Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 38 su 38

Discussione: Elettrodi per magnegas

  1. #21
    Ospite

    Predefinito



    Ciao pchiara,
    ti dico qual'è la mia previsione:
    Il costo kW diminuirà.
    Aumenteranno sempre più gradulmente gli impianti che sfruttano solare, eolico, geotermico e biomassa.
    Come vettore per l'accumolo energetico casalingo si utilizzerà l'idrogeno.
    Come combustibile per l'autotrazione si utilizzeranno ibridi benzina-idrogeno - diesel-idrogeno - idrogeno-H2O - e motori elettrici.
    Il sistema di produzione Magnegas verrà utilizzato per:
    1) decontaminazione di acque nere o acque di fogna con produzione di Magnegas e acque ottime per l'irrigazione
    2) smaltimento definitivo di morchie e petrolii non adatti alla lavorazione in raffineria con produzione di acqua e Magnegas.
    3) Trattamento di liquami di origine animale con produzione di Magnegas e acque ottime per l'irrigazione

    Se pensi che sia matto da legare, hai ragione!!!
    All'ultimo ricovero mi hanno diagnosticato la sindrome di "Cassandra" Elettrodi per magnegas

    Ciao Elettrodi per magnegas
    Armando

  2. #22
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (ag_smith @ 26/2/2005, 18:17)
    armando elettrodi cosi' grossi vi conviene costruirveli da voi perche se no il trasporto vi costa un sacco!!

    cmq quanto sono duri i vostri elettrodi??

    Per il momento non li abbiamo ancora utilizzati, ma quando sarà il momento verranno utilizzati con molta probabilità prima in California o Ohaio e poi forse in Italia...

    Non stiamo lavorando su sistemi casalinghi ma su sistemi industriali, le cose sono un po diverse da come le immagini.

    Ciao
    Armando

  3. #23
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Armando,
    stessa sindrome ma visione opposta....spero tu abbia ragione. Io la vedo piu' brutta, ma se tra qualche anno ti servira' un combustibile non esitare a chiederlo.
    Ti saluto

  4. #24
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    armando ma col reattore magnegas ci decomponi proprio tutto??

  5. #25
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (ag_smith @ 27/2/2005, 20:01)
    armando ma col reattore magnegas ci decomponi proprio tutto??

    Non esiste nulla di conosciuto in natura che possa resistere ad un arco voltaico e al "passaggio" nel plasma...
    Ciao
    Armando

  6. #26
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (pchiara @ 27/2/2005, 19:59)
    Ciao Armando,
    stessa sindrome ma visione opposta....spero tu abbia ragione. Io la vedo piu' brutta, ma se tra qualche anno ti servira' un combustibile non esitare a chiederlo.
    Ti saluto

    Il bello del pessimista è che se ha ragione è contento, ma se si sbaglia è felice lo stesso!!!
    Solo il successo dell'attuale modello di sviluppo sostenibile può essere peggiore del suo fallimento, giriamola un po come ci pare, ma il dualismo pone sempre queste contradizioni... Elettrodi per magnegas
    Ciao
    Armando

  7. #27
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ma cosa succederebbe se drogassimo con un 3% di polvere di rame gli lelettrodi??

  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Armando,
    nonostante le apparenze sono un inguaribile ottimista......
    Mi limito ad osservare, a valutare una serie di indicatori che mi fanno giungere a queste conclusioni e ti garantisco che di avere ragione su questo argomento non mi importa proprio....anzi.
    Mi pare inoltre che l'attuale modello di sviluppo sostenibile stia diventando rapidamente insostenibile ed il suo successo e' compiuto purtroppo...non tanto sul piano tecnologico - e qui si potrebbe mettere una pezza - ma negli animi della gente, dove da un lato ci sono i potenti con sempre maggiore arroganza e dall'altro sempre piu' persone che non vedono un futuro rassicurante....hanno perso la fiducia nel domani.
    E rimboccarsi le maniche?
    Non siamo qui anche per questo?
    Ma che c'entrano sti discorsi con gli elettrodi per magnegas?
    Ciao


  9. #29
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Armando de Para perche hai cambiato la tua firma?? quella di prima era piu bella!!!



    ps: appea armando mi risponde cancello il post ok?

  10. #30
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ieri ho provato a fare degli elettrodi in catrame+polvere di carbone di legna ma non e' stato molto facile e poi a 25v non erano conduttivi e un test a 7000 ha rivelato che il catrame non e' conduttivo!!! scattavano degli rche interni all'elettrodo tra un granello di carbone e l'altro!!!
    cmq il catrame lo preso dal cartone catramato facendo attensione a non prendere pure quei fili che ci sono in mezzo...

    cmq appena possibile provero' con cattramina liquida di quella che si asciuga all'aria... cosi' evito tutto quel fumo e soprattutto spero che sia conduttiva... ma non penso...

  11. #31
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (ag_smith @ 9/3/2005, 09:53)
    ieri ho provato a fare degli elettrodi in catrame+polvere di carbone di legna ma non e' stato molto facile e poi a 25v non erano conduttivi e un test a 7000 ha rivelato che il catrame non e' conduttivo!!! scattavano degli rche interni all'elettrodo tra un granello di carbone e l'altro!!!
    cmq il catrame lo preso dal cartone catramato facendo attensione a non prendere pure quei fili che ci sono in mezzo...

    cmq appena possibile provero' con cattramina liquida di quella che si asciuga all'aria... cosi' evito tutto quel fumo e soprattutto spero che sia conduttiva... ma non penso...

    Prova con la pece... Elettrodi per magnegas
    Armando

  12. #32
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (Armando de Para @ 9/3/2005, 13:24)
    CITAZIONE (ag_smith @ 9/3/2005, 09:53)
    ieri ho provato a fare degli elettrodi in catrame+polvere di carbone di legna  ma non e' stato molto facile e poi a 25v non erano conduttivi e  un test a 7000 ha rivelato che il catrame non e' conduttivo!!!  scattavano degli rche interni all'elettrodo tra un granello di carbone e l'altro!!!  
    cmq il catrame lo preso dal cartone catramato facendo attensione a non prendere pure quei fili che ci sono in mezzo...

    cmq appena possibile provero' con cattramina liquida di quella che si asciuga all'aria...  cosi' evito tutto quel fumo e soprattutto spero che sia conduttiva... ma non penso...

    Prova con la pece... Elettrodi per magnegas
    Armando

    dove la trovo?? e come la distinguo dal catrame?? e sotto che nome commerciale la trovo in una farramenta? se vado la e chiedo della pece sicuramente mi dicono che non ne hanno.... anzi mi prendono per scemo...

  13. #33
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    altra cosa siccome e' molto denso l'impasto come posso fare a metterlo in degli stampi??

  14. #34

  15. #35
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    cmq avete provato a usare altri composti collanti ma conduttivi??

  16. #36
    Ospite

    Predefinito

    ciao a tutti,
    cosa pensate di elettrodi in fibra di carbonio?

    qualcuno ha uno schema per produrre il gas di brown?

  17. #37
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (ag_smith @ 20/2/2005, 20:41)
    se il gas proviene dal carbone e dall'acqua come fa a esserci addirittura piu ossigeno di quello che serve per la combustione?

    Ciao ag, sono relativamente nuovo e non intervengo nelle varie discussioni, ma vi seguo con interese da alcuni mesi sui vari argomenti.
    Riferendomi alla possibilità di costruirsi degli elettrodi di cui parlavi qualche tempo fa, ti consiglierei di provare del comunissimo carbone coke, lo inserisci in un sacchetto di plastica e lo polverizzi a martellete, lo setacci per ottenerne una polvere fine e i grumetti li riprendi a martellate.
    Con questa polvere puoi rendere conduttivo anche il cemento o il gesso o la plastica a partire da percentuali del 20%. Come legante puoi usare vinavil all'acqua o bostic al solvente. Se invece vuoi realizzare una specie di sinterizzato da fiammare a 500-600 gradi devi impastare 60-70 parti di polvere di carbone con 30-40 parti di resina epossidica.
    Tieni presente che il carbone ad un certo punto comincia a bruciare, per cui per utilizzi a temperature elevate dovrai preferibilmente usare grafite ventilata reperibile presso qualunque venditore la dettaglio di prodotti chimici.
    Sempre a proposito di carbone coke prendine un pezzo di 3-4 cm di diametro, foralo e mettigli una vite come terminale, affondalo a metà in una ciotola d'acqua di rubinetto dove avrai messo un pezzo di lamiera di ferro qualunque, attacca i puntali del tester alla vite sul carbone ed al ferro e guarda cosa succede.
    Anche due pezzi di carbone come sopra, uno affondato e l'altro sporgente a metà sul pelo dell'acqua leggermente additivata con acido citrico sono in grado di produrre elettricità.
    Buon lavoro.
    Ciao.
    o'sarracino.

  18. #38
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (o'sarracino @ 12/8/2005, 23:04)
    CITAZIONE (ag_smith @ 20/2/2005, 20:41)
    se il gas proviene dal carbone e dall'acqua come fa a esserci addirittura piu ossigeno di quello che serve per la combustione?

    Ciao ag, sono relativamente nuovo e non intervengo nelle varie discussioni, ma vi seguo con interese da alcuni mesi sui vari argomenti.
    Riferendomi alla possibilità di costruirsi degli elettrodi di cui parlavi qualche tempo fa, ti consiglierei di provare del comunissimo carbone coke, lo inserisci in un sacchetto di plastica e lo polverizzi a martellete, lo setacci per ottenerne una polvere fine e i grumetti li riprendi a martellate.
    Con questa polvere puoi rendere conduttivo anche il cemento o il gesso o la plastica a partire da percentuali del 20%. Come legante puoi usare vinavil all'acqua o bostic al solvente. Se invece vuoi realizzare una specie di sinterizzato da fiammare a 500-600 gradi devi impastare 60-70 parti di polvere di carbone con 30-40 parti di resina epossidica.
    Tieni presente che il carbone ad un certo punto comincia a bruciare, per cui per utilizzi a temperature elevate dovrai preferibilmente usare grafite ventilata reperibile presso qualunque venditore la dettaglio di prodotti chimici.
    Sempre a proposito di carbone coke prendine un pezzo di 3-4 cm di diametro, foralo e mettigli una vite come terminale, affondalo a metà in una ciotola d'acqua di rubinetto dove avrai messo un pezzo di lamiera di ferro qualunque, attacca i puntali del tester alla vite sul carbone ed al ferro e guarda cosa succede.
    Anche due pezzi di carbone come sopra, uno affondato e l'altro sporgente a metà sul pelo dell'acqua leggermente additivata con acido citrico sono in grado di produrre elettricità.
    Buon lavoro.
    Ciao.
    o'sarracino.

    ma qelle li sono normali pile... hai ,mai provato con le alluminio aria fatte in casa? ma questo e' un altro topic...

  19. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •