Mi Piace! Mi Piace!:  13
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  2
Pagina 2 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 102

Discussione: gestione elettronica per distribuzione e compressione

  1. #21
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito



    Cioè tu dici ...... valvole oscillanti traslatorie rotatorie........Cioè tu intenderesti al posto delle valvole un cilindro rotante forato per le fasi e anche oscillante per ottenere la chiusura ermetica?La prima osservazione è i residui della combustione che molto rapidamente si creerebbero sul cilindro anche se lo fai oscillare o tramite camme,a meno che non studi un sistema di pulizia,non so quale.Esiste già qualche macchina con questo dispositivo?
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  2. #22
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Riccardo, non ti preoccupare. E' uno dei tanti che leggono i flash giornalistici, seguono you tube e nient'altro. Fanno un poco di flame provocatorio, o almeno vorrebbe esserlo, per il resto poco sale e tanta zucca.
    Je suis Charlie e amo mamma e papà.

  3. #23
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Anche lui è finito sulla mia bacheca degli orrori nella scuola serale dove insegno e fa sbellicare di risate i miei studenti di meccanica che purtroppo da molto tempo sono orfani degli interventi di Mostro. Lasciatelo fare per piacere anche i ragazzi hanno il diritto di svagarsi dopo una giornata di lavoro....
    Viva la tecnologia che semplifica la vita.

  4. #24
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    La cosa "preoccupante" è che grida al complotto, come se noi fossimo la Fiat o la ford o altra casa costruttrice di automobili/motori. Un minimo di coerenza ci vuole anche nel porsi tra persone che dovrebbero o potrebbero dare risposte ai suoi quesiti. Per quanto poi alla competenza, siamo in un forum dove ci stanno molti preparatissimi, molti di più incompetenti e una marea di "ignoranti" (che ignorano) delle più semplici e pratiche nozioni... per ogni sapere della scienza e della tecnica applicata, anche a costoro ( io tra essi ) occorre dar retta,
    dopotutto, è più buona cosa dare che ricevere.
    Costa solo un po di pazienza.

    f.sco

  5. #25
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    e e poi chiedi perchè...

    Se una tecnologia non viene usata in maniera massiccia è evidentemente perchè ha svantaggi che superano i vantaggi.

    Ti do qualche suggerimento per continuare a studiare e cercare, vantaggi e svantaggi sono tantissimi e mi vengono in mente di getto:
    -costo
    -peso
    -ingombri
    -affidabilità
    -prestazioni

    Tutte queste voci possono diventare uno svantaggio o un vantaggio, a te l'onere di entrare nel dettaglio[/QUOTE]



    nel forum gli esperti del settore automobilistico sono tanti , e una risposta sincera non tecnica non costa loro nulla, non chiedo mica consulenza su progetti, chiedo solo dicapire come mai non è stao adottato di serie un m.c.i. dall'avvento delle tecnologie dei materiali avanzati sin dagli anni 70 ad oggi.
    gli svantaggi tecnologici erano presenti negli anni20-30-40-50 e forse 60 .
    le valvole rotanti negli anni 20 andavano bene perchè i motori giravano a 700 giriminuto e avevano rapporti di compressione bassi , quindi i tamburi rotanti non si usuravano e tenevano discretamente compressione , erano a quei tempi complicate da montare e smontare.
    dagli anni 30 fino al 50-60 i limiti tecnologici fecero optare per la classica distribuzione che al contrario di come dici tu costa di più pesa di più ingombra di più e ha prestazioni minori rispetto a un sistema con distribuzione a tamburi oscillanti attuati da servomotori passo passo o ad otturatori dislocati da solenoidi.
    qualcuno di certo negli ultimi 50 anni avrà fatto un pensierino su questi sistemi e lo dimostrano i video pubblicati, sempre che non siano dei falsi virtuali.
    non chiedo nulla di of topic, perchè su un ericson volumetrico e per i motori a vapore ad esempio, l'incremento del rendimento volumetrico, sarebbe migliore.
    non siamo in piena guerra fredda per concetture di meccanica ordinarie, da ritenere ermetiche, chiedo un semplice chiarimento sul motivo per il quale
    non è mai stata adottata una semplificazione meccatronica per la distribuzione a prescindere da giustificazioni e cavilli di tipo formale che rilegano l'arcano a cause di mercato.!
    non capisco questatteggiamento nel diniego omissivo censorio a tirar furoi la verità su concetti che non hanno nessuna ripercussione pubblica.

  6. #26
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    distribuzione a valvole rotanti per 4t arno hofman e formula 1 anni 70-80
    Ultima modifica di archiemme; 12-12-2016 a 09:09 Motivo: correzione

  7. #27
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    infatti cerco nozioni pubblicate sull'argomento visto che vi limitate soltanto a criticare le domande che pongo ,siete voi a rendere polemica questa discussione rimenstando le domande senza dare risposte utili , non c'è nulla di provocatorio in quel che chiedo, cerco solo informazioni non da gossip!

  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da serman Visualizza il messaggio
    Anche lui è finito sulla mia bacheca degli orrori nella scuola serale dove insegno e fa sbellicare di risate i miei studenti di meccanica che purtroppo da molto tempo sono orfani degli interventi di Mostro. Lasciatelo fare per piacere anche i ragazzi hanno il diritto di svagarsi dopo una giornata di lavoro....
    invece di ridicolizzarmi per domande lecite poste per seria necessità di conoscenza, visto che vi prospettate come professori e studenti che sanno le risposte potreste spiegare al ragazzo che si svaga con delle risposte.

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Optmum Visualizza il messaggio
    La cosa "preoccupante" è che grida al complotto, come se noi fossimo la Fiat o la ford o altra casa costruttrice di automobili/motori. Un minimo di coerenza ci vuole anche nel porsi tra persone che dovrebbero o potrebbero dare risposte ai suoi quesiti. Per quanto poi alla competenza, siamo in un forum dove ci stanno molti preparatissimi, molti di più incompetenti e una marea di "ignoranti" (che ignorano) delle più semplici e pratiche nozioni... per ogni sapere della scienza e della tecnica applicata, anche a costoro ( io tra essi ) occorre dar retta,
    dopotutto, è più buona cosa dare che ricevere.
    Costa solo un po di pazienza.

    f.sco
    di coerenza nel pormi ne ho avuta , voi con giochi di parole e omissioni censorie non volete darmi una risposta che per specialisti del settore non costa nulla, nell'esprimere dei concetti seri non si incombe nel diritto d'autore o proprietà intellettuale, di preoccupante c'è solo l'istigazione propositata a rendermi reattivo ai vostri deliri .
    ho dato ponendo dei quesiti ma vengo ripagato con retorica arida.
    DATO DI FATTO.

  10. #30
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da archiemme Visualizza il messaggio
    i limiti tecnologici fecero optare per la classica distribuzione che al contrario di come dici tu costa di più pesa di più ingombra di più e ha prestazioni minori rispetto a un sistema con distribuzione a tamburi oscillanti attuati da servomotori passo passo o ad otturatori dislocati da solenoidi.
    qualcuno di certo negli ultimi 50 anni avrà fatto un pensierino su questi sistemi e lo dimostrano i video pubblicati, sempre che non siano dei falsi virtuali.
    ma allora...sono tutti fessi?

    I video dicono poco, ho visto brevemente un motore che girerà a 500 giri/minuto, e un video pubblicitario di un'azienda del settore.

    Prova a scrivere a loro o guardare il sito.

    Qui nessuno tiene il segreto, semplicemente fai domande troppo da addetti ai lavori. Io sono sicuro che se non si usa una tecnologia è perchè "non conviene", visto che non stiamo parlando di niente di segreto o innovativo (lo dici tu...)

    Ora basta però, se non ricevi risposte prova a dartele da solo cercando e studiando, poi ci fai sapere...
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  11. #31
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Incuriosito ho navigato un pò,pare che sia niente di nuovo sotto questo sole, Variable compression ratio - Wikipedia solo che io ne ignoravo l esistenza,grazie per avermi permesso di conoscere,anche se non capisco perchè sia stato messo nella sezione "combustione esterna".Le ultime realizazzioni per la camera di scoppio VARIABILE mi pare sia questa Lotus Omnivore - ECCO IL DUE TEMPI FLEXFLUEL - Quattroruote.it o video YouTube .Per quanto riguarda la distribuzione rotante l ultima realizzazone mi pare questa Distribuzione rotante per il 4T - Super Moto Tecnica .Perchè non vengono usati comunemente è una domanda troppo difficile,il commercio è come l economia sembra regolato o regolabile ma in realta/pratica non lo è.Spero.
    Ultima modifica di diezedi; 12-12-2016 a 10:05
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  12. #32
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    archiemme...
    Capisco la frustrazione nel non ricevere le risposte che ci si aspetta, ma per questo non mi pare giusto qualificare tutti come dei complottisti... ma dimmi, che ci si guadagna a palesare motivazioni che anche a chi le fornisce non sembrano neanche esaustive?.. Non ti risulta che molti ritrovati tecnologici sono rimasti nel dimenticatoio per decenni e poi rispolverati da un "visionario" e proposti al consumo diffuso? Secondo me, negli archivi dell'ufficio brevetti o nel cassetto di un "pazzo", ci sono cose che viste con gli "occhi" odierni, potrebbero essere sfruttati alla grande, ma sta a qualche volenteroso o altro "pazzo" scoprirli ma per ora, certe applicazioni rimangono relegate in ambito ultra specialistico e/o sperimentale. Nessun complotto dunque, ma solo una "visione" assuefatta alle cose pratiche e consumistiche.

    f.sco

  13. #33
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Solo qualcuno che sieda nel consiglio di amministrazione di una casa automobilistica potrebbe risponderti, ma non può farlo comunque perchè legato da obblighi di fedeltà al suo datore di lavoro.
    Quindi, come può risponderti qualcuno che ne sa quanto te e quanto chiunque non sia dentro alla stanza dove si prendono le decisioni?

    Attuatori elettrici sulle valvole? Sono anni che il centro ricerche della Ricardo li ha fatti e li tiene nel cassetto, fin quando le Case decideranno di adottarli.
    Il tre cilindri della Lupo ci ha messo 25 anni da quando la AVL lo ha costruito e provato e proposto alla WV prima di essere prodotto in serie.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  14. #34
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    e diciamolo...non è che il 3 cilindri della Lupo abbia rivoluzionato il mondo automotive...

    La Ricardo fa anche motori, li usa quegli attuatori? Se non li usa... magari uno o più degli svantaggi che ho ipotizzato (e sono ovvi) avrà prevalso...
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  15. #35
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    e diciamolo...non è che il 3 cilindri della Lupo abbia rivoluzionato il mondo automotive...
    beh, lo avrebbe fatto se fosse uscito quando è stato presentato su quattroruote, dopo averlo sviluppato con VW... nel 1982.
    Se esce in produzione nel 2007, è già vecchio.
    La Ricardo fa anche motori, li usa quegli attuatori? Se non li usa... magari uno o più degli svantaggi che ho ipotizzato (e sono ovvi) avrà prevalso...
    Secondo me vanno come gli altri, magari pure meglio: a mio avviso il motivo è puramente economico. I nuovi motori vengono proposti solo quando cominciano a calare le vendite di quelli vecchi, le linee sono ampiamente ammortizzate e i finanziamenti europei disponibili a pioggia.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  16. #36
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    eh ma se non è uscito nell'82 ci sarà un motivo no?

    Comunque restando sugli attuatori, il costo è ovviamente un parametro importante. Aggiungerei, ma è solo una mia ipotesi, un problema di affidabilità.

    Un attuatore elettromeccanico a mio avviso ha necessariamente un'affidabilità minore di uno meccanico puro, per lo meno l'esperienza diffusa di tutti noi è una tendenza a guasti "elettrici" ben più precoce di quelli meccanici, diciamo che l'elettronica dopo 5 anni, specie in ambienti ostili, è a rischio.

    E quindi... ricordiamo che se si rompe l'attuatore di una valvola è molto probabile la rottura devastante del motore....
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  17. #37
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok, ma come ho detto, secondo me non ci sono motivi tecnici (salvo qualche modifica, a volte "peggiorativa" perchè costa meno anche se magari si rompe di più), ma solo pianificazioni economiche. Le foto che ho del motore del 1982 e di quello del 2005 sono identiche, non è cambiato nulla.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  18. #38
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    I video dicono poco, ho visto brevemente un motore che girerà a 500 giri/minuto, e un video pubblicitario di un'azienda del settore.

    Ora basta però, se non ricevi risposte prova a dartele da solo cercando e studiando, poi ci fai sapere...[/QUOTE]



    infatti cerco soltanto informazioni , non do fatidio a nessuno , questa discussione l'ho aperta io , non mi sono intromesso in discussioni di altri a dar fastidio e non sono of topic perchè a livello hobbistico su ericsson wood e hirn volumetrici l'elettrovalvola sarebbe l'apoteosi per il rendimento volumetrico.
    anche se pubblicitari i video aziendali sembrano mostrare tecnologie valide nel garantire il massimo rapporto di compressione , fasatura perfetta a qualsiasi regime di rotazione e minizzazione deggli attriti meccanici e ridotto attrito di conversione elettromeccanica per l'attuazione dei solenoidi.
    non è il caso di dire ora basta , è una discussione molto seria ed interessante per chi come me non ne sà nulla e ne vorrebbe sapere un po di più sul perchè commercialmente ed ecologicamente negli ultimi 30-40 anni non è stato utile optare per la semplificazione ed il drndimento.
    non c'è nulla da studiare per intuire da soli quel che già gli esperti del forum sanno ma non dicono, non chiedo mica frutta!
    se non si vuole dare un'informazione per direttissima si può comunque fare come l'amico in precedenza che ha sugerito di visionare dei video amatoriali e di settore che dimostrano la validità di questa discussione.

  19. #39
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    infatti tecnologie vecchie di centanni che potevano migliorare rendimento e prestazioni già 40anni fa , note ma mai migliorate e serializzate.
    il problema è il perchè invece di usare sofisticazioni meccaniche non anno semplificato con l'avvento dell'elettronica l'attuazione meccatronica del rapporto di compressione variabile che è migliore di quello a stasi inerziale oleodinamico puro.
    infatti con i motori a combustione esterna non c'entra nulla il rapporto di compressione variabile o le valvole rotanti 4tempi, li accomuna la gestione elettronica dei processi meccatronici delle valvole per l'ericson ed il wood,il manson ed il cayley, in distribuzione 2tempi.

  20. #40
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito


    Note di Moderazione:

    chiarisco che l' "ora basta" era riferito al tuo ripetere la domanda, se non ricevi ulteriori risposte non puoi pretendere di ottenerle nè sollecitarle con l'insistenza.
    Anche scrivere post consecutivi come gli ultimi è da evitare, ogni post diventa una notifica per chi segue la discussione

    Uppare una discussione in questo modo non è corretto, comunque ora le informazioni su cui lavorare le hai avute

    La discussione può continuare basta che non diventi un inno ad un complottismo che non esiste


    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  21. RAD
Pagina 2 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Compressione ISOBARA??
    Da janvaljan nel forum Ai Confini della Scienza
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 08-08-2017, 20:46
  2. Come montare una centralina di gestione elettronica su una caldaia a biomassa meccanica...
    Da DCM caldaia nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 06-11-2014, 22:05
  3. OMAT a Roma, gestione elettronica documenti
    Da mariomaggi nel forum Fiere, Conferenze e Raduni
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 23-10-2009, 15:39
  4. Programmazione Gestione Elettronica Caldaia
    Da pao75 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 21-06-2009, 22:57
  5. La compressione.... ?
    Da nel forum MOTORI A COMBUSTIONE ESTERNA
    Risposte: 35
    Ultimo messaggio: 19-04-2007, 00:05

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •