i Libri di Terranuova
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 5 su 5

Discussione: NiPslab di Perugia e il WisePower effect

  1. #1
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito NiPslab di Perugia e il WisePower effect





    a company aimed at applying this technology
    to designing micro energy generators for mobile devices.

    Thanks to these technologies the efficiency of the energy conversion mechanisms is significantly increased up to 300% compared with traditional linear methods

    About Wisepower | Wisepower srl

    "Thanks to these technologies the efficiency of the energy conversion mechanisms is significantly increased up to 300% compared with traditional linear methods."

    questa tecnologia, usa gli oscillatori per convertire le vibrazioni in elettricita'?

    almeno a me' sembra cosi....PROVIAMO a capirci qualcosa in piu'?
    Ultima modifica di HAMMURABY; 21-08-2010 a 21:22

  2. #2
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    la domanda a PanaceaUniversity
    Panacea University - Home
    sono riuscito a porla,
    sul motivo per cui si parla di diodi rettificatori nella Nantenna , o, rectenna...
    e invece di oscillatori nella tec WisePower
    ;

    la risposta da Ector H Perez in persona:

    "the oscillator term can be traded for LCR term as LC within an inducing field is technicaly an oscillator ....
    LC diode plug is an oscillator , just provide it with a verrry long wire antenna and you get many elf signals from the environment converted to electric power ....
    Get a BIG powerfull signal ..& OPPS! you have free energy , long ago i gave a link of such 'natural " noise signals ELF WAVES.."

    ora, chi mi aiuta a capire meglio?

  3. #3
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    molto interessante la spiegazione di come FISICAMENTE l'orecchio converte il RUMORE
    (NB: NOISE) in elettricita', inviata come segnale al cervello !!

    e sembra che Wisepower, lo faccia anche con la Luce, come le Rectenne...

    presentata da F.Marchesoni...collaboratore stretto di Gammaitoni

    http://images.wikia.com/assembleafis...oseminario.pdf

    slide:http://images2.wikia.nocookie.net/as...oseminario.pdf
    Ultima modifica di HAMMURABY; 24-08-2010 a 21:08

  4. #4
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    I nanogeneratori devono la loro peculiarità a una coppia piezoelettrica e alla proprietà di semiconduttore delle strutture di ossido di zolfo, che sono in grado di produrre piccole cariche elettriche quando si flettono. La sintesi del nanogeneratore prevede l’allineamento per strati verticali di fili microscopici, del diametro di mezzo micron, su un substrato polimerico flessibile. Al di sopra è posta una lastra di ossido di zinco che raccoglie il flusso di corrente. Al di sotto, invece, viene montato un elettrodo “a zigzag” costituito da migliaia di nano-punte metalliche ricoperte di platino, che conferisce conducibilità. Tale elettrodo si trova a una distanza tale per cui i nano-fili sono in grado di flettersi negli spazi vuoti tra le nano-punte se mossi da energia meccanica, per esempio onde o vibrazioni. Il contatto tra i fili e le punte produce il trasferimento di cariche elettriche a quest’ultime, creando una corrente continua dell’ordine di nanoAmpere, ma che può aumentare in modo dipendente al numero di fili presenti nella struttura.

    A differenza delle batterie tradizionali, dalle dimensioni troppo grandi e basate su materiali tossici come litio o cadmio, i nanogeneratori contengono ossido di zinco, che non è tossico, e quindi potrebbero essere impiantati nel corpo per misurare pressione e flusso sanguigno, così come potrebbero avere molte altre applicazioni comuni. Addirittura, suggerisce Wang, si potrebbe portarli averli nelle scarpe per alimentare piccoli apparecchi elettrici. (a.p.)
    da: Galileo - Giornale di Scienza | Nanogeneratore di corrente continua

  5. #5
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito NA BOOOMBA! l' harvesting

    * L'energy harvesting è il processo per cui l'energia comunemente disponibile nell'ambiente viene catturata e convertita in energia elettrica utilizzabile
    * Questo termine si riferisce di solito a piccoli dispositivi autonomi o alla raccolta di piccole quantità di energia.
    * Ideale al posto delle batterie che risultano poco pratiche, costose o pericolose da sostituire


    Energy harvesting - Dai dispositivi a basso consumo fino a quelli a zero consumo, TI è il motore su cui si basano le odierne applicazioni di energy harvesting - Texas Instruments

    ed anche questo spiegato bene....

    http://it.emcelettronica.com/energy-...o-collegamento

  6. RAD

Discussioni simili

  1. Magnetocaloric Effect
    Da nel forum FREE ENERGY (Z.P.E.)
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 19-03-2009, 14:23

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •