Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 4 primaprima 1234 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 66

Discussione: Domanda connessione enel richiedente non proprietario sito

  1. #21
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito



    ciao sg74
    potrei optare per la cessione totale, sarebbe piu semplice credo
    Ciao

  2. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    La cessione totale su un pod che ha utenze mi pare un pò difficile, che dici.
    Dovresti allora chiedere una nuova connessione, oppure più semplice fai il ritiro dedicato (RID) cedi direttamente quella non autoconsumata e usi quella che istante per istante ti serve.
    Saluti.

  3. #23
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Per Sg74...visto la domanda del forumista..mi sono andato a leggere il comma 2,2..e ho curiosato sul sito AEEG..che recita:

    Chi può accedere allo scambio sul posto e chi lo eroga

    Con la deliberazione ARG/elt 74/08, in applicazione dall'1 gennaio 2009, l'Autorità ha previsto che lo scambio sul posto sia erogato da un unico soggetto su base nazionale (il GSE) e non più dalle imprese distributrici. Lo scambio sul posto può essere erogato a soggetti, denominati utenti dello scambio sul posto, per i quali si verifichino le seguenti condizioni:
    • l'utente dello scambio è un cliente finale (libero o in maggior tutela) o un soggetto mandatario del cliente finale, qualora quest'ultimo operi sul libero mercato;
    • l'utente dello scambio è titolare o dispone di:
      1. impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza fino a 20 kW e impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza superiore a 20 kW fino a 200 kW entrati in esercizio in data successiva al 31 dicembre 2007. Rientrano le centrali ibride qualora, su base annua, la produzione non imputabile alle fonti rinnovabili sia inferiore al 5% della produzione totale;
      2. impianti di cogenerazione ad alto rendimento di potenza fino a 200 kW.
    • l'utente dello scambio deve essere controparte del contratto di acquisto riferito all'energia elettrica prelevata sul punto di scambio.
    • il punto di connessione dell'utente dello scambio (attraverso cui l'energia elettrica è immessa e prelevata) alla rete è unico.
    Qualora lo scambio sul posto sia riferito ad un impianto fotovoltaico oggetto di incentivazione ai sensi dei decreti ministeriali 28 luglio 2005, 6 febbraio 2006 o 19 febbraio 2007, l'utente dello scambio sul posto coincide con il soggetto responsabile che percepisce l'incentivo in conto energia
    """"""""""""""""""""""

    Anche il GSE spiega il significato del comma 2,2 in relazione al fatto che un cliente finale del mercato libero da mandato ad un produttore od una ESCO di negoziargli l'acquisto di energia, rimanendo fra l'altro titolare del punto di scambio.

    """"""""""""""""
    6. Cosa si intende all’art. 2.2 quando si parla di erogazione dello scambio sul posto a un soggetto mandatario del cliente finale?
    L’articolo 2.2 fa riferimento al caso in cui l’Utente dello scambio non coincide con il cliente finale.
    Il caso si verifica quando soggetti terzi (ad es. un produttore o una ESCO) eroghino servizi energetici a clienti finali in regime di scambio sul posto.
    Ai fini della stipula o del trasferimento della titolarità dei contratti per l’accesso al sistema elettrico, nel solo caso in cui il cliente finale sia un cliente del mercato libero, anche per lo scambio sul posto si applicano le disposizioni di cui alla deliberazione n. 111/06. In base a tale disposizione i contratti per il servizio di trasmissione e di distribuzione e per il servizio di dispacciamento, se stipulati da persona diversa dal cliente finale, devono essere stipulati da un medesimo soggetto terzo (ad es. un produttore o una ESCO) che agisce in base a un mandato senza rappresentanza.
    Si evidenzia, inoltre, che il testo integrato dello scambio sul posto impone espressamente la condizione che l’Utente dello scambio debba essere controparte del contratto d’acquisto riferito all’energia elettrica prelevata sul punto si scambio per cui il soggetto terzo che voglia assumere la veste di Utente dello scambio dovrà provvedere all’approvvigionamento dell’intero consumo del cliente finale.
    L’eventuale mandatario, conseguentemente, si comporterà anche da cliente finale.
    In presenza di mandato, il cliente finale rimane titolare del punto di scambio ma si avvale del soggetto mandatario per la stipula della convenzione di scambio sul posto con il GSE.
    """"""""""""""""""

    Nel caso che dici tu, il mandatario B non sta negoziando per conto di A il suo fabbisogno elettrico, e il contributo SSP lo godrebbe in proprio (e non per conto, come prevede il mandato).
    Inoltre il mandatario B (secondo la spiegazione di GSE) la farebbe a nome proprio (utente di scambio) ma per conto di A, che resta titolare del Punto di Scambio (io intendo che sia il contatore, che col mandato viene dato in gestione a B che ne assune i costi e i vantaggi dello SSP)..ma pur sempre per CONTO di A..anzi impegnandosi a comparre tutto il fabbisogno elettrico di A (che nel caso che ricostruisci tu nemmeno ci sarebbe)

    Che ne dici?

    marco

  4. #24
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti e in particolare a Sg74
    Quindi se opto per RID non c'è bisogno del nuovo contatore??

    P.s. Vorrei evitare il nuovo contatore perchè sto valutando un impianto su un altro locale e vorrei evitare di anticipare spese (non so quanto costa una nuova utenza e tempi per nuovo pod) e magari abbandonare l'idea.....

  5. #25
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Per Sg74...

    .....Che ne dici?

    marco
    Dico che adoro questo forum e tutti quelli che ci partecipano, grazie ai quali si ottengono risposte e chiarimenti altrimenti irraggiungibili, e che non si smette mai di imparare.
    Sopratutto si ottengono risposte (chieste in mille modi ma mai ottenute) semplicemente facendo i professori e alzando il tono della discussione e magari affermando qualche castroneria.
    Non volermene Marco non è ironia, ma era un argomento che non trovava risposta.
    Comunque grazie per l'interesse che mi torna utilissimo, a me e alle migliaia di persone che ci seguono. :-)
    Saluti

  6. #26
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Cool

    Quote Originariamente inviata da heathcliff Visualizza il messaggio
    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***
    Per il RID in cessione parziale di energia non c'è bisogno di nuovo contatore; inoltre essendo sotto i 20 kWp eviti la denuncia UTF e puoi fatturare al GSE (la vendita di energia) anche solamente tramite Codice Fiscale (senza obbligo di P.I.).

    Per la vendita totale, il costo del nuovo contatore dipende da vari fattori e in particolare dalla distanza dal punto di consegna Enel, rispetto alla trasformazione MT/BT: in genere questi costi (oneri di allaccio) si aggirano intorno ai 1500€ iva compresa (per 20 kWp) per distanza di qualche decina di metri (circa 30/50 m).

    Saluti e buone ferie (meritate!!!).
    Ultima modifica di nll; 01-04-2013 a 23:07
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  7. #27
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    buongiorno, domanda per voi esperti, possiedo un fabbricato uso commerciale, affittato a terzi, vorrei installare un impianto fotovoltaico di circa 20Kw in quanto il tetto di una sola falda, di circa 150 metri quadri esposto a sud con pendenza di circa 20°, naturalmente nel 2011 entro aprile.
    che tipo di contratto posso avere (scambio sul posto o vendita totale)?
    grazie delle cortesi risposte e scusate se ho scritto delle castronerie, ma non sono molto ferrato in materia
    Piombo62

  8. #28
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Se capisco l'immobile è in affitto, quindi tu non hai consumo e nemmemo allaccio a te intestato.
    Se lo fai, devi vendere tutta l'energia prodotta col Ritiro Dedicato, chiededno allaccio nuovo.
    Ovviamente facendolo come imprenditore, non fa differenza se stai sotto 20 kw..anzi, siccome hai dei costi fissi ti conviene farlo piu grande che puoi,potresti arrivare a circa 28 con pannelli potenti.

    Forse in alternativa potresti farlo tu e poi darlo "in uso" all'affittuario, che potrebbe gestirlo in modalita SSP, adeguando il canone del capannone alla rendita dell'impianto ..se un domani se ne va o non paga e lo metti fuori, puoi tornare a gestirlo direttamente facendo domanda per ritiro dedicato.
    Gestito in SSP con una parte di autoconsumo rende di più (valorizzi energia a circa 13-15 centesimi)..se la vendi mi pare valorizzi 0,10..non è che poi sia un abisso..
    M

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve ho un dubbio sul presentare una domanda di connessione per impianto in Mt da 198Kw con domanda di nuova connessione per sola vendita. L'impianto sarà fatto da azienda tramite legare rappresentante. Devo compilare il punto b1 (assumera' la titolarità del punto di connessione...ecc.) oppure per forza il punto b2? Avendo invece contatore esistente intestato ad azienda srl devo compilare b2 compilando in b4 i dati del soggetto diverso da persona fisica? attendendo vs risposte graditissime porgo saluti ..

  10. #30
    Blux
    Ospite

    Predefinito

    Compili la parte dati del richiedente e poi B1 se cessione totale, B1bis se connessione esistente (SSP o cessione parziale).

  11. #31
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Domanda connessione enel richiedente non proprietario

    Scusate vi ringrazio se potrete darmi risposta al mio quesito, mi inserisco in questa discussione perchè penso che qualcuno di voi possa aiutarmi. Vorrei realizzare un impianto fotovoltaico di circa 20 Kwp su di un lastrico solare non di mia proprietà, e dove oggi non possiedo una utenza elettrica. Vorrei esercitare lo scambio sul posto tramite l'utenza del proprietario del lastrico solare, per evidenti motivi di convenienza nei confronti del costo dell'energia in modo da concedere un vantaggio finanziario a chi ospita l'impianto. Vantaggio che potrebbe essere concordato e rimborsato in parte come riscatto dell'impianto.
    Dunque vi chiedo osso mantenere la tariffa incentivante per me costruttore e esercitare lo spp con una utenza diversa ?
    Grazie per la risposta
    Lorenzo

  12. #32
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da lorenzo20 Visualizza il messaggio
    Dunque vi chiedo osso mantenere la tariffa incentivante per me costruttore e esercitare lo spp con una utenza diversa ?
    Grazie per la risposta
    Lorenzo
    Soggetto responsabile e utente scambio devono coincidere..quindi o tu ti intesti il suo contatore (se mai te lo intesta enel visto che non hai titolo per averlo là) e poi gli vendi l'energia (vietato)..oppure lui diventa Soggetto responsabile..cioè ha la disponibilità del tuo impianto, che resta tuo, ma lo usa lui.
    Occorre costruire (almeno documentalmente) una operazione "finanziaria" sotto che crea titolo per cedere il credito del CE a te...tu incasserai CE direttamente..lui incassa lo SSP e gode dell'autoconsumo..e su quello dovete regolarvi a parte..
    Saluti
    marco

  13. #33
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie marco per la tua tempestiva risposta se avessi qualche altro dubbio ti sottoporrò eventuali chiarimenti lorenzo

  14. #34
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve ragazzi,
    so che la discussione è vecchia ma ve la pongo qui visto che l'argomento è analogo.
    Per una pratica di impianto intestato ad una sas ho 3 soci, uno accomandatario e due accomandanti.
    Il legale rappresentante è il socio accomandatario?
    Visto che il socio accomandatario non si vede mai e l'impianto è stato commissionato da uno dei soci accomandanti, riesco a gestire la pratica facendo firmare sempre a questo socio accomandante la domanda di connessione e le pratiche del gse?

  15. #35
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il legale rappresentante è di certo l'accomandatario..l'accomandante potrebbe avere anche un mandato, ma devi chiedere a lui di darti copia, o verificare su CCIAA che ci sia e che scadenza abbia....ma se non c'è l'ha..stai attento..che se l'accomandatario dimostra che tu lo sapevi, può annullare anche il contratto con te..
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  16. #36
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie marcober, chiarissimo!

  17. #37
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Approfitto per segnalare che dal 03/01/2012, sul sito Enel, è possibile scaricare la nuova richiesta di connessione (versione 4.5); inoltre, dal 01/07/2012, tale richiesta sarà possibile effettuarla solamente on-line (addio A/R).

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  18. #38
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti, relativamente a quanto trattato in questa discussione, ho cercato ulteriori elementi circa la non coincidenza tra responsabile impianto e titolare della fornitura. Come già detto da altri, l'idea in breve consiste in:
    Soggetto A: titolare di fornitura in prelievo;
    Soggetto B: realizza l'impianto FV "sfruttando" la fornitura del Soggetto A (tramite come detto da alcuni un mandato senza rappresentanza?) percependo direttamente la tariffa incentivante.
    Per lo SSP ai sensi del TISP (http://www.autorita.energia.it/alleg...-08argall2.pdf) l'utente dello scambio deve essere controparte del contratto di acquisto dell'energia elettrica prelevata sul punto di scambio, per cui B per fare l'istanza di SSP deve anche ricevere le bollette dell'energia prelevata, che poi tramite un accordo economico con A si farà rimborsare (è lecito?).
    Altrimenti si abbandona lo SSP e il soggetto B presenta istanza di ritiro dedicato in regime di cessione parziale.
    Ho trovato un DCO dell'Autorità per l'energia elettrica (http://www.autorita.energia.it/alleg..._033-11dco.pdf) che credo fornisce qualche elemento in più (vedi pag.41-42-43).
    Voi cosa ne pensate? Esperienze?
    Un saluto.

  19. #39
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Si era discusso di questo documento tempo fà..magari si riesce ancora a trovarlo..e si era arrivati a dire che le SEU mancano ancora di apposita Normativa Aeeg o GSE...ma che dovrebbe essere possibile "simularlo" intestandosi il contatore dell'utente finale e all'interno di un'attività commerciale (tipicamente ESCO), vendere energia elettrica i parte prodotta e per la mancante comprata dalla rete.
    Non so se invece sia possibile fare la Cessione parziale su un contatore di terzi...vendendo al GSE l'immesso..e gestendo coin un accordo provato la vendita del non immesso col terzo..in teoria penso sia possibile..non so se GSE o il Distributore lo prevedono..
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  20. #40
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    La cessione parziale sarebbe pagate sempre all'intestatario del contatore: quindi o si effettua una voltura del contatore per x anni oppure ci devono essere degli accordi (scritti) interni per una cessione del credito derivante, oltre che dall'incentivo, anche dallo SSP o dal RID, tra l'utente A e l'utente B.
    Calcolate che con la probabile uscita del V C.E. lo SSP e il RID dovrebbero essere accantonati, per passare alla TO. In pratica non si avranno più questi problemi (ma ce ne saranno ben altri...).

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  21. RAD
Pagina 2 di 4 primaprima 1234 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Domanda di connessione a Enel Energia o Enel Distribuzione
    Da gmp.net nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 10-11-2010, 21:50
  2. Domanda Connessione Enel
    Da mathesis nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 11-08-2009, 16:18
  3. Domanda Connessione Enel, BT o MT?
    Da glcau nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 03-12-2008, 15:15
  4. domanda connessione enel
    Da danilodp78 nel forum Domanda connessione enel richiedente non proprietario sitoFOTOVOLTAICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 15-02-2008, 16:12
  5. domanda connessione ENEL
    Da madisrl nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 25-07-2007, 17:07

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •