templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  5
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  3
Pagina 1 di 11 1234567891011 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 213

Discussione: Impianto nuovo Pdc + 2 accumuli

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Impianto nuovo Pdc + 2 accumuli



    Salve a tutti, ho un dilemma ancestrale in testa. Mi sto facendo una casa da 270mq totali, interrato, pimo e secondo(mattone 20cm, isolante 6+6cm, mattone 15cm; finestre triplo vetro con monoblocco 4 lati), in classe A+++, inizialmente con fotovoltaico da 1.8kw (spero entro il 2019 di portarlo a 6kw con batteria Aton), ventilazione meccanica e raffrescamento\riscaldamento a pavimento, zona Veneto. Adesso devo decidere l'accumulo da prendere. Ho optato per una pompa di calore monoblocco della Kronoterm da 11kw con collegato due accumuli, tecnico e sanitario. Il tecnico che mi vende il fotovoltaico, pompa e accumuli mi dice che per la casa che ho mi bastano 300L per entrambi gli accumuli mentre l'idrauilico dice che non mi bastano e che dovrei mettere almeno 700L nel tecnico e 500L nel sanitario cosi da creare il volano termico.

    Cosa devo fare? A chi do ascolto?

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sui 500 litri del sanitario posso essere d'accordo (avresti più riserva a minor temperatura), ma su 700 litri di volano termico con una PDC proprio no. Alla pdc non serve alcun volano termico, non è una stufa.
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  3. #3
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao vivi
    casa classe energetica A3 , Pdc da 11 KW ? Più due accumuli ? Io cambierei tecnico e idraulico . O sono incompetenti o stanno cercando di frodarti
    Se vuoi posta i risultati dellla tua legge10 , accumulo per fotovoltaico anche é inutile , costa tanto , hai scambio sul posto e nuova tariffa , finché c’é questo ......
    Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

    La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Post

    Quote Originariamente inviata da sergio&teresa Visualizza il messaggio
    Sui 500 litri del sanitario posso essere d'accordo (avresti più riserva a minor temperatura), ma su 700 litri di volano termico con una PDC proprio no. Alla pdc non serve alcun volano termico, non è una stufa.
    Pensavo di tenere 300L di tecnico e 400L di sanitario. Da Luglio saremo in 5 in totale (4 donne ed io ) e non oso immaginare fra 16 anni quanta acqua scorrerà dalla doccia.

    Quote Originariamente inviata da DanySM73 Visualizza il messaggio
    Ciao vivi
    casa classe energetica A3 , Pdc da 11 KW ? Più due accumuli ? Io cambierei tecnico e idraulico . O sono incompetenti o stanno cercando di frodarti.
    Se vuoi posta i risultati dellla tua legge10 , accumulo per fotovoltaico anche é inutile , costa tanto , hai scambio sul posto e nuova tariffa , finché c’é questo ......
    Per motivi di spazio ho bisogno di una pompa di calore completamente esterna e non quella splitata e il modello raccomandato è quella da 11kw perchè se non ricordo male da 10kw non esiste, quella da 9kw consuma di più di quella da 11kw perchè creata per i termosifoni e quella da 8kw, a parere del tecnico, potrebbe andar bene ma siamo troppo ciucciati. Infatti all'inizio la soluzione era una splitata da 8 o 9kw, adesso non ricordo più, poi si sono aggiunti altri fattori ed ho dovuto optare per una monoblocco.

    Perchè dici che entrambi stanno cercando di frodarmi? L'idraulico ha solo l'incarico dell'installazione non della fornitura, anche se 700L a mio parere, e anche a parere del tecnico, sono una follia. La soluzione dei due accumuli non mi dispiace, almeno la sera ho acqua calda per inerzia e non devo far partire la pompa, credo. La batteria invece, sempre se riesco a prenderla, la prendo utilizzando la pratica della ristrutturazione quindi detrazione 50% in 10 anni insieme al rimanente 4.2kw di fotovoltaico.

    Come tecnico della pompa ho interpellato solo lui, ma come idraulico ne ho interpellati altri e tutti mi consigliano soluzioni con accumuli più grandi di 300L o addirittura pompe da 14kw in trifase (non scherzo), addirittura il tecnico che mi ha fatto la legge 10 mi diceva che se avessi voluto abassare la potenza della pompa, di integrarla con 2 pannelli solari.

  5. #5
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ma la pdc è inverter o on/off?

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da francy.1095 Visualizza il messaggio
    ma la pdc è inverter o on/off?
    Boh....il modello è Kronoterm WPL-11-K1 NT/HK, dovrebbe fare caldo e freddo e mi pare che non moduli la potenza ma parta da 0 a 100.

    Sul preventivo c'è scritto questo: OFFERTA PER INSTALLAZIONE POMPA DI CALORE MONOBLOCCO PER RISCALDAMENTO E ACS SU VOSTRA ABITAZIONE. COME ACCUMULO TECNICO PER IL RISCALDAMENTO A PAVIMENTO SI PROPONE UN PUFFER DA 300L, MENTRE PER LA PRODUZIONE DI ACQUA CALDA SALITARIA SI PROPONE IL COLLEGAMENTO DELLA POMPA DI CALORE AD UN ACCUMULO DI ACQUA SANITARIA DA 300L MEDIANTE CONTROLLO DALLA CENTRALINA DELLA POMPA DI CALORE.

  7. #7
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    @ vivi
    ripeto , posta legge 10 della tua casa o scriviamo a vanvera .
    Accumulo tecnico da 300 lt sicuramente in mandata perché la pdc é on/off quindi non può andare in diretta al radiante , quindi già qui pessima scelta , se mettessi pdc inverter ti basterebbe un solo accumulo Pit da 500 lt , tipo Rotex Hybrid cube , oppure Cordivari Termomas con generatore acs istantaneo se hai paura di restare senza acqua calda , e andare in diretta sul radiante con costi di gestione inferiori e semplificazione impianto .
    Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

    La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Di che dati hai bisogno precisamente?

  9. #9
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Fabbisogno termico per climatizzazione invernale
    T di progetto
    gradi giorno
    superficie calpestabile mq
    dovrebbe bastare , altrimenti fai file pdf e lo posti se hai voglia
    Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

    La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi sa che ormai andiamo a lunedì. Vedo se riesco a reperirli prima.

    Ora che mi viene in mente il tecnico mi diceva che l'accumulo viene scaldato una volta al giorno, massimo due visto la classe energetica che ha la casa. Può essere vero?

  11. #11
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Non so risponderti , ma se la tua casa é davvero in classe energetica A3 , sei quasi in casa passiva , di certo non hai bisogno di Pdc da 11 KW on off e di doppio accumulo e chissà quanta altra roba vuole installarti , forse non avevi bisogno neanche del radiante a pavimento , se spendi di più in involucro dovresti poi risparmiare in costo impianto e gestione , ma ci vuole impianto giusto non uno a caso , per quanto riguarda monoblocco o split , se hai posto per 2 accumuli senz’altro non avrai problemi ad installare la split , il modulo interno ha le dimensioni di una caldaia a metano , indi per cui hai posto per una pdc splittata
    Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

    La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da DanySM73 Visualizza il messaggio
    forse non avevi bisogno neanche del radiante a pavimento
    non puoi mettermi ancora più paranoie visto che era un pensiero anche mio! Se può essere utile avrò il tetto piano verde calpestabile.

    Comunque chi ha fatto la legge 10 ha calcolato A3 però la casa avrebbe dovuto avere raffrescamento canalizzato, anche nell'interrato però solo caldo. Poi sono state modificate delle cose: è stato eliminato tutto il canalizzato e sfruttato il raffrescamento a pavimento, nell'interrato è stato messo il riscaldamento a pavimento e aggiunta la ventilazione meccanica con deumidificatore. Il tecnico a voce ha detto che forse con queste modifiche la casa è passata ad A4 però l'ha detto a voce e non calcolato.

  13. #13
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Vivi. 6+6cm di 'isolante' difficilmente portano ad un involucro super.
    Resterai al solito 40÷50 kwhm2anno. Aspettiamo i dati ovviamente.
    La 11kw non è un furto..... ma parliamo di tecnologia on-off. La proposta di kronoterm è caldeggiata dal termotecnico?
    F.


    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

  14. #14
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    anche a me sembrano troppi 11kw per 270mq in a+++ dovrebbe bastarti una macchina da 6-7, max 9kw. Starei lontano dalle on-off specialmente se sovradimensioni la pdc fai un disastro. Ti immagini nelle mezze stagioni che hai bisogno di 2-3kw e quella te ne produce magari 16 (perchè 11kw saranno a 7° fuori e non a 15)?... sta a fare on/off ogni mezz'ora. il compressore ti dura 4 anni

    specialmente se si hanno dubbi sulla correttezza dei calcoli non prendere on/off.

    io con la mia che modula fino al 30% ho problemi di on/off specialmente nelle mezze stagioni
    PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

  15. #15
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Tommy Credo che con una on/off il puffer glielo metteranno abbondante... non certo 100 litri. Ma perche fare un impianto cosi non lo capisco con le ottime pdc inveter che ci sono oggi.
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.16. Pit x acs BLR-Integra 500 lt. Impianto Fotovoltaico 6 kw Winaico. VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Fabry7501 Visualizza il messaggio
    Vivi. 6+6cm di 'isolante' difficilmente portano ad un involucro super.
    20 di mattone, 6+6 isolante e 15 mattone non è un super isolante?

    Quote Originariamente inviata da Fabry7501 Visualizza il messaggio
    La 11kw non è un furto..... ma parliamo di tecnologia on-off. La proposta di kronoterm è caldeggiata dal termotecnico?
    si, ma informandomi è una tra le migliori e a me va bene.

    Quote Originariamente inviata da tommytek Visualizza il messaggio
    Starei lontano dalle on-off specialmente se sovradimensioni la pdc fai un disastro. Ti immagini nelle mezze stagioni che hai bisogno di 2-3kw e quella te ne produce magari 16 (perchè 11kw saranno a 7° fuori e non a 15)?... sta a fare on/off ogni mezz'ora. il compressore ti dura 4 anni
    il tecnico dice che l'acqua si scalda solo quando il termostato chiama e con un termostato in ogni stanza e ventilazione meccanica la casa dovrebbe essere sempre circa costante alla stessa temperatura.

    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    Tommy Credo che con una on/off il puffer glielo metteranno abbondante... non certo 100 litri.
    300litri

  17. #17
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Vivi...non è la pdc il problema...quella di per se è buona...è il progetto che per me è rivedibile.... a te interessa poi il costo di gestione giusto?
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.16. Pit x acs BLR-Integra 500 lt. Impianto Fotovoltaico 6 kw Winaico. VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    Vivi...non è la pdc il problema...quella di per se è buona...è il progetto che per me è rivedibile.... a te interessa poi il costo di gestione giusto?
    ovvio. Cosa proporresti te?

  19. #19
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    se la casa ha bassissimo fabbisogno vuol dire che hai mandate molto basse, anche con un puffer molto grande dovendolo tenere a temperature molto basse la pdc sta accesa pochissimi minuti. Per me pdc inverter tutta la vita, che è quello che propone anche Manfre.

    Se anche fosse vero che hai scelto tra le migliori PDC del mercato se la fai funzionare in condizioni negative il risultato sarà scadente.

    Anche io pensavo che la VMC equalizzasse le temperature in casa, in realtà ci riesce ben poco a causa delle perdite di distribuzione e scambiatore.
    PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quello che diciamolo un po tutti...
    1) pdc inverter della taglia giusta con buona modulazione
    2) no puffer, quindi in diretta su radiante, occhio al passo tubi...
    3) regolazione senza termostati in ogni stanza ma tramite climatica della pdc.

    Quindi fondamentale centrare pdc sul fabbisogno reale.... gia’ dire 8 kw sarebbe giusta ma crepi l’avarizia mettiamola da 11 kw ...non va bene. Se 8 kw è giusta, 8 kw sia.
    altrimenti no radiante e tutto ad aria se ti piace con vmc ad integrazione.
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.16. Pit x acs BLR-Integra 500 lt. Impianto Fotovoltaico 6 kw Winaico. VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  21. RAD
Pagina 1 di 11 1234567891011 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Accumuli a serpentino per pompe di calore
    Da Paolo Bosco nel forum GEOTERMICO
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 11-06-2011, 07:17
  2. Accumuli solari
    Da marco54 nel forum Impianto nuovo Pdc + 2 accumuliSolare TERMICO
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 23-10-2010, 12:34
  3. Accumuli di energia non chimici
    Da nel forum ACCUMULAZIONE di ENERGIA
    Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 03-07-2010, 14:57
  4. Impianto a 3 Accumuli termici
    Da Alex1976 nel forum Impianto nuovo Pdc + 2 accumuliSolare TERMICO
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 14-02-2010, 20:55
  5. Legionella in accumuli di ACS : pericolosa ?
    Da ing.politi nel forum Impianto nuovo Pdc + 2 accumuliSolare TERMICO
    Risposte: 37
    Ultimo messaggio: 19-01-2010, 20:36

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •