Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 151

Discussione: MAGNEGAS

  1. #41
    Ospite

    Predefinito



    CITAZIONE (ag_smith @ 25/11/2004, 19:15)
    ei raga volevo fare una domanda l'altra volta provando le proprieta' disidratanti dell'acido solforico sullo zucchero e' venuto fuori acqua sotto forma di vapore e poi una specie di schiuma di carbonio puro e solido volevo sapere se quel carbonio li e' conduttivo o no perche se e' conduttivo posso fare degli esperimenti con archi che colpiscano questa specie di chiuma di carbonio e vedere che succede


    cmq in risposta ad armando

    non penso riusciremo a costruire un modello a 300bar ma dai risultati che ci ha comunicato GCAL gia a un atmosfera il rendimento viene raggiunto e poi non vedo perche a 300bar si produce piu magnegas
    altra cosa
    perche la bachelite crea questi effetti magnetici e senza il rendimento diminuisce?

    Ciao Smith,
    come va a scuola?

    Vedi di non far arrabbiare troppo la prof. di Italiano....

    Ottima domanda la tua, ma non è la bachelite a creare gli effetti magnetici, viene utilizzata la bechelite (g10) perchè ha un alto punto di fusione, quello che serve in questo caso è la sua geometria che serve a facilitare i legami magnetici che sono leggermente meno leganti dei legami covalenti.

    Guarda il filmato... che non riesco ad allegare..........??????????
    Armando

    Edited by Armando de Para - 26/11/2004, 01:01

  2. #42
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    cmq gli errori li facci sul forum perche scrivo di fretta
    cmq non rieso a spiegarmi perche la pressione rende overunity il processo altra cosa nel filmatoparlava di gas a 1 atmosfera che poi viene compresso nel serbatoio

    e poi se la pressione del reattore fosse stata di 300 atmsfere quel vetro da cui si vedevano i lampi luminosi sarrebbe esploso

    cmq se si tretta di proprieta' dell'arco voltaico non penso che ci sia bisogno di 1000 ampere e comunque penso che i 1000 ampere servano per aumentare lo spessore dell'arco e quindi la zona interessaata dal plasma e aumentare la velocita' e on necessariamente il rendimento

  3. #43
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao,

    L'energia immessa nell'arco deve essere continua o può anche essere imlulsata (con qualche piccolo condensatore in parallelo agli elettrodi è facile ottenere 1000 ampere impulsati), mi sa che il problema sia il consumo degli elettrodi (veloce) e il sistema che li mantiene alla giusta distanza.

    Se anziche usare 50 v uso 2000v è meglio o peggio: con 2000v o più, la distanza degli elettrodi non è così critica .

  4. #44
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (ag_smith @ 26/11/2004, 23:52)
    cmq gli errori li facci sul forum perche scrivo di fretta
    cmq non rieso a spiegarmi perche la pressione rende overunity il processo altra cosa nel filmatoparlava di gas a 1 atmosfera che poi viene compresso nel serbatoio

    e poi se la pressione del reattore fosse stata di 300 atmsfere quel vetro da cui si vedevano i lampi luminosi sarrebbe esploso

    cmq se si tretta di proprieta' dell'arco voltaico non penso che ci sia bisogno di 1000 ampere e comunque penso che i 1000 ampere servano per aumentare lo spessore dell'arco e quindi la zona interessaata dal plasma e aumentare la velocita' e on necessariamente il rendimento

    Ciao a tutti MAGNEGAS
    Ciao Ag-smith. Penso che tutti vadano di fretta! Scrivere correttamente per esteso, con la giusta punteggiatura e senza scrivere strafalcioni, è un segno di rispetto e di considerazione per chi ti legge.

    Salutoni
    Furio57 MAGNEGAS

  5. #45
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (deltaHF @ 27/11/2004, 09:57)
    Ciao,

    L'energia immessa nell'arco deve essere continua o può anche essere imlulsata (con qualche piccolo condensatore in parallelo agli elettrodi è facile ottenere 1000 ampere impulsati),  mi sa che il problema sia il consumo degli elettrodi (veloce) e il sistema che li mantiene alla giusta distanza.

    Se anziche usare 50 v uso 2000v è meglio o peggio: con 2000v o più, la distanza degli elettrodi non è così critica .

    Ciao a tutti MAGNEGAS
    Ciao DeltaHf sembra che per produrre Magnegas, sia molto importante l' intensità della corrente ottenendo così "magnecole", la tensione del reattore ai capi dei carboni sembrerebbe invece molto bassa. Quindi moltissima potenza a bassa tensione.

    Salutoni
    Furio57 MAGNEGAS

  6. #46
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    e questo e' il problema dove trovare cavi che non fondano a 1000 ampere?
    cmq i condensatoi non penso debbeno essere tanto piccoli per supportare un'amperaggio cosi' alto ci vogliono superfici abbastanza grandi
    cmq i condensatori sono facili da costruire sopratutto se servono per grandi potenze a bassi voltaggi si puo usare anche celopanne e lamiera

    scusate se ho fatto errori di ortografia

  7. #47
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    A casa ho 300 condensatori in polipropilene da 400v 4 uf a bassissime perdite nel dielettrico e di resistenza interna(sono ideali per uso tesla), reggono 160 ampere impulsivi ogniuno e 9Arms...

    Siccome ho appena recuperato in discarica un trasformatorino da 4 kw con 4 secondari da 60 volt potrei iniziare qualche prova.
    E' meglio mettere un ponte raddrizzatore e qualche condensatore di livellamento o basta collegare gli elettrodi alle uscite del trasformatore?(per limitare la corrente metterò il primario della saldatrice a elettrodo in serie con quello del trasformatore da 4 kw e il secondario della saldatrice in corto)

    In ditta ho qualche pezzo di bachelite da 8mm di spessore ricoperta di formica: eliminando la formica e imbullonando 3 o quattro pezzi di bachelite sovrapposti posso realizzare il "guscio" per il plasma o ci vuole per forza la bachelite speciale ad alta pressione?

  8. #48
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    no serve qualcosa che resista a altissime temperature

  9. #49
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (deltaHF @ 27/11/2004, 21:51)
    A casa ho 300 condensatori in polipropilene da 400v 4 uf a bassissime perdite nel dielettrico e di resistenza interna(sono ideali per uso tesla), reggono 160 ampere impulsivi ogniuno e 9Arms...  

    Siccome ho appena recuperato in discarica un trasformatorino da 4 kw con 4 secondari da 60 volt potrei iniziare qualche prova.
    E' meglio mettere un ponte raddrizzatore e qualche condensatore di livellamento o basta collegare gli elettrodi alle uscite del trasformatore?(per limitare la corrente metterò il primario della saldatrice a elettrodo in serie con quello del trasformatore da 4 kw e il secondario della saldatrice in corto)

    In ditta ho qualche pezzo di bachelite da 8mm di spessore ricoperta di formica: eliminando la formica e imbullonando 3 o quattro pezzi di bachelite sovrapposti posso realizzare il "guscio" per il plasma o ci vuole per forza la bachelite speciale ad alta pressione?

    Ciao a tutti MAGNEGAS
    Ciao DeltaHF, non ho capito che impianto vuoi realizzare se per Magnegas o Aquafuel. In qualsiasi caso a parte l' altissima corrente e potenza richiesta per il Magnegas, la corrente è meglio che sia almeno raddrizzata, così consumi solamente il catodo, l' anodo si consuma pochissimo. Livellare correnti dell' ordine dei centinaia di ampere ti richiede capacità elevatissime, e penso sia opzionale. Se usi un ponte di Graetz la frequenza passa da 50 a 100Hz e le cose migliorano. Per eliminare il trasformatore, stando molto attenti, tu hai pratica di Tesla quindi ben "allenato" , potresti usare un dimmer di potenza, magari autocostruito con un triac da diversi kilowatt, nelle fiere di surplus li puoi trovare a pochissimo (quelli a vitone con la treccia metallica). Se vuoi livellare il tutto potresti usare quei condensatori che si mettono in parallelo alle batterie per alimentare gli stereo da auto da 5 Kw. Hanno capacità da 1 Farad a 12 Farad e più (si Farad non Microfarad hai capito bene). Io ne ho uno ha una potenza impulsiva paurosa.
    La bakelite serve per ottimizzare il plasma, penso che funzioni anche senza, prima di ottimizzare è meglio costruire qual' cosa.

    Salutoni
    Furio57 MAGNEGAS

    Edited by Furio57 - 1/12/2004, 22:34

  10. #50
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ei raga che ve ne pare della mia idea di costruire un reattore a magnegas che resiste anche a 20 bar?
    controllare gli elettrodi non sarebbe difficile e la pressione del gas sarebbe gia abbastanza buona
    per immetterlo in delle bombole o no?

    Edited by ag_smith - 1/12/2004, 22:52

  11. #51
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (ag_smith @ 13/11/2004, 14:41)
    hei raga ho del filo da 1,5 mm2 come potrei costruire il mio trasformatore da corrente di rete a 48  
    volt 80 ampere senza rischiare che il filo anche se troppo fino fonda? potrei collegare in parallelo piu bobine in modo che ognuna supporti solo una parte di amperaggio?
    altra cosa come potrei costruire il nucleo vanno bene delle lamiere incollate tra loro?
    altra cosa che filo dovrei utilizzare per il primario e sopratutto qualcuno di voi puo fornirmi gli algoritmi per calcolare il numero di spire?

    Agente Smith! MAGNEGAS
    Costruire un trasformatore specie di quel tipo non è da principianti, con quelle idee vai dritto verso il fallimento iniziale e anche di farti male. MAGNEGAS

    Io ti consiglio di acquistarlo in primis, o di recuperarlo da una disfattura o da una di quelle tante cose elettriche elettroniche che la gente butta per la strada.
    Un altro sistema stupido ma che può funzionare è di trovare un motore di lavatrice e collegarlo ad un alternatore di auto. Brutto, poco efficiente ma costa poco! Se invece ti appassioni a costruire trasformatori sarò felice di dirti come si fà ma occorre molta pazienza ad avvolgerli se non hai una bobinatrice.


    Giunto al termine della lettura di questo thread non posso che non avere paura, molta paura che qualcuno si faccia male sul serio. Ragazzi, state attenti, i campi magnetici intensi fanno male, l'acido solforico brucia, acceca... Le tensioni sopra i 30Vdc sono pericolose, mills kills dice un vecchio proverbio inglese, 300 bar sono una cosa oscena di pressione, il plasma è pericoloso, le radiazioni non si vedono ma uccidono anche in basse dosi, non credo nei vostri esperimenti abbiate a che fare con raggi gamma, particelle alfa o beta, o altri residui di scissione atomica ma comunque anche i raggi x di una comune saldatrice producono danni. 1000A continui o rms sono una cosa enorme. Mi fate paura anche se non vi conosco di persona!
    Mi raccomando! MAGNEGAS




    Edited by Lowrence - 2/12/2004, 12:13

  12. #52
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti i naviganti del Forum di P.M. X ag smith. Di solito le organiziamo di pomeriggio ma te lo faro sapere 2 o 3 giorni prima.
    Gcal e Gruppo MAGNEGAS MAGNEGAS MAGNEGAS MAGNEGAS

  13. #53
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti MAGNEGAS
    Ciao Ag-smith se hai un ' idea di costruire un reattore a 20 bar dovresti anche averla anche per costruire il resto, non ti pare? In qualsiasi caso servono conoscenze di meccanica con relative macchine utensili, di elettronica per costruire il controllore per "spingere l' ettrodo" e trovare anche l' elettrodo molto lungo, o vuoi costruirti anche questo?


    Furio57 MAGNEGAS

    Edited by ag_smith - 2/12/2004, 22:18

  14. #54
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE

    Ciao a tutti  
    Ciao Ag-smith se hai un ' idea di costruire un reattore a 20 bar dovresti anche averla anche per costruire il resto, non ti pare? In qualsiasi caso servono conoscenze di meccanica con relative macchine utensili, di elettronica per costruire il controllore per "spingere l' ettrodo" e trovare anche l' elettrodo molto lungo, o vuoi costruirti anche questo?


    be l'idea c'e l'ho ma volevo prima ascoltare i vostri pareri in modo da fare qualcosa di piu sicuro
    cmq il problema piu grosso che devo affrontare e' proprio questo : il reperimento di elettrodi in carbonio o grafite lunghi 15 cmq con vari diametri (il migliore sarebbe un cm di diametro)
    dove li posso comprare a buon prezzo?e sprattutto dove me ne vendono un numero inferiore a 10? perche per gli esperimenti non me ne servono 200 me ne basterebbero una decina

    cmq secondo me facendo gli archi con correnti impulsive rende meno perche secondo me il plasma per rendere al assimo deve avere la sua stabilita' vi dico questo perche nelle mie prove ho notato che la produzione di gas non era buona da subito inizialmente limitava a inturgidire il palloncino solo dopo 5 secondi iniziava a gonfiarlo
    e poi
    il plasma raggiungeva la luminosita' del plasma era progressiva cioe' aumentava col passare del tempo e non si fermava mai e da questo suppongo che il plasma per rendere al massimo abbia bisogno di una certa stabilita di corrente e non di impulsi che durano milionesimi di secondo come i fulmini

    cmq furio tu hai fatto altre prove?

    x lowrence
    chi ha parlato di scissione atomicA? qui abbiamo parlato solo di scissione molecolare

    x gcal che contenitore userete per le prove con elettrodi al tungsteno?
    e che sostanza carboniosa farete passare attraverso l'arco?
    come spruzzerete la sostanza carboniosa all'interno del plasma?
    che rendimento ha avuto l'ultima prova con elettrodi di carbonio?
    quanto vi durano in uso continuo gli elettrodi in carbonio che usate?
    come evitate che le vostre pile si rovinino per il forte assorbimento di corrente?

    ciao ciao

    Edited by ag_smith - 3/12/2004, 14:36

  15. #55
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (ag_smith @ 3/12/2004, 14:21)
    .....suppongo che il plasma per rendere al massimo abbia bisogno di una certa stabilita di corrente e non di impulsi che durano milionesimi di secondo come i fulmini.....

    Ciao a tutti MAGNEGAS
    Ciao Ag-smith milionesimi di secondo? La corrente pulsante dalla rete la puoi avere a 50 o 100 Hz dipende da come la raddrizzi, comunque siamo in area millisecondi, non milionesimi di secondo.

    Salutoni
    Furio57 MAGNEGAS

  16. #56
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    non mi riferisco a quella di rete ma a quella che si ha scaricando un condensatore

  17. #57
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    penso di aver trovato una fotocellula ora ve la posto spero di non sbagliarmi
    lo recuparata da un televisore vecchissimo addirittura oltre al telecomando normale aveva ancora quello incorporato a cassettino e la struttura non in plastica ma in truciolare e dentro ha una marea di condensatori
    user posted image user posted image
    sono loro le fotocellule o mi sono sbagliato nuovamente?

    Edited by ag_smith - 5/12/2004, 19:40

  18. #58
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, quelli quasi sicuramente sono scaricatori in gas di sicurezza(quando la tensione supera un valore impostato scaricano attraverso una scintilla)

    Fai attenzione ad usare i condensatori elettrolitici vecchi, potrebbero esplodere perchè senza elettrolita: caricali con bassi voltaggi e controlla con il volmetro se si scaricano, se si scaricano non utilizzarli perche sono in corto circuito

    Usa i fototransistor: li trovi nei negozi che vendono componenti elettronici.

    Se vuoi le fotocellule prova a chiedere dove montano i cancelli automatici o dagli ascensoristi.

    Per cosa ti serve una fotucellula? La vuoi usare come sensore di plasma acceso? Per vedere se il plasma è acceso puoi usare un sistema che rileva l'abbassamento di voltaggio dalla batteria (o tra gli elettrodi: con plasma iserito il voltaggio tra gli elettrodi dovrebbe tendere a zero))o che rileva il passaggio di corrente.



    Qualche tempo fa avevo visto dai sistemi collaudati induttivi pubblicati sul forum.

    Edited by deltaHF - 5/12/2004, 20:54

  19. #59
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Hola AG Smith!
    Hola All!

    Ti sei sbagliatissimo, quella e' una banale lampadina spia al neon......MAGNEGAS
    ( qualcuno le usa anche come scaricatori come dice DeltaHF )

    --------- > questo e' il mio 100° messaggio in PROGETTOMEG < --------- MAGNEGAS

    Edited by teslacoil - 5/12/2004, 20:51

  20. #60
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    milla qualcuno puo postarmi la foto di una fotocellula da televisore che lavora sulla banda della luce visibile?
    bianca cioe

  21. RAD
Pagina 3 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •