Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 5 di 65 primaprima 123456789101112131415161718192555 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 1296

Discussione: come nasce il motore a parallel path (il mostro)

  1. #81
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da mac-giver Visualizza il messaggio
    ma ci siamo accorti di una cosa.. che di questi PP giganti forse perchè sono impaccati meglio, piu precisi o non lo so.. danno delle botte di lenz spaventose!! sui poli della piletta vedi fiamme da più di mezzo cm!!
    allora adesso il dubbio sarà che molto probabile con la configurazione a triangolo, quando un PP viene staccato dall impulso si avrà un picco mostruoso che si arriverà agli altri PP in senso inverso, ma essendo troppo forte combinerà un disastro!
    se saranno confermate queste ipotesi, addio fasatura a triangolo! e dovremo utilizzare quella a stella! con il problema del recupero dei picchi che ritorna come un incubo!
    Dico la mia...non vedo problemi, anzi è un buon segno!!!!
    Per attenuare questo effetto, si può alzare la tensione...il che implica la riduzione di corrente e...fine del palo.Sto dicendo cose che si conoscono già...mi piace molto la foto...specialmente quella batteria da 9V in primo piano...è un bel messaggio subliminale.
    In realtà volevo dirvi:
    fate decollare quella astonaveeeee!!!!

  2. #82
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    I picchi sono un bel segno di sicuro, piu' alti sono e migliore e supponibile il fattore di merito.
    Due sono le strade direi, una diodo flywheel, la seconda diodo recuperatore verso l'alimentazione. Io sceglierei la prima, cioe' per ogni impulso dalla batteria se ne hanno due sulla bobina dimezzando di fatto il tempo di accensione nessario.

  3. #83
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Angelo Gaudenzi Visualizza il messaggio
    Scusate se insisto ma mi sarei aspettato di vedere orientate le 3 PP non in verticale ma in orizzontale. Così il flusso magnetico non si applica sul trascinamento del rotore ma lo richiama scusate l'espressione con una prepotenza impulsiva e parte del flusso si ritrova nelle bobine come eccesso di forza inutilizzata. Nella configurazione a stella di Flynn mi sa che si teneva conto di questo fatto.

    ciao angelo, allora se metti i PP in senso orizzontale il flusso non si chiude!

    ti spiego.. quando la faccia del rotore incontra il primo polo finchè non ha raggiunto il secondo non puoi deviare il flusso

    mentre invece cosi in verticale la faccia del rotore chiude da subito il flusso tra i due poli..

    e poi.. la vedi quella piletta da 9 V? devi vedere come si tira in rotazione quel rotore già cosi, con un air gap da 3mm .. solo che appena stacchi l'impulso ssvvvaaammppp!! una fiammata mostruosa!!

    mi sa che dobbiamo fare il concorso centralina per il mostro!!

    mettete assieme tutti i vostri cervelli le vostre conoscenze e tirate fuori un bel sistema di pilotaggio perfetto per questo mostro me lo spedite, collego i fili e viaaa..

    ci riusciamo?? daje daje.. tocca spigne! sempre più forte..

    bolle!! il picco con qualsiasi corrente tensione alimenti quel pp il picco non è proporzionale alla tensione corrente data, ma è quell enorme quantita di flusso che ritorna a posto dopo che hai dato la bottarella..

    e ho capito pure perchè è più forte del primo PP prototipo gigante..

    avendo rettificato i poli dietro, dove sta appoggiata la mattonella di lamierini, li c'è una perfetta planarità e il flusso si chiude li alla velocità della luce quando stacchi l'imput.. torna indietro come un fulmine!! questo è vantagioso per quanto riguarda far andare il mostro ad un numero elevato di giri, ma quell enorme quantità di flusso che si sposta provoca nella bobina una generazione di corrente non indifferente le fiammeeeee!

    troviamo il modo di recuperarla e senza mandarla in corto in un diodo, se no se la mandi in corto lo sai che succede? che il flusso quando sta ritornando indietro viene frenato dal corto della bobina!!

    e ti ritrovi che il flusso non ritorna velocemente e il rotore si ritrova franato un altra volta..

    vedrete voi che impiccio sta cosa..che si dovrà pure agire sul duty per ottimizzare il recupero dei lenz..

    w la meccanicaaa non me da mai tutti sti problemi!!

  4. #84
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    mac.....Sono troppo curioso........fai dei contatti striscianti(come il motorello,ti ricordi?)e fai girare il mostro ......Poi dopo ci perfezioniamo con l'elettronica....Grande mac.
    Framoro...

  5. #85
    pancia 37
    Ospite

    Predefinito

    Grandissimi , avanti cosi , e veramente bello , hooo guardate cosa sta venendo fuori :
    YouTube - Electromagnetic Over Unity Power Plant

    non mi sembrava di avere visto prima questo video , ditemi se non somiglia a un motore a pp guardatelo tutto .

  6. #86
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mac-giver Visualizza il messaggio
    bolle!! il picco con qualsiasi corrente tensione alimenti quel pp il picco non è proporzionale alla tensione corrente data, ma è quell enorme quantita di flusso che ritorna a posto dopo che hai dato la bottarella..
    Hei...ma quante forme di free energy avete scoperto?
    E mica vale(ry)...che gioco di parole...avete intenzione di scardinare anche questo argomento?
    Ovviamente scherzo...ma se il tuo messaggio fosse letto da qualcuno (in particolare da due omonimi)...certamente qualcuno potrebbe cadere a terra.
    Ciao
    Bolle
    PS:Secondo me non vi ferma più nessuno!!!!

  7. #87
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da QuarantaDue Visualizza il messaggio
    Per quello che riguarda il pilotaggio, non credo che serva tenere isolati i tre PP, anzi, la configurazione a stella è secondo me la migliore, anche in vista di un recupero dei Lenz...
    Io invece non ne vedo assolutamente il motivo, questo non è un motore asincrono trifase, e collegare a stella o triangolo i 3 PP significa mandare indietro i picchi di Lenz di un PP sugli altri due, senza che ce ne sia motivo.
    Anzi la cosa potrebbe essere altamente controproducente, si rischia di frenare il rotore.
    Se invece le alimentazioni dei 3 PP sono separate si possono recuperare i picchi sul singolo PP, quando ce ne sarà bisogno.
    Ma per il momento bisogna farlo girare, poi si può pensare al recupero di potenza.
    Concordo con Tersite, prima bisogna prendere l'orso e poi si può pensare alla pelle, anche se l'orsetto è già stato preso(leggasi 'motorello' prima serie).

    Ciao a tutti

    x mac
    Dajeeeeeeeeee!!!

  8. #88
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Grazie Mac, grazie a tutti...Daccordo con triac

    Mac grazie mille per la gentile spiegazione.
    Ragazzi grazie a tutti per la bella esperienza che mi permettete di condividere.
    Dopo anni ed anni di delusioni finalmente si sta per realizzare il sogno della mia vita: Vedere una macchina OU.
    Quando sarà pronta per cortesia non ditemi di no; vorrei venire a vederla girare.
    Complimenti a tutti. E per quanto riguarda il discorso di triac mi sembra molto ragionevole. Dopotutto qui non ci sono vincoli di collegamenti trifase e cose simili. Ma mi chiedevo: non sono i semiconduttori che garantiscono la commutazione? Allora il problema sarebbe soltanto di recupero dell'extracorrente...ma se è così tanto vale pensarci dopo...ADESSO PER CORTESIA FATE ANDARE QUESTA BELVA !!!!
    Non mi sembra vero, sto assistendo ad un fatto di portata storica ed il mondo pensa al prezzo del petrolio ed alle centrali nucleari..nel vostro laboratorio si stanno cambiando le sorti del nostro paese e del mondo...Secondo me questo motore andrà come un missile.
    Grazie ragazzi mi state dando una gioia grandissima.
    Forza avanti tuttaaa...........

  9. #89
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ragazzi, Che fervore...

    Fantastici...

    Allora, innanzitutto grazie, Angelo, dei tuoi commenti... Con me sfondi una porta aperta, io vado in giro rompendo le scatole a tutti, col fatto che si spreca troppo, e che più che cercare nuove risorse varrebbe la pena eliminare gli sprechi...
    Infatti, proprio in quest'ottica, pensavo ad un recupero dei Lenz, fatto sulla stessa bobina di pilotaggio del PP, senza avvolgimenti appositi per il recupero, bastano un bel diodo veloce e robusto, e una batteria di condensatori studiata ad hoc...
    Tra l'altro, il recupero si può fare anche ad una tensione piuttosto elevata, anche 300-400 volt, se necessario, così la corrente erogata dal picco sarebbe inferiore, ed il campo magnetico conseguente frenerebbe meno il ritorno del campo... credo...
    Per triac, la configurazione a stella che intendevo non si riferiva ad un uso trifase, ma a collegare i PP con un capo delle bobine all'alimentazione (uguale per tutti, per esempio 5, 12 o 48 volt), e l'altro al rispettivo mosfet di pilotaggio (col source a massa...) e all'anodo del diodo "recuperatore" dei Lenz. E' ovvio che i mosfet dovranno reggere la tensione dei picchi, e i diodi la corrente impulsiva... Come Mac e Kekko già sanno, un mio amico, anni fa, mi regalò uno scatolone di componenti per switching, e siccome ho scoperto che i mosfet da 800 volt per fare hi-fi non vanno molto bene, ora sono ansioso di impegnarli in qualcosa di importante...
    Per Gianfranco... Mi sa che se Mac fa girare il mostro con dei contatti striscianti fa una girandola tipo fuochi di capodanno... Secondo me i Lenz si mangerebbero i contatti in trenta secondi...

    Daje, ragazzi, daje...

    42.
    L'energia non si crea, né si distrugge, ma può sempre cominciare ad arrivare da dove meno te lo aspetti...

    "Chi fa da sè, fa per tre, ma soprattutto lascia in pace gli altri due..."

    "...l'acqua è fina, passa da tutte le parti..."

    "...Se una cosa ha la benchè minima possibilità di andare storta, sicuramente lo farà..."

    "...se c'è soluzione, perchè perdere il sonno... se non c'è soluzione, perchè perdere il sonno..."

  10. #90
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Verissimo QuarantaDue...Secondo me si dovrebbero rimediare dei semiconduttori nelle grandi officine di Trenitalia (ex Ferrovie dello stato) lì hanno roba che sopporta extracorrenti pazzesche in commutazione e poi usano dei diodi raddrizzatori grossi come valige. Ma stavo pensando: I magneti permanenti col tempo non perdono o non diminuiscono la loro forza ?
    Perchè se non la perdono allora ci troviamo davanti ad un varco spazio temporale...se invece la perdono ad un nuovo sistema per accumulare energia veramente formidabile..
    Io sono tentato di far vedere questo lavoro ad un mio amico che lavora al C.E.R.N. proprio al progetto Large Hadron Collider che dovrebbe iniziare in autunno con l'esperimento dei Wormole in cerca del bosone di Higs. Mi sa che però prima aspetto ch la belva mostruosa inizi a ruggire poi semmai gli spedisco il link..che ne pensate?.
    Grazie.

  11. #91
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Mac mi hai dato un'idea o meglio hai rafforzato un'idea che già avevo espresso:
    Se noi realizziamo un rotore di circonferenza veramente notevole tanto da rendere trascurabile il fatto della chiusura del flusso per via della trascurabilità della curvatura del bordo del rotore rispetto alla superficie delle PP, in pratica potremmo farlo girare nella direzione dei flussi generati dalle PP (ritorno ai modelli dei maxi rotori Enercon). Comincia a pensarci per favore perchè in quel modo dovremmo ottenere delle energie ancora più forti con velocità del rotore molto bassa ed il flusso risulterebbe sempre e subito chiuso. Non so se mi sono spiegato bene. Per cortesia rispondimi tu o qualcun'altro degli amici. Grazie.

  12. #92
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi sa che ho detto una cax ...scusatemi anche col rotore di maxi circonferenza il flusso non si chiuderebbe con la stessa velocità di come voi avete ingegnerizzato. Scusatemi so che questa meraviglia della scienza è il frutto di giornate di studio e di riflessione non voletemene se cerco di perfezionare una creatura già perfetta. Ho qui davanti l'ultima foto ed è meravigliosa. Un'equilibrio unico...questi tre blocchi le colonnine di sostegno e le path di forme geometricamente essenziali e perfettamente proporzionate ..il supporto triangolare del rotore e delle pp ...una realizzazione meccanica perfetta. Veramente un sogno che si sta materializzando..incredibile..bravi bravissimi...premio Nobel !!! Subitoo!!

  13. #93
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Eh, Angelo, i semiconduttori che dici sono fatti per correnti e tensioni esagerate, ma per lavorare da 50 Hz alla continua, temo che dei nostri picchi di Lenz non se ne accorgerebbero neanche...
    I magneti sembra che restino invariati, o che si smagnetizzino con mooolta calma, abbastanza da non giustificare l'energia "prodotta". Io non credo che l'energia che esce dal sistema sia immagazzinata nei magneti, casomai veicolata da essi, ma per capire come e da dove la mia testa non basta... O meglio, non bastano i pochi libri di fisica che mi sono passati davanti al naso in vita mia...
    Per il resto, mi è sembrato di capire che più siamo a sapere del mostro, più gente lo sperimenterà, e prima si diffonderà... Sempre quando l'orso sarà steso, però...

    'notte a tutti...

    42.
    L'energia non si crea, né si distrugge, ma può sempre cominciare ad arrivare da dove meno te lo aspetti...

    "Chi fa da sè, fa per tre, ma soprattutto lascia in pace gli altri due..."

    "...l'acqua è fina, passa da tutte le parti..."

    "...Se una cosa ha la benchè minima possibilità di andare storta, sicuramente lo farà..."

    "...se c'è soluzione, perchè perdere il sonno... se non c'è soluzione, perchè perdere il sonno..."

  14. #94
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Oh...

    Ma che è successo...

    Ho scritto due righe, e siamo già a pagina 4?

    Mi sa che ho risposto ad un post già vecchio... Ora torno indietro e leggo tutto, scusate...

    Sto già dormendo...

    :-)

    42.
    L'energia non si crea, né si distrugge, ma può sempre cominciare ad arrivare da dove meno te lo aspetti...

    "Chi fa da sè, fa per tre, ma soprattutto lascia in pace gli altri due..."

    "...l'acqua è fina, passa da tutte le parti..."

    "...Se una cosa ha la benchè minima possibilità di andare storta, sicuramente lo farà..."

    "...se c'è soluzione, perchè perdere il sonno... se non c'è soluzione, perchè perdere il sonno..."

  15. #95
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    raga.. finito.. un'opera fantastica.. ma mi sa che non riusciamo a pilotarlo..

    non abbiamo avuto tempo di fare prove.. abbiamo finito ora..

    belllissimo..
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  16. #96
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    a livello meccanico è perfetto.. 0,15 mm di airgap

  17. #97
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Mac. Veramente una costruzione superba! Bello. Ricorda ... un satellite artificiale. Ora bisogna metterlo in moto....no..no ....in orbita! Avati tutta.
    Saluti
    Bruno22

  18. #98
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mac-giver Visualizza il messaggio
    raga.. finito.. un'opera fantastica.. ma mi sa che non riusciamo a pilotarlo..

    non abbiamo avuto tempo di fare prove.. abbiamo finito ora..

    belllissimo..
    Meno male e adesso viene il bello (lo vedremo a girà)

    ciao a tutti
    leo48
    -Ogni problema ha sempre almeno due soluzioni basta trovarle
    -La forza dei forti è saper traversar le traversìe con occhio sereno

  19. #99
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mac-giver Visualizza il messaggio
    a livello meccanico è perfetto.. 0,15 mm di airgap
    ciao mac complimenti
    ho provato a coinvongere un ingegnere meccanico, di quelli con in controc....oni di cui ho molta fiducia ma ha inesorabilmente detto che non può funzionare ...... che non è possibile che a rotore bloccato assorba lo stesso che a rotore libero... ect etc etc (ma questo lo sappiamo già come so che questo ingegnere è illuminato rispetto alla media).

    una curiosità costruttiva ma i magneti come li "adagi" dolcemente sui lamierini senza che si sfondi tutto?

    altra cosa ma le barre di chiusura del pp non sono fissate? almeno dalla foto sembra così

    poi una richiesta almeno la coppia di stallo ce la puoi regalare, dai attaccala quella piletta e dicci quanto ci vuole per far ruotare il rotore [faccina che non mi fa inserire perchè sono troppe di quelle sorridenti oviamente]

    bye libero

  20. #100
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sweetdark Visualizza il messaggio
    non è possibile che a rotore bloccato assorba lo stesso che a rotore libero... ect etc etc
    Gli hai fatto vedere il video del motorello?

  21. RAD
Pagina 5 di 65 primaprima 123456789101112131415161718192555 ... ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •