i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 4 di 7 primaprima 1234567 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 136

Discussione: Nanoantenne per celle solari all'80% di efficienza

  1. #61
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito



    esagerato, non c'entra nulla...
    il BASAMENTO della camera pulita,
    la densita di incisione 5000-7000 linee/millimetro = definizione 200nanoMt
    e la durata dell esposizione,

    non dovrebbero essere molto diversi....

    il foglio sara certamente MOLTO diverso...
    perche mentre questa e' un incisione semplice, che crea semplice diffrazione della luce.
    nella nantenna dovra' incidere i materiali a formare i DIODI.

    NB: non sarebbero diodi MiM, ma la scheda dice: MIIM
    (metal insuletor insuletor metal)

    va be, il filmato
    http://www.youtube.com/watch?v=ikjE9...layer_embedded
    e' almeno interessante (e comico) , o no?!

    Ultima modifica di HAMMURABY; 28-08-2010 a 10:47

  2. #62
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da HAMMURABY Visualizza il messaggio
    esagerato, non c'entra nulla...
    il BASAMENTO della camera pulita,
    la densita di incisione
    e la durata dell esposizione,

    non dovrebbero essere molto diversi....
    L'OLOgrafia si basa concettualmente sul fenomeno della diffrazione.
    La L I T O G R A F I A, invece, è uno di quei processi dell'industria elettronica che permette di "disegnare" le metallizzazioni sull'integrato. La litografia aborre la diffrazione perché crea solo dei problemi.
    Quindi vedi un po' te, se anche solo a rigor di logica, olografia e litografia possono "andar d'accordo"...

    L'olografia ottica (come nel video) non crea nessun diodo! Per favore, non diciamo spropositi ché poi - purtroppo - qualcuno finisce per crederci!
    Menzioni la "camera pulita", ma nel video che hai postato NON c'è la benché minima traccia di una camera pulita! Se non sai cosa sia una camera pulita, allora almeno documéntati qui
    http://en.wikipedia.org/wiki/Cleanroom

  3. #63
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Al MIT hanno realizzato nanoantenne con nanotubi di carbonio:

    Nano-antenne, nuova generazione solare - Corriere della Sera

    Chi è interessato può sapere come si fanno i nanotubi di carbonio nella sezione del forum di Chimica (Curiosità su processi chimici).

  4. #64

  5. #65
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    5 µm è troppo grande!

  6. #66
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    @BasselKn: sei tu il migliore...lo so! mah :

    meccanicamente qui parla di: "The device was tested using infrared light with a range of 3 to 15 microns.The peak emissivity is found to be centered at 6.5 microns and reaches an emissivity of 1. An emissivity of 1 means the nantenna absorbs all of the photons of a specific wavelength (in this case, 6.5 microns) that are incident upon the device"

    5um non e' troppo...VERO?
    Ultima modifica di HAMMURABY; 16-10-2010 a 14:38

  7. #67
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    "Troppo" e "poco" sono concetti relativi. Io mi riferivo implicitamente alla luce solare al suolo, la quale, mi ripeto, ha intensità massima a circa 500 nm, nanometri. Ho già detto che un'antenna dipolare, per essere tale, ha bisogno che la sua larghezza sia molto minore della sua lunghezza, quindi < 50 nm per un'antenna a 1λ in aria. Problema: le antenne non saranno realizzate in aria, quindi la lughezza ecc. ecc. l'ho già detto prima al #39! Inoltre 5 µm / 50 nm = 100; è 100 volte troppo grande! (Sempre ipotizzando di fare le antenne in aria! Cosa però non vera.)

    Se poi a te basta captare la parte infrarossa dello spettro, ok. Ma non aspettarti grandi rendimenti di conversione... Anzi!

  8. #68
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BesselKn Visualizza il messaggio
    Il massimo della radiazione solare al suolo è intorno a 550 nm (nel vuoto). Per captare efficientemente tale radiazione converrebbe costruire delle antene dipolari a 1λ, ovvero lunghe 550 nm e molto strette (diciamo con larghezza < 55 nm).Si capisce bene, da queste dimensioni, che tali nanoantenne sono alla portata solo dell'industria elettronica.
    Tra l'altro, le dimensioni appena scritte valgono solo se le antenne fossero poste nel vuoto (o in aria). Invece, nei circuiti integrati, le metallizzazioni sono circondate, grosso modo, o da SiO2 o da Si variamente drogato. Forse è meglio che tali antenne vengano circondate da SiO2, piuttosto che da Si, per evitare che si manifesti l'effetto fotoelettrico (infatti, noi si vuole sfruttare l'interazione classica tra campo elettromagnetico e antenna, non quella quantistica). Ma l'indice di rifrazione del SiO2 a 550 nm è 1,46 . Pertanto alla lunghezza d'onda di 550 nm che ho fuori dal chip corrisponde una lunghezza d'onda di 550 nm/1,46 = 377 nm nel SiO2.
    Quindi occorre realizzare piste metalliche lunghe 377 nm e larghe possibilmente meno di 37,7 nm, i 32 nm è stata raggiunta proprio quest'anno dai colossi dell'elettronica
    ok, allora ti allego questi....sperando che siano utili, se non a te' a EROICA per fare un altro book , dopo quello della FF.

    rectenna

    nantenna

  9. #69
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    che ne dici BasselKN ?

    Carbon nanotubes are supposed to be a superior material for the improvement of such scanning probes. However, it is difficult to attach them on scanning probes,
    which limits their practical use.

    quindi si potrebbero far CRESCERE (dicono facilmente) addirittura sul materiale conduttore?

    atomic force microscopy AFM tips from the microwave

    e: microwave assisted fabrication of nanotube

  10. #70

  11. #71
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ....ma nooo che ci devi fare!! meglio una bella turbogas o centrale nucleare
    google+ersola= 1°risultato

  12. #72
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    La fregaturazza nelle nanoantenne è dovuta all'assenza di raddrizzatori come avviene, naturalmente, sui pannelli standard.
    Fabbricare nanoantenne è più facile che produrre microdiodi, quindi. La soluzione vera è ancora (anche a basso costo) è ancora lontana e ben frenata dal... petrolio e derivati.
    VA DOVE TI PORTA IL CIELO

  13. #73
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Qualcuno ha novità sulle nanoantenne ai nanotubi di carbonio?

  14. #74
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    http://www.inl.gov/technicalpublicat...ts/3992778.pdf

    Mi chiedevo se queste nanoantenne non possano essere stampate su dischi DVD con lo stesso procedimento della masterizzazione....

  15. #75
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma voi vi rendete conto se qualcuno scoprisse il metodo per produrre celle solari in casa semplicemente usando un masterizzatore o una stampante ink-jet?

  16. #76

  17. #77
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ecco un altra tecnologia promettente :http://www.nature.com/ncomms/journal...comms1664.html oppure su Le Scienze.Eppure vogliono realizzare Desertec con il cristallino.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  18. #78
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il grosso problema non sta tanto nelle dimensioni, quanto nella frequenza di funzionamento: è troppo alta ed attualmente nessun semiconduttore è in grado di lavorarci

  19. #79
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi sembra tu conosca la "materia",hai visto questa discussione http://www.energeticambiente.it/nano...ne-solari.html ,chissa se tu puoi unirti al gruppo.Io sono solo uno spettatore appassionato.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  20. #80
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il solare fotovoltaico attuale è una grossa fregatura:
    non comprate pannelli dal 15-20 % di efficienza!
    Spingete piuttosto le industrie a produrre nanoantenne...
    Così da dare pure una mano all'economia

  21. RAD
Pagina 4 di 7 primaprima 1234567 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Celle solari con le more!!
    Da Garlick nel forum Fai Da Te
    Risposte: 41
    Ultimo messaggio: 22-10-2011, 11:09
  2. Celle al 44 % di efficienza
    Da mariomaggi nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-05-2009, 13:07
  3. il solare in celle al 42,8% di efficienza
    Da ringosun nel forum Nanoantenne per celle solari all'80% di efficienzaFOTOVOLTAICO
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 15-10-2007, 10:26
  4. aumenta l'efficienza delle celle
    Da francescomat nel forum Nanoantenne per celle solari all'80% di efficienzaFOTOVOLTAICO
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 26-10-2006, 18:29
  5. Celle solari
    Da OggettoVolanteIdentificato nel forum Nanoantenne per celle solari all'80% di efficienzaFOTOVOLTAICO
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 24-10-2005, 09:56

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •