Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 9 su 9

Discussione: Il fotovoltaico in Italia è già finito?

  1. #1
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito Il fotovoltaico in Italia è già finito?



    Non leggo questo forum da un po' di tempo.
    Leggevo alcuni dati statistici sulle nuove installazioni questa mattina e vi chiedo.
    Questa tendenza alla crescita molto moderata e quindi al non aumento della produzione fotovoltaica in Italia secondo voi é un trend definitivo ? O nei prossimi anni le cose potrebbero cambiare?

    Io sono molto contento dell'investimento fatto nel 2014 senza 1 euro di incentivo pubblico, e lo rifarei domani mattina. Però mi sembra che questa spinta fotovoltaica sia molto in calo ultimamente.
    Che ne pensate?
    FV: 3.5kWp - 14xWaris 250 Poli + Aurora Power One 3.0 Installato 7/10/14 - Allaccio 25/11/14
    2 pannelli solari termici piani con boiler a "svuotamento" 300L Ariston e caldaia instantanea a condensazione Class Premium Evo 30 kW Installato 4/11/13
    Prov. Mantova - SUD+15° - Tilt 21°
    Altre stufe a pellet e a legna di poca importanza

  2. #2
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Spero proprio di no. C'è anche da dire che c'è molta ignoranza in materia e molte persone credono che il fotovoltaico non convenga perché sono finiti gli incentivi del conto energia. O magari contattano l'installatore di turno che gli racconta che lo scambio sul posto non conviene, quindi meglio mettere un accumulo e di fronte ad una spesa raddoppiata rispetto al solo FV il cliente rinuncia.
    Altra leggenda è che il fotovoltaico debba essere da 3kW perché il contatore è da 3 o che il FV non serve con la pompa di calore perché in inverno consumo molto ma l'impianto produce poco. Poi qui sul forum sento di persone che vivono al sud a cui viene proposto il pellet o ancor peggio una caldaia a GPL.

    il sistema è ormai rodato e ci sono un sacco di aziende che si occupano solo di FV: se il mercato crollasse sarebbe una catastrofe.

  3. #3
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Io vedo prezzi molto competitivi con materiali molto migliori di anni fa. Nulla che non giustifichi un aumento dell'installato.
    Però risulta che la produzione quest'anno sia in calo quasi a 2 cifre. Cos'è successo?
    FV: 3.5kWp - 14xWaris 250 Poli + Aurora Power One 3.0 Installato 7/10/14 - Allaccio 25/11/14
    2 pannelli solari termici piani con boiler a "svuotamento" 300L Ariston e caldaia instantanea a condensazione Class Premium Evo 30 kW Installato 4/11/13
    Prov. Mantova - SUD+15° - Tilt 21°
    Altre stufe a pellet e a legna di poca importanza

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    direi saturazione ormai sono finiti i clienti giusti con i tetti giusti che hanno soldi da spendere

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da thecas Visualizza il messaggio
    Questa tendenza alla crescita molto moderata e quindi al non aumento della produzione fotovoltaica in Italia secondo voi é un trend definitivo ? O nei prossimi anni le cose potrebbero cambiare?
    Secondo me siamo sulla soglia di una nuova accelerazione dell'installato fotovoltaico. I prezzi dei pannelli dopo una fase più o meno stazionaria sono tornati a scendere negli ultimi due anni e ormai il costo dell'energia FV è talmente basso che i grandi impianti potrebbero tranquillamente vendere sul mercato elettrico senza incentivi.

    Basta vedere quello che succede in Spagna:
    Baywa r.e. completes and sells 175 MW subsidy-free Spanish PV plant – pv magazine International
    Baywa r.e. has both completed the 175 MW Don Rodrigo solar power plant in southern Spain and sold it to Meag, an asset management company owned by Munich Re.
    While the parties have agreed not to divulge the sale price, a €100 million bridging loan recently provided by Nord LB gives some indication. The selling price is likely to be a around 10% above this.
    (...)
    While it is known that Statkraft will purchase the generated electricity for a period of 15 years, the exact conditions of the power purchase agreement for Don Rodriguez have not been published. The price should be between 3.5 and 4 cents per kilowatt-hour, however.

    Per di più nel 2019 in Italia dovrebbe partire il nuovo sistema di incentivazione che, vista la competitività raggiunta dal FV, più che altro servirà a garantire ai produttori dei prezzi fissi piuttosto che degli incentivi.

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Che sistema di incentivazione?

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rauf1982 Visualizza il messaggio
    Che sistema di incentivazione?
    Il nuovo DM FER elettriche 2018-2020 (o ormai 2019-2021). Girano diverse bozze più o meno aggiornate; se fai una ricerca la trovi.

    Se non hanno modificato le cose per il FV sono previsti questi incentivi (per 20 anni):

    20 -100 kW : 110 euro/MWh
    101-1000 kW : 90
    1001 kW e oltre : 70

    Per le prime due categorie (registri) sono previste offerte al ribasso fino al 30%, per l'ultima (aste) fino al 70%.

  8. #8
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quando le batterie caleranno al punto da ripagarsi in 3-5 anni ci sarà una nuova spinta massiva al fotovoltaico, imo.
    Fotovoltaico 4,52kWp da 52 pannelli Kyocera KC87T su inverter Fronius IG15+IG20
    Solare acs forzato con 2 pannelli piani Ebner e bollitore 300lt.
    Bassa Bresciana, 2008.

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dumah Brazorf Visualizza il messaggio
    Quando le batterie caleranno al punto da ripagarsi in 3-5 anni ci sarà una nuova spinta massiva al fotovoltaico, imo.
    Se il prezzo dell'energia FV cala molto, rimangono più risorse per finanziare sistemi di accumulo. Secondo alcuni il FV è già più conveniente delle fonti fossili anche con accumulo:

    CSIRO/AEMO study says wind, solar and storage clearly cheaper than coal | RenewEconomy
    The joint study – GenCost 2018 – by the CSIRO and AEMO shows that the
    levellised cost of energy (LCOE) of solar and wind is well below that of
    any other generation source.

    Even adding two and six hours of storage with batteries or pumped hydro
    still leaves the cost of “firm” solar and wind power cheaper than any
    fossil fuel alternative.


    Le batterie sono adatte per accumuli di breve durata (ore). Per gli accumuli di lunga durata (stagionali) per ora la tecnologia più promettente è quella dell'accumulo chimico (idrogeno e derivati).

  10. RAD

Discussioni simili

  1. Fotovoltaico - raggiunti in Italia 2 GW di potenza
    Da pamarco nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-12-2010, 21:15
  2. Ranking Imprese fotovoltaico in Italia
    Da soleleone85 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 28-11-2009, 01:15
  3. atlante del fotovoltaico in italia
    Da tamerlano nel forum Il fotovoltaico in Italia è già finito?FOTOVOLTAICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 10-10-2006, 10:23

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •