Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 13 su 13

Discussione: Reattore Adronico

  1. #1
    Ospite

    Predefinito



    Ciao ragazzi,
    al seguente link potete scaricare il filmato del primo reattore Adronico costruito in Europa per lo smaltimento definitivo dei liquami e per la produzione di Magnegas.

    http://mio.discoremoto.virgilio.it/armandodepara/

    Buona visione con la speranza che vi sia utile

    Armando

  2. #2
    Ospite

    Predefinito

    non riesco a scaricare il filmato...

    ciao

  3. #3
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    io l'o scaricato cmq potevano farlo un po meglio sto filmato non si capisce molto e poi la prova col tubo e' mezza falsa ma forse non lo hanno pensato neanche loro che il fornellone ha una presa d'aria nel condotto cmq che il gas contiene tanto ossigeno e' vero

  4. #4
    Ospite

    Predefinito

    Ti sbagli Smith, ero presente e non c'erano prese d'aria, il Magnegas per bruciare non ha bisogno di ossigeno, lo contiene già.
    Ciao
    Armando

  5. #5
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (Armando de Para @ 12/12/2004, 21:44)
    Ti sbagli Smith, ero presente e non c'erano prese d'aria, il Magnegas per bruciare non ha bisogno di ossigeno, lo contiene già.
    Ciao
    Armando

    mi hai frainteso non volevo dire che il magnegas non contiene l'ossigeno necessario alla combustione

    ma che il fornello come tutti i fornelli ha una presa d'aria nel tubo prima delo spartifiamma o l'avete tappata con del nastro isolante?
    cmq eri tu quello che riprendeva?
    o quello che parlava?

  6. #6
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (Armando de Para @ 26/11/2004, 10:08)
    Ciao ragazzi,
    al seguente link potete scaricare il filmato del primo reattore Adronico costruito in Europa per lo smaltimento definitivo dei liquami e per la produzione di Magnegas.

    http://mio.discoremoto.virgilio.it/armandodepara/

    Buona visione con la speranza che vi sia utile

    Armando

    Ciao a tutti Reattore Adronico
    Ciao Armando de Para non riesco a scaricarlo, come si fa?
    Grazie!

    Salutoni
    Furio57 Reattore Adronico

  7. #7
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (ag_smith @ 12/12/2004, 22:43)
    CITAZIONE (Armando de Para @ 12/12/2004, 21:44)
    Ti sbagli Smith, ero presente e non c'erano prese d'aria, il Magnegas per bruciare non ha bisogno di ossigeno, lo contiene già.
    Ciao
    Armando

    mi hai frainteso non volevo dire che il magnegas non contiene l'ossigeno necessario alla combustione

    ma che il fornello come tutti i fornelli ha una presa d'aria nel tubo prima delo spartifiamma o l'avete tappata con del nastro isolante?
    cmq eri tu quello che riprendeva?
    o quello che parlava?

    Ciao Smith,
    la presa d'aria era tappata, io c'ero ma non sono presente nel video, non ero l'operatore video Reattore Adronico
    Armando

  8. #8
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (Furio57 @ 13/12/2004, 01:35)
    CITAZIONE (Armando de Para @ 26/11/2004, 10:08)
    Ciao ragazzi,
    al seguente link potete scaricare il filmato del primo reattore Adronico costruito in Europa per lo smaltimento definitivo dei liquami e per la produzione di Magnegas.

    http://mio.discoremoto.virgilio.it/armandodepara/

    Buona visione con la speranza che vi sia utile

    Armando

    Ciao a tutti Reattore Adronico
    Ciao Armando de Para non riesco a scaricarlo, come si fa?
    Grazie!

    Salutoni
    Furio57 Reattore Adronico

    Ciao Furio,
    per scaricare devi clikkare sul quadratino bianco in corrispondenza del filmato che vuoi scaricare, poi devi clikkare sul pulsantino poco più in alto con scritto scarica e seguire la procedura.
    Ciao
    Armando

  9. #9
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ok se era tappata tutto apposto

  10. #10
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (Armando de Para @ 13/12/2004, 11:11)
    Ciao Furio, per scaricare devi clikkare sul quadratino bianco in corrispondenza del filmato che vuoi scaricare, poi devi clikkare sul pulsantino poco più in alto con scritto scarica e seguire la procedura.

    Ciao a tutti Reattore Adronico
    Ciao Armando era quello che già facevo solo che i tempi di risposta di "virgilio" sono lunghissimi, pensavo che non funzionasse. Per quanto concerne il filmato, è molto interessante. Quello che mi lascia un po' perplesso è il costo di tutto l' impianto che si non è fatto in serie, ma che è composto per la parte "pesante", solamente tubi e flange in "ferraccio" che costano relativamente poco.

    Salutoni
    Furio57

  11. #11
    Ospite

    Predefinito

    Grande saggio,
    mi trovi perfettamente d'accordo, è lo scotto che dobbiamo pagare per far si che la tecnologia prosegua nella giusta direzione, in verità dobbiamo tener presente che quello che vedi nel filmato è un pre-competitivo adatto a simulare ed esegure test su vari tipi di liquidi e in varie modalità (total linear ecc), un impianto definitivo adattato alle specifiche richieste richiede un lavoro di ingegnerizzazione e gli ingegneri costano e costano parecchio, metti poi uno scienziato che vuole continuare a fare la sperimentazione e il gioco è fatto, i costi vanno alle stelle......

    Il problema si ripete per tutte le tecnologie che sto seguendo, quando un ricercatore è arrivato a realizzare qualcosa di concreto, non si ferma e produce, ma continua a ricercare e sperimentare per paura di non aver pensato o realizzato o calcolato o partorito ogni possibilità.

    L'uomo e i suoi difetti......
    Armando

    p.s. io la chiamo sindrome di Tesla Reattore Adronico

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    bella definizione "sindrome di Tesla", niente d + vero e pericoloso in alcuni casi!

  13. #13
    Ospite

    Predefinito

    QUOTE (Armando de Para @ 26/11/2004, 11:08)
    Ciao ragazzi,
    al seguente link potete scaricare il filmato del primo reattore Adronico costruito in Europa per lo smaltimento definitivo dei liquami e per la produzione di Magnegas.

    http://mio.discoremoto.virgilio.it/armandodepara/

    Buona visione con la speranza che vi sia utile

    Armando

    cari amici,

    cercando informazioni su google.it ho trovato i

    suggerimenti del prof. santilli dalla florida su come raggiungere valori industriali della fusione fredda mediante l’uso della meccanica adronica, presentazione in italiano nel sito americano

    http://www.neutronstructure.org/fusione-fredda.htm

    mamma mia che forza! mamma mia che argomenti ! mamma mia che profondita’ di studi (durati decenni) ! e di suggerimenti ! da questa lettura sono convinto che:

    1) qualunque persona usi la meccanica quantistica per calcoli sulla fusione fredda e’ ormai completamente svergognata e squalificata. io sono un fisico ora negli usa che ha studiato in italia. sono rimasto scioccato nel vedere che la meccanica quantistica ha tutti questi problemi proprio orrendi per rappesentare le strutture nucleari, ma proprio grossi assai. non e’ possibile che questi problemi li conoisce solo il prof. santilli e debbono essere noti a tutti i fisici qualificati. ma allora perche’ non me li hanno detti questi problemi quando studiavo fisica nucleare in italia e mi hanno presentato tutto in ordine? ne consegue che i professori universitari italiani in fisica nucleare e particellare incluso la fusione fredda sono completamente svergognani dalla presentazione del prof. santilli. ci deve essere un limite nel “vendere” teorie fisiche come buone. questo limite e’ sono stato passati nel settore da troppo tempo.

    2) avevo studiato brevemente nel passato la meccanbica adronica del prof. santilli perche’ io sono nel settore industriale americano dove questa nuova meccanica ha gia’ permesso nuovi sviluppi provati dalla usmagnefuels corporation, la betavoltaic corporation, la hadrontech corporeation ed altre compagnie che ci hanno investito milioni di dollari perche’ la meccanica adronica permette nuovi processi e quindi nuovi brevetti (purtroppo non posso parlare per contratto dell’applicazione nuova della mneccanica adfonica in cui lavoro). sono quindi stato testimone di come alcuni accademici cercavano di screditare (nel passato non piu’ oggi) il prof. santilli mentre vedevo dall’altro industriali americani investire milioni di dollari nei suoi studi. chedifferenza a danno degli accademici! dopo questa presentazione chiedero’ al prof. santilli copia omaggio del libroi che lui offre nel sito per studiare la meccanica adronica seriamente onde poterla usare seriamente. in ogni caso era gia’ da tempo mia opinione che la meccanica adronica ha una struttura bellissima ed e’ matematicamente impeccabile con vrifiche sperimentali ormai in tanti settori delle scienze esatte da squalificare istantaneaments le critiche. anche se non credo che la meccanica adronmica sia quella finale (come dice lo stesso prof. santilli), non c’e dubbio possibile che la meccanica adronmica sia di gran lunga migliore di quella quantistica per le strutture nucleari e, quindi, per la fusione fredda.

    3) le leggi fisiche per la fusione fredda scoperte dal prof. santilli ed i suggerimenti pratici permessi dalla meccanica adronica per migliorare il trendimento energetico della fusione fredda sono state per me impressionanti ed assolutamente senza precedenti che ho trovato finora nella letterature (se in errore, datemi informazione precise, grazie). ora finalmente capisco per la prima volta perche’ il rendimento e’ cosi’ basso e, cosa molto importante, una volta capito questo, come si puo’ aumentare il rendimento. e’ sufficiente uno solo dei suggerimenti del prof. santilli per aumentare l’efficienza in maniera significativa perche’ si passa, diciamolo con franchezza, da sbandate nontecniche basate su tentativi alla cieca, ad una scienza esatta,. la meccanica adreonica, che permette leggi fisiche, previsioni e calcoli rigorosi. basta guardare per questo la necessita’ degli accoppiamenti di singoletto, la necessita’ di controllare le orbite atomiche per esporre i nuclei (altrimenti come facciamo la fusione senza energia di ionizzazione???), la necessita’ di fare prima gli accoppiamenti secondo le magnecole santilliane, ecc., per capire che balzo avanti sostanziaso e’ permesso dal prof. santilli e dalla sua meccanbica dronica. il resto mi sembra parlare a vuoto.

    vorrei infine fare un commnento sul linguiaggio duro e forte usato dla prof. santilli, con parole grosse come “porcari” (per i fisici che vendono teorie inapplicabili) “porcate” (per l’uso della meccanmica quantistica per la fusione fredda), “frode”, “violazione del codice penale”, “istruttorie” per azioni penali contro fisici corrotti, ecc.

    ad una prima lettura sono rimasto diciamo sbandato perche’ non ho mai visto un linguaggio del genere usato in presentazioni tecniche. poi ci ho riflettuto sopra ed ho capito la necessita’ di un tale linguaggio. anzi, penso che la presentazione del prof. santilli segni un nuovo capitolo sulle nuove energie nucleari, speriamo quello vincente, in particolare per la fusione fredda e per l’ecologia in generale non solo per il contenuto tecnico, ma sopratutto per il linmguaggio forte che e’ stato usato. i motivi che mi hanno fatto ravvedere sono i seguenti

    se il prof. santilli avesse usato il solito linguaggio tecnico (che lui chiama “bellino”) subito gli accademici corrotti (che lui chiama “porcari”) sarebbero venuti fuori con il loro comportamento di sempre, ossia difendere i propri contratti di ricerca tutti evidentemente basati sulla meccanica quantistica ed avrebbero squalificato il prof. santilli come sognatore, oppure illuso, e con frasi del genere.

    le conseguenze sarebbero state deleterie per la fusione fredda e per l’ambiente perche’, a causa della credibilita’ che questi “porcari” che, ppurtroppo per l’umanita’ ancora godono, le loro “porcate” sarebbero state subito accettate come vere e tutti avreebbero creduto al famoso professore pinco bellino della famosa universita’ di chiavari.

    la situazione e’ ora il contrario. mediante argomenti tecnici ferrettatissimi, il prof,. santilli li ha accusati di vere e proprie truffe e frodi organizzate contro la conoscenza umana e contro la societa’ per scopi personali loschi, atti che costituiscono una violazione del codice penale di tutti le leggi del mondo e li ha ammoniti con chiarezza dicendo in sostanza che, se non la smettono con queste “porcate”lui registra azioni penali contro di loro e contro le loro istituzioni.

    ho controllato il sito delle cause contro truffe scientifiche indicato dal prof. santilli, www.scientificethics.org , e mi sembra proprio che lui non scherza affatto. due cause sono gia’ state fatte ed altre sono in preparazione. ormai non si scherza piu’ con l’ambiente.

    in conclusione, mi sembra che la presentazione del prof. santilli segni l’arrivo del tempo della verita’ scientifica per la fusione fredda. basta con le “porcate” senza senso basate sulla meccanica quantistica perche’, e’ vero, sono propprio una frode scientifica, particolarmente quando fatte da gente che si ritiene esperta come professori universitari di fisica nucleare e particellare.

    quello che mi ha convinto di piu’ della necessita’ del linguaggio forte e’ che siamo di fronete a problemi ecologico la cui serieta’ e’ conosciuta da tutti. ma allora basta con le “procate” e passiamo a studi seri altrimenti con o senza le cause del prof. santilli, il prezzo lo pagheremo tutti noi, ed i nostri figli piu’ di noi. In conclusione: ormai gli accademici professori corrotti sono una minaccia diretta per me e per i miei figli.

    cordiali saluti, buono studio e poi buon lavoro

    luca il progressista

  14. RAD

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •