Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 15 primaprima 123456789101112131415 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 283

Discussione: Parallel path

  1. #41
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Hypercom,
    Io ho realizzato un reattore ad idrogeno e sto ultimando le ultime modifiche per testarne il funzionamento.
    Se il risultato sarà come quello sperato allora lo brevetterò e renderò pubbliche anche le ultime parti che ho realizzato.
    A differenza di te io ho messo foto, video e ho discusso ampiamente con tutti gli utenti su ogni domanda che mi veniva fatta.
    L'unica parte che non ho voluto pubblicare in merito al mio reattore è il sistema di gestione della reazione chimica... ma penso che chiunque con un minimo di conoscenza di elettronica sia in grado di farsela... quindi in sostanza non ho celato nulla del mio lavoro.
    E sopratutto non sono salito sul podio dove dall'alto scandire quanto sono forte.
    Nella mia discussione mi pare ovvio che molta gente non riesca a farsi lavori di idraulica/chimica per tale motivo SPIEGO, affinchè TUTTI capiscano cosa ho fatto e a cosa serve.
    Medita tu invece di venire qui a raccontare frottole.

    Saluti
    j3n4

  2. #42

    User Info Menu

    Predefinito

    Ragazzi, lavoro 10-12 ore al giorno da + di 30 anni,
    mi scuserete se non posso rispondere immediatamente ...

    Permettimi una domanda elFranZ,

    ti sei mai trovato davanti ad un avvolgimento speciale capace di catturare 250.000 volte l'energia che può catturare un avvolgimento normale?

  3. #43
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (Hypercom @ 29/6/2007, 18:50)
    Ragazzi, lavoro 10-12 ore al giorno da + di 30 anni,
    mi scuserete se non posso rispondere immediatamente ...

    Permettimi una domanda elFranZ,

    ti sei mai trovato davanti ad un avvolgimento speciale capace di catturare 250.000 volte l'energia che può catturare un avvolgimento normale?

    ma allora sei duro di comprendonio... non si risponde ad una domanda con un'altra domanda.
    comunque si, mi ci sono trovato proprio davanti, perchè anch'io come te ho letto il brevetto di Tesla sulla bobina a doppia spirale piatta (piccolo schiaffo morale, non credi? se devi citare un qualcosa omettendo ogni volta la fonte per farla passare come una tua idea, stiamo a posto...). Ora, perchè invece di continuare con le panzane non dai finalmente un po' di spiegazioni? come hai misurato la OU?

    modifica by franz:

    ecco il passo del brevetto da te citato (o rubato):
    "If now, as shown in Figure 2, a conductor B be wound parallel with the conductor A and insulated from it, and the end of A be connected with the starting point of B, the aggregate length of the two conductors being such that the assumed number of convolutions or turns is the same, viz., one thousand, then the potential difference between any two points in A and B will be fifty volts, and as the capacity effect is proportionate to the square of this difference, the energy stored in the coil as a whole will now be two hundred and fifty thousand as great. "

    che strano, anche tesla parlava di catturare 250.000 volte l'energia equivalente alla singola bobina... molto strano.


  4. #44

    User Info Menu

    Predefinito

    Come mai non si trova sui libri di scuola?

  5. #45
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    come mai non rispondi?

  6. #46
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ragazzi io ho un idea:
    Che ne dite di paralre TUTTI del ParallelPath? eh?

    Tesla e tutto il resto... per chiunque frequenta questo forum è un MUST da sapere.
    Basta con gli indovinelli.
    Arriviamo al sodo.

    Per quanto mi riguarda ho reperito quasi tutto il materiale per replicare l'esperimento proprosto su pswiki.
    Devo portare a tagliare le lamelle ed avvolgere tutto, ci vorrà ancora qualche giorno... possibile che se non mi do da fare non c'è mai nessuno che si prende la briga di aiutare?
    E che cavolo!



  7. #47

    User Info Menu

    Predefinito

    Sei proprio sicuro di conoscere a fondo i maggiori pionieri
    dell'energia libera elFranZ?

    Bravo j3n4

  8. #48
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    direi che ti risponderò di nuovo solo quando avrai qualcosa di interessante da dire... l'aria fritta non interessa proprio a nessuno, sai? speravo di bannassero prima, ma tant'è, teniamoci questa interessantissima discussione sporcata dai post dell'ennesimo pagliaccio.

    j3n4, lo sai che se fossi a Roma, eravamo già all'opera adesso ;)

  9. #49

    User Info Menu

    Predefinito

    Spiacente elFranZ

    Da me non saprai proprio un fico secco ... (tipica espressione TOSCANA).

    Mi dispiace solo per tutti gli altri ...

    Torno nuovamente a fare una proposta all'amministratore del forum,
    ovvero, una sezione speciale protetta.

    Saluti.

  10. #50
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ti invito a comprare occhiali di buona fattura... non voglio sapere niente del tuo coso, siamo in 3 a chiederti conto solo delle misure che hai fatto, nient'altro. non voglio sapere come hai costruito la tua macchina magica, vorrei capire se ti sei messo a misurare corrente e voltaggio in ingresso e uscita, ed i relativi valori.
    sai, la potenza assorbita/erogata da un circuito elettrico è facile da calcolare, è P=V*I.

    una frase del tipo "allora, a fronte di un ingresso sinusoidale di ampiezza x, corrente y, ho misurato in uscita...." ti avrebbe risparmiato la figuraccia che stai facendo, se hai davvero qualcosa di concreto in mano, credimi.
    il problema è che non avendo niente in mano e non sapendo nulla, non sei in grado neanche di dire una bugia. ancora complimentoni.

  11. #51
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Hypercom a conti fatti, non me ne frega niente se hai misurato il guadagno oppure no.
    Fatti un forum tutto tuo protetto da password così almeno non ci anneghi di post inutili.
    Ciao buon lavoro e vai tranquillo, se non ti leggiamo più non ci preoccuperemo.

    Saluti
    j3n4

  12. #52
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti,
    scusate se mi intrometto nella diatriba ma vorrei provare a riportare il filo del discorso sul tema del titolo questo 3D
    A quanto capisco state cercando di replicare la soluzione di Flynn che utilizza due elettromagneti per deviare il flusso dei magneti permanenti.
    Questo approccio, che mi pare emulato da Burladero con altri magneti permanenti, per quanto possa intuitivamente funzionare come un motore di buona efficienza ha bisogno di essere validato della affermazione che sarebbe in grado di offrire una efficienza over unit.
    Per perseguire questo obiettivo non sarebbe piu' semplice realizzare una struttura tipo quella definita da Burladero ma in cui i magneti rotanti vengono messi in movimento dall'albero primario del motore anziche' da un motore esterno?
    L'accoppiamento potrebbe avvenire tramire ruote dentate che connettano i tra alberi con i rapporti opportuni per accoppiare correttamente i campi.
    Sarebbe sufficiente avviarlo manualmente e poi se fosse over unit dovrebbe autosostenersi.
    Mi rendo conto di avere detto delle ovvieta' gia' scritte in altri 3D sull'argomento ma era solo per tirare il filo di questo argomento cosi' interessante.
    Vi saluto :)

  13. #53
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao pchiara,
    qui siamo 3 litiganti ma a quanto pare siamo tutti e tre intenzionati a sfruttare il fenomeno non per fare il motore ma bensì per fare un alternatore.
    Difatti se un motore disperde parte della sua efficienza in attriti vari con un dispositivo motionless se ci fosse overUnity sarebbe molto + facile rilevarlo non credi?

    Saluti
    j3n4

  14. #54
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    j3n4
    scusa la mia ignoranza sullo specifico argomento ma facendo quello che dici non si tornerebbe ad emulare una specie di MEG? (preciso che non l'ho mai studiato con attenzione)
    Ho solo la sensazione (e niente di piu' :rolleyes: ) che la dimostrazione dell'over unit sia piu' immediata con la struttura che ho citato (certamente con grande attenzione agli attriti) ..tutto qui
    Temo che sia piu' difficoltoso dimostrare con misure puramente elettriche l'eventuale over unit rispetto al fatto che il sistema citato sia o meno in grado di autosostenersi.
    Ciao

  15. #55
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao pchiara, benvenuta nella discussione...
    dunque, la soluzione da te proposta, se non ho capito male, sarebbe in pratica un motore di burladero con l'albero collegato direttamente ai magneti rotanti. boh, a volerla immaginare così dubito che la reazione si autososterrebbe, primo per gli attriti, secondo perchè quando le due bobine sono off (o se preferisci, quando i magneti sono a 90° rispetto al flusso, nel caso meccanico), sul rotore non agisce più nessuna forza, in quanto il flusso torna ad essere momentaneamente uguale a quello di partenza.
    una soluzione puramente elettrica come quella proposta qui dovrebbe levarti un sacco di sbattimenti... perchè se il dispositivo fosse OU, si recupererebbe la corrente in uscita x pilotare le 2 bobine.

    Effettivamente il design ricorda molto il meg, ma il principio è profondamente diverso... mentre il Meg si serve dell'effetto A-B per funzionare (?), qui si tratterebbe semplicemente (altro ?) di recuperare il flusso deviato con un induttore, variando di continuo la polarità per estrarre corrente. Poichè teoricamente il flusso ottenuto sarebbe comunque maggiore di quello applicato dalla singola bobina (per via dei magneti permanenti che si "accoppiano" col flusso che tu applichi), ecco che la cosa diventa molto interessante da sperimentare.
    che poi funzioni o meno, non si può dirlo prima, ovviamente, ma tanto vale provare...

  16. #56
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao elfranz
    ho capito quello che scrivi...
    d'accordo che la soluzione che propongo e' soggetta ad attriti pero' anche l'accoppiamento elettromagnetico non ha efficienza=1 :P e comunque non e' di facile quantificazione.
    Per quanto concerne quello che sto dicendo ho provato a fare una maquette per valutare le fasi
    ed in effetti mi pare che questo motore funzionerebbe ad impulsi di coppia ma non sarebbe mai soggetto ad un campo nullo ed i minimi di coppia potrebbero essere livellati da una massa inerziale adeguata
    Comunque lo posso solo affermare ma non dimostrare (per ora).
    Buon lavoro.
    Ciao

  17. #57
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    beh, il campo nullo dipenderebbe comunque dalla configurazione geometrica, ciò non toglie che come hai correttamente scritto, si potrebbe ovviare al problema con una massa inerziale adeguata.
    poi d'accordo che l'accoppiamento non è a efficienza unitaria, ma va comunque considerato che il flusso è additivo nel senso stretto (e un flusso costante te lo danno gratis i magneti), e se fosse vero che è possibile confinarlo a tuo piacimento in una sezione dell'apparato con un impulso, hai eliminato il problema delle inerzie per l'alternatore meccanico...

  18. #58
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sono d'accordo... ma per prelevare energia dovresti aggiungere altre bobine?
    Sai ...mi viene piu' intuitivo pensare in termini meccanici che elettromagnetici (almeno in questa applicazione) e non sto assolutamente escludendo che la vostra soluzione possa funzionare anche meglio di quello che sto meditando... e' che io avrei difficolta' nel caratterizzare il tutto...

  19. #59
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    si, l'accrocchio prevederebbe 4 bobine, 2 di eccitazione e 2 passive...
    ti linko un po' di immagini del brevetto originale:
    http://peswiki.com/index.php/Directory:Flynn_patent_images
    la prima è una configurazione a singolo magnete, con 4 bobine di eccitazione, mentre la seconda, a doppio magnete, corrisponde all'idea di quel che vorremmo replicare.

  20. #60
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    OK
    io sto invece valutando una soluzione che assomiglia ad un motore elettrico (il terzo disegno) con i due magneti e le due bobine con altri magneti rotanti al posto delle bobine ovviamente
    anche per non andare in modo evidente ad emulare la soluzione di Flynn) :rolleyes:
    Ma le bobine di eccitazione nel vostra approccio come sono collegate con quelle di prelievo? o sono indipendenti?

  21. RAD
Pagina 3 di 15 primaprima 123456789101112131415 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •