Benvenuto in EnergeticAmbiente.it.
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 47

Discussione: Cambio titolarità

  1. #1
    Novizio/a
    Registrato dal
    Jan 2015
    Messaggi
    6

    Predefinito Cambio titolarità



    Ciao a tutti, vi chiedo un consiglio.. forse è banale ma non ho trovato niente a riguardo, e il call center del GSE mi ha risposto con un inutile "lei invii quello che ha..". Nel cambio di titolarità di un impianto fotovoltaico da 3 kW (quarto conto energia) per vendita da padre a figlio, negli allegati obbligatori mi richiede la voltura del titolo autorizzativo. A suo tempo, nel 2011, era stata fatta una comunicazione preventiva per manutenzione ordinaria. Ma cosa caspita gli mando adesso? Il trasferimento del titolo autorizzativo ha un senso se i lavori non sono ancora ultimati..e poi per le cil non esiste neanche il modello... a voi è già capitato? come vi siete comportati?
    Grazie mille!!!

  2. #2
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Apr 2010
    residenza
    TAMBRE (BL)
    Messaggi
    153

    Predefinito

    Ciao,

    io di solito faccio una dichiarazione di chi prende in possesso l'impianto dove dice che a suo tempo il vecchio proprietario aveva richiesto una CILA e poi allego la CILA.

    Non mi hanno mai fatto storie.

    Impianto fotovoltaico da 2,76 kWp - Pannelli Solaworld 230 POLY - inverter Aurora PVI 3.0 OUTD - Azimut 23° - Tilt 0

  3. #3
    Novizio/a
    Registrato dal
    Jan 2015
    Messaggi
    6

    Predefinito

    Grazie Roberto, pensavo di fare esattamente la stessa cosa. Sono contento che mi confermi che non dovrebbero esserci problemi. Grazie mille!!!!

  4. #4
    Novizio/a
    Registrato dal
    Jan 2013
    Messaggi
    1

    Predefinito cambio titolarità impianto per decesso di mio padre

    Buongiorno a tutti,
    spero di avere qualche indicazione in più. Il nostro tecnico ha avviato la pratica di cambio di titolarità dell'impianto fotovoltaico da 3 kw sulla casa dei miei genitori, era intestato a mio padre che è defunto a settembre e quindi ora il passaggio avverrà a nome di mia madre. Ad oggi ancora non abbiamo concluso la pratica. A qualcuno è già capitato? Quanto tempo ci vuole? Il problema è che i contributi vanno sul vecchio conto, che non si può chiudere sino a che il cambio non è stato effettuato. Grazie mille a chi potrà rispondermi.

  5. #5
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Feb 2010
    Messaggi
    128

    Predefinito

    Cambio di titolarità tra la stessa persona (da ditta individuale a privato) di un impianto sotto i 20kW viene richiesta tra i documenti GSE da allegare:

    "copia della richiesta di voltura (A.U.) o comunicazione del trasferimento (dia scia cia ecc ) di titolarità dell'impianto a favore del subentrante presentata all'ente competente al rilascio del titolo autorizzativo, il documento dovrà essere firmato da cedente e subentrante completo di protocollo di ricezione"

    Ho chiamato il GSE e mi hanno detto che ci dovevo mettere la DIA presentata quando è stato fatto l'impianto (5anni fa), ma a me sembra che nella frase di cui sopra chiedano un altra cosa.
    Dove va fatta la voltura di cui sopra ? E' sufficiente fare questo cambio di titolarità solo a GSE e Terna o bisogna fare comunicazioni anche a Enel e comune ?

  6. #6
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    15,755

    Predefinito

    Io ti rispondo con una domanda : come fai a fare un passaggio impianto da ditta a privato ? Se l'impianto era intestato a ditta vuol dire che non c'erano le prerogative per farlo asservito ad abitazione , adesso come giustifichi che possa subentrare un privato : lo hai sull'abitazione o pertinenza ?
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  7. #7
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Sep 2008
    Messaggi
    222

    Predefinito

    io generalmente invio il modulo di esenzione dall'obbligo di presentazione del subentro al titolo abilitativo che ho scaricato dal portale.
    Però è valido per impianti fino a 6kW di pertinenza dell' immobile.
    Infatti anche i responsabili dei comuni mi dicono che è un documento che nn ha senso per i piccoli impianti.

  8. #8
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Feb 2010
    Messaggi
    128

    Predefinito

    x spider: se il capannone passa da ditta a privato pagandoci le tasse, ovvio che l'impianto segue la stessa strada.

    Grazie Giorgio, ma il mio impianto è superiore a 6 e inferiore a 20 kW. Volevo capire cosa e a chi va fatta questa richiesta di voltura ecc ecc.... lunedì riprovo a sentire il GSE, se mi danno ancora la stessa risposta.
    Se qualcuno di voi ci è già passato e/o ha capito la procedura da seguire se cortesemente mi "illumina"

  9. #9
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    15,755

    Predefinito

    Interessato, un capannone non è certo assimilabile a domestico , interessa anche a me capire come fai , perchè secondo me ,se il capannone non è pertinenza abitazione , devi chiudere la partita iva dell'attività e riaprirla come produttore? sei sicuro che AdE sia convinta ? Perchè basta che un giorno un impiegato di AdE si faccia dare dalla sezione GSE tutti i dati dei FV e faccia un po' di incroci tra impianti e situazioni fiscali....
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  10. #10
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Feb 2010
    Messaggi
    128

    Predefinito

    Spider, forse non mi sono spiegato bene io, anche perché non è l'oggetto della domanda, ma sei fuori strada, comunque per tua informazione un capannone può essere intestato a una ditta, ma lo puoi anche estromettere dalla ditta (pagando) e intestarlo come privato, ovvio che poi non puoi detrarre più nulla. Non c'entra nulla con l'attività che vi opera in quel capannone. E' la LEGGE ! Sono scelte che si fanno.
    D'altronde la stessa GSE nei moduli di cambio titolarità prevede tale situazione.

    Resta da capire cosa intendano per quella voce di cui sopra, sentendo l'operatore GSE basta la DIA di quando ho fatto l'impianto.....ma leggendo attentamente quello che c'è scritto, intendono una cosa ben diversa ma che non riesco capire chi la può e deve produrre.

  11. #11
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    15,755

    Predefinito

    Il capannone può diventare privato OK , ma è l'impianto che non lo può diventare se non asservito ad abitazione e quindi devi avere lo stesso partita iva , leggiti le risoluzioni dell' Ade.... altrimenti lo avevo fatto anche io col mio 20kw di farlo diventare privato.....se poi mi dici come hai fatto e cosa tificazione dà il tuo commercialista sarei ben lieto... anche io come altri preferivo non ammortizzare l'impianto ma non fare PI
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  12. #12
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2008
    residenza
    Oltrepo pavese
    Messaggi
    26,807

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da interessato Visualizza il messaggio
    un capannone può essere intestato a una ditta, ma lo puoi anche estromettere dalla ditta (pagando) e intestarlo come privato,
    un capannone puo essere di proprietà di una persona fisica o di una persona giuridica, ben intenso...ma nulla ha a che vedere co l'attivita che vi svolgi.
    E produrre energia elettrica è un'attività di impresa QUALORA sia svolta in ambito NON DOMESTICO.
    e amboto domestico significa SOLO abitazione residenziale con usi domestici, e sue pertinenze.


    Quindi..o ritieni di poter dimostrare (con elementi oggettivi e soggettivi) che quel CAPANNONE è una PERTINENZA di una civile abitazione (A a catasto), oppure qualunque cosa tu faccia in o sul quel capannone è un'attività di impresa..che quindi va gestita con P.IVA

    Ti dico di più..anche se NON ci fosse un capannone..ma solo un impinato in mezzo ad un prato (e quel prato non fosse un giardino di un'abitazione civile), quell'attività FV è da gestire con P.IVA.

    Per cui quell che ti dice spider è tutto vero...rischi di spendere dei soldi (esempio, volturare il capannone..chiudere una P IVA) per nulla..perche quel FV ,se sta su un capannone (D al catasto) , deve avre la P IVA attiva.

    Ocio!
    CASA: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio, 4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kw Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 Kw di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  13. #13
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Feb 2010
    Messaggi
    128

    Predefinito

    Grazie ragazzi dei consigli, molto gentile Marco delle precise indicazioni che mi hai dato, adesso le inoltro al commercialista, che ci pensino loro, a ognuno il suo lavoro, altrimenti perché li pago ?
    Da ignorante butto lì 2 osservazioni:
    1) Ma se l'impianto fotovoltaico rientra nell'accatastamento del capannone e il capannone in ogni caso viene estromesso dalla ditta e intestato alla persona fisica titolare della ditta stessa, il non far niente non crea un problema lo stesso (ovvero mancata comunicazione al GSE di una variazione fatta) ?
    2) Un mesetto fa avevo chiamato il GSE prospettandogli quello che stavo facendo e sono stati loro a confermarmi che devo fare cambio di titolarità e cambio voltura.

    x Marco, quando parli di nuova voltura del capannone, cosa intendi di preciso e a chi va presentata ? Che è la domanda iniziale che avevo fatto.......

  14. #14
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    15,755

    Predefinito

    Per la parte fiscale , fondamentale è leggersi la risoluzione 46/e del 2007 di AdE sul FV e successivi chiarimenti ; secondo me il passaggio và ratificato da un notaio e quindi altri costi..... quando si fanno dei FV , vanno pianificati attentamente specialmente l'aspetto fiscale e di previsione di eventuali passaggi di proprietà .
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  15. #15
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2008
    residenza
    Oltrepo pavese
    Messaggi
    26,807

    Predefinito

    Interessato...se capisco, quel capannone è GIA proprrietà di una persona fisica..solo che sino ad oggi ci veniva svolta dentro una attività di impresa..per cui a persona fisica di fatto era anche IMPRENDITORE, cioè aveva aperto una P.IVA col la quale operava.

    Alcuni beni dell'imprenditore, se usati per le finalità di impresa, potevano quinid essere "spesati" (esempio ammortamento, manutenzione, tasse..) all'interno del Bilancio Profitti e Perdite dell'Impresa commerciale (che ha la forma giuridica di Ditta Individuale, per capirci).
    I beni sono di proprietà dell'imprednitore, e non serve alcuna Voltura al catasto o vendita notarile..se si smette di fare attività di impresa li dentro..si chiude la P IVA e si avvisa CCIAA che la ditta cessa e la si cancella.FIne problemi.

    TUTTAVIA se ci contnua a PRODURRE EE (come vuoi fare) allora DI FATTO l'attività NON CESSA..e quindi AdE pretende che tu faccia tale attivita con la P IVA.

    Per cuidi fatto non la puoi chiudere e non puoi cessare la ditta pressa CCIAA..Resta tutto come oggi..evi tenere contabilità e presentar eun bilancio un cui fra i RIcavi ci sono Incentivi CE e SSP..e fra i costi, tutto il resto (ammortamento impinato, manutenzione impiato, assicurazione, spese per controlo e sicurezza, lavagggio..ma anche mauenzione capannone..a eltre spese inerenti l'attività di produzione energia elettrica)
    Dovrai solo variare presso CCIAA il codice ATECO dell'attivita..se prima producevi scarpe come attività principale e il FV era solo un'attivita secondaria..ora la produzione EE è atttivtà unica e principale.

    Ah..per inciso..lo pretende anche GSE..perchè se si provava a caricare un impinato dichiarandolo non domestico (che NON significa che appartiene ad una Persona fisica..sono 2 cose DIVERSE)e senza inserire P IVA, il sistema si inchiodava e non potevi finire operazione.
    Ultima modifica di marcober; 29-05-2016 a 11:37
    CASA: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio, 4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kw Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 Kw di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  16. #16
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    15,755

    Predefinito

    Grazie marco , quindi per curiosità il passaggio contrario è la stessa : impianto FV fatto con PI , si vuole aprire un attività si può lasciare stessa PI cambiare attività e quindi per GSE non va fatto niente perchè rimane la stessa PI .... basta che la sede sia quella dove impianto ......
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  17. #17
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2008
    residenza
    Oltrepo pavese
    Messaggi
    26,807

    Predefinito

    Certo..se hai PIVA e codice ATECO "produttore energia" e ti metti a produrre ciabatte...devi solo dire a CCIAA quale codice ATECO è prevalente...di solito ti lasciano anche il vecchio come secondario. a GSE non serve dire nulla.
    Ultima modifica di marcober; 30-05-2016 a 08:47
    CASA: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio, 4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kw Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 Kw di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  18. #18
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Feb 2010
    Messaggi
    128

    Predefinito

    Marco la situazione è la seguente: quel capannone è intestato a una ditta individuale che esercita attività di installazione impianti, ed è stato realizzato a suo tempo un impianto fotovoltaico ovviamente alla stessa ditta intestato.
    In questo momento esiste con la legge di stabilità la possibilità di estromettere l'immobile dalla ditta a una tariffa agevolata, quindi il capannone non sarà più intestato al titolare della ditta individuale, ma allo stesso titolare della ditta come persona fisica.
    Ovviamente la ditta stessa continua a operare con la p.iva, ma non potrà più detrarre i costi del capannone stesso.

  19. #19
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2008
    residenza
    Oltrepo pavese
    Messaggi
    26,807

    Predefinito

    e a quale titolo la ditta occupa e usa il capannone?
    La persona fisica lo dovrà mettere a disposizione della ditta..penso con un contratto di affitto..che la ditta scala e sul quale la p. fisica paga le tasse (penso tarttenuta fissa).

    MA in ogni caso poco importa.
    La ditta continuerà ad avere il contatore a lei intestato..con il FV collegato..e a percepire gli incentivi.

    Se pensi di intestare contatore a persona fisica e a percepire incentivi e SSP come persona fisica..sei davvero fuori strada.
    E' una evasione fiscale macroscopica...ripeto..l'attivita fotovoltaica fatta fuori da una CIVILE ABITAZIONE è attività di IMPRESA..non è che ci si può girare tanto attorno...s son mele non son pere..
    CASA: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio, 4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kw Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 Kw di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  20. #20
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Mar 2009
    residenza
    Impianto in provincia dell'Aquila
    Messaggi
    84

    Predefinito

    Ciao a tutti, riprendo questo post perchè ho bisogno di info riguardante il cambio di titolarità;
    (il mio fv 3kwp giugno 2009 II ce potenziato poi con altri 3 kwp agosto 2012 IV ce);

    Nel 2017 dono la casa dove ho il fotovoltaico a mio figlio, devo obbligatoriamente donare anche il fv? c'è un modo per dargli la casa(anche metodi diversi la donazione) e rimanere io proprietario del fv, la mia casa è indipendente, composta da due unità abitative entrambe intestate a me, piano terra e primo piano, mio figlio rimarrebbe ad abitare a quella del primo piano e io andrei al piano terra, grazie a tutti.

    Claudio
    Impianto 3 kwp; 41,57,31N 13,28,23E; 15 moduli Suntech policristallino 200wp unica stringa; inverter Power One 3600 IT; orientamento -45 sud-est incl.20°.
    dal 20 agosto 2012,potenziato impianto con altri 3kwp; stesso orientamento


 
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Fotovoltaico cambio titolarita
    Da Viktoriya nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 11-07-2016, 09:38
  2. Cambio titolarità impianto
    Da lisa nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 16-12-2014, 15:02
  3. Cambio Titolarità impianto
    Da andmaz nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 22-09-2013, 16:24
  4. GSE: cambio titolarità
    Da giuliano58 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 23-05-2013, 10:57
  5. Cambio di titolarità
    Da Ciminiera#11 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 26-09-2011, 17:55

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •