Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 55 primaprima 123456789101112131415162252 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 1085

Discussione: «I ghiacci artici ai livelli del '79»

  1. #21
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Peccato che quella dei ghiacci artici al livello del '79 fosse una bufala vera e propria, che dimostra come si cerchi di fare disinformazione in questo campo.
    Lo studio proposto, che è stato travisato e strumentalizzato, indicava come la superficie occupata dai ghiacci complessiva sulla terra, compresi i ghiacci artici (in diminuzione) e antartici fosse uguale al 79.

    Peccato che il ghiaccio antartico non è aumentato, ma la superficie occupata si, perchè grazie al riscaldamento, stanno scivolando dalla terra ferma verso il mare enormi quantità di ghiaccio. QUindi superficie in aumento, ma quantità assoluta in forte diminuzione (spessore via via minore...)

    Non fatevi abbindolare dai giornalisti, ma risalite sempre alle fonti... (che posterò qui appena la ritrovo...)
    Ciao!

  2. #22
    Amministratore

    User Info Menu

    Predefinito

    Purtroppo la questione fondamentale è che l'anidride carbonica sta inesorabilmente aumentando in concentrazione nell'atmosfera terrestre.

    Essendo una gas serra mediamente potente questo aumento NON può che far aumentare la temperatura media del pianeta.
    Non c'è effetto puntuale che possa contraddire questa verità.

    Come risponde il pianeta terra nella sua globalità e nelle varie realtà microclimatiche è pressoche impossibile da capire, comprendere, intuire o prevedere, per l'uomo.

    Ma il gas è acceso, la temperatura media sale e le acque si riscaldano.
    Piano piano ci stiamo per cuocere e come ranocchie cotte lentamente non ce ne accorgiamo o non facciamo -pressochè- nulla per fermare il fenomeno.

    Roy
    Comprogreen.it: soluzioni di alta ecologia che supportano il forum. Acquista in piena sicurezza!
    Essere realisti e fare l'impossibile

  3. #23
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Primo link del National Snow and Ice data center, Boulder CO: http://nsidc.org/data/seaice_index/i...timeseries.png

    Indice MEDIO delle temperatura terrestre-oceanica dagli anni 20 ad oggi:
    http://data.giss.nasa.gov/gistemp/gr...+month.lrg.gif

    (dati NASA)

    Pagina principali con dati e rivelazioni sempre NASA rese pubbliche:
    Data @ NASA GISS: Datasets and Images


    Ora la questione è questa: il cambiamento è troppo repentino per assomigliare a qualsiasi cosa che sia avvenuto in passato, e grazie alle analisi stratigrafiche dei ghiacci antartici, questo è assodato. Certo che ci furono glaciazioni e periodi caldi, ma la velocità della variazione della temperatura era comunque contenuta entro livello molto più bassi (derivata della temperatura, se vogliamo, dC/dt).
    Inoltre, un riscaldamento del genere (che abbiamo provocato, non mi sento di negarlo) ha inevitabilmente innescato fenomeni di secondo grado che sono difficilmente prevedibili, ma che possono avere effetti di amplificazione anche importante del fenomeno. Mi riferisco ad esempio al disgelo del permafrost nelle zone Siberiane, zone ricche di metano, che hanno iniziato da pochi anni a rilasciare metano in quantità importanti.

    Per contro, si suppone che se i ghiacci si sciogliessero e se si diluisse oltre un certo limite l'acqua oceanica, il cambiamento di salinità potrebbe determinare l'arresto della corrente del golfo, gettando l'Inghilterra in una nuova glaciazione, e determinando un surriscaldamento con relativo impoverimento della fauna ittica delle zone del golfo appunto.
    In pratica il nostro ecosistema è regolato da un delicatissimo equilibrio, ed è nostro dovere, per la nostra stessa sopravvivenza, non "stuzzicarlo", perchè potrebbe modificarsi in maniera a noi ostile.

    Ora, con una base di informazione si può discutere, a patto di non riportare le affermazioni che ne so di un Vespa o di un Fede qualunque, che sono molto spesso "accompagnate" da scarsa conoscenza e approfondimento.
    Ciao!

  4. #24
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi riferisco ad esempio al disgelo del permafrost nelle zone Siberiane, zone ricche di metano, che hanno iniziato da pochi anni a rilasciare metano in quantità importanti
    ottimo bbt...ottimo...ti quoto in toto...
    sappiamo benissimo quanto il metano faccia "bene" all ozone layer...
    da qui il discorso ke facevo nei troppo prolissi miei interventi...
    aggiungici il nuovo incremento dell'attivita vulcanica...so2 e o3 vanno a nozze..
    sulla corrente del golfo ke si fermi un certo stommel avrebbe il suo bel da dire...
    finke ce la nostra stellina ke ci "illumina" no problem..
    il gulf stream è un "effetto" influenzato dalle correnti calde
    ma guidato dai venti..
    On climate change, Bretton Woods, the Pope's speech | Economist.com
    a parte l'imbarazzo della comunita scientifica nello spiegare il ritardo
    clamoroso del 24 ciclo solare...
    ke sembra da poco riiniziare con dei "lievi" colpi di tosse...
    ndr flare e makkie solari...
    per ki pensa ke stommel sia il "vespa" di turno...
    Henry Stommel, September 27, 1920—January 17, 1992 | By Carl Wunsch | Biographical Memoirs

    ora kiudo altrimenti divengo prolisso...
    scusate ma nn riesco a fare riassunti...
    in questo campo ce troppa carne al fuoco..ps
    Non c'è effetto puntuale che possa contraddire questa verità.
    ni....
    forse qualcosa ce...
    se si osservano con attenzione i risvolti delle attivita vulcanike mondiali
    a livello di micro e macro clima...
    anke se ora odi si mettera a strillare...
    Thanks to Nature, a Large Atmospheric Sulfur Dioxide Experiment is Now Underway in the Pacific Watts Up With That?
    la natura è il miglior banco di prova in questi frangenti...

    gnorri..

  5. #25
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da btbbass Visualizza il messaggio
    Peccato che il ghiaccio antartico non è aumentato, ma la superficie occupata si, perchè grazie al riscaldamento, stanno scivolando dalla terra ferma verso il mare enormi quantità di ghiaccio. QUindi superficie in aumento, ma quantità assoluta in forte diminuzione (spessore via via minore...)
    se vuoi parlare dell'antartico, non parlare dell'artico
    anche perchè, i dati dei satelliti ers-1 e ers-2 dicono che lo spessore della coltre glaciale (che è quella che spinge i ghiacci in mare) antartica, stà aumentando con un aumento complessivo della massa di ghiaccio

    sorry

    Odisseo
    p.s. tohhh, lo gnorri torna a buttar lì l'ipotesi di iniettare anidride solforosa in atmosfera

  6. #26
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    A me sembra sempre di più un dibattito sul sesso degli angeli fra sacerdoti di una sconosciuta religione che una discussione scientifica seria.
    Spargere nuvole di anidride solforosa per fare da schermo ai raggi solari mi sembra un'idea furba come quella di coprirsi d'amianto per proteggersi dalle scottature solari! Oddio... funzionare funzionerà... ma magari possono esserci problemini collaterali no? (pioggie acide, malattie respiratorie, ecc.). Senza considerare i costi!
    Capire come si stia evolvendo il clima è in realtà quasi impossibile, però l'inerzia del sistema è tale che è sicuro che nel tragico momento in cui tutti gli scienziati fossero d'accordo sul "si! Sta cambiando il clima" sarebbe ormai troppo tardi per qualsiasi intervento (per cui occorrerebbero decine e decine di anni se non secoli prima di invertire le tendenze).
    Inoltre ci sono problemi molto più concreti e sicuri (possibile crisi energetica, sicurezza e rinnovabilità delle fonti, inquinamento ed effetti sulla salute umana, ecc.) che consiglierebbero un graduale ma deciso abbandono delle fonti fossili a favore delle rinnovabili e di un nucleare a fusione.
    Quindi, dato che la CO2 aumenta e ciò non è bello, dato che abbiamo le possibilità per invertire la tendenza senza rivoluzioni sociali... facciamolo anche senza aspettare di essere tutti d'accordo su cosa diamine fa la banchisa antartica! No?

  7. #27
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    toh...come al solito odi nn legge un link cadesse la torre di pisa...
    toh...se lo ha letto nn ne ha capito na mazza...
    io ho scritto....
    la natura è il miglior banco di prova in questi frangenti...
    a parte ke il titolo è
    Thanks to Nature, a Large Atmospheric Sulfur Dioxide Experiment is Now Underway in the Pacific
    se leggevi TUTTO il link avresti scoperto ke dopo l'intro l'articolo
    fa riferimento all'eruzione del kasatoki ke ha fatto l'anno scorso...
    IUP Bremen: DOAS Home
    iniettando ben 1,5 teragrammi di so2 inatmosfera...
    a 35000 piedi di altitudine...ke se vuoi sono il 50% di quanto rikiesto
    dall'esperimento climatico di Wood and Teller con l'iniezione tramite aerei...
    ora come dice il TITOLO il banco "prova" sperimentale è avviato..
    mo vediamo se invece di ridursi di un grado la temperatura media...
    si riduce di mezzo...

    Capire come si stia evolvendo il clima è in realtà quasi impossibile, però l'inerzia del sistema è tale che è sicuro che nel tragico momento in cui tutti gli scienziati fossero d'accordo sul "si! Sta cambiando il clima"sarebbe ormai troppo tardi per qualsiasi intervento
    quotissimo per questo trovo assurdo ke si prendano solo in considerazione
    a livello scientifico queste ipotesi..quando nn sanno con ke frequenza
    e dove entrino in azione queste pompe di so2 naturali...
    (sul science è stato recensita la teoria Wood and Teller...
    questo dimostra l'interesse da parte della skiera sientifica..
    e nn tocca a me rammentare ke il sience nn è paperino)...

    capisci perke trovo assurdo ke si pensi soltanto di variare "manualmente"
    equilibri ke di per se sono delicatissimi e gia possibili di variazioni di rilievo
    dall'oggi al domani....ora nn so quanto abbia sparato il chaiten...
    altro bubbone molto attivo sul pianeta dallo scorso anno ma di sicuro
    è stata una "botta" di rilievo mi informo sul quantitativo
    stimato e lo riporto....solo per magari siamo gia oltre
    ai vaolri ipotizzati da wood...

    ps btb...
    mi sembra di caprie ke sei appasionato...
    vedi qui ke cosa ha scatenato il chaiten...sono una 20ina di foto...
    Terra - Tormenta el�ctrica en erupci�n del volc�n - Fotos - Actualidad
    sembra l'inferno d'antesco!!

    gnorri...

  8. #28
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    noia, la solita sparata che deduce tutto e di più da 4 parole:
    Quote Originariamente inviata da IGNORANTE...MA COSCENTE Visualizza il messaggio
    toh...come al solito odi nn legge un link cadesse la torre di pisa...
    toh...se lo ha letto nn ne ha capito na mazza...
    quando imparerai ad esprimere le tue idee, in maniera lineare, semplice e coincisa, senza troppi arzigogoli ?

    Odisseo

  9. #29
    Seguace

    User Info Menu

    Wink uomini, tranquillizziamoci

    Comunque resta un fatto.

    siamo aggrappati ad un sasso instabile che sfreccia in un cosmo pieno di tutto, dagli asteroidi ai raggi gamma, alla ragguardevole velocità di 30 kilometri al secondo.... protetti... da un sottile strato d'aria.
    E non abbiamo i comandi.

    Googlate "estinzioni di massa" leggetevi qualcosa a riguardo su wikypedia... e l'angoscia se il ghiaccio sta crescendo o calando di qualche milione di metri cubi vi passa subito...


    Io resto dell' idea che affermare che gli uomini per cambiare il clima in maniera apprezzabile possano solo fare una bella guerra termonucleare.

    E comunque dopo una breve parentesi di qualche centinaio di millenni tornerebbe tutto "alla normalita".

    L'idea di un Dio da noi creato a nostra immagine e somiglianza (e non di certo viceversa) e la assurda convinzione di poter comandare la natura , anche nel senso di potere distruggerla, è puro delirio di onnipotenza scaturito dal cervello di un primate con qualche peculiarità rispetto alle altre bestie di un complessissimo ecosistema che può venir stravolto in un battito di ciglia, di cui noi non siamo che una piccola parte.

    Altra bestemmia indicibile è pensare di fermare l'evoluzione o addirittura portarla indietro perchè a noi fa comodo o ci tranquillizza.

    Sarebbe più sano invece prendere atto razionalmente dei cambiamenti, monitorare gli effetti su cui EFFETTIVAMENTE possiamo IN PARTE essere causa, (ad es. cfc ed ozono), fare qualcosa dove si può per non accelerare la nostra estinzione, e non rinunciare ad usare l'automobile per paura che essa contribuisca a sommergere l'ormeggio della barca di li a qualche decennio...



    (Minkja che bel post che ho scritto ... roba da Blade Runner...)

  10. #30
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da IGNORANTE...MA COSCENTE Visualizza il messaggio
    ...capisci perke trovo assurdo ke si pensi soltanto di variare "manualmente"
    equilibri ke di per se sono delicatissimi e gia possibili di variazioni di rilievo
    dall'oggi al domani....ora nn so quanto abbia sparato il chaiten...
    I vulcani possono sparare gas e composti chimici vari, lo han sempre fatto e lo faranno per milioni di anni ancora. Esistono dei supervulcani (lo Yellowstone, la stessa caldera del golfo di Napoli di cui il Vesuvio è solo una piccola parte) che se decidessero di esplodere (non eruttano, scoppiano e punto) potrebbero risolvere d'un botto tutte le preoccupazioni su cambiamenti climatici veri, presunti o immaginati. Come dice giustamente Marcomato noi uomini siamo portati a esagerare l'impatto che possiamo avere sul pianeta, e la natura potrebbe "estinguerci" in un battito di ciglia senza che la storia del pianeta nemmeno se ne accorga, dato che come civiltà finora abbiamo coperto si e no 10.000 anni... 4 milionesimi (!) della storia del pianeta! Dopo altri 10.000 anni del nostro Global Warming non resterebbe nemmeno il ricordo.
    Questo non toglie che una certa responsabilità la abbiamo. Se non verso il pianeta o verso le altre specie perlomeno verso la nostra. Ignorare ora le scelte che possono liberarci dalla schiavitù delle fonti fossili è una scelta miope e sciocca che potrebbe avere conseguenze pesanti. Anche senza che si sciolgano per forza i ghiacci!

  11. #31
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Bentornati.... e buone feste
    è passato un anno, e ripesco apposta questo thread!
    Quest' estate ho costruito una legnaia grande il doppio ed ho comprato una nuova motosega...
    Per contro, la natura continua a farsi beffe di me....

    Bora e tramontana sino a 155 orari per una settimana sempre sottozero ( a anche per i triestini è inusuale) poi bufere di neve siberiane in pianura, gelate storiche con temperature negative a due cifre in tutte le città, pack nelle lagune adriatiche, laghi gelati tipo finlandia.... ed ora a causa del "miglioramento" piogge torrenziali.
    Dopo pochi giorni nessun telegiornale parla più di Copenaghen..

    Per quel che mi riguarda, ALMENO a riguardo di surriscaldamento e desirtificazione, anche quest' anno sto tranquillo...

  12. #32
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    se ti può tirar su il morale, oggi 23 dicembre a Roma ci sono 19° (www.meteolazio.com)
    «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

  13. #33
    Amministratore

    User Info Menu

    Predefinito

    Marco,
    mi spiace ma le condizioni locali non fanno testo.
    Il sistema è enormemente più complesso e le azioni non seguono la sequenza diretta causa-effetto.
    Non siamo capaci di prevedere un temporale figuriamoci capire gli effetti del riscaldamento globale.
    Due cose sono certe:
    1) l'anidride carbonica (CO2) è un gas serra.
    2) la CO2 in atmosfera sta aumentando in maniera costante.
    Per cui, volenti o nolenti, le temperature medie si alzano, l'energia a disposizione nella troposfera aumenta e gli eventi atmosferici dovranno userare questa energia per scaricarla... su di noi.
    Il resto sono frottole (nel senso di ipotesi).

    Buon Natale

    P.S. anche a Pisa da ieri 15-17 gradi.
    Comprogreen.it: soluzioni di alta ecologia che supportano il forum. Acquista in piena sicurezza!
    Essere realisti e fare l'impossibile

  14. #34
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da eroyka Visualizza il messaggio
    [FONT=Verdana][COLOR=Navy][SIZE=2]Marco,
    .
    Non siamo capaci di prevedere un temporale ..........

    Due cose sono certe:
    1) l'anidride carbonica (CO2) è un gas serra.
    2) la CO2 in atmosfera sta aumentando in maniera costante.
    3) la temperatura è cresciuta anche su marte Forte aumento termico nel Sistema Solare - MeteoGiornale.it
    4) i livelli di CO2 sono stati molto più elevati anche in passato, senza che il genere umano esistesse o, potesse metterci mano

    le certezze, sono più di due, le interpretazioni dipendono da come volete che siano

    Odisseo
    (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

  15. #35
    Amministratore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Odisseo,
    piacere di rileggerti era un po che non ti vedevo.

    i livelli di CO2 sono stati molto più elevati anche in passato, senza che il genere umano esistesse o, potesse metterci mano
    Si infatti... parliamo di un passato moolto remoto (o hai dati che possano affermare il contrario?) quando l'atmosfera non era adatta ad ospitare una così ricca biodiversità e soprattutto una forma così avanzata (non dico intelligente apposta come quella umana.

    Non mi sembra proprio che la tua affermazione possa riguardare un passato non troppo remoto... non ho mai trovato dati attendibili a tal proposito.
    Anche perchè mi dovresti spiegare da dove arrivava tutta quella CO2 nell'aria e poi com'è sparita....

    Roy
    Comprogreen.it: soluzioni di alta ecologia che supportano il forum. Acquista in piena sicurezza!
    Essere realisti e fare l'impossibile

  16. #36
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da eroyka Visualizza il messaggio
    piacere di rileggerti era un po che non ti vedevo.
    ciao, stavo facendo un esperimento, volevo vedere se era la mia presenza (come insinuavano alcuni) a stimolare la litigiosità di alcuni
    due mesi di assenza e il persistere di certi atteggiamenti, hanno sfatato anche questa bufalona (quindi, alcuni signori si rassegnino alla mia presenza)


    Quote Originariamente inviata da eroyka Visualizza il messaggio
    parliamo di un passato moolto remoto ......... quando l'atmosfera non era adatta ad ospitare una così ricca biodiversità
    esatto, quindi gli umani non centrano molto con le oscillazioni della C02
    vi sono stati molteplici eventi estintivi a livello globale a dire il contrario

    Quote Originariamente inviata da eroyka Visualizza il messaggio
    Anche perchè mi dovresti spiegare da dove arrivava tutta quella CO2 nell'aria e poi com'è sparita....
    arriva dagli stessi posti e finisce nei soliti posti delle altre volte
    gli oceani e i mari contengono immense quantità di CO2, la cui solubilità dipende dalla temperatura dell'acqua (aumenta la temperatura ---> meno CO2 disciolta e più CO2 in atmosfera)
    il vulcanismo e la vita microbiologica producono enormi quantità di CO2

    la CO2 scompare disciogliendosi nei mari e oceani quando la temperatura scende, si lega ai metalli disciolti e precipita come carbonati insolubili
    batteri, alghe, vegetali etc etc immobilizzano la CO2 come carbonio e carbonati

    Odisseo
    (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

  17. #37
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da eroyka Visualizza il messaggio
    [FONT="Verdana"]
    Non mi sembra proprio che la tua affermazione possa riguardare un passato non troppo remoto... non ho mai trovato dati attendibili a tal proposito.
    In realtà il problema è che non ci sono dati attendinbili quasi su nulla.
    La climatologia è una scienza recente, l'atmosfera è uno dei sistemi più complicati mai concepiti, è pura presunzione credere di poter interpretare certi fenomeni come definitivi e antropici.

    Chi conosce l'eruzione del vulcano Krakatoa e le sua conseguenze? L'attività umana in questo senso è ridicola.

  18. #38
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da odisseo Visualizza il messaggio

    esatto, quindi gli umani non centrano molto con le oscillazioni della C02
    vi sono stati molteplici eventi estintivi a livello globale a dire il contrario

    arriva dagli stessi posti e finisce nei soliti posti
    ...
    il vulcanismo e la vita microbiologica producono enormi quantità di CO2
    ....
    la CO2 scompare disciogliendosi nei mari e oceani quando la temperatura scende, si lega ai metalli disciolti e precipita come carbonati insolubili
    batteri, alghe, vegetali etc etc immobilizzano la CO2 come carbonio e carbonati

    Scusa...ma per capire che vai in fallimento se, in casa spendi di piu' di quello che guadagni, hai bisogno di un economista ?

    Serve davvero un dibattito per capire che sulla terra il rapporto tra gli organismi produttori su quello dei consumatori e' da almeno 100 anni sbilanciato a favore di quest'ultimi ?

    Servono scienziati per sapere che l'ossigeno che respiriamo e che e' il comburente di qualsiasi combustione o processo metabolico, e' prodotto SOLAMENTE dagli organismi produttori e oggi cala inesorabilmente cosi come sale la percentuale di CO2 ?

    Oggi c'e' meno della meta delle foreste rispetto ai primi del 900 e nel contempo la combustione e eliminazione dell'ossigeno e' aumentata di diversi ordini di grandezza.

    Serve un dibattito mondiale per capire che il sistema non e' sicuramente piu' in bilancio ?

    Il mondo e' semplicemente su una rotta insostenibile.... siamo in troppi , consumiamo troppo e la nostra impronta ecologica supera di diverse unita di grandezza la superficie che abbiamo a disposizione; oltretutto le foreste e tutti gli organismi che producono risorse fresche, continuano ad essere ridotte ed eliminate .

    Serve altro ?

    Ripeto la domanda :

    ..Ma per capire che e' insostenibile in una casa spendere di piu' di quello che si guadagna, serve un dibattito tra economisti ?





    E' triste vedere che davanti a evidenze di questo tipo ci siano i negazionisti, quelli che "tutto va bene", sono "tutte balle " o "le cavallette emettono piu' Co2 degli uomini" ecc. ecc
    ... forse non sono uomini, ma fanno parte di una sottospecie molto meno evoluta se non sono in grado di intuire cio'.



    Quote Originariamente inviata da endymion70 Visualizza il messaggio

    Chi conosce l'eruzione del vulcano Krakatoa e le sua conseguenze?

    L'attività umana in questo senso è ridicola.
    Il ridicolo e' pensarlo....
    Vai a vedere l'estensione delle foreste negli ultimi 100 anni... vedi poi se c'e' da ridere.
    Aggiungici che gli uomini sono nel frattempo aumentati di 6 volte...

    Se continui ad aver voglia di ridere.. sei fortunato.

    Saluti,
    F.
    Ultima modifica di fcattaneo; 26-12-2009 a 14:58

  19. #39
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fcattaneo Visualizza il messaggio
    Il mondo e' semplicemente su una rotta insostenibile.... siamo in troppi , consumiamo troppo e la nostra impronta ecologica supera di diverse unita di grandezza la superficie che abbiamo a disposizione; oltretutto le foreste e tutti gli organismi che producono risorse fresche, continuano ad essere ridotte ed eliminate .
    lo dicevano anche all'inizio del secolo scorso, profetizzando l'annientamento per fame in pochi decenni (caso strano, siamo ancora quì e, siamo pure aumentati)

    direi che per coerenza, tutti quelli che sostengono queste cose, dovrebbero dare il buon esempio, magari non consumando più nulla

    io vi consiglierei di cominciare a vivere di quanto coltivate, senza l'uso di macchine o fertilizzanti o sementi selezionate, energia elettrica, computer etc etc...


    profetizzo che questo non succederà, ai profeti di sventura piace predicare nell'abbondanza di questa società decadente

    Odisseo
    (E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (cit. Arancia meccanica) - Ma se quella non arriva, il cervelluto stà inguaiato assai (Odisseo - Gigantosaurus Carinii Patagoniae)

  20. #40

  21. RAD
Pagina 2 di 55 primaprima 123456789101112131415162252 ... ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •