No Recent Activity

2 Messaggi ospiti

  1. Uno stabilizzatore “commerciale”, invece è monodirezionale e va quindi ad inficiare la produzione dell’impianto. Con uno stabilizzatore monodirezionale, inoltre, il cliente si ritroverebbe una tensione alta e critica per le utenze alimentate, che non verrebbero alimentate da una tensione stabilizzata.
    Invece con il ns. stabilizzatore per impianti fotovoltaici, Lei si ritrova una tensione stabilizzata sia per l’impianto fotovoltaico sia per l’utenza collegata, evitando al cliente sia perdite di producibilità, sia danneggiamenti alle apparecchiature dovute alla tensione alta (maggiore di 260-270V).
    francesco.santangelo@layer.it
    3292143113
  2. Specie in zone periferiche, quando un impianto fotovoltaico immette in rete, la tensione di rete aumenta superando i limiti consentiti da ENEL. Questo fatto fa staccare l’inverter. L’ENEL dovrebbe intervenire migliorando la qualità della tensione di rete. Purtroppo questo non avviene in tempi ragionevoli; il tutto provoca certamente una mancata produzione.
    Il cliente per potere continuare a produrre senza che l’impianto stacchi continuamente può mettere uno stabilizzatore di tensione adatto per il fotovoltaico che abbiamo ideato e realizzato. E al momento credo siamo gli unici a fornire questa apparecchiatura. Lo stabilizzatore non va istallato tra l’inverter e il contatore GSE, ma a valle del contatore di scambio, non creando nessuna perdita di produzione all’impianto fotovoltaico stesso.
    Quindi stabilizza la tensione in arrivo dall’ENEL. La tensione stabilizzata è sia per l’utenza, sia per l’impianto fotovoltaico.
Visualizzazione dei messaggi di 1 2 di 2
Dati personali di orlandomagic

Informazione di base

Statistiche


Messaggi inseriti
Messaggi inseriti
469
Media dei messaggi giornalieri
0.13
Messaggi ospiti
Messaggi totali
2
Messaggi recenti
01-07-2011 15:08
Informazioni generali
Ultima attività
13-11-2018 12:58
Registrato dal
21-11-2008
No results to show...