templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 7 su 7

Discussione: Sostituzione vecchia caldaia con ibrido o pdc

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Sostituzione vecchia caldaia con ibrido o pdc



    Buongiorno,
    devo completare la ristrutturazione di una villetta bifamiliare( anni 70) in zona climatica E, composta da :
    app. P1 di 90 mq ( in futuro 4 persone)
    app. PT di 52 mq ( 2 persone)+ 38 mq lavanderia, taverna, CT,
    l’anno scorso ho completato il cappotto esterno con Pannello EPS 14 cm , ed insuflaggio sottotetto con fibra di cellulosa da 30 cm.
    l’intervento è stato completato con sostituzione nell’appartamento del
    PT degli infissi con vmc .
    Tutta la casa è riscaldata ed il ACS con una caldaia installata nel 1997.
    sono installati termosifoni in ghisa al primo piano ( saranno sostituiti con la nuova ristrutturazione in alu) ed in alluminio al PT
    i consumi di metano dell’ ultimo anno dopo l’intervento (compreso ACS) sono stati di 2100mc.
    nella nuova ristrutturazione ho previsto di installare un FV da 4,5 mq.
    L’obiettivo finale è quello di dimensionare un impianto di riscaldamento ed ACS con il minor impatto possibile in materia di consumi di metano o se possibile annullarlo ,
    è fattibile alimentare l’intera casa con una PDC ? Con quale potenza? Quale sarebbe la più adatta ?
    i termotecnici fino ad ora interpellati propongono sono ibridi ed in particolare Rotex, l’unico che mi ha proposto solo pdc è Viessmann.

    oggi APE dell’appartamento del P1 è 97,46 hwh /m2 anno ( senza cambio caldaia e serramenti)
    APE del PT considera sia l’appartamento che gli spazi comuni e quindi non è attendibile.

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Per ridimere il tuo dilemma serve una legge 10 o un'APE certificata (non quelle da 49.90 che trovi su Groupon). Solo conoscendo realmente il tuo fabbisogno energetico puoi veramente decidere.....con il sistema ibrido, chi te lo propone mette le mani avanti, tanto se la pdc non conviene e va in crisi hai sempre 24 kw di caldaia a metano che ti tiene al caldo.
    Quot homines tot sententiae

  3. #3
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    è praticamente impossibile consumare 2100mc con 14cm in parete e 30 in soffitto.
    per il resto ti direi di valutare di mantenere i termosifoni in ghisa se l'estetica è ok e dovrebbe essere fattibile con sola pdc

  4. #4
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    La mia è una previsione futura con la caldaia attuale ( del 1997 con rendimento 82%), la previsione è stata fatta considerando
    consumo ultimo hanno 1800 m3 ( di cui 360 m3 x cucina + ACS ; ho considerato il consumo dei mesi estivi giugno-luglio-agosto 30 m3 / mese;
    aggiunta di una seconda famiglia = consumo x ACS 360 m3 .
    dalla legge 10 si evincono 15000kwh totali di riscaldamento x la casa ( P1 + PT).
    per fare solo ACS ( x 5 persone) una pompa di calore quanto consuma?
    la mia paura è se durante i giorni più freddi -7; -10; la pdc riesce a scaldarmi la casa o rischio dì rimanere al freddo.

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    No, la certificazione e legge 10 e’ stata fatta dal progettista che ha dimensionato l’intervento di ristrutturazione energetica della casa.
    la legge 10 prevede un consumo totale xl’intero edificio per il solo riscaldamento di 15000 kWh , in aggiunta devo sostituire la caldaia ed i serramenti al P1 .
    APE dell’appartAmento del P1 e di 97 kWh/mq, con sostituzione serramenti e caldaia a condensazione il calcolo prevede di arrivare a 60 kWh/mq.
    APE il valore è più alto perché comprende la lavanderia e taverna

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    una 8-9kw reale di buon livello non ha problemi a fornire i 15000kwh/anno che ti servono. se la legge 10 considera ancora gli infissi vecchi e i rendimenti (pessimi anche per l'epoca) della caldaia attuale potresti riuscire a fare anche acqua sanitaria con la stessa macchina a patto di avere un buon e grande accumulo per acs, da verificare.

  7. #7
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ariel senza offesa io non ci ho capito molto....
    Allora la legge 10 è il calcolo a lavori terminati?
    Potresti mettere i valori (o ancor meglio i calcoli per intero) qui per capire meglio? ( Ovviamente se metti foto rimuovi i dati sensibili)
    I 60kwh/mq se tengono conto della caldaia non è il dato che devi guardare.
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  8. RAD

Discussioni simili

  1. Eliminazione gas, sostituzione vecchia caldaia, con caldaia a pellet o altro.
    Da vs1 nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 222
    Ultimo messaggio: 12-01-2017, 15:57
  2. Sostituzione vecchia caldaia
    Da sasuke40 nel forum POMPE DI CALORE Geotermiche
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 12-06-2015, 18:16
  3. Sostituzione vecchia caldaia a gasolio..
    Da c_tarta82 nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 17-11-2013, 10:22
  4. Sostituzione vecchia caldaia GPL con...?
    Da Pellenera nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 27-09-2012, 15:27
  5. Sostituzione vecchia caldaia
    Da cangaceiro nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 18-05-2010, 18:23

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •