Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 21 primaprima 12345678910111213141516 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 404

Discussione: Progetto stirling sul forum

  1. #21

    User Info Menu

    Predefinito



    Bell'oggetto... :o:
    A vapore eh?
    Comunque non significa nulla che si porti dietro 100Kg di costruttore sul carrellino. Quello che dice cosa hai di fronte è l'accelerazione che può imprimere alla massa. La velocità comincia a contare quando entra in gioco la resistenza dell'aria oppure quando comincia la salita. Una bicicletta va anche senza pedalare in pianura e per un bel pezzo. Una massa nello spazio senza attrici continua a muoversi di moto rettilineo uniforme all'infinito... Vedi conservazione del moto.
    Comunque, veramente un bel modello.
    Fare energia elettrica... certo. Ma quanta? Con una caldaia... Certo. Ma con quale rendimento? Scusate l'insistenza... ma il punto è quello. :rolleyes:

  2. #22
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Certo, anche abbastanza vecchiotto: se non erro da inizio 2008 dovrebbero aver creato un società con gli spagnoli....
    Ma il problema è sempre lo stesso: costo resa e target per un possibile utilizzo su vasta scala....finchè è metterlo su delle imbarcazioni di fighetti figli di papà da qualche centinaio di migliaia di euro va benissimo, 15-20.000 euro in più non li tange, image ma per i comuni mortali con calcolatrice alla mano il discorso cambia....
    Io non voto nessuno perchè vedo ragioni da entrambe le parti.....il mio è un sano "cerchiobottismo"...... image
    http://www.barrus.co.uk/whispergenflyer.pdf

    Edited by Furio57 - 29/2/2008, 14:09

  3. #23

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma va a combustibile il BARRUS... :o:
    Così son tutti bravi -_-

  4. #24
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (Lawrence @ 21/2/2008, 12:04)
    Ma va a combustibile il BARRUS... :o:
    Così son tutti bravi -_-

    Appunto....forse è meglio star dietro a questi e naturalmente sempre nell'ottica dello sfruttamento di una parte delle calorie di una caldaia che "obtorto collo" almeno nel periodo invernale devo usare: di freddo fuori dal locale caldaia se ne trova senza problemi! :D
    .....in estate si può convertire il tutto con parabola solare ed il freddo lo trovo sottoterra........
    L'importare è non far rivoltare il buon Carnot nella tomba.... :woot:

    http://www.saunalahti.fi/nerinyff/666ride.mov

  5. #25
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (elettro62 @ 21/2/2008, 22:29)
    ..... bisogna dimostrarlo.
    L'unica maniera che conosco e' con i fatti cioè riproducendo il prototipo.
    Fino ad allora rimane una critica sterile e poco costruttiva.
    Naturalmente e' una mia opinione personale!!!

    Perchè?...chi lo dice? Strano modo di dimostrarlo: perchè si dovrebbe riprodurre (parlo per me) un prototipo di una cosa di cui a priori già si conoscono i limitii? Così non fosse il mondo dovrebbe essere invaso da questi "rivoluzionari?" sistemi, ma purtroppo cosa si trova attualmente disponibile sembra coperto da chissà quali segreti inconfessabili e quando si parla dello specifico escono fuori dati da prendere con ampio beneficio d'inventario! ....
    LAONDE PER CUI...... se è per piacere mio personale me ne farò uno col tempo e me lo userò io anche se con tutti i difetti che potrà presentare come resa ed altro....continuo ad essere dell'idea che non può avere uno sbocco commerciale oltre questi limiti del fai da te spinto e per piccole e circoscritte utilizzazioni "personalizzate" di sfruttamenti marginali di una parte dei propri kW termici ....ecc....ecc......

    Naturalmente è una mia opinione personale!!! ;)
    P.S. quando lo avrai riprodotto facci un fischio!

  6. #26

    User Info Menu

    Predefinito

    Con tutto il rispetto per Spartano e senza nulla togliergli, non è il solo che abbia mai fatto qualcosa. Cosa ti fa credere che siamo tutti solo dei chiacchieroni bontemponi perditempo? :rolleyes:

    In vita mia ho fatto una volta sola qualcosa che si vantava di poter fare miracoli senza saper perchè dovesse funzionare. Mi è venuta voglia di replicare l'esperimento e non solo non ha funzionato, ma mi ha fatto capire quante fesserie ci stavano dietro. Insomma, tu replichi qualcosa che non si sa perchè funziona, (ma in realtà non si sa neppure "se" funziona). Poi non funziona, la colpa è tua che non sei stato capace di replicarlo, mica che quell'oggetto è una bufala di qulcuno che cercava un pollo che lo provasse per lui, se alla fine avesse funzionato ti avrebbe anche potuto querelare perchè glielo avevi copiato... No, il mondo non va così. Prima si studia, poi si fanno i calcoli, poi si critica, poi si prova, si cambia, si aggiunge si toglie e si fa funzionare perchè si è capito come il processo funziona e si sa dove agire per ottenere quello che si vuole. Copiare senza capire lo fanno le scimmie. E volere ottenere senza impegnarsi è umano, ma infantile. ;)

  7. #27

    User Info Menu

    Predefinito

    C'è un fondamento di verita' in quello che dite inquanto "Copiare senza capire lo fanno le scimmie" e' assolutamente vero ma per togliersi un dubbio dalla testa (e parlo per me!) sarei disposto a spendere 50 - 100 eurini per acquistare i materiali o un magari un prototipo per studiarci sopra .
    Mi riesce molto facile costruire ho un'officina meccanica a mia disposizione e un amico dell amico..... che conosce ..... un'altro amico ..... ecc.
    Modellini di Stirling ne ho costruiti molti a tempo perso, ma limitati nelle dimensioni e potenza inquanto non supportato da uno studio vero , semplicemente riproducendo e a volte rielaborando quello che sono riuscito a trovare in rete.
    Ora trovate il coraggio per fare un piccolo investimento , magari in un fondo comune amministrato da una persona ....un fondo sociale....una cooperativa.....un partito politico!!....... beh! pensateci voi .... poi datemi un idea , un disegno , i materiali e al resto ci penso io.
    Secondo me trovare 100 persone come me disposte a versare (ipotesi) 80 euro non mi sembra cosi' difficile e ci ritroveremmo un bel fondo da 8000 euro che inizia ad essere sufficiente per uno studio di un motore da 1 Kw.
    E finalmente riuscire a dire "funziona" o "non funziona".
    Pero' se la seconda ipotesi (purtroppo) si rivelasse la piu' veritiera potremmo chiudere questa discussione e occuparci di altro.
    Scusate ma sono anni che seguo il forum in silenzio e nonostante le capacita' teorico intellettuali di alcuni (ai quali devo fare veramente i complimenti) e che mi anno insegnato veramente tanto, si contrappone una scarsa applicazione pratica.
    Mi sono fatto l'idea che tutto questo sia dovuto alla mancanza di un'organizzazione che coordini il lavoro.
    Io sono disposto a rischiare qualcosa per levarmi dei dubbi anche ben oltre gli 80 euro menzionati prima
    E Voi ?????

  8. #28
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Pero' se la seconda ipotesi (purtroppo) si rivelasse la piu' veritiera potremmo chiudere questa discussione e occuparci di altro.
    Scusate ma sono anni che seguo il forum in silenzio e nonostante le capacita' teorico intellettuali di alcuni (ai quali devo fare veramente i complimenti) e che mi anno insegnato veramente tanto, si contrappone una scarsa applicazione pratica.
    Mi sono fatto l'idea che tutto questo sia dovuto alla mancanza di un'organizzazione che coordini il lavoro.
    Io sono disposto a rischiare qualcosa per levarmi dei dubbi anche ben oltre gli 80 euro menzionati prima
    E Voi ?????

    Mi sa che hai centrato il 10 a 300 Mt . Molti bla bla , molte critiche su questo motore ma poi se gli chiedi se ne hanno avuto qualcuno in mano da testare ..................... :( :( :( . Oppure se almeno qualcuno se lo è autocostruito seriamente .............. :( :( :( . Ma mi andrebbe bene anche qualche scimmia , al limite anche un gorilla ma ............. :( :( :( . Non so perchè ma ho la convinzione che qui andremo avanti in pochissimi facendoci un mazzo così per poter dare ad altri la possibilità di dire che abbiamo sbagliato . E naturalmente lo diranno con cognizione x chè gli forniremo tutti i dati necessari in anticipo , perchè deluderli ? Anzi , io direi di non perdere tempo e di non farlo perdere a nessuno dicendo che un motore stirling di qualsiasi tipo / configurazione e/o altro che si richiami a questo non funziona e non funzionerà mai , non è applicabile x chè il concetto è antico , insomma mi va bene tutto . Adesso che ho chiarito e dichiarato il fallimento totale di questo motore ( naturalmente è una mia considerazione personalissima ) forse possiamo continuare a tentare di costruirne uno con le solite difficoltà note ma almeno ci risparmiamo le critiche pre _ parto . Non so se sei d'accordo o meno , ma di solito quando devi costruire qualcosa ti dicono tutti che non funzionerà , che non riuscirai , che non è possibile , che non hai i soldi , che non hai la testa , che " non sai " , che è difficile ecc, ecc . Se non funziona saranno tutti lì pronti a massacrarti , se funziona saranno tutti lì ad autocomplimentarsi x chè il loro apporto è stato fondamentale ( :lol: :lol: :lol: ) x la riuscita di quello che hai fatto tu e solo tu con i tuoi soldi e con il tuo impegno . Film già visto da anni . Continua a costruire , non devi dimostrare niente a nessuno fino a quando non lo decidi tu .
    Ciao . Spartano .

  9. #29
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Tanti auguri ....se avete tempo, passione e voglia di farvi l'accrocchio!
    Per DIDATTICA e piacere personale tanti vi si cimentano, che possa anche avere un futuro commerciale rispetto a sistemi concorrenziali solo il tempo lo saprò dire! image
    http://www.econologie.com/articles-3141-prt2.html

    image

  10. #30

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusate mi traducete questo?

    # surface de capteur solaire : 2.5 m²

    # puissance produite : 250 à 500 W

    # fonctionnement autonome

    Sareste gentilissimi

  11. #31
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Beh, non è difficile... superficie del collettore solare = 2,5 m² , potenza prodotta da 250 a 500 W, funzionamento autonomo

  12. #32
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    A proposito di traduzioni , sto cercando un traduttore automatico in rete dal Tedesco all'Italiano perchè fra un paio di settimane dovrebbero arrivarmi i disegni e mi hanno scritto dicendomi che è tutto in lingua originale . Avete qualche info ? Grazie .
    Spartano.

  13. #33
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    babelfish e tanta pazienza?

  14. #34

    User Info Menu

    Predefinito

    La traduzione era evidentemente facile
    Ora , sempre cortesemente,
    chi mi sa dire il rendimento di un pannello fotovoltaico ,
    paragonandolo naturalmente ai dati della traduzione?
    Cioe' per una superfice di 2,5 mq

  15. #35
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti :)
    CITAZIONE (elettro62 @ 1/3/2008, 13:51)
    La traduzione era evidentemente facile
    Ora , sempre cortesemente,
    chi mi sa dire il rendimento di un pannello fotovoltaico ,
    paragonandolo naturalmente ai dati della traduzione?
    Cioe' per una superfice di 2,5 mq

    Ciao elettro62 il forum non è un quiz se devi dire o arrivare a qualcosa dilla e basta! Non riempiamo il forum con inutilità.

    Grazie
    Furio57 :D

  16. #36
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Saluti a tutti . Voglio raccontarvi di un'"incidente" che mi è successo un paio di anni fa con un modellino autocostruito con un barattolo e cercare una relazione tra quello che è successo , con l'espansione dell'aria alle varie umidità . Mi rendo conto che forse non sarò molto chiaro ma cerco di spiegarmi meglio che posso , abbiate pazienza ( tanta ) . Il modellino è un gamma ( ebay ) ma ho in parte modificato alcune misure per comodità . Il barattolo che contiene il displacer è quello che contiene stucco metallico e lo usano i carrozzieri a gò gò ,tutto il resto è più o meno quello delle istruzioni . Consigliano sempre di mettere dei cubetti di ghiaccio sulla parte superiore ( quella appunto fredda ) ma dopo un pò ho notato che quando il ghiaccio si scioglie l'acqua cola attraverso le pareti , raffredda la parte calda e poi rovina la combustione della fiamma sottostante del fornello da campeggio . A questo punto ho stagnato un lamierino attorno alla parte fredda creando una specie di serbatoio alto un paio di cm e l'ho riempito d'acqua con relativi pezzi di ghiaccio e qui si arriva al punto dolente . Al centro di questo serbatoio c'è stagnato un tubetto in ottone che fa da guida allo stelo del displacer e naturalmente l'altezza del tubetto corrisponde all'altezza del lamierino . Il problema è che il ghiaccio sciogliendosi ha aumentato il volume dell'acqua più velocemente di quanto non evapori , ma questo l'ho capito dopo l'esplosione .
    Ad un certo punto ho notato che x una manciata di secondi e senza toccare il bruciatore il volano ha avuto una " botta " in velocità e subito dopo ho sentito un' esplosione e il modellino è volato in aria fino al soffitto . Quello che è successo è che una parte dell'acqua di raffreddamento è trafilata attraverso il gioco ( pochi decimi ) che c'è tra il tubicino in ottone e lo stelo del displacer andando a bagnare lo stesso che è in compensato e quando anche questo si è saturato ha gocciolato sul fondo caldo dove è evaporata e dato che il sistema è chiuso la pressione è aumentata fino a farlo esplodere . In questi giorni stavo pensando a quale fluido usare e ricordandomi dell'esplosione stavo proprio pensando di usare aria umidissima o anche di spruzzare / nebulizzare una piccola quantità di acqua al''interno della parte calda . In questo modo avrei l'espansione dell'aria accompagnata dall'espansione dell'acqua che si trasforma in vapore con pressioni ancora più alte , quindi la pressurizzazione preventiva potrebbe essere limitata o forse nulla . Che ne pensate ?
    Ciao . Spartano .

  17. #37

    User Info Menu

    Predefinito

    INTERVENTO MODERATO.
    Anche a me e' successa la stessa cosa su un modello piuttosto grande. Si e' infiltrata qualche goccia d'acqua nel cilindro. La pressione e' aumentata notevolmente. Non c'e' stata esplosione ma le bombature e i rigonfiamenti erano evidenti.
    Ho fatto l'errore di evitare che l'acqua entrasse ancora e invece ora grazie a queste considerazioni di Spartano in effetti l'idea di "spruzzare / nebulizzare una piccola quantità di acqua al''interno della parte calda" non e' male.....
    Provero'!!
    Un saluto a :P tutti
    Elettro62

    Edited by Furio57 - 1/3/2008, 23:00

  18. #38
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Se decidiamo che un pò di liquido permette maggiori prestazioni rispetto al solo gas, allora cosa farà un fluido solo liquido ?

    http://peswiki.com/index.php/Directory:Del...ydraulic_Engine

    http://kauaian.net/blog/wp-content/themes/...rmal_engine.jpg

    Pare funzioni, ovviamente bisogna rivedere tutti i parametri classici di un motore Stirling ad aria.

  19. #39

    User Info Menu

    Predefinito

    mmm... sembra interessante!
    Una spiegazione piu' accurata sarebbe gradita.

    Una domanda per Spartano.

    Hai provato l'elio nei tuoi prototipi?
    Ciao

  20. #40
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    No , non l'ho mai provato ma c'è un motivo preciso . Quello che vorrei costruire dovrebbe essere un motore semplice senza grosse complicazioni e il fluido deve essere aria comune con pressione da definirsi in modo che la eventuale perdita della stessa possa essere compensata con un semplice microcompressore che prende il moto dal motore stesso . Quindi dovrebbe essere autosufficente , se al contrario uso altri gas sarei costretto a fornire costose bombole x chè tanto prima o poi mi sembra che perdano tutti , ma una cosa è l'autoricarica con aria e un'altra è la costrizione di una bombola costosissima . Ho usato saltuariamente l'elio x saldare alluminio in forti spessori ( aiuta la penetrazione ) e quindi lo posso avere quando voglio ma non è la soluzione . Se però con il tempo si riesce a costruire la bestia cattiva allora penso che sia sicuramente meglio pressurizzare ad elio a 60 ATM , oppure se si riesce a costruire un gattino da 500 W con tenute perfette che ci garantiscono un'autonomia di almeno un'anno , allora credo che si possa usare elio , una ricarica all'anno non sarà una spesa assurda no ? Bisogna trovare le tenute giuste .

    C'è una cosa che mi preoccupa . L'errore di cui parli non è un'errore , nel senso che non devi farci entrare acqua nel cilindro caldo a meno che tu non sia consapevole e preparato alle conseguenze . Guarda che il modellino in questione mi è passato sotto il naso e ha sbattuto sul soffitto a 3.50 Mt di altezza ! Non farti male x un'esperimento ! Fallo ma tieniti alla larga !!! Capisci ?
    Ciao . Spartano .


  21. RAD
Pagina 2 di 21 primaprima 12345678910111213141516 ... ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •