salve,ho ristrutturato una casa degli anni 70 in tufo (spessore muri portanti 35cm),purtroppo causa esaurimento budget durante la ristrutturazione non ho potuto fare la coibentazione del tetto classico piano in cemento,mi sono limitato a rimuovere la guaina vecchia bituminosa e a posarci la guaina nuova. Abitandoci però mi sono accorto che dal tetto viene disperso la maggior parte del calore (nonostante abbia abbassato il tetto all'interno della casa di 80 cm portandolo dai vecchi 3,80 metri di altezza a 3 metri tramite controsoffitto in cartongesso),adesso vorrei provvedere ad eseguire una coibentazione corretta del tetto dalla parte esterna,perchè abitando in Sicilia il freddo è nulla a confronto al caldo che picchierà nei mesi compresi tra giugno e settembre e sprecare inutilmente corrente elettrica per raffreddare una casa che ha un soffitto caldo come la griglia di un barbecue non ha molto senso. Guardando in giro ho visto che esistono molteplici soluzioni,ma non sono riuscito a scegliere,ho visto il classico pannello con i due lati in lamiera e l'anima in schiuma poliuretanica,ma ho anche visto soluzioni tramite pannelli in eps ecc... Secondo voi qual è la soluzione migliore per proteggersi dal freddo ma soprattutto dal caldo? Se esistesse una buona soluzione funzionale preferirei mantenere il terrazzo calpestabile anche se totalmente coibentato e impermeabilizzato. Grazie ancora per la vostra disponibilità. PS. Eventualmente sarebbe gradito anche qualche link dove comprare il materiale vorrei realizzare io il lavoro essendo bravo nei lavori manuali.