templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  16
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 55

Discussione: Integrazione pompa di calore con caldaia a biomassa.

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Integrazione pompa di calore con caldaia a biomassa.



    Buongionro a tutti,
    ho aperto questo 3d in quanto, dopo anni di ricerca e stoccaggio della legna / pellet e pulizia della caldaia, ho pensato di installare una pompa di calore che mi sgravi, almeno in parte, al fastidiosissimo lavoro appena detto, la pompa, però, dovrà lavorare in simbiosi con la caldaia a biomassa per i mesi più freddi. Premetto che al 90 % installerò un impianto fotovoltaico da 4,5 o 6 kwp.
    Il mio attuale impianto è composto da una caldaia combinata pellet / legna - dalessandro (CLP30) - con accumulo di acqua tecnica da 1.000 L., un boiler con serpentina per il sanitario e termosifoni. La casa si trova al nor est, serramenti in legno e vetri con camera, piccolo cappotto dopo il poroton da circa 5 cm e circa 180 mq da riscaldare.
    Ci sono tre circolatori, uno per caldaia - puffer e due per la casa comandati dai cronotermostati.
    Vorrei dei consigli su come integrare al meglio i due sistemi in modo da non farmi trovare completamente a digiuno quando mi arriveranno i primi installatori.
    Grazie.

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Dubbioso però così ti togli tutto il gusto di sentirne di cotte e di crude da Mariuccio l'idraulico di turno

    A parte gli scherzi iniziamo ad analizzare la situazione e servirebbe:
    Consumi attuali di legna / pellet
    Il poroton è da 30cm?
    Il tetto è isolato in qualche modo?
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max.c Visualizza il messaggio
    Dubbioso però così ti togli tutto il gusto di sentirne di cotte e di crude da Mariuccio l'idraulico di turno

    A parte gli scherzi iniziamo ad analizzare la situazione e servirebbe:
    Consumi attuali di legna / pellet
    Il poroton è da 30cm?
    Il tetto è isolato in qualche modo?
    allora, il consumo di legna è circa 50 qli più 200 sacchi di pellet, il poroton è 30 o 25 e il tetto ha la stessa coibentazione delle pareti(cappotto di circa 5 cm).
    Quello che, però,voglio sottolinerare è che non lo faccio esclusamente per puro risparmio, ovviamente l'intento è anche quello, ma per togliermi dalle scatole tutto il lavoro che la legna e il pellet si portano dietro e credetemi che a lungo andare logora.

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ti capisco molto bene sul fatto del lavoro legna pellet.
    Passare a pdc è una liberazione!
    I termosifoni sono in alluminio o ghisa? Hai mai contato gli elementi e l'altezza?
    L'impianto è con collettori?
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    I termosifoni sono quasi tutti in alluminio tranne due, in soggiorno, che sono in acciaio, Non ho mai conteggiato gli elementi ma credo siano idonei a lavorare con pdc, nel caso potrei anche intervenire aumentandone alcuni o installando una parete radiante, l'impianto è a collettori.
    Quello che invece temo è affidarmi a qualche installatore che impianti con pdc e caldaia da far lavorare assieme, non li ha mai visti. In un primo approccio mi hanno ipotizzato una pdc da 15 kw, secondo voi quali sono le marche con il miglior rapporto qualità prezzo o, comunque, affidabili? Come si potrebbero integrare al meglio le due caldaie?

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    se hai termosifoni di dimensioni adatte (o appunto è possibile aumentarli) con una 12kw puoi dismettere legna e pellet.
    sarebbe da capire qual'è la tua intenzione riguardo legna/pellet e di conseguenza fare calcoli più precisi se vale la pene tenere entrambi i generatori o no

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da francy.1095 Visualizza il messaggio
    se hai termosifoni di dimensioni adatte (o appunto è possibile aumentarli) con una 12kw puoi dismettere legna e pellet.
    sarebbe da capire qual'è la tua intenzione riguardo legna/pellet e di conseguenza fare calcoli più precisi se vale la pene tenere entrambi i generatori o no
    La mia intenzione è quella di lavorare e spendere meno, ovviamente nel limite del possibile. La caldaia ha esattamente 10 anni ed è tenuta come un gioiello per cui sarebbe un peccato eliminarla, tutt'al più potrei lasciarla ferma o usarla 1 mese e mezzo quando le condizioni climatiche / sole non sono ideali per il funzionamento del fotovoltaico e della pdc. Da considerare che, fotovoltaico a parte, la pdc, avendo un impianto funzionante e non da sostituire, sarebbe un costo extra che ha senso solo se visto in un'ottica di integrazione con il fotovoltaico e con lo sgravamento del lavoro.

  8. #8
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    il tetto è coibentato in falda? hai un sottotetto accessibile?
    discorso pdc, se tieni la caldaia ti basta una 9kw tipo lg therma v r32.
    però nel caso in cui dovesse rompersi la caldaia o vorrai smettere del tutto di usare legna/pellet è possibile che la pdc da sola non sia sufficiente.
    il "problema" è però capire come integrare i due generatori.
    adesso hai 1000lt solo per riscaldamento + quanti litri per acqua sanitaria?

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da francy.1095 Visualizza il messaggio
    il tetto è coibentato in falda? hai un sottotetto accessibile?
    discorso pdc, se tieni la caldaia ti basta una 9kw tipo lg therma v r32.
    però nel caso in cui dovesse rompersi la caldaia o vorrai smettere del tutto di usare legna/pellet è possibile che la pdc da sola non sia sufficiente.
    il "problema" è però capire come integrare i due generatori.
    adesso hai 1000lt solo per riscaldamento + quanti litri per acqua sanitaria?
    Il tetto è coibentato come le pareti e ho una parte del sottotetto accessibile. Credo che la scelta della pdc dovrei farla in modo da poter, eventualmente un domani, dismettere la caldaia a pellet / legna, per cui credo almeno una 15kw.
    Si ho un puffer da 1000Lt di acqua tecnica per il riscaldamento e un boiler da 200 per il sanitario con serpentina e sono collegati in serie.

  10. #10
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    50ql legna ->21.500kwh, considerando un rendimento del 85% ->18000kwh
    200 sacchi pellet ->16.000kwh rendimento 85% -> 13500kwh
    in tutto sono 31500kwh, fattibili con una buona 14-15kw reali.
    i problemi sono però: le dimensioni dei termosifoni da verificare, quel bollitore per acqua sanitaria non va bene per la pdc, potrei avere sovrastimato i consumi (non essendo dichiarato il rendimento del generatore e dipendendo dal grado di umidità della legna), non è banale far convivere i due generatori

  11. #11
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    probabilmente ho scritto una stupidaggine ma il boiler in realtà è un accumulo da 200 L. riscaldato con serpentina. La mia idea era di utilizzare al massimo la pcd quando il fv produce integrando, posso anche regolare la partenza della pompa del circuito caldaia / puffer a una certa temperatura, quando la produzione è scarsa o la temperatura esterna è molto bassa. Un problema non indifferente che mi sono trovato è individuare la marca di pcd, visto che ogni rappresentate decanta la sua come il meglio del meglio. Per ora mi sono avvicinato (sono in attesa dei preventivi) alle kronoterm, clivet, buderus, carrier, panasonic e wieessman.
    Ciao

  12. #12
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Condivido che la pdc e fotovoltaico non è solo per risparmiarema anche per faticare di meno.
    Non ti preoccupare di impazzire a sfruttare l'autoconsumo perché comunque poi avrai il rimborso dal GSE.
    Di tutte quelle che hai nominato io andrei solo con la Panasonic....
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  13. #13
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    l'accumulo da 200lt che usi ora ha una serpentina per biomassa, quindi al massimo 1mq, se vuoi controlla. quelli per pdc hanno serpentine maggiorate, minimo 2mq, meglio se 3 o più, oltre ad essere spesso più grandi come litri (tipo 300lt) visto che la pdc è più lenta a fare acs.
    adesso quindi produci anche acqua sanitaria a biomassa, sai quanta legna/pellet usi nel periodo estivo?
    la casa quanti piani ha? quanti mq saranno accessibili del sottotetto? di che anno sono le finestre?
    discorso marche:
    carrier non va bene per te,
    buderus (bosch) ok la serie compress 6000 ma è piuttosto cara (la serie 300 non guardarla)
    viessaman: non abbiamo grandi info, ma ti direi di valutare solo al serie nuova 200e qualcosa. (la serie 100 lasciala perdere)
    clivet non so
    panasonic: ok, ma ha 3 serie e devi scegliere in base alla temperature dei termosifoni
    kronoterm: immagino siano molto care, le on/off vanno bene ma autoconsumi poco, le inverter sono appena uscite quindi bo

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    allora, per quanto riguarda l'accumulo sanitario immagino tu abbia ragione perchè è stato installato assieme alla caldaia, cercherò i dati in base al modello ma so per certo che è possibile aggiungere uno scambiatore. Per l'estate ho creato un bypass i modo da escludere il puffer e riscaldare solo il sanitario con un consumo di circa 4 / 5 sacchi di pellet al mese.
    La casa ha 3 piani e le finestre sono del 1995 ma non capisco la domanda del sottotetto. L'ultimo piano è mansardato ma abitabile e in più ho una parte di vero sottotetto non riscaldato.
    Mi è stato consigliato anche di installarne due al posto di una, che effetto avrebbe sui consumi ? se inizialmente ne installassi una da 6 kw e, eventualmente l'anno prossimo, una seconda, avrei dei benefici o sarebbe meglio averne una subito da 12?

  15. #15
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    dubito che anche aggiungendo un secondo scambiatore riesci a riutilizzare il bollitore. forse collegando in serie i due scambiatori ma è da vedere e comunque non sarebbe ottimale.
    installarne due non comporta svantaggi in termini di consumi, il problema però è sempre il solito, cioè come gestirle. devi trovare un installatore davvero capace per fare un sistema che funzioni bene in modo efficiente. e non sembra facile.
    questione sottotetto: se aveva una superficie interessante ti avrei detto di isolarlo ulteriormente, ma mi pare di capire che si tratta di pochi metri, quindi poco importanti.

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    per quanto riguarda l'accumulo vedrò cosa fare ma in ogni caso secondo voi sarebbe possibile metterne uno con la serpentina per l'acqua sanitaria in modo da avere, nei due accumuli, solo acqua tecnica?

  17. #17
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dubbioso Visualizza il messaggio
    per quanto riguarda l'accumulo vedrò cosa fare ma in ogni caso secondo voi sarebbe possibile metterne uno con la serpentina per l'acqua sanitaria in modo da avere, nei due accumuli, solo acqua tecnica?
    In che senso? Vorresti trasformare l'attuale 200 litri in puffer di acqua tecnica e mettere un pit separato?
    Se metterai pdc NON ti serve nessun accumulo vai diretto sull'impianto dei termosifoni.

    Comunque con i tuoi consumi e se vuoi pensare un domani di diventare autonomo io metterei da subito una pdc dimensionata correttamente.
    Se parlassimo delle Ariston Nimbus puoi andare direttamente sulla 16kW poichè riesce a modulare al minimo come la 12kW ma avresti più potenza disponibile in caso di necessità, per le altre marche vediamo cosa dicono gli altri che le conoscono.
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Come ho detto all'inizio non volendo dismettere l'attuale caldaia a biomassa in quanto funziona ancora egregiamente e mi potrebbe aiutare nei periodi di freddo intenso e poco sole, l'accumulo da 1.000L deve restare, almeno per ora. Considerando che mi avete detto che il mio boiler sanitario non va bene per una pdc, stavo pensando se era possibile in qualche modo intervenire o se, invece, dovrò per forza sostituirlo e anche su questo argomento ne ho lette tante: prezzi troppo alti per un boiler da pdc, ..... è meglio un pit che un boiler etc.
    Ho visto che è possibile trovare una LG Therma R32 da 12 Kw a circa 3.800 che ne dite come modello e prezzo?
    Stavo anche guardando la Ariston Nimbus pocket 70M ma ho visto che è una 7,4 Kw, non sarà troppo piccola o potrebbe andar bene per il 90% del periodo invernale?.

  19. #19
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ricordati che la pdc lavorerà in diretta sull'impianto di riscaldamento senza puffer.
    Anche io concordo che è meglio un pit che un boiler con serpentina anche se maggiorata.

    Discorso pdc la 70m è una 11kw e non una 7kw. Ho visto alcuni scaldare con una 70m 180mq di casa non coibentati sia in pianura padana che nelle montagne Abruzzesi.
    Per te potrebbe anche andar bene visto che hai un minimo di isolamento e otterresti la massima modulazione perché secondo me la LG 12kw non scende sotto gli 800/900watt di assorbimento.
    Questo però è da verificare ancora nessuno ha questi dati
    Invece una 70M arriva a 500watt e per te che devi fare integrazione sarebbe ottima.
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  20. #20
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max.c Visualizza il messaggio
    Ricordati che la pdc lavorerà in diretta sull'impianto di riscaldamento senza puffer.
    Anche io concordo che è meglio un pit che un boiler con serpentina anche se maggiorata.

    Discorso pdc la 70m è una 11kw e non una 7kw. Ho visto alcuni scaldare con una 70m 180mq di casa non coibentati sia in pianura padana che nelle montagne Abruzzesi.
    Per te potrebbe anche andar bene visto che hai un minimo di isolamento e otterresti la massima modulazione perché secondo me la LG 12kw non scende sotto gli 800/900watt di assorbimento.
    Questo però è da verificare ancora nessuno ha questi dati
    Invece una 70M arriva a 500watt e per te che devi fare integrazione sarebbe ottima.
    Ho chiesto direttamente alla Ariston e mi hanno detto che la 70 è una 7Kw, la 90 una 9 e così via.

  21. RAD
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 23-04-2018, 06:40
  2. Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 31-01-2014, 07:28
  3. impianto termico caldaia a biomassa legna/pellet e pompa di calore
    Da Bruno1970 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 17-09-2013, 19:17
  4. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 17-09-2013, 12:44
  5. Pompa di calore ad integrazione della caldaia
    Da R1ccardo nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 05-05-2008, 09:51

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •