Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 9 su 9

Discussione: materiali e volumi

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito materiali e volumi




    qualcuno sa di che materiale sono fatti i gallegianti dei carburatori e quelli delle boe marine ??
    sono materiali leggeri , resistenti a solventi chimici come la benzine e il cloruro di sodio e resistono bene al degrado termico fino ai 100 gradi c°.
    sarebbero l'ideale per sintetizzare dei dislocatori a bassa porosità osmotica, leggeri e resistenti alla temperatura solare (stirling ltd) fino a 110 c° e resisterebbero alla dissoluzione fotochimica e degli oli lubrificanti di trafila dalle bronzine.
    qualcuno sa suggeriure i materiali leggeri e resistenti utili che si potrebbero utilizzare per realizzare un dislocatore ltd ??????
    l'altro quesito che mi pongo è : se ho un pistone di lavoro su un gamma da 10 cm3 , nella camera di dislocazione il volume da spazzare deve essere sempre 10 cm3 oppure deve essere minore o maggiore , a causa delle dilatazioni e contrazioni del fluido di lavoro ?????
    quali sono i calcoli da tener presente considerando : la configurazione gamma , la temperatura max 400 c°, lunghezza del dislocatore 4 volte quella del pistone, pressione a freddo atmosferica (non pressurizzato) e se fosse pressurizzato a 10 bar. ??????
    dai video sembra che in configurazione alfa e beta il volume spazzato in quelli pressurizzati a più di 100 bar con tmax da 750 c° hanno un volume dislocatore minore rispetto al pistone ???

  2. #2
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    sarebbe interessante trovare in commercio resina mannofenolica vulcanizzabile come quella per fare i manici delle pentole e stoviglie da cottura in genere, per un dislocatore LTD sarebbe leggera e termoresistente oltre che impermeabile ai gas di lavoro

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    l'altro quesito che mi pongo è : se ho un pistone di lavoro su un gamma da 10 cm3 , nella camera di dislocazione il volume da spazzare deve essere sempre 10 cm3 oppure deve essere minore o maggiore , a causa delle dilatazioni e contrazioni del fluido di lavoro ?????
    quali sono i calcoli da tener presente considerando : la configurazione gamma , la temperatura max 400 c°, lunghezza del dislocatore 4 volte quella del pistone, pressione a freddo atmosferica (non pressurizzato) e se fosse pressurizzato a 10 bar. ??????
    [/QUOTE]

    come sarebbe dimezzare la corsa del pistone rispetto a quella del dislocatore ? darebbe più potenza con masse volumiche di fluido di lavoro maggiori o l'elasticità del fluido maggiore inficierebbe sui picchi di dilatazione e contrazione ??????

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    [QUOTE=archiemme; , la temperatura max 400 c°,????[/QUOTE]



    chi vende a poco prezzo le resine termoresistenti, tipo quelle per i manici delle pentole o materiale simile per densità al poliuretano espanso, resistenti a temperatura superiore a 130 ° c ( dislocazione LTD) ?

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    [QUOTE=archiemme;chi vende a poco prezzo le resine termoresistenti, resistenti a temperatura superiore a 130 ° c ?[/QUOTE]


    chi vende all'ingrosso o a basso costo resine melamminiche e fenoliche ?

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    se si considera che un ltd a bassa pressione "giocattolo" raggiunge una temperatura al sole estivo zenitale 110 ° c e se si aggiunge un concentratore perimetrale si possono raggiungere i 150 ° c ,allora il polistirene o il poliuretano alta densità con temperature di rammollimento in una soglia tra i 90 e i 110 °c non vanno bene , anche perchè detti materiali sono molto porosi , mentre invece ci vogliono materiali a porosità zero o rivestiti e impermeabilizzati resistenti a temperature di rammollimento superiori ai 140°c.
    ancora da questa discussione non ho ottenuto suggerimenti utili su dove si possa trovare e quale sia il materiale con peso specifico inferiore ai 300 g/dm3 , a porosità quasi nulla e termoresistente al rammollimento.
    non trovo neanche suggerimenti su chi venda resine Tipo melamminiche o fenoliche a basso costo in quantità industriali (manici di pentole e padelle , bachelite ) per creare dislocatori con volumi di dislocazione superiori ai 35 litri.
    Naturalmente mi servono solo informazioni non stiamo mica a barattar fig.....!
    poi c'e da capire ad esempio se si vuole usare un recipiente in lamiera sottile in ferro cilindrico a che temperatura resisterebbe prima che l'aria interna dilatata lo fa esplodere.

  7. #7
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Grasso che cola per la mia bacheca.....
    Viva la tecnologia che semplifica la vita.

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    [QUOTE= il polistirene o il poliuretano alta densità con temperature di rammollimento in una soglia tra i 90 e i 110 °c non vanno bene , anche perchè detti materiali sono molto porosi , mentre invece ci vogliono materiali a porosità zero o rivestiti e impermeabilizzati resistenti a temperature di rammollimento superiori ai 140°c.
    materiale con peso specifico inferiore ai 300 g/dm3 , a porosità quasi nulla
    non trovo neanche suggerimenti su chi venda resine Tipo melamminiche o fenoliche a basso costo in quantità industriali (manici di pentole e padelle , bachelite )
    [/QUOTE]

    non si parla mai in questa sezione dei materiali usati per costruire uno stirling, si è solo citato l'inconel 650 e simili per lo scambiatore caldo, non si è parlato di come sono composti i dislocatori dei professionali a 700 - 800 °C DI DELTA T MAX
    lunatico marziale mercenario gioviale venerabile sabatico domotico

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    in una sezione interessante come questa sui M.C.E. non si è ancora parlato dei materiali funzionali che diversificano gli stirling giocattolo da quelli modello in scala a rendimento quasi reale.
    per esempio : presumo che il dislocatore in un pressurizzato a 50 bar e temperature di lavoro sui 400 gradi sia un solido in lega di alluminio privo di cavità interne per evitare di implodere, quindi il dislocatore ha una massa inerziale molto rilevante ai fini della velocità di rotazione dei cinematismi.
    allora vien da chiedersi di che materiale è costituito il dislocatore degli stirling da 150 bar e delta tmax 1300 c° e quanto pesa se privo di cavità interna (intendo quei motori citati nei testi seri su questi motori che peccano di dettagli sui materiali di alcuni componenti fondamentali) .
    lunatico marziale mercenario gioviale venerabile sabatico domotico

  10. RAD

Discussioni simili

  1. Risposte: 38
    Ultimo messaggio: 10-04-2015, 08:12
  2. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 04-04-2015, 14:27
  3. Garanzia materiali
    Da Cammelo nel forum materiali e volumiFOTOVOLTAICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 13-10-2008, 21:07
  4. materiali per la FF
    Da francescoG1 nel forum Fusione Fredda (alla Fleischmann-Pons)
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 30-09-2007, 15:13
  5. I MATERIALI MAGNETICI
    Da Furio57 nel forum Speciale M.E.G.
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 19-01-2005, 17:02

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •