicci ci sono parecchi alberi che coprono la visuale, io ho moglie in gravidanza quindi sono un po preoccupato. la casa in questione è dei miei che non sanno molto della situazione elettromagnetica mi hanno solo parlato di un ipotetico cono d'ombra, in effetti in casa i cellulari non prendono... vorrei poter verificare almeno grossolanamente il livello di "elettrosmog" ma apperecchi specifici o una verifica da una ditta costerebbero troppo, su internet ho trovato qualche apparecchio a prezzi accessibili (50-100€) ma nn sono sicuro della loro affidabilità. ho letto di misurazioni fai da te con radioline in am, luci al neon, bussole e altro. potrei fornire qualche foto dei tralicci e della casa in relazione ai tralicci. qualcuno puo darmi qualche consiglio?

  11. #71
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    si fai qualche foto, ravvicinata dei tralicci e più da lontano, più o meno fotografandoli da casa tua o dalla stessa direzione.

    Molte antenne sono direttive, cioè irradiano principalmente in una direzione.

    Per esempio... le parabole assolutamente non pericolose se non si è "in asse".

    Quelle dei cellulari: potrebbe essere meno pericoloso (ammesso si possa parlare di pericolo) averle sul tetto di casa piuttosto che su un tetto a 20m di distanza!
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  12. #72
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Io sono nel ramo, più di quanto vorrei.
    Il primo consiglio è di chiedere lumi all'Agenzia dell'Arpa locale. Loro probabilmente hanno già dei calcoli e/o misurazioni fatte.

    Se si tratta di ponti radio non c'è problema, un ponte radio è molto direttivo e si fà sempre senza ostruzioni intermedie. Antenne per cellulari a 100 m problemi non ne danno, d'altra parte hai detto che i cellulari non prendono bene...
    Restano le antenne radio/TV, quelle sparano più forte. Ma anche loro sono soggette all'attenuazione per ostacoli, quindi se ci sono alberi di mezzo non potrà arrivarti niente di pericoloso, anche ammesso che in spazio libero tu potessi avere problemi.

    Però il primo consiglio che ti ho dato è quello che può bastare a tranquillizzarti. Perndi le coordinate geografiche della tua abitazione e prova a chiamare l'Arpa. Fidati di loro hanno tutti gli strumenti di simulazione e se necessario (cioè se le simulazioni dessero esito non buono) di misura, li paghiamo per queste cose.

    E tieni presente che i limiti di elettrosmog che abbiamo in Italia sono i più restrittivi del mondo.

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  13. #73
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    eccomi, provero a postare delle foto anche se non so di preciso come si fa: le foto le ho fatte stando in linea tra la casa e le antenne, due volte guardando le antenne e una guardando la casa e una dalla casa dove fa capolino la punta del traliccio piu altodsc01557_1.jpgdsc01558_1.jpgdsc01563_1.jpgdsc01567_1.jpg ..spero si capisca qualcosa, non è stato facile rendere l'idea

  14. #74
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    bene, com'era prevedibile tutte quelle con una direttività identificabile (parabole e Yagi) non puntano verso casa tua ma verso altri ripetitori o satelliti.

    Vista la distanza, anche quelle per cellulari non sarebbero un problema in ogni caso, se poi dici che non hai campo..

    e comunque...molto più alto il campo generato dal TUO cellulare!

    Quindi, come suggerimento per cautelarsi al massimo, evita di tenere cellulari o modem sempre accesi e molto vicini ai bambini, ed evita di regalargli un cellulare prima dei 7-8 anni MINIMO. Non per i campi, ma perchè sono vecchio e comincio a pensare che facciano male al cervello...perchè lo spengono....
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  15. #75
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    grazie riccardo, per quanto mi riguarda ho lo stesso cellulare da 10 anni e lo uso talmente poco che 10€ di ricarica mi durano piu di 3 mesi, non sono proprio un simpatizzante dei cellulari, per quanto molto utili in certe situazioni.
    quindi per quanto riguarda le antenne posso star tranquillo?! ora vivo vicino a una raffineria in prossimità di un aereoporto e spostarmi sul monte non sarà peggio che vivere qui? ..tra l'altro ho scoperto di stare in mezzo a un triangolo di palazzi con molti ripetitori sui tetti

  16. #76
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    tranquillo, io campi elettromagnetici NON provocano per quanto se ne sa ad oggi danni quantificabili, se non per valori molto alti (esposizioni professionali) o in frequenze notoriamente pericolose (raggi x, gamma ecc)

    Quelli delle telecomunicazioni sono accusati (e non ancora condannati) per qualche caso controverso legato ad uso smodato (si parla di decine di ore al giorno) di cellulare all'orecchio, prima dell'avvento di auricolari e bluetooth.

    raffinerie e aeroporti sono senz'altro più pericolosi!
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  17. #77
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Domanda, le onde eletromagnetiche possono far reagire materiali metallici provocandone piccoli riscaldamenti.il nostro organismo contiene piccole tracce di ferro disperso piu o meno nel'organismo,se per ipotesi avessi tracce infinitesimali nascoste nel dna,una certa frequenza eletromagnetica potrebbe far riscaldare il ferro facendo saltare alcuni punti del dna facendolo impazzire e a riprodursi disordinatamente?come avviene per i nei forti scottature dovute a onde eletromagnetiche causate dalla luce possono provocare dei nei ma non ovunque ma solo in determinati punti o determinate persone.sono mie ipotesi quindi non prendetele per affidabili.

  18. #78
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    a parte che le onde possono far riscaldare qualsiasi materiale (in particolare l'acqua come noto) quelle per telecomunicazioni non hanno energia e frequenza adatte per alterazioni genetiche, come già scritto più volte
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  19. #79
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Da tempo sento persone che parlano di inquinamento elettromagnetico e mi sono sempre chiesto cosa accadrebbe se fosse vero, perché in giro ci sono wifi da tutte le parti, segnali satellitari per GPS e ora mondiale , telefonini che portiamo addosso h24, chiavi di accensione dei veicoli che ormai sono tutte wireless, telecomandi, trasmissione dati in casa in 3g , le antenne dei telefoni che sono in ogni dove, so di condomini che fanno a gara per averne e ridurre i costi fissi degli appartamenti, antenne televisive e di telecomunicazioni che ogni tanto appaiono nei pressi delle nostre abitazioni ,
    insomma chi più ne ha più ne metta ma continuiamo tutti ad esserne preoccupati, chissà se un giorno sapremo veramente il loro grado d'inquinamento. Personalmente confido nella natura che ci ha sempre difeso adeguando il nostro organismo all'ambiente circostante spero accada anche ora, forse, in fondo, sono tra coloro che non ci credono all'inquinamento elettromagnetico ( spero di avere ragione).
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, 2 inverter Vaio3 Vaillant (eccellenti) scop 3,8 , http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Sono certo di non sapere , vivo per imparare.

  20. #80
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    non è questione di "credere".

    Anni fa (molti, negli anni 90) mi ero documentato, c'erano articoli che mostravano effetti su alcune funzioni cellulari.
    Ci furono anche studi e dubbi riguardo le linee ad alta tensione, in particolare se passanti molto vicino ad asili infantili.

    Già allora erano dati controversi, senza nessuna evidenza drammatica. Nel frattempo come dici la diffusione di dispositivi "trasmittenti" di vario tipo è aumentata esponenzialmente.
    E' proprio questo dilagare e i decenni passati che ci dicono che non c'è nessun pericolo evidente. Tra l'altro proprio il proliferare di ripetitori radiomobile ha portato un abbassamento della potenza media in uscita dai cellulari.

    Quindi, e lo ripeto solo per gli apprensivi, le cose alle quali c'è da fare più attenzione sono quelle che abbiamo in casa.

    Se possibile evitare di stare sempre attaccati al cellulare, specie per i bambini.
    Evitare di mettere il modem a pochi centimetri dal letto.
    Evitare di mettere la lavatrice giusto dietro un letto (anche se c'è un muro di mezzo) o nel caso usarla negli orari di veglia.

    E infine, ma non succederà mai spero viste le norme italiane, se proprio dalla finestra di casa si vede un'antenna cellulare a meno di 20m in linea d'aria ed allo stesso livello (es tetto basso del condominio adiacente) informarsi delle simulazioni e misure fatte (ARPA)
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  21. RAD
Pagina 4 di 9 primaprima 123456789 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Inquinamento elettromagnetico
    Da Cesar nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 20-10-2009, 09:34
  2. Pannelli FV e campo ed inquinamento elettromagnetico
    Da robbynaish71 nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 29-09-2009, 20:08
  3. Inquinamento elettromagnetico
    Da nel forum Aria
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 29-11-2007, 10:44
  4. Inquinamento elettromagnetico
    Da mariomaggi nel forum Acque e Suolo
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 11-04-2007, 12:22
  5. INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO
    Da mac-giver nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 47
    Ultimo messaggio: 08-09-2006, 18:34

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •