Mi Piace! Mi Piace!:  28
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  5
Pagina 5 di 35 primaprima 1234567891011121314151617181925 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 686

Discussione: Decreto semplifica Fotovoltaico e modello unico

  1. #81
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Quanto scritto da sovkig è fuorviante... Per chi chiede una potenza maggiore della disponibile non cambia una virgola rispetto ad ora!

    Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  2. #82
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    confermo..lui non potra accedere ala semplificata..ma lo potra fare con la procedura ordinaria, come oggi.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  3. #83
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quindi per chi vorrà un impianto con potenza di picco maggiore del suo prelievo al contatorenon potrà avvalersi della procedura semplificata ma lo potrà fare come si fa oggi..ma cosa cambierebbe fra le 2 procedure? La semplificata costa meno ed ha tempi di approvazione più brevi?Ma ad oggi Enel quanti gg ha a disposizione Max per confermare preventivo ed allacciare impianto dopo il fine lavori?

  4. #84
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da junp Visualizza il messaggio
    Quanto scritto da sovkig è fuorviante... Per chi chiede una potenza maggiore della disponibile non cambia una virgola rispetto ad ora!
    Confermo che non cambia nulla e si continua ad applicare la procedura ordinaria in quel caso

    La mia osservazione, voleva indicare che non potendosi applicare la procedura semplificata, verrà "scoraggiato" quel tipo di connessione.
    "Scoraggiato", non significa che non si può fare la procedura ordinaria: vuol dire che molti installatori potrebbero consigliare così il cliente perché è più semplice, rapido e meno costoso, e molti nuovi utenti potrebbero essere indotti ad accettare anche se non è del tutto nel loro interesse.

    Anche l'AAEG nella relazione di studio riguardo alle nuove tariffe ha osservato che diversi (non ricordo quanti) hanno la D2 a 3.3 con l'immissione più alta, e che "beneficiano" di questo. Quindi per il momento hanno pensato bene di inserire nella semplificata questo vincolo, e nelle casse del distributore di energia elettrica entrerà qualche soldo in più.

    Se ho scritto qualcosa di scorretto, correggetemi pure.
    FV: 5,94Kwp - Azimuth 18° SW, Tilt 17° - 22 QCELLS G2 PRO 270W, PowerOne 6.0 OUTD-IT - PVOUTPUT
    4 Clima PdC: A+++/A++ SEER 7,2-8.5/4.6-4.7 (13.5kW/16.4 kW)


  5. #85
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il vincolo della potenza di prelievo mi sembra talmente ovvio cosa c'e' da discutere : ho 3kw ? faccio il modulo e contemporaneamente installo l'impiantoda 3kw , e' ovvio che se la linea regge 3kw in prelievo li regge anche per immettere , come e' ovvio che se ho 3kw non posso certo partire e installare 10kw senza preventiva autorizzazione di enel.....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  6. #86
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Se hai 3 kW in prelievo non è assolutamente ovvio che si possano immettere 3 kW.
    Vedi mio cliente che su 6 kW in prelievo, per fare 6 kW in immissione l'Enel ha sottovalutato la cosa, nel TICA hanno messo lavori semplici e quando il sole scriccava, la tensione saliva troppo e l'inverter (SPI) staccava. Cioè d'estate l'inverter produceva la metà. Così dopo 1 anno di email e lettere l'Enel è stata costretta a potenziare un tratto di150 metri di linea di bassa tensione.

    Infatti l'Enel ad ogni domanda, anche se in procedura semplificata, fa le verifiche che deve fare. La procedura procede semplificata solo in caso di lavori semplici. Se sono previsti lavori complessi Enel provvede ad avvisare il richiedente ed emette un normale preventivo di connessione. E si va avanti con la procedura ordinaria.

  7. #87
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora qui e' enel che e' in fallo , troppo facile : ti do 6kw in prelievo su un cavo che non li regge va bene, anche se la tensione mi scende a 190V (tanto chi se ne accorge come utente passivo) e quando chiedo di immettere non li regge

    vorrei sentire a proposito AEEG cosa ne pensa , anche se il cervello e' sempre quello di enel , quindi.....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  8. #88
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Non è così. Le tensioni, con il solo prelievo, andavano benissimo. L'Enel ha sbagliato solo dire che erano lavori semplici e ad allacciare l'impianto senza che la rete potesse reggere l'immissione.

  9. #89
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    il problema non è sulla linea, ma in cabina
    un cavo che regge 6kw li regge sia in prelievo che in immissione, mica ha un verso...
    diverso è il trafo, dove si convogliano tutte le utenze, e se ci sono parecchi produttori con P maggiore della disponibile sono cavoli
    un mio cliente in zona rurale (con vari grossi impianti intorno) con 7kw di prelievo ha fatto un 20 kwp con tutta la relativa trafila, lavori, cambio cavi etc...
    arrivato a giugno l'impianto staccava sempre perchè la tensione schizzava a oltre 250V!

    Altro cliente in periferia con impianto da 6 su impegnativa da 5, d'estate ore centrali (con tutti i clima accesi) l'impianto si staccava sempre per TENSIONE BASSA! ovviamente era una situazione pregressa, solo che prima non se ne accorgeva in quanto non aveva riscontri....
    interviene Enel e lo attacca su un'altra fase meno "carica"
    chi è rimasto sulla fase "scarsa" si frega...se non se ne acccorge continuerà ad avere 180V e magari a bruciare motori...
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  10. #90
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Emanuele :
    Sicuro ? io leggo che chi ha problemi di tensione alta puo' anche avere problemi di bassa , poi ....
    faccio un esempio particolare : partiamo che io abbia 230V come da nominale a 0 prelievo , a quel punto se immetto 6kw e sforo i 253V vuol dire che se anche prelevo 6kw vado sotto i 207V , se l'elettrotecnica non e' un opinione.....

    naturale che come scrivi te se parto da 240V avro' problemi solo in immissione....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  11. #91
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    In parte avete ragione ma in parte sbagliate, e mi dispiace non avere il tempo fisico per spiegarvelo. Scusate..

  12. #92
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Io ho un caso di un cliente domestico che ha 6 kW in prelievo e dopo la domanda di connessione (6 kWp di FTV) Enel ha inviato il preventivo con lavori complessi, che non consistono nel solo potenziamento linea, ma nel posare/creare una nuova linea dedicata (quindi con servitù di elettrodotto e permessi da chiedere al comune).
    Di tanto in tanto Enel "approfitta" degli impianti FTV per potenziare e cercare di sistemare le proprie reti, che soprattutto in zona rurale sono abbastanza mal messe...

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

  13. #93
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quoto spider al 100% , se si hanno problemi con il FV con la stessa potenza impegnata in prelievo è in torto il distributore o perché parte in cabina con tensioni troppo alte o perché la linea non è idonea a quella potenza e quindi senza impianto e con prelievi vicini alla max ti fornisce tensioni sotto lo standard ammesso. Questo dice l'ellettrotecnica che come la matematica non è un'opinione.
    FV 4 kWp totalmente integrato, azimut +5° S-SO, tilt 18°, 16 moduli Solon Black 250Wp, Power-One PVI-4.2S, monitoraggio Connet Clever Energy Manager+Aurora Communicator. Allacciato il 21/01/2014

  14. #94
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ligabue82 Visualizza il messaggio
    Io ho un caso di un cliente domestico che ha 6 kW in prelievo e dopo la domanda di connessione (6 kWp di FTV) Enel ha inviato il preventivo con lavori complessi,i
    secondo me non poteva farlo.
    una linea da 6 non puo mica portare 6 in prelievo e 6 in immissione=12...resta sempre una linea dove o immetto o prelevo..sino a 6.
    Anzi, avendo il fv i carico reale dela linea cala ogni volta chre ho dell'autocosnumo.
    facendo ricorso a aeeg second me si vince..
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  15. #95
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    il problema potrebbe non essere sulla linea ma sul trafo, specie in zone rurali con tanti impianti in immissione...
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  16. #96
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Vi assicuro che, caso reale, con linea con derivazioni e tante utenze in diversi punti, al termine di un ramo va tutto bene con prelievo "N" kW ma si sballa tutto se immetto gli stessi "N" kW. Perché non spendete qualche minuto per provare, prima di scrivere?

    Può essere che Enel abbia talvolta "forzato" per rifarsi le linee (comunque a proprie spese, dato che il corrispettivo per la connessione non cambia in caso di lavori semplici o lavori complessi..) ma la matematica non è un'opinione, quando viene applicata!

    Le reti erano progettate per fornire energia dal trafo MT/BT alle utenze BT. Le linee sono dimensionate con quel verso. Per poter dare (esempio monofase) 220 V all'utente più sfavorito Enel ad esempio tara il trafo a 240 V. Le utenze vicine hanno circa 240 V, quelle lontane 220 (al massimo prelievo).
    Se l'utenza lontana immette invece di prelevare, la tensione sale a partire da 240, ed è facile che, in queste reti in campagna, la tensione salga sopra i 255 V. E' normale. Tutto funzionava bene con i soli prelievi. Le reti non erano calcolate per le immissioni. Se io chiedo una fornitura di 6 kW a 200 m da una cabina secondaria, l'Enel è tenuta a garantirmi le tensioni solo per quel prelievo. Se poi voglio anche immettere, se sono sfortunato che la linea era al limite, Enel deve adeguarla.

    E' semplice, se ci si sforza di capire.

  17. #97
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Invece io cosa avevo scritto ?!
    sforzati anche te a leggere .....

    Poi , sono anni che scriviamo quale e' il problema della tensione alta , nella discussione apposita....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  18. #98
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Dovrei inoltrare una domanda di connessione per un impianto da 2kW che rispetta tutti i requisiti del decreto semplificativo. Non ho ancora fatto fare al cliente il bonifico per le richiesta del preventivo della prcedura standar. Secondo voi mi conviene aspettare qualche giorno a vedere se ENEL metta a disposizione la procedura semplificata?
    Tale impianto è già autorizzato in comune in una pratica di ampliamento (anzi, è obbligatorio per l'applicazione del piano casa Veneto).... cambia qualcosa?
    Belluno - Impianto 2.76 kWp - SMA Sunny Boy 3000 TL-20 - 12 SolarWorld 230 Wp - Azimut -70° sud - tilt 23°
    06.04.2011 - 31.12.2012 - produzione 6.026 kWh

  19. #99
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Spider, la mia risposta non era indirizzata tanto a te, quanto a chi sostiene che se una linea può fornire 6 kW allora può anche riceverli, e a chi dice che in quel caso il distributore che impone un potenziamento di linea è in torto e si può fare ricorso all'AEEG.

  20. #100
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da emanuele.c Visualizza il messaggio
    Le reti erano progettate per fornire energia dal trafo MT/BT alle utenze BT. Le linee sono dimensionate con quel verso. Per poter dare (esempio monofase) 220 V all'utente più sfavorito Enel ad esempio tara il trafo a 240 V. Le utenze vicine hanno circa 240 V, quelle lontane 220 (al massimo prelievo).
    Se l'utenza lontana immette invece di prelevare, la tensione sale a partire da 240, ed è facile che, in queste reti in campagna, la tensione salga sopra i 255 V. E' normale.
    aspetta aspetta...
    mi sforzo di capire...
    se l'utenza LONTANA immette invece di prelevare, perchè la tensione dovrebbe PARTIRE da 240? non era a 220? o intendevi l'utenza VICINA?
    ANCHE se fosse 240V e immetto...quando arrivo in cabina avrò 225, mica 255, a casa mia la corrente che percorre un cavo ha sempre una CADUTA di tensione, non un innalzamento!
    QUINDI se ho un'utenza lontana con 6 kwp REGOLARI IN PRELIEVO (230+-10%) e faccio 6kwp di FV, potrò avere, nei casi estremi:
    1. notte: assorbo 6 e produco 0, tutto regolare come prima
    2. Mezzogiorno: assorbo 0 e produco 6
    • tensione bassa (210V), l'inverter produce a 220-230V, in cabina arrivano 210V, tutto ok
    • tensione media (230V), l'inverter produce a 235-240V, in cabina arrivano 230V, tutto ok
    • tensione alta (245-250V), l'inverter non dovrebbe produrre, ma è una cosa impossibile avere i 250 alla fine della linea perchè vorrebbe dire che all'inizio ci sono 270V!
    3. stabilizzato: assorbo X e produco Y, intermedio tra 1 e 2


    il problema potrebbe averlo l'utenza VICINA che già parte da 240V, ma essendo la linea corta la CdT è minima...

    il VERO problema è solo se ci sono troppi impianti di produzione da saturare la cabina tenendo conto delle produzioni e dei fattori di contemporaneità
    ovvero su una cabina da 100kw posso dare anche 120-150kw in prelievo, statisticamente è altamente improbabile che tutte le utenze vadano al massimo contemporaneamente
    ma se do 100kw in immissione, specie se ci sono grossi impianti è altamente probabile che nelle ore centrali della giornata la cabina sia satura!

    quindi ogni problema di linea è esclusivamente per un errato dimensionamento di Enel...
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  21. RAD
Pagina 5 di 35 primaprima 1234567891011121314151617181925 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. AEEG PARERE MODELLO UNICO Realizzazioe, Connesisone Gestione FV piccola taglia su edifici
    Da marcober nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 18-04-2015, 19:38
  2. Termocamino onnivoro Helios modello HTC33 vs modello Itherm 300
    Da peris nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 03-03-2015, 19:19
  3. Modello per il rispetto delle disposizioni di cui all'articolo 65 del decreto legge 24 gennaio 2012
    Da fede82 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 29-11-2012, 14:23
  4. unico impianto fotovoltaico distribuito su più edifici.
    Da Vins1970 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 04-07-2012, 15:25
  5. fotovoltaico su nuova villetta: richiesta contatore unico ?
    Da riccardo63 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 03-12-2010, 17:33

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •